M5S, Conte a un passo dall’addio

Conte tentato dall’addio al Movimento 5 Stelle dopo l’attacco di Grillo

(di Giuseppe Alberto Falci – corriere.it) – Dopo la strigliata di Beppe Grillo, con tanto di parole di fuoco rivolte a Giuseppe Conte («Studi chi siamo»), l’ex premier, un leader in pectore senza ancora i gradi, è fortemente tentato di abbandonare. Non può certo accettare, osservano i beni informati, «una sorta di diarchia di comando». Anche perché Grillo ha lasciato intendere che vorrà rimanere una figura centrale dentro i 5 Stelle. Conte, da par suo, è rimasto fermo, non ha rilasciato dichiarazioni, non ha insomma risposto all’invettiva dell’ex comico.

Non a caso ambienti grillini riferiscono che ci troviamo davanti «a un’equazione senza soluzione». Il passo indietro di Conte non è più solo un rumor del Palazzo. Si tratta altresì di uno scenario che prende forma e potrebbe addirittura concretizzarsi presto. Non è dato sapere se lo farò nel giro di poche ore o al più nei prossimi giorni. Certo è che il mondo grillino è in fibrillazione. «Mai come adesso serve compattezza all’interno del Movimento» spiega il ministro Luigi Di Maio ai suoi. «Dialoghiamo con il massimo impegno e lavoriamo per unire».

I parlamentari del Movimento si aggirano alla Camera con l’aria di chi non sa quale sarà il loro futuro. «Conte sta per finire la sua esperienza» sussurra un senatore di peso. «E adesso cosa succederà?». Eppure i pontieri ci stanno provando fino all’ultimo a cercar di far rientrare il caso. Si susseguono incontri su incontri. Nel frattempo Grillo ha lasciato in mattinata l’Hotel Forum.

M5S, Conte a un passo dall’addio

(Adnkronos) – Salta la sua partecipazione al webinar previsto nel pomeriggio con il ministro Luigi Di Maio, annulla l’intervista a Sky prevista in serata. Giuseppe Conte sceglie per ora la linea del silenzio, ma, a quanto apprende l’Adnkronos, nei prossimi giorni potrebbe indire una conferenza stampa, spiegando le sue scelte e le sue ragioni dopo l’affondo di Beppe Grillo, ieri riunito con i parlamentari M5S. Per l’ex premier, racconta chi ha potuto parlargli in queste ore, l’idea di una ‘diarchia’, di un Movimento a ‘due teste’ sarebbe inaccettabile. Per questo l’addio appare a un passo, perché Grillo ha parlato chiaro e fatto comprendere che non vuole fare alcun passo di lato.

Se lo statuto va bene così com’è, uno dei ragionamenti in corso, è chiaro che le cose non possono andare. Conte voleva imprimere un vero rinnovamento al M5S, non dandogli una semplice passata di vernice. Questo doveva essere il momento dell’entusiasmo, ma si è trasformato in quello dell’amarezza: difficile mandare giù il boccone. I parlamentari a lui più vicini fanno inoltre notare che se Grillo deve tenere le relazioni internazionali, mettere bocca sulle scelte politiche e avere una supervisione della comunicazione è chiaro che resta lui il padrone di casa.

Cambio di programma anche per il ministro Di Maio, che nel pomeriggio non parteciperà più in presenza al webinar sull’economia circolare dove era atteso anche l’ex premier. Dopo una serie di impegni e riunioni, Di Maio volerà in Slovenia per partecipare alla Cerimonia per celebrare il 30mo Anniversario dell’Indipendenza della Slovenia, al posto del presidente Draghi.

BIG IN PRESSING SU CONTE

A quanto apprende l’Adnkronos, sarebbe fallito il tentativo di mediazione portato avanti dal ministro Stefano Patuanelli, la vicepresidente del Senato Paola Taverna e il capogruppo del M5S a Palazzo Madama Ettore Licheri. I tre, ma anche altri big del Movimento che hanno raggiunto telefonicamente l’ex premier in queste ore, lo avrebbero trovato determinato a lasciare il timone del Movimento ancor prima di averne assunto la guida.

Conte sarebbe infatti “amareggiato e deciso a lasciare”, e “non intenzionato a ricucire con Grillo, che ha posto condizioni irricevibili”. Oltre a “considerare inammissibile quanto avvenuto ieri”, ribadiscono le stesse fonti. (di Ileana Sciarra e Antonio Atte)

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

16 replies

  1. Il Verginello col nostro culo

    Vorrei che quacuno onesto intellettualmente, in questo blog quasi non ce ne sono, e che non sia un idiota, ne rimangono pochissimi, mi spiegasse perchè cazzo Conte dovrebbe STRAVOLGERE LO STATUTO E LE SUE REGOLE che abbiamo condiviso per mesi e poi votato.

