Che altro devono fare i due Matteo perché si smetta di prenderli sul serio?

Estratto dell’editoriale di Marco Travaglio sul Il Fatto Quotidiano del 0//07/2021 dal titolo “Zig-Zag-Zan”  – Fra i misteri gaudiosi del nostro tempo, uno svetta su tutti: che altro devono fare i due Matteo perché si smetta di prenderli sul serio? Gli elettori, coi loro tempi, sono quasi guariti: il Cazzaro Verde due anni fa era al 40% e ora è sotto il 20 e l’Innominabile sette anni fa era al 40% e ora è al 2 (soglia minima sotto cui è difficile scendere anche volendo, a causa degli effetti indesiderati della legge Basaglia). Ma il problema non sono gli elettori: sono i politici e i giornali che sanno tutto dei due Matteo, ma devono fingere di trattarli come politici normali per consentirne l’uso da parte dei padroni. E continuano a giudicarli con i criteri della logica e della politica anche se sono estranei all’una e all’altra. […] Prendete la legge Zan. Il Matteo maior, omofobo ma non quanto il suo partito, non la vuole: e, fin qui, nulla di strano. Il Matteo minor, notoriamente refrattario a qualsiasi valore non monetizzabile (per 80mila dollari fa pure la cheerleader del Rinascimento Saudita), finge di volere il dl Zan, che il suo partitucolo ha contribuito a scrivere e ad approvare alla Camera. […]

17 replies

  1. Sappiamo esclusivamente quello che i giornalisti ci dicono. Quindi a “prendere sul serio” i due Matteo non siamo noi comuni cittadini, che non li abbiamo mai visti nè conosciuti, ma i giornalisti che ce ne magnificano o sputtanano ogni respiro esclusivamente per motivi ideologici (leggi, alla fine…pecunia: tutto si riduce lì).
    Non mi risulta che fino a pochi decenni fa si riempissero i giornali con l’ ultima caz…a di La Malfa o di Longo. I nostri due Fenomeni lo sanno e ci stanno. Comunione di interessi.

    "Mi piace"

  2. Zig-Zag-ZanA- MARCO TRAVAGLIO- IFQ-7 luglio 2021.

    Fra i misteri gaudiosi del nostro tempo, uno svetta su tutti: che altro devono fare i due Matteo perché si smetta di prenderli sul serio?
    Gli elettori, coi loro tempi, sono quasi guariti: il Cazzaro Verde 2 anni fa era al 40% e ora è sotto il 20 e l’Innominabile 7 anni fa era al 40% e ora è al 2 (soglia minima sotto cui è difficile scendere anche volendo, a causa degli effetti indesiderati della legge Basaglia).
    Ma il problema non sono gli elettori: sono i politici e i giornali che sanno tutto dei due Matteo, ma devono fingere di trattarli come politici normali per consentirne l’uso da parte dei padroni. E continuano a giudicarli con i criteri della logica e della politica anche se sono estranei all’una e all’altra.
    Prendete la legge Zan. Il Matteo maior, omofobo ma non quanto il suo partito, non la vuole: e, fin qui, nulla di strano.
    Il Matteo minor, notoriamente refrattario a qualsiasi valore non monetizzabile (per 80mila dollari fa pure la cheerleader del Rinascimento Saudita), finge di volere il dl Zan, che il suo partitucolo ha contribuito a scrivere e ad approvare alla Camera.
    Siccome però è da tempo passato a destra, ma non osa dirlo perché lì ci sono ancor meno elettori che a sinistra disposti a votarlo, tresca con Salvini per affossare la legge. E si serve dei soliti scudi umani, tipo Scalfarotto (è gay, quindi vale doppio), per stravolgerla a 7 giorni dal voto.
    Così, sia che venga bocciata sia che passi stravolta, perde il centrosinistra e vince Salvini (e lui magari fa un altro libercolo per dire che ha vinto lui). Ma, non potendolo confessare, finge di difenderla: “In Senato così com’è non ha i voti: per approvarla bisogna emendarla”. Già, ma se in Senato non ha i voti è solo perché lui ha deciso di far mancare i suoi (anzi quelli dei 18 eletti nel Pd che han voltato gabbana passando a Iv).
    L’alibi ricorda quello dell’Anonima Sequestri che rapisce un bambino e poi fa sapere ai genitori che, senza riscatto, il piccolo potrebbe non sopravvivere.
    Ma, come diceva Petrolini al disturbatore in piccionaia, “io non ce l’ho con te: ce l’ho col tuo vicino che non t’ha ancora buttato di sotto”.
    Il Pd continua a riunirsi con Iv. E da mesi Repubblica ci fa due palle così sul dl Zan e ora, nell’editoriale di Stefano Folli, confessa che non gliene frega nulla: ciò che conta davvero è l’Innominabile, guai se il Pd lo “tiene fuori dalla porta”; urge un “compromesso” con Salvini per evitare “massimalismi” e scongiurare “un rafforzamento del rapporto Pd-M5S”, che va superato in vista di “nuovi scenari”.
    Tipo una “contaminazione” col “centrodestra con cui peraltro si governa insieme”, cioè una gaia fusione Lega-FI-Pd-Iv. Il tutto sulla prima di Repubblica, unico caso al mondo di giornale di centrodestra letto da gente di centrosinistra che non se n’è ancora accorta.

