Alessandro Di Battista: “E Confindustria festeggia”

(Alessandro Di Battista) – Mesi fa quando presi la sola decisione conforme alla mia etica, ovvero lasciare un movimento diventato parte integrante (tra l’altro la parte che conta meno) dell’establishment, dissi che la storiella del “controllare dall’interno” fosse una minchiata propagata da chi moriva dalla voglia di continuare a fare il ministro come se la qualità della propria vita dipendesse dalla “forma” e non dalla sostanza. Dissi inoltre che sarebbe stato il governo di Confindustria. Quando non si ha la carta intestata ministeriale davanti agli occhi la vista è migliore. Infatti in pochi mesi questo governo ha violentato la democrazia parlamentare come mai prima nel silenzio dei Presidenti di Camera e Senato, ha ossequiato Confindustria con lo stop al blocco dei licenziamenti, ha approvato una oscena legge salva-ladri che resterà un’onta sulla storia politica di chi ha votato sì, ha sospeso il cashback (utile o inutile era una misura della quale si è vantato il Movimento), ha approvato un decreto semplificazioni che grida vendetta e che rende la famigerata “transizione ecologica” una parola ancora più ridicola e che andrebbe bannata dai vocabolari dei politici attuali, ha condotto una campagna vaccinale con mille ipocrisie e ora, dopo aver messo in sicurezza il culo di innumerevoli malfattori italiani, si appresta ad accelerare sulle grandi opere inutili tra cui il Ponte sullo stretto. Il tutto in un Paese che cade a pezzi, con ponti che si sbriciolano, con interi territori che vanno a fuoco (per interessi immobiliari mica per auto-combustione) senza che vi siano Canadair minimamente sufficienti, con aree da bonificare che producono tumori che uccidono come non mai. E, ciliegina sulla torta, hanno svuotato il decreto dignità. Si chiama restaurazione, sembra di essere tornati nel 1995 solo che allora vi era più indignazione!

25 replies

  1. Non vedo come non darti ragione, ma qui vedo solo un paese completamente diviso e nel caos più completo. Chi ha sane idee e coraggio se ne va all’estero. Chi resta e resiste rischia di grosso.

    "Mi piace"

  2. Quelli che votano si x giuseppi presidente del fu mv5* sono la solita melma che ha votato si al governo draghi,
    Che si godano questo amplesso contro natura.

    "Mi piace"

    • Non può finire così tutti quelli che hanno votato il M5Stelle originale con le sue regole diverse da tutti i partiti,ora non potranno certo votare il partito di Conte che verrà eletto essendo candidato unico con regole scritte da chi pare non sia ancora iscritto

      "Mi piace"

      • @Antonio D. M
        Ma siamo proprio sicuri che queste votazioni, a partire dall’adesione al governo draghi siano trasparenti?
        Io ho qualche dubbio,
        Possibile che gli iscritti abbiano delle fette di salame al posto degli occhi?

        "Mi piace"

      • Votare si a giuseppi vuol dire portare il mv5 * nei tentacoli avvelenati del pd-l incistandolo con delinguenti, mazzettari, mafiosi e traditori, e avrà come unico risultato l’aumento delle astensioni e la fuga verso altri partiti,
        Gli unici contenti sono la feccia pidiota infiltrata nel ex mv5*

        "Mi piace"

    • Attualmente il futuro del Movimento è obbligato e l’ha capito a sue spese anche Grillo. Votare No al nuovo statuto e a Conte, non lo avrebbe riportato in vita ma, al contrario, avrebbe lasciato un vuoto e campo libero a Salvini-Meloni.
      Un nuovo M5S, che puoi chiamare come ti pare, sarà invece necessario, ma dovrà nascere di nuovo dal basso e ripercorrere, magari anche più velocemente visto che la strada è stata già tracciata, i percorsi del primo evitando però di commettere gli stessi errori. Questa è la via (cit. The Mandalorian) XD

      "Mi piace"

  3. Confindustria più che una festa avrà organizzato un sabba.

    Titolo del sabba: IMPROCEDIBILITA’!

    Ospite d’onore la cartarpia.
    Conduce draghi in qualità di prestanome dei veri conduttori, occulti.