    Mi dovete dire quale cazzo di punti o quale punto deve essere modificato, Cristo santo!!! Perchè va modifitato lo statuto e quale punto non va bene?

    Il m5s nasce sulle idee e sul programma da realizzare. grillo ha dato a Conte l’incarico di fare il capo politico e di portare avanti la linea del m5s con idee e punti del programma.

    Riorganizzare il m5s. Quale punto dello statuo impedisce a Conte di riorganizzare il m5s? Me lo sapete dire oppure no? La rispota è NO!

    Mi dovete dire perchè Conte se la sta tirando tanto facendo il Verginello col nostro culo.

    Perchè non si fa un partito da affiancare al m5s se pensa che lo statuto sia da buttare e/o da stravolgere interamente? Perchè l’aut aut ricattatorio, o entro nel m5s e lo STRAVOLGO oppure vado a casa in modo così MESCHINO?

    Ci deve fare la cortesia di dirci i punti che non vanno e la deve smettere di fare l’avvocato dei silenzi dentro le stanze chiuse perchè noi siamo un’altra cosa rispetto ai giochetti meschini degli INTRALLAZZATORI di palazzo, specie se avvocati.

    Conosciamo lo statuo, cioè il non statuo, e diciamo che va BENISSIMO così. Se c’è un punto o due punti da rivedere lo dice e ne parliamo. Altrimenti, sior Conte, vai anche a fare in culo.

    Il problema è la nuova campagna elettorale e Conte avrebbe praterie di discrezionalità senza tetti e confini, il problema è la ricostruzione del legame con i territori e Conte ha davanti praterie infinite di possibilità di azione. Non vedo limiti nè paletti sulle idee e sul programma, sul modo di porsi e di agire. Nessun limite alla comunicazione, se non avere uno come casalino che metterei a fare il fattorino.

    Vedo SOLO l’ostinazione INDECENTE di pretendere di STRAVOLGERE ciò che NON ha senso stravolgere!

    La caccia a pallettoni al piccione solitario grillo continua, metodo raggi.

    Colpire grillo. Per affondare il m5s.

    "Mi piace"

    • Diciamolo chiaramente, grillo di cazzate ultimamente ne ha fatte a bizzeffe, dalla cosa meravigliosa l’alleanza con i pidioti, la nomina del nuovo capo politico doveva essere fatta entro il mese in cui crimi aveva assunto il suo ruolo transitorio, imposto la sudditanza del mv5 * alla feccia piddina, non entro nel merito del suo video, ma affermare che draghi è un grillino e cingolani anche é sinonimo di un grave scompenso mentale, chiedere a conte di diventare capo politico stravolgendo tutto lo storico del mv5 * è un altro sintomo demenziale, speriamo sia guarito.

      "Mi piace"

    • infine c’è un’altra cosa, diretta ai piddini e ai liberi e uguali ma col culo degli altri.

      Conte, allo stato attuale, può SCEGLIERSI chi vuole come vice, collaboratori, ministri, cioè dentro il m5s può benissimo ATTINGERE dalla società civile che conosce per circondarsi dal prossimo giro delle competenze che lui ritiene più adatte a sè. Potrà cioè scegliersi chi vuole in ASSOLUTA LIBERTA’ (grillo è proprio un dittatore e un padrone cattivo, vero pezzi di merda di troll?).

      Chiaramente queste cose si possono fare anche dentro il piddi e dentro liberi e uguali e dentro tutti gli altri partiti LIBERALI. Chiaramente. Vero SPORCHI piddini, vero???

      Conte, considerando che hai la libertà quasi ASSOLUTA di fare cosa ti pare e che non hai da NESSUNA ALTRA PARTE (pd & leu) o ti adatti alle nostre regole (non statuo e carta di firenze) oppure te ne puoi andare a fare in culo.

      Pacatamente, serenamente. Pedissequamente.

      "Mi piace"

    • @ Andrea

      È inutile dirtelo perché tanto, da leccaculo di Grillo quale sei, finiresti per non capire o per fingere di non aver capito.

      Il M5S è attualmente un movimento padronale.
      Questo almeno lo hai capito o ti serve un disegnino?

