M5S, Saiello: “Sport, rete con gli amministratori per rilanciare gli impianti in Campania”

Il presidente della IV Commissione speciale regionale Saiello incontra associazioni e sindaci del Nolano in compagnia dell’ex ministro Spadafora

“Questa mattina abbiamo dato vita a una campagna d’ascolto e di costruzione con i sindaci e le associazioni sportive della Campania, alla luce degli effetti catastrofici che la pandemia ha sortito sul settore dello sport a ogni livello. L’obiettivo ora è pianificare una serie di azioni e interventi, approfittando dei fondi del Recovery Plan, per rilanciare le tante strutture abbandonate, soprattutto negli hinterland e nelle periferie delle grandi metropoli. Come Presidente di una commissione che si occupa anche di fondi europei abbiamo, il dovere di restare al fianco delle amministrazioni per il rilancio di strutture che costituiscono un patrimonio immenso per la nostra regione. Oggi ne abbiamo avuto contezza, dopo aver visitato il Centro Sportivo emIvan di Marigliano, il Palazzetto dello Sport di Marigliano e il campo sportivo di San Vitaliano, strutture con un grande potenziale da valorizzare”. Così il presidente della Commissione speciale Innovazione e Industria 4.0 e consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello, a margine di una visita presso alcuni impianti del Nolano in compagnia dell’ex ministro allo Sport e deputato M5S Vincenzo Spadafora.

“Tornare sui territori per raccogliere le istanze e i punti di vista di amministratori e comunità locali – ha dichiarato Spadafora – è nostro preciso dovere. L’ho fatto da ministro e a maggior ragione continuo a farlo da deputato, perché lo sport è veramente uno dei motori di ripartenza dopo questa terribile pandemia. I fondi del PNRR saranno una grande opportunità. Abbiamo stanziato già col precedente governo 700 milioni di euro per l’impiantistica e con l’attuale governo sono stati stanziati altri 300 milioni per le palestre nelle scuole e un miliardo per il mondo dello sport, che non è sufficiente ma sicuramente una buona partenza. E’ stato un successo – ricorda l’ex ministro – il bando “Sport e Periferie 2020” e sono state ben 3.380 le realtà, tra Regioni, Province, Comuni, Federazioni, Enti di promozione sportiva, società, enti religiosi, che hanno partecipato. Tra le regioni più attive la Campania, che ha presentato ben 435 progetti, per un valore di 267 milioni”.

Ufficio Stampa

Nicola Arpaia