    Dress code: il cappuccio (va bene anche quello del ku klux klan) e il grembiule (anche da macellaio, se macchiato di sangue).

    Verranno serviti su vassoi d’oro, rosolati, i cittadini, il M5S, la magistratura, la democrazia….

    "Mi piace"

  4. Una valanga di si al cambio statuto ieri, e oggi, probabilmente, lo stesso avverrà per la votazione a presidente di Giuseppe Conte. Un disastro con la soddisfazione di Di Maio e di tutti i poteri forti che finalmente potranno dormire tranquilli e sereni. Gli italiani dei ceti medio basso un po di meno. Della serie c’eravamo tanto amati ma poi è finita con un grande tradimento.

    Piace a 2 people

  5. Voi avete saputo fare di meglio? Cosa avete fatto, fatto non detto. Ho votato contro Draghi e in pratica contro Grillo, ora a favore dello statuto, non c’è mica tanto altro oppure Voi avete fatto altro. Aggiungo voterò a favore dell’Avv. Conte Giuseppe, che merita rispetto non sberleffi infantili tipo giuseppi.

    Piace a 4 people

    • Luigi non ti curar del propalatore di sberleffi. È una capra ignorante che non conosce altro modo per esprimersi, oltre che un leghista della prima ora e ovviamente un fallito che al prof. avv. Giuseppe Conte invidia la tenacia e il successo. La classe non gliela invidia, ma solo perché non la riconosce.

      Piace a 2 people

    • Avv, giuseppi, un pdiota che difende il governo draghi e si è alleato al pd-l
      Tientelo ben stretto e che non ti scappi,

      "Mi piace"

      • A me sembra che l’alleanza con il PD-L ed il Draghi grillino li abbia imposti l’Elevato-con-il-sedere-degli-altri, che ha tradito 11 milioni di cristi per salvare quel Barabba del figlio… a questo punto in mancanza di meglio meglio Giuseppi, che è il primo Italiano che si sia fatto rispettare in Europa da settant’anni a questa parte

        Piace a 1 persona

  6. (La Stampa)

    Domenica d’agosto in Parlamento: “Votiamo in fretta poi tutti al mare”… La Camera vuota a metà vota la Riforma Cartabia ma guarda le Olimpiadi. In tanti scelgono il mare. 41 grillini non si presentano, il leader li striglia. Il vice-capogruppo M5S Riccardo Ricciardi esce infuriato in cortile: “Possibile che la Rai, nel 2021, non faccia vedere le Olimpiadi in streaming?”. Il collega Valente mostra il cellulare: “Telefonata? No, sto vedendo la diretta su Eurosport”

    "Mi piace"

  7. Vabbè, ma per fortuna ora arriva lui e in quindici giorni blocca il ponte, in quindici ripristina il “fine processo mai” di DJ Fofò, in altro quindici mi fa ricrescere i capelli, e poi riparte per l’America Latina.

    Non è già riuscito a bloccare il TAP in quindici giorni e la TAV in altro quindici?

    "Mi piace"

    • E per somma botta di culo, l’italia dello sport va bene come non è mai andata dal dopoguerra, così questi invertebrati possono sollazzarsi -come del resto la popolazione- con le medagliette e le medaglione dei nostri ‘eroi’ ben pagati e prezzolati (corpi sportivi di stato, per quelli i soldi non mancano mai, altro che ‘reddito di cittadinanza’).

      Questi 2 mesi di ami di distrazione di massa del micidiale combinato disposto europei+olimpiadi sono andati ben oltre le aspettative di Dragula e soci, e gli italiani inermi e stupidi collusi con questa trappola mentale.

      Piace a 2 people

    • La democrazia diretta del M5S è bella che morta. Bisognerà formare un nuovo movimento e Dibba potrebbe essere un ottimo punto di partenza, ma non c’è tempo da perdere.

      "Mi piace"

  8. ”una minchiata propagata da chi moriva dalla voglia di continuare a fare il ministro come se la qualità della propria vita dipendesse dalla “forma” e non dalla sostanza ”

    Uno CIAONE dal Dibba all’ex amicissimo DiMa, evidentemente.

    Piace a 1 persona