      Grillo è il padrone del marchio e da “garante” ha fatto quello che cazzo ha sempre voluto, nominando o facendo nominare persone a lui gradite, scegliendo alleanze e ministri, decidendo se andare in TV oppure no, eccetera eccetera eccetera.
      Anche il sostegno a Draghi lo ha praticamente deciso Beppe, incoraggiandone l’alleanza (Draghi Grillino, il super ministero della transizione ecologica, l’affidamento a Cingolani da lui definito supremo, la votazione col solito quesito equivoco… sono solo le ultime uscite padronali in ordine di tempo).

      A Conte di fare il pupazzo di Grillo non va e fa bene a mandarlo affanculo.
      Perché la democrazia interna di un partito è TUTTO!!
      Un partito antidemocratico e antimeritocratico non può rendere migliore il Paese.

      Ma tu queste cose non potrai mai capirle abituato come sei a guardare indifferente gli abusi di potere se a commetterli e quello a cui ti piace leccare il culo.

      Le tue invettive etiche mi fanno pisciare dalle risate.

      Piace a 1 persona

    • Rispondo a te ma vale anche per il Mazzulatore, perché mi sembra vi manchi un pezzo del puzzle e cioè che è stato lo stesso Grillo ad invitare Conte a prendere in mano il Movimento per rilanciarlo. Non gli piace il nuovo statuto perché non può più fare e disfare a suo piacimento? Mi sta bene, ma perché voi ora ve la prendete con Conte che non vuole essere il burattino di Beppe? Saranno o no cavoli suoi? Come pure l’idea di farsi un suo partito? Io proprio non comprendo il vostro modo di ragionare, mah!

      Piace a 2 people

    • X Andrea.

      Ma allora proprio ha ragione l’ex omonimo tuo.

      Se il regolamento era tanto perfetto… come mai GRILLO IMPERA NEI 5STELLE?

      E come mai ha fatto e disfatto TUTTO E IL CONTRARIO DI TUTTO, inclusi i PRINCIPI FONDAMENTALI?

      Quando e come è stata discussa seriamente l’idea di entrare nel governo Draghi? Con quella RIDICOLA VOTAZIONE?

      E i 50 dissidenti prontamente calciorotati per abbracciare ancora RENZI, nonché Dragula e il Cingolato?

      Questo per te è lo statuto che è perfetto?

      Annamo bbbene.

      Spero che Conte presenti un conto di almeno un milione a Grillo per avere lavorato 3 mesi senza un euro di stipendio per rimediare alle CAZZATE CHE HA FATTO IL TUO GRANDE BEPPE.

      Chiaro o no CHI devi ringraziare per essere finiti nella merda dove siamo adesso?

      Piace a 2 people

      • @Stef Menc

        Finge di non capirlo, se ci fai caso non mancano mai i suoi appelli alle regole originarie del M5S ma quando provi ad entrare nel merito di quelle regole, lui se la fila a gambe levate preferendo non rispondere.
        Non è ingenuo, è un baro, un troll.

        "Mi piace"

      • @Stef Menc

        NO NO NO

        Voi non avete capito un cazzo. grillo NON CONTROLLA PIU’ quelli dentro che fanno il cazzo che vogliono!

        Quelli dentro fanno il cazzo che vogliono! grillo ci ha messo le toppe, facendo PASTROCCHI OVUNQUE, ls toppa peggio del buco.

        Sono quelli dentro il problema, grillo è un problema MINORE.

        Chi mi garantisce il voto online, grillo oppure quelli dentro che vogliono blindare lo statuto a loro immagine e somiglianza per tutelare se stessi??

        SVEGLIA GENTE. Se non siete dei troll, si capisce.

        "Mi piace"

  2. Io un capo poltico che non è iscritto al mv5 * e non è passato x gli stati generali dove il candidato che ha raggiunti il piu alto n° di consensi è Di Battista non lo supporto,

    "Mi piace"

  3. Eppure qualcuno ve lo aveva detto, che sarebbe andata a finire con Conte che se ne usciva e faceva il suo movimentuccio personale, con voto a prevalenza femminile…. Vi ricordate come si chiama? Vi aiuto: il nome comincia con R e finisce con ENZI, grillins cari: capito di chi parlo?

    Su un livello un po’ più serio: il grillinismo è nato come applicazione del “marketing degli influencer” alla politica, grazie alla visione di quel pezzo di m. che adesso arrostisce all’inferno. E’ stato un gran successo, ma il Padreterno ha deciso di aiutarci, e sfortunatamente per lui (nonché fortunatamente per noi!) il figliolo non vale niente, e Grillo è buono solo a fare un po’ di comunicazione strabuzzando gli occhi. Sull’onda delle intuizioni del malnato i quattro scemi reclutati sulla base dei like che raggranellavano sui social sono arrivati al potere, ma poi quando si è trattato di passare dal marketing al governo senza una guida adeguata si sono sciolti come neve al sole. E non ci sarà ex comico che strabuzzi gli occhi o avvocatucolo di bell’aspetto che riuscirà a risolvere il problema: l’unica sarebbe di resuscitare il malnato ma, ahimé, non si puote.