    Piace a 1 persona

  3. Si, ok, il dl Zan è una legge di civiltà, sono d’accordo al 100%. A me però sembra l’ennesima arma di distrazione di massa. Il dl Zan, se approvato, produrrà forse un paio di condannati l’anno, sono ben altri le leggi che possono cambiare (in meglio o in peggio) le vite di tutti, anche delle prossime generazioni, ma quelle le lasciamo fare ai ladri/corrotti/corruttori nel silenzio generale. Spiace che anche Travaglio non trovi di meglio da scrivere.

    Piace a 3 people

  4. Mi viene da fare un parallelismo maligno tra l’Italia di ieri e renzi: la nazionale ha vinto, o meglio, non ha perso (i rigori sono una lotteria), pur subendo il 70% di possesso palla degli iberici. Lui, renzi, col misero 2% e la pattuglia di voltagabbana riesce a mettere nel sacco il resto e a menare per il naso parlamento e paese. È merito suo o demerito della maggioranza che non riesce a essere decisiva e affondare il colpo quando dovrebbe? È opinione diffusa ritenere che renzi stia inciuciando con il CDX per la elezione del PdR. Può essere, ma penso si tratti di un obiettivo secondario e a rimorchio del principale: logorare letta affinché subentri bonaccini, un cambio che assicurerebbe la permanenza di “base riformista” dentro al PD in previsione di elezioni anticipate (letta eliminerebbe completamente dalle liste i renziani).
    Il tutto mentre il m5* si scanna nelle assemblee di condominio.
    I migliori alleati di renzi sono i suoi avversari.

    Piace a 1 persona

  5. Stamattina ho sentito dire che la vittoria dell’Italia e uno dei tanti benefici effetti del governo Draghi…
    Se perderà la finale sarà colpa della Raggi?
    Siamo …oltre… Non c’è da stupirsi più di o alcunché.

    Piace a 2 people

    • Anch’io, l’altro giorno, ho sentito nominare questo governo, mentre si incensava la nazionale. Era parte della nemesi contro quest’anno di sofferenze…
      Peccato non ricordare bene le parole… ero allibita e sconcertata: ho rimosso.

      "Mi piace"

  6. “Ma il problema non sono gli elettori: …”
    Sicuro? Capisco che tv e giornali provano a farci il lavaggio del cervello, ma dovrebbe funzionare solo su quelli arruginiti e vuoti perché, se davvero si prova ad usarlo, non puoi non accorgerti di quanto siano stronzi i due Matteo.

    Piace a 1 persona

    • Non mi pare ci siano ormai più alternative: se voti a “sinistra” ( M5S compresi) ti becchi i Renziani, di nome o di fatto.
      Se voti a destra ti becchi Salvini e Berlusconi.
      Non c’è scampo. Ormai è chiaro anche ai sassi.

      "Mi piace"

    • Ieri sul FQ c’era un’intervista ad Erri de Luca: secondo lui i sondaggi non li stanno ben intercettando, e al prossimo giro gli elettori ci sorprenderanno.
      Auguri a noi!

      Piace a 1 persona

  7. Certamente non sfugge che Renzi ha lasciato il grosso dei suoi nel PD, nelle regioni,.nei comuni.
    Quindi votando “sinistra’ ci becchiamo Marcucci, Guerini, Malpezzi,… E pure Italia Viva in toto se decide di “rimanere a sinistra”.
    Non mi pare che il voto, considerate le alleanze, risolverà granché. Anche perché sarà oculatamente eletto il prossimo PdR.

    "Mi piace"

  8. Trovo inaudito che il dott.Travaglio, uno dei pochi se non l’unico, che ci informa delle nefandezze che la politica
    propone,continui ad essere spesso contestato.
    Invece di occuparci e preoccuparci delle infamità ripetute di certi personaggi politici ci preoccupiamo contestando chi ci informa puntualmente delle stesse?

    Piace a 1 persona

  9. il dl Zan, la cittadinanza a Zaki, la legge sull’eutanasia, le marachelle di renzi, le smargiassate di salvini …. tutta qui la politica? Non resta altro?

    Ci siamo ridotti a parlare di questioni secondarie (questioni rigorosamente senza portafoglio, avete notato?), e su quelle primarie, che riguardano l’economia del paese, la grana, silenzio assoluto, mentre all’ombra di un cappuccio qualcuno fa e disfa a suo piacimento.

    E’ rimasto solo questo alla politica, si è così inaridita?
    Siamo davvero in pochi mesi rotolati così in basso?
    Ci siamo ridotti al rinascimento alla saudita?

    "Mi piace"

    • Tanto tuonò che piovve(ro cappucci)! Avete voluto la democrazia? Adesso pedalate… BANDIERA ROSSA LA TRIONFERA’! AHAHAH…

      "Mi piace"