È rimorto il M5S

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Quando morì papa Luciani, 33 giorni dopo papa Montini, Lotta Continua titolò: “È rimorto il papa”. Ieri invece è rimorto il M5S. La notizia, come disse Mark Twain per smentire le indiscrezioni sul proprio decesso, “è grossolanamente esagerata”. Ma in Italia ormai le notizie le dà un branco di spostati, convinti che qualcuno li legga e che la realtà non aspetti altro per adeguarsi. Purtroppo per loro, accade l’opposto. Stiamo parlando degli stessi geni che tre mesi fa raccontavano di un Recovery Plan scritto coi piedi da Conte e dai suoi ministri incapaci e invocavano i Migliori per riscriverlo da cima a fondo e salvare l’Italia. Ora che i Migliori l’hanno fotocopiato e ci hanno aggiunto qualche marchettina pro Eni, pro Confindustria e anti-ambiente, peraltro in ritardo, tutti gridano al miracolo per non dover ammettere di avere mentito ai lettori. Che peraltro, stando ai dati delle edicole e dei sondaggi, mostrano di essersene accorti. Ma dicevamo dell’ennesima morte dei 5Stelle: più che una notizia, una rubrica fissa settimanale che esce sulle migliori testate dalla loro nascita (4.10.2009). Stavolta il decesso sarebbe causato da tre fattori letali concomitanti: il video di Grillo sul figlio, la dipartita di Davide Casaleggio e della sua piattaforma Rousseau e il vuoto di leadership in attesa di Conte.

Libero: “Bancarotta M5S: Casaleggio taglia le paghe”. Domani: “Senza Conte, senza Grillo, senza Casaleggio, senza stelle: del M5S non rimane più nulla”. Belpietro su La Verità: “Senza capo e con i debiti il M5S è allo sbando”. Casaleggio jr. su La Verità: “Senza la regola della piattaforma, Grillo&C. copieranno i soliti partiti”. Corriere: “Addio al veleno tra i 5Stelle e la piattaforma Rousseau”. Rep: “Il big bang dei 5Stelle”, “Il Movimento a rischio estinzione”. Pensano che basti ripetere in stereo una cazzata perché si avveri. Come quando scrivevano che il M5S avrebbe perso le elezioni del 2013 e del 2018 (infatti le stravinse), che al referendum renziano del 2016 avrebbe vinto il Sì (infatti stravinse il No) o che al referendum antigrillino del 2020 sul taglio dei parlamentari avrebbe vinto il No (infatti stravinse il Sì). Sono fatti così, vanno capiti: non ne azzeccano una, però insistono. Ora pensano che agli elettori interessi qualcosa di casa Grillo o della bottega Casaleggio. Dopo 12 anni, non hanno ancora capito perché molti guardano ancora ai 5Stelle: perché gli altri fanno mediamente o ribrezzo o pena. Chi combatte i vitalizi ai corrotti? Il M5S. Chi ha costretto ieri Draghi a rimangiarsi i tagli all’ecobonus 110%? Il M5S e un post di Conte su Facebook. Che poi chissà come farà Conte a postare tutta quella roba sui social, essendo morto ancor prima di nascere.

92 replies

    • Rinascerà dalle sue ceneri proprio come l’Araba Fenice. Ma è meglio che il fenomeno di Rignano non lo sappia subito. Ché quello è capace pure di intentare una causa per violazione dei diritti d’autore (rif “suo” Rinascimento arabo).

      Piace a 3 people

  1. Grandissimo Marco!! Ma gli imbrattatori di carta da cesso tra loro si telefonano quotidianamente per mettersi d’accordo su quali stupidaggini scrivere in coro?

    Piace a 2 people

    • piano di rinascita democratica (piano della P2 ) — immediata costituzione di una agenzia per il coordinamento della stampa locale (da acquisire con operazioni successive nel tempo) e della TV via cavo da impiantare a catena in modo da controllare la pubblica opinione media nel vivo del Paese.
      moltiplicazione delle reti radio e TV in nome della libertà di antenna (art. 21 della Costituzione), queste emittenti e i giornali dovevano essere coordinati da un’agenzia centrale per la stampa.

      "Mi piace"

  2. Per quei partiti che erano abituati a spartirsi il malloppo di denari pubblici e che favorivano capitani coraggiosi con concessioni o prestititi alle loro aziende che immancabilmente fallivano, ritrovarsi un Movimento che sta cercando di interrompere il ladrocinio, gli sta sullo stomaco: il digiuno si fa sentire. E allora fiato alle trombe e largo ai giannizzeri che intingono le loro penne nello sterco.

    Piace a 2 people

  3. Per i ladri e le puttane oggi è un 25 Aprile al quadrato. Credono e sperano di essersi liberati del M5S. Estirpare il cancro, il “vulnus” della democrazia era di vitale importanza per i farabutti. Primo fra tutti il Porco di Rignano dell’Arno con la squallida complicità del clown che siede su colle più alto di Roma e della “libera stampa” indegna di un paese civile. Poveri illusi, non hanno ancora capito, che la strada ormai è segnata, si perderanno ancora tante battaglie, sicuramente, ma la guerra verrà vinta dagli Italiani che amano la giustizia e la libertà.

    Piace a 2 people

    • Ma che caxxo dici?

      Con Gigino o’ bibitaro?

      O con Homer Simpson Crimi?

      O con Roby Lombardi?

      Chi sarebbe quello che domani farà rinascere i 5S?

      GLI STESSI CHE L’HANNO AMMAZZATO?

      Qui M.Travaglio pecca di ingenuità e di tifoseria, M5S è totalmente distrutto, non c’é più nei territori, io sono 4 anni che lo dico (era il 2017 e già liti furibonde per riattivare i meet up della zona) e nessuno che nella carta stampata o nei TG gli chieda a quel traditore del Bibitaro come mai ha demolito i meet up?

      Per quale caxxo di ragione?

      Disse nel 2018: io vengo dai meet up ma il futuro è Russeau. A Roma davanti a tutti.

      E si è visto come è finita!

      "Mi piace"

      • renzi CHI?
        bellanova CHI?
        faraone CHI?
        scalfarotto chi?
        marattin CHI? ( economista? ) PUAH!
        quell’altra della quale non ricordo neanche il nome CHI?

        una risata vi seppellirà!

        Piace a 3 people

    • Lo saranno anche morti, ma noi non stiamo tanto bene.

      Come lo giustifichiamo il fatto che Gigino ha divorziato da Casaleggio?

      Grillo e Di Maio, i veri autori della distruzione dei 5S.

      "Mi piace"

      • Capisco le tue disillusioni. Ma siccome pure gli altri (come dice Travaglio) non stanno “mediamente” bene, perché non dare una chance a Conte per provare a ridare un senso alle istanze di chi auspica un’Italia senza politica corrotta e mafiosa?
        Personalmente, proprio perché non ho votato 5stelle, mi auguro che riescano in questa “rinascita” perché senza di essa anche la mia Sinistra si scollegherebbe da quei temi (trasparenza e onestà in politica) su cui i 5stelle (anche un po’ sgangheratamente) hanno ottenuto l’enorme consenso del 2018. Consenso che a me non ha mai dato fastidio perché l’ho sempre ritenuto il pezzo di Sinistra mancante perché rifiutato da scarsi dirigenti che l’avevano accantonato.

        Piace a 6 people

      • Noi?? Io e te, noi, che cosa??? Di Maio ha “divorziato da Casaleggio”: ma che ti sei bevuto stanotte? E poi, in ultimo, la vera chicca: gli “autori” del movimento ora per te sono “gli autori della distruzione”. Vedi caro SM come ti dicevo il “noi” è proprio fuori luogo, io so chi sono, da dove vengo e da che parte sto…

        Piace a 2 people

      • X Rob Erto e altri.

        Ma di che parli?

        Non capisci che ragioni come un tifoso?

        Guarda quel che dicono di continuo anche qui gente come Andrea e Andreaex, Paolo Diamante e simili.

        Non c’é niente da inventare.

        Chi ha distrutto M5S non potrà mai ricostruirlo più bello di prima. Sarà solo un PD-2, come previsto da De Benedetti anni fa.

        Lascia Travaglio alle sue illusioni, si vede che ancora non ha capito come è stata gestita volontariamente questa ‘crisi’.

        "Mi piace"

      • Fa quello che vuoi, da controvendo a leu alla meloni a salvini fi e iv l’arco parlamentare è pieno. Fa la tua scelta, porta delle idee, e sarà un piacere disquisire anche con te. Un caro saluto, anzi 5 👋👋👋👋👋

        "Mi piace"

  4. Quello che Travaglio chiama ecobonus 110%, andrebbe meglio definito come ecomarchetta ai costruttori edili. Non stupisce e spiace ( personalmente mi sento tradito) che ne sia autore l’ m5s Patuanelli, adeguatamente collocato anche nel governo Draghi.
    Occorre informarsi: è una norma scritta coi piedi, senza coordinazione con l’Agenzia delle Entrate e uffici tecnici comunali. Andrà nel R.P.: li vedete voi i sobri Olanda, Finlandia, Danimarca che mettono i soldi europei a favore degli impresari edili italiani? E perché non i pescatori o i mozzarellari? La storia del risparmio energetico con il ” cappotto tecnico” è una enorme balla: è praticamente impossibile realizzarlo e crea più danni ( muffe permanenti, rimpicciolimento dei balconi, stravolgimento irreversibile delle facciate) che vantaggi ( riduzione deipti della bolletta -del gas). In più, il Fisco al minimo errore riscontrato, rivuole tutti i soldi indietro + le sanzioni ( dal 100 al 200%) e può farlo fino a 11 anni dopo. E se la società edile è fallita, se i tecnici, le cui assicurazioni durano 10 anni, sono defunti, (oppure emigrati in Australia ) pagano tutti i condomini. Se non paghi, il Fisco ti mette all’asta la casa.
    Inoltre, non è un volano occupazionale, perché le imprese fanno lavorare muratori, elettricisti, idraulici, pittori, Rumeni, Albanesi, Africani. Di Italiani, ben pochi.. Molti condomini sono affascinati, stregati dalla parola ” gratis”. Attenzione, è una palude pericolosa e non è gratis per niente. Vedrete se a Bruxelles non lo taglieranno al 75%

    Piace a 1 persona

    • Paolo Diamante Roma
      Hai ragione, Travaglio è disinformato purtroppo, l’ecobonus è stato scritto coi piedi.
      Uno sperpero di denaro pubblico senza precedenti, ma che bisogno c’era di “regalargli” gli impianti?
      Perché sono regalati PDR, se hai i soldi oltre all’impianto gratis ti imberti il 10%.
      Bastava e avanzava portare la detrazione dal 50% al 75%, lo dico da operatore del settore,
      Invece l’hanno portata al 110 ma l’hanno appesantita con una burocrazia oppressiva e incerta.
      Questo 110% è stato così tante volte rimaneggiato e chiarito e interpretato che ha bloccato di fatto il settore.
      Il 50% lo chiedono in pochi perché c’è il 110.
      Il 110 lo realizzano in pochi perché in pochi hanno tutti i requisiti.
      Se c’è un piccolo abuso, anche una piccola tettoia, il 110 rischi a chiederlo.
      E chi ha tutto perfettamente in regola? Le case delle persone agiate.
      Hanno fatto in modo che piovesse sul bagnato.
      Regalare un impianto si era già dimostrato fallimentare in passato, anche perché un povero con un impianto fotovoltaico guasto no ha nemmeno i soldi per mantenerlo.
      Ed è per evitare questo schifo che l’Europa, la detestato Europa, ci ha donato la direttiva che gira dato luogo al conto energia.
      Ce ne sarebbero di cose da dire.
      Se la transizione energetica è affidata a queste CAPRE, i soldi non si trasformeranno in chilowattora di energia pulita.
      Non basta spendere denaro, bisogna saperlo spendere.

      "Mi piace"

      • Se ha ragione Paolo Diamante tu stai tranquillo perché di sprechi non ce ne saranno. Infatti ha detto che il bonus 110% è praticamente impossibile da realizzare.

        Piace a 1 persona

      • ho appena visto un progetto per triplicare un impianto che ora
        ha un 60ina di pannelli

        pensa che la legislazione ne favorirà la costruzione o l’affosserà?

        non proseguo negli esempi essendo in conflitto d’interessi

        "Mi piace"

      • GSI
        Se è impossibile da realizzare (ma non è impossibile, è difficile) vuol dire che la legge è stata concepita male, non serve a nulla.

        Ora che lo hai finalmente capito, pensa alle imprese del settore che il M5S avrebbe voluto avvantaggiare ed invece ne avvantaggia la chiusura.

        "Mi piace"

      • E voi 2, paolo e andrea, sareste gli “esperti” del settore?? Mi ricordate tanto anzi tantissimo quei commercianti del centro storico di un paesino che si arrabbiano per un centro commerciale nelle vicinaze, e portate le stesse motivazioni a dimostrazione delle vostre inutili tesi strampalate: lavoro a stranieri e non a italiani, evasione fiscale, “imbertare” soldi pubblici, costi di manutenzione, ecc ecc. INTANTO OLTRE 10.000 CANTIERI IN REGOLA IN ITALIA CON 1 MILIARDO DI SPESA STANZIATA DI FONDI EUROPEI CHE VANNO A FAVORE DI 10.000 CONDOMINI DI IMMOBILI CON CONSEGUENTE MINOR CONSUMO DI ENERGIA FOSSILE E RINNOVAMENTO IMMOBILI VETUSTI.
        Per il genio del blog degli impianti fotovoltaici in condominio: quando non si caricherà l’auto elettrica o dovranno pagare la bolletta della luce condominiale, vedi come i condomini si sbrigheranno ad aggiustare l’ impianto…
        Per il genio dell’edilizia: le tettoie (e gli abusi in genere) come hai visto che sono state montate, son sicuro che vedrai pure che le stanno smontando tutte, pur di avere il palazzo ristrutturato, con conseguente risanamento della conformità urbanistica e catastale con quanto è stato approvato dal comune e dal catasto…

        "Mi piace"

      • @Rob Erto
        Sei il solito tifoso del cazzo che difende sempre il M5S a prescindere.

        Io sono un ex appassionato di rinnovabili che poi ha deciso di farne il suo lavoro (anche per merito dei post di Grillo quando aveva davvero qualcosa da dire), e valuto le leggi sulla base degli effetti concreti e tangibili nel settore.
        Quando uscirà il bilancio tra soldi spesi e kWh prodotti (l’unico criterio per valutare l’efficacia si una legge sulle rinnovabili) ne riparliamo.

        Anche con l’iniziativa 10.000 tetti fotovoltaici sono stati stanziati un sacco di soldi, vatti a vedere quanti kWh di energia hanno prodotto.

        Che senso ha negare ad un cittadino la possibilità di realizzare un impianto (che non è solo a vantaggio suo ma dell’intera collettivita) per un microscopico abuso?
        È una legge contro gli abusi o a favore delle rinnovabili?

        Comunque pensate quello che volete, dagli operatori del settore e dagli appassionati di rinnovabili che si informano bene, non beccheria più un voto!
        E la vostra propaganda qui è altrove servirà a poco.

        MENO MALE CHE NON AVETE MESSO LE MANI SULLA RAI!!

        Altrimenti avreste MANIPOLATO la realtà esattamente come fanno da sempre tutti gli altri.

        "Mi piace"

      • Il 110% non sono solo pannelli fotovoltaici, è anche antisismico, riduzione dei consumi energetici, è rinnovamento urbano, è un grande sistema…. Ma soprattutto, ma perche ti rispondo?

        Piace a 1 persona

      • E invece su questo, ” Quando uscirà il bilancio tra soldi spesi e kWh prodotti (l’unico criterio per valutare l’efficacia si una legge sulle rinnovabili) ne riparliamo. “, …nel qual caso fossi davvero in buona fede (nonostante la quotidiana propaganda anti qua anti là a cui non aderisco per scelta in generale anche se nel particolare con un paio di “propagandisti” ho riservato altro trattamento), ti rispondo SOLO che se davvero pensi che il 110% si riduce tutto in un conto semplicistico tra i soldi spesi (fondi EU) su chilowatt ora prodotti (energia elettrica), senza contare mille e mille altri benefici ad es. produzione acqua calda e riscaldamento (e teleriscaldamento), meno consumi fonti fossili aggiunto al minor consumo di fonti (anche i tuoi chilowatt ora) rinnovabili grazie al miglior efficientamento degli edifici (del cui ampliamento si è appena approvato jnsieme all’approvazione sino a fine 2023), la sistemazione anti sisimica per interi comuni sparsi qua e la per la penisola, …vuoi che cintinuo??!?

        "Mi piace"

      • Rob Erto
        I kWh prodotti con le energie rinnovabili valgono quanto quello risparmiati, non c’è dubbio.
        Io ho provato a farti capire che una buona legge sulle rinnovabili è tale solo se i soldi statali spesi (le detrazioni fanno prevenire meno introiti nelle casse dello Stato, anche se poi non è così perché incentivano l’economia e combattono l’evasione) si traducono in kWh di energia prodotta e/o risparmiata rinnovabile.
        È questo l’unico criterio di valutazione possibile.
        L’ecobonus non ottiene questo risultato.
        Parla con una piccola Srl dedita alla alle energie rinnovabili e senti cosa ti dice.

        "Mi piace"

    • Io non sono esperto del settore e non voglio giudicare le varie cose dette da andreaex e Rob Erto, ma uno dei motivi principali per cui è stato fatto il 110% (oltre alla spinta alla riqualificazione urbana, all’antisismico e alle energie rinnovabili) non è che si è fatto tornare a galla un economia che ha vissuto un po’ troppo nel nero negli ultimi anni? In questo modo sono stati tutti spinti a lavorare in maniera trasparente, dato che non puoi prenderti quel 10% in più se fai tutto in nero, e come detto da Travaglio si parla di un miliardo di euro che è circolato che oltre ad essere una quantità elevata è sopratutto “a norma”.

      Piace a 1 persona

      • @ Asdrubale
        Anche con la detrazione del 50% non si evade un euro. L’ecobonus del 110 da questo punto di vista non ha prodotto alcun miglioramento.

        "Mi piace"

      • Esattamente altro punto qualificante del 110%, perciò ho finito con “vuoi che continuo?” perchè i benefici sono tantissimi e tanti altri non citati….e per chi dice che cambia poco rispetto al bonus 50%, non si rende conto quanto costa ristrutturare palazzine per far fare il famoso doppio salto di classe, e invece pensa sia tutta una questione di quanti kWh si produrranno con i soldi spesi, che ripeto sono fondi eu dati a tutti i paesi eu….

        "Mi piace"

  5. nella foga hai dimenticato:
    il MES
    il PONTE SULLO STRETTO
    la STRESS
    il LESS
    la FESS di sorete
    ma và ciapàl in del post indue pissen i oc
    certo che i menagramo non dormono mai!

    Piace a 1 persona

    • Per il gran ridere il caffè mi stava andando per traverso !!! AH AH AH !!! Bellissima l’ ultima sulla SORETE.

      "Mi piace"

  6. Adesso c è il drago che ci mangia tutti!! Con la regia degli eredi di Napolitano * Mattarella! Il potere non si vede a nessuno!! Chiaro!! E poi vi metto anche la tutrice!! Italiani , cafoni e maledicati : non avete rispetto di queste degne istituzioni che vi siete ben meritate!! Zitti e a cuccia!!!

    "Mi piace"

  7. “Ma in Italia ormai le notizie le dà un branco di spostati, convinti che qualcuno li legga e che la realtà non aspetti altro per adeguarsi.”

    Dichiarare ciò che si desidera che avvenga, convinti che la realtà non aspetti altro per adeguarsi: è esattamente il metodo applicato dal circo.
    E a volte funziona, purtroppo. (vedi corte di Bisignani Vs Conte)

    Piace a 1 persona

  8. sarà chiaro a te.
    io penso e spero che si possa sempre far valere le proprie opinioni. in questo senso avere voci diverse è fondamentale.
    forza travaglio e la banda fatto quotidiano non mollate mai.
    io ho un sogno: assistere ad un dibattito con:
    salvini
    meloni
    tajani
    berlusconi
    letta
    draghi
    bersani
    fratoianni
    travaglio
    belpietro
    sallusti
    senaldi
    scanzi
    gomez
    giannini
    fini.
    ne ho dimenticati alcuni ma non importa credo sia chiara l’idea.
    domande uguali per tutti.
    nessuno può interrompere o essere inquadrato, mentre parla un altro, facendo le faccine.

    "Mi piace"

    • Magari Rocco !

      Le cose serie di una volta,

      Il primo ciclo di Tribuna politica si articolò in ventinove puntate per un totale di oltre venticinque ore di trasmissione, con la partecipazione di 72 personaggi politici e 102 giornalisti impegnati a porre loro domande

      E le “tribune faziose” di oggi: Bruno Vespa, Porro, Giletti, Del Debbio, L’ara che tira, Tagada, Giordano, Palombelli

      "Mi piace"

  9. Il mv non è morto, ma non possiamo neppure affermare che sia vivo e vegeto e che goda di ottima salute,
    Come qualcuno l’ha giustamente definito, la mela marcia e piena di vermi, gigino o bibitaro, ha fatto di tutto perche il mv5 * perisse,
    Ad eccezione degli infiltrati pidioti pochi altri credono e sostengono questo mv,
    Chi vivrà vedrà.

    "Mi piace"

  10. Non si capisce bene in quale limbo Travaglio viva…Se crede abbia grandi prospettive un partito che dal 33% mai ha rivestito il suo ruolo maggioritario in parlamento delegando tutto a vecchi arnesi della politica riducendosi ad una appendice neanche del PD ma, appunto a vecchi residuati affaristi di quel partito è veramente un mistero…Credo che Travaglio sottovaluti parecchio la vicenda Grillo rimanendo spiazzato a Otto e Mezzo rispetto a chi la deprecava schifato, o ricordandoci che Di Battista non fa più parte del Movimento e se volesse riproporsi come ha prospettato potrebbe fare, davvero c’è da chiedersi che fine farebbe il Movimento di Conte nel quale tutti i vertici non aspettano altro fallisca…Una ode appassionata quella di oggi, nella quale il cieco sembra lui non chi ne pronostica la fine o un ridimensionamento tale da rendere il Movimento del tutto irrilevante ormai nella società italiana….

    "Mi piace"

    • Conte non è mai stato un 5*****
      Ha sempre affermato di essere uno di area pd,
      Gli é stata offerta la possibilita di divenire il pdc e l’ha accettata, ma in questi 3 anni non ha mai dimostrato di parteggiare apertamente x il mv anzi, ha sempre sostenuto che il mv si omologasse al pd presentando candidati comuni,
      Votare un partito con conte a capo tanto vale votare direttamente l’originale pd.

      "Mi piace"

      • Non possiamo negare che MT sia solo contro tutti,
        E dove tutti sono contro di te difficile distinguere i delinguenti dai fiancheggiatori.

        "Mi piace"

      • Altro che come cagliostro tu sei come l’ereditiero Casaleggio: fatevi il vostro controvento e parlateci un po’ di voi e di quel che volete fare. 5 salutoni 👋👋👋👋👋

        Piace a 1 persona

    • “rimanendo spiazzato a Otto e Mezzo rispetto a chi la deprecava schifato”

      Due domande.
      1) chi la deprecava schifato? Non ti riferisci a Cacciari, vero? Infatti, ha chiarito che il merito della questione non gli interessa, ma trovava abominevole il modo evidentemente alterato in cui un capo politico parla alla telecamera. Quindi tolto Cacciari, a chi ti riferisci?
      2) rimanendo spiazzato? Allora, è andato in tv mi pare venerdì, il video è di lunedì, quindi credi che da lunedì a venerdì non abbia letto/sentito le opinioni del medium unico? Credi che abbia subito uno choc?

      "Mi piace"

  11. Ottimo Birillo, condivido pienamente: “il cieco sembra lui…” Aggiungo che, dalla caduta del governo Conte, Travaglio non fa altro che inveire con chi non la pensa come lui. Travisa la realtà dei fatti e ripete con ostinazione le sue teorie ormai farneticanti. Chiama tutti i colleghi “branco di spostati”, come se lui fosse la bocca della verità. Un po’ di umiltà non guasterebbe.
    A “Otto e mezzo”, nel confronto con Cacciari, perfino la Gruber gli toglieva la parola … finiti i bei tempi in cui sottraeva spazio agli altri interlocutori.

    "Mi piace"

  12. DAL PRIMO BLOG DI BEPPE GRILLO AL BLOG DELLE STELLE- Viviana Vivarelli.
    Quando la separazione tra Grillo e Davide Casaleggio sarà consumata, spero che il partito di Conte faccia un nuovo blog simile a Facebook o al primo blog di Grillo, che era vario, ricco, colorato, con una bella distinzione tra commenti e sottocommenti, prendeva qualche volta i post degli iscritti come argomento generale, pubblicava testi altamente poetici di Grillo e riportava brani di uomini famosi del mondo, premi Nobel, specialisti…. permetteva un rapporto facile tra bloggher e staff e veniva letto da eletti, i politici e i giornalisti, tanto che alcune volte ho trovato i miei post citati da qualche giornale.
    Ho sempre criticato inutilmente il blog di Davide Casaleggio e i suoi difetti, la mancanza di una censura seria su pazzi, troll e diffamatori, la distanza sconfinata (asocialità) tra Davide/staff e i lettori, le manciate inutili di argomenti insignificanti buttati a gruppi senza nemmeno il tempo di leggerli, l’assenza di una lista di epiteti ingiuriosi o parolacce varie che dovrebbero rendere impubblicabile un post, la lontananza cronica dai temi del giorno, la diserzione degli eletti, la ripetizione di post identici, l’impossibilità di pubblicare video, immagini, vignette, il fatto che ogni volta che c’è un voto sulla piattaforma il blog vada in tilt.
    Io su Facebook mi trovo molto bene. Ho quasi 5.000 cosiddetti amici. Quasi sempre i miei post sono condivisi anche se scrivo sempre all’alba, tempo in cui pochi sono in piedi e leggere il web. Posso pubblicare qualunque cosa senza limite di argomento. Moltissimi mi scrivono su Messenger, diventiamo amici, ci scambiamo i numeri di telefono e molti mi hanno fatto compagnia in questa pandemia. Ci ho conosciuto molte bellissime persone. Il giorno del mio compleanno ho avuto centinaia di auguri anche da persone mai sentite prima. Ricevo tanto affetto che posso non sentirmi sola e ne do agli altri. Riesco a venderci i miei libri. Pubblico le mie poesie. Scelgo spesso illustrazioni d’arte. Pubblico brani musicali.
    Facebook ha poi la magnifica possibilità che se uno viene a insultarti o intende dire delle falsità su di te, puoi bloccarlo e lo fai sparire per sempre, tu non lo leggi più e lui non legge che poche cose tue, mentre solo chi ha avuto la tua amicizia può leggere tutto quello che scrivi.
    Insomma Facebook è fatto molto bene e dà molta più soddisfazione del blog delle stelle e non ti capiterà mai che qualche imbecille che diventa idrofobo se scrivi molto ti conti i post come se gli rubassi l’aria.
    Chi prova fastidio se scrivi non diventa tuo amico e non ti legge. Risolto il problema. Chi ti insulta, lo blocchi. Altro problema risolto.
    Oltre a ciò ha un motore di ricerca rapidissimo sia se cerchi persone, sia se cerchi argomenti o vuoi rivedere post tuoi vecchi o cerchi persone che magari non fanno parte dei tuoi amici attuali ma di cui vuoi sapere qualcosa.
    Certo Facebook è un social media mondiale e non il blog di un partito nazionale, ha 2,60 miliardi di utenti mensili attivi e 1,73 miliardi di utenti attivi quotidianamente.
    Non ho trovato da nessuna parte il numero degli utenti medi del blog delle stelle ma, visti i nomi più spesso presenti, ipotizzo che non siano molti. Certo, il blog di Grillo ne aveva molti di più ma soprattutto era diversa l’atmosfera che vi si respirava, di amicizia, di collaborazione e di entusiasmo, mentre oggi il blog è in mano soprattutto a troll e denigratori che lo usano come dominatori in senso spregiativo e negativo spacciandosi magari per 5 stelle o usando il multinick,
    “Il blog beppegrillo.it, aperto nel 2005, è stato per alcuni anni tra i più frequentati siti web italiani e uno dei blog più visitati al mondo. Tramite la nutrita communità di lettori del blog, Grillo ha promosso iniziative di grande impatto mediatico e poi è stato ispiratore di liste civiche che facevano riferimento al suo nome.
    La rivista TIME lo nomina nella classifica “Gli eroi europei del 2005”.
    Il 14 dicembre 2005 ha vinto il Premio WWW istituito da Il Sole 24 Ore come miglior sito web italiano nella categoria news e informazione.
    Tecnorati ha stimato, nel 2006, il blog come il 28° più visitato nel mondo. Nel 2008, The Observer pubblica una stima dei 50 blog ritenuti più influenti al mondo, posizionando quello di Beppe Grillo al 9° posto. Nell’edizione 2009 della Web Celeb pubblicata dalla rivista Forbes, Grillo è collocato al 7º della classifica delle Star del Web.
    In ambito italiano, ha vinto per due volte il premio Macchianera Blog Awards basato su votazioni da parte degli utenti: nel 2006 e nel 2008 ha vinto il premio di “Miglior Blog”. Blogitalia lo aveva collocato stabilmente al primo posto tra i blog italiani.
    Il blog di Grillo è stato promotore di molte iniziative. Cito tra tante:
    Via dall’Iraq, due volte, dopo la morte di Calipari e dopo Falluja
    Tango Bond dopo la sentenza che condannava le banche, che avevano consigliato i bond argentini, a risarcire i loro clienti.
    Una raccolta fondi per l’acquisto di un microscopio elettronico per la ricerca sulle nanoparticelle emesse dagli inceneritori
    Parlamento pulito
    L’abolizione dei costi di ricarica dei telefonini che poi furono aboliti
    Gruppi Meetup: tramite il suo blog Grillo ha proposto la costituzione di gruppi di cittadini, con sede nelle varie città italiane, che rimanendo in contatto tramite internet e organizzando riunioni periodiche, si occupassero dei problemi del loro comune o quartiere. All’inizio del 2010 i gruppi erano già quasi 300, di cui una trentina nati in città estere, tra cui Parigi, New York, Mosca e Londra.
    Battaglia contro il risparmio gestito dei fondi pensione obbligatori a discapito del TFR
    Lotta per migliorare le pensioni private e il sistema creditizio
    Difesa dell’uso del contante contro le commissioni bancarie
    Condanna del redditometro e dello scandalo politico dell’MPS
    Condanna della gestione di Parmalat
    Denunzia sulle irregolarità della Croce Rossa
    Lotta contro le minacce di Alfano contro la libertà della Rete
    Battaglia per il ritiro dal commercio della Paroxetina in tutta Europa che induceva i bambini al suicidio ecc.
    Il dislivello tra il