    Rassegnatevi, e godetevi la vita, senza farvi il sangue amaro: siete stati una malattia, ma ce ne siamo liberati.

    "Mi piace"

    • “…: siete stati una malattia, ma ce ne siamo liberati.”
      Effettivamente il M5S ha fatto ammalare, e anche di brutto, molti politici professionisti che ora, con la restaurazione, godono pensando che l’incubo vissuto sia finalmente finito e tornano lentamente agli affari lasciati in sospeso. Sappi che la tua è però una vana speranza perché il M5S e i grillini avranno milioni di difetti, ma una cosa è sicura: nonostante la stampa schierata, sono riusciti ad aprire gli occhi agli italiani che ora sanno, quelli col cervello almeno, di quale ipocrisia siano dotati i vecchi partiti e politicanti a seguito.

      "Mi piace"

  4. “Conte non può accettare la diarchia”.
    onestamente, e bambi di Conte a parte:
    MA CHI CAZZO E’ CONTE?
    o meglio
    CHI CAZZO SI CREDE DI ESSERE CONTE?
    non ho particolare simpatia per Grillo, ma stavolta su alcune cose ha ragione.
    da dove cazzo sbuca il Bamboccio con la pochette? e su cosa basa questa pretesa di comandare da solo e di non accettare la diarchia?
    sui sondaggi?
    sulle favole che gli racconta Casalino prima di andare a letto?
    Grillo sarà un pagliaccio, ma ha fondato il Movimento e ne ha guidato le sorti da quando è nato ad oggi.
    gli altri membri del gruppo dirigente del Movimento si sono spesi in prima persona e ci hanno messo la faccia, hanno fatto propaganda, hanno fatto comizi, girato le piazze, parlato con gli elettori, hanno preso voti, sia all’interno del Movimento sia fuori, si sono sporcati le mani.
    e questo Bamboccio arriva dal nulla, viene nominato a Palazzo Chigi per fare l’uomo di paglia con Di Maio e la Lega, governa due maggioranze opposte, viene miracolato dalla pandemia (sennò il Bomba l’avrebbe spedito a casa molto prima) e adesso si è montato la testa e si crede il Messia, si crede Dio sceso in terra.
    quando è nato il Movimento? nel 2009. c’è gente che ci sta mettendo la faccia da allora. il Bamboccio, per aver governato 3 anni col favore dei sondaggi crede di essere il nuovo padrone del Movimento, di avere il diritto di comandare lui e solo lui, anche se non uno straccio di attivista l’ha mai votato.
    visto che Grillo l’ha invitato a studiare la storia del Movimento, lo aiuto subito:
    CONTE VAFFANCULO

    "Mi piace"

    • Per adesso AFFANCULO CI ANDATE VOI GRILLOIDI fanatici, e vale anche per te Alessandro nonché per quell’esagitato di Andrea qui sopra.

      Alle prossime elezioni affanculo vi ci mandano gli italiani.

      Ed è giusto così.

      Spero che dei 5S non resti nemmeno il ricordo.

      Meglio capire che NON ESISTONO ALTERNATIVE alla logica dei bancocrati che governano il paese, grazie anche a GRILLO e alle sue stronzate.

      "Mi piace"

      • Che gli italioti itagliani mandino affanculo il mv5 * è possibile, visto lo stato mafiodelinguenziale in cui versano le istituzioni, e in cui molti si identificano.
        Il mv5 * è infatti stato un corpo estraneo in questi 8 anni, un corpo estraneo che ha introdotto nel parlamento un virus che si chiama onestà, onestà e giustizia sociale, voglia di cambiamento la prova sono stati gli 11 milioni e 5 centomila voti, purtroppo, come tutti i virus é sensibile alle cure mediche e ha perso la sua forza iniziale, molti suoi componenti si sono corrotti dagli agenti antivirus, ma il mv5 * non è morto, anzi,
        La prova provata é l’attacco concentrico di tv e giornali che h24 lo attaccano, compreso i molti anzi moltissimi che bazzicano sui blog come pure su questo,

        "Mi piace"

      • Ma nessuno poteva abbatterlo, finchè un bibitaro e un pagliaccio si sono messi in testa di minarlo trasformandolo in una sorta di UDEUR.

        "Mi piace"