37 attivisti, consiglieri ed ex consiglieri del M5S dell’Emilia Romagna annunciano la fuoriuscita dal Movimento

(ANSA) – ROMA, 28 AGO – In tutto 37 tra attivisti, consiglieri ed ex consiglieri M5S dell’Emilia-Romagna annunciano la loro fuoriuscita dal M5S. Lo scrivono in una dichiarazione congiunta in cui ricordano anche l’iniziativa del10 agosto, “MovExit”, l’uscita in contemporanea di un nutrito gruppo di attivisti ed eletti locali.

Tra i nuovi fuoriusciti i sono 5 consiglieri comunali in carica, 6 ex consiglieri comunali e 26 attivisti delle provincie di Bologna, Ferrara, Forlì, Parma, Piacenza e Reggio Emilia fra cui Simone Benini, già candidato Presidente della Regione nel 2020 e consigliere a Forlì, i consiglieri in corso di mandato Rossana Cepi e Luca Rossi di Rubiera (RE), Mauro Pernarella di Correggio (RE), Elena Rossini di Fiorenzuola d’Arda (PC) e Marco Signori di Bagnolo in Piano (RE); gli ex consiglieri Elena Piancastelli di Imola (BO), Manuela Bertani e Marco Bertani di Correggio (RE), Francesca Giusti di Bagnolo in Piano (RE), Daniele Vergini di Forlì; Daniele Ghirarduzzi, già candidato Sindaco a Parma.

E in attesa di prossime “diverse altre uscite, procrastinate, le più, per ragioni meramente tecniche” si segnala che nelle province di Reggio Emilia, Piacenza, Parma e Ferrara già si era costituito il 7 luglio scorso il Comitato Interprovinciale Alternativa Emilia, partecipato da attivisti e consiglieri, che “pur nella propria autonomia, fa essenziale riferimento alla componente parlamentare de L’Alternativa c’è, costituitasi dopo l’esclusione dai gruppi M5S di numerosi deputati e senatori che non avevano votato la fiducia a Draghi e alla quale stanno dando la propria adesione consiglieri comunali e regionali ex M5S in tutta Italia nonché tanti attivisti e cittadini”.

A tale comitato appartengono, fra l’altro, i consiglieri comunali di Bagnolo in Piano, Correggio, Fiorenzuola d’Arda e Rubiera che con oggi definitivamente abbandonano il M5S “nella prospettiva di concorrere a costituire un nuovo soggetto politico, che possa contare su una delegazione parlamentare e su una diffusa presenza sui territori, per colmare il vuoto apertosi dopo il decesso politico del fu M5S”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

17 replies

  1. Vincenzo:Manca la credibilità…Non so se era un opzione.Ma avete tappato su tutto.Tocca ricominciare.La bestemmia è Obbligo.La politica con la P maiuscola e altra cosa.Non siete “attrezzati”.Mal vi colga senza rimpianti.Le aspettative erano ben diverse.

    Piace a 1 persona

  2. Continuando a dire che viviamo in modi “sbagliati” è sbagliato. Sarà ora che si inizi a dire che “viviamo” come si può…A parte i “fenomeni” telegenici.

    "Mi piace"

  3. Se non hai la maggioranza devi allearti per forza con qualcuno per governare. E se quel qualcuno è il partito che hai sempre contrastato, non ti rimane che concordare un programma di legislatura che contenga i tuoi programmi elettorali. Mantenendo le dovute distanze da indagati e condannati politici. Se, strada facendo, perdi per strada pezzi dei tuoi eletti, poco male; se gli alleati ti sparano addosso insieme a quelli dell’opposizione è perché gli si sta impedendo di fare leggi porcate (tipo eliminare la prescrizione: chiedere ad esempio ai parenti delle 32 vittime di Viareggio cosa stanno passando). L’importante è rimanere a controllare che i ladri, i corrotti e i mafiosi non si facciano fare le leggi pro domo loro… e nel frattempo sperare in una crescita di consapevolezza degli elettori, che si sono bevuti i racconti di politici e giornalisti collusi, che la minorenne maggiorata Ruby rubacuori era la burrosa nipotina di Mubarak..

    "Mi piace"

    • Perfettamente d’accordo!! Vallo a far capire però!! C’è ancora chi non ce la fa e non ce la farà mai!! E sì che è talmente semplice, forse troppo!!

      Piace a 1 persona

    • Se non hai la maggioranza te ne stai all’opposizione, e lasci che il Partito Unico si castri da solo davanti a tutti gli italiani, i quali potranno assumere certe consapevolezze solo sulla propria pelle…
      Per la Questione Morale c’è gente che è morta in questo Paese, perché se la memoria ha un valore, con la mafia, il malaffare, la Finanza predatoria, il Sistema non si tratta, punto.
      Altrimenti, si merita di scomparire, come peraltro sta già succedendo.

      "Mi piace"

      • @ Franki
        Frankie ! Non conosci abbastanza bene gli italiani o fingi di non conoscerli: la maggioranza del 51% il Mov5S non c’è l’avra’ mai in Italia Metà degli italiani sono benestanti ! ( professionisti- piccoli imprenditori- artigiani – negozianti – ereditieri padroni di case- operai semplici ma che evadono il fisco o lavorano in nero, commercianti – casalinghe e operai di bassa leva, oche imboccate da tali show TV , giornali e media padronali che non informano o disiinformano ,etc) per cui è sempre all’opposizione a guardare quelli che invece governano, fanno e votano leggi pro domo loro! E Tu a fare che ? Il birillo di turno !
        Dici : ” per la questione morale c’ è gente che è morta in questo paese …..” È vero ! Ma quanti sarebbero, secondo Te, gli italiani disposti o disponibili a tanto ? Direi, un po’ pochini ! Allora ecco perché dico che non conosci bene gli italiani : bestemmio ? Piu realista del Re ? Purtroppo si, ma io la penso così ! Un saluto!

        "Mi piace"

      • @ Danilo
        Lascia governare e radere al suolo questo Paese per 5 anni Giorgia, Silvio, Matteo&Matteo, e vediamo se il 51% di italiani continuerà e essere benestante ecc ecc, o inizierà finalmente ad aprire gli occhi.

        Di Maio fece il capolavoro politico della sua vita, quando rifiutò anche di stringere la mano a B., poi come tutti gli altri si è svenduto.
        Tu sei disposto a trattare con un corruttore di giudici, evasore fiscale e finanziatore dei mafiosi che non ha fatto neanche un giorno di galera e che in altri Paesi sarebbe alla macchia? Con uno che vuole lavare con il fuoco mezza Italia e gettare in mare i profughi di guerre che ha votato anche lui?? Con la nipotina coatta ed ignorante di regimi indicibili? Con uno sfaccendato che è sempre stato mantenuto da noi e si accanisce sul RdC? Ed a fare il loro utile idiota fino all’irrilevanza (accetto scommesse), perché questo è il loro vero obbiettivo e il naturale finale della vostra linea politica?!?
        Auguri a te, ma io grazie, anche no.

        L’intransigenza ci ha portato al 33% e ad un passo da una svolta epocale per questo Paese (se non ci fosse stata la legge elettorale porcata), la schiena curva, la droga delle poltrone e la perdita di credibilità porterà allo zero virgola, come già si inizia a vedere.
        E quando si parlerà di terzo mandato, scatteranno le comiche finali.

        "Mi piace"

    • Tutto perfettamente esatto!
      Grazie per aver interpretato il mio pensiero di sempre.
      Pare facile ottenere i massimi risultati quando hai tutti contro, quando le lobby, vecchi partiti, media e mafia ti ammazzano e contrastano tutti i giorni. Ma, nonostante tutto questo, il M5s è riuscito nel suo intento: aprire il parlamento come una scatoletta di tonno!
      Il moVimento ha destabilizzato il sistema, ha disorientato le vecchie forze politiche, ha sconquassato gli equilibri, è il cane da guardia del parlamento. Questo è un enorme risultato. Ora, noi cittadini, sappiamo cosa succede e come succedono gli avvenimenti in quel luogo occulto.
      In 10 anni si son raggiunti risultati inimmaginabili.
      Chi vuole risultati spicci e subitanei non ha capito nulla, nn ha capito contro cosa si combatte, non ha capito che la piovra è talmente estesa che non sarà semplice decapitarne la testa.
      E, quelli che lasciano il M5s, son prevalentemente al secondo mandato. Spero facciano liste e politiche parallele, a sostegno e collaborazione con M5s.
      Gli altri partiti si contendono i fuori usciti perchè sperano di togliere risorse al MoVimento, il loro nemico più pericoloso.
      Grazie ancora per il tuo pensiero
      Angela

      "Mi piace"

  4. In Emilia Romagna senza la benedizione di PD (nel nostro caso Renziani) + Vaticano nulla salus. Il potere sta lì e pervade tutto.
    Da sempre.

    "Mi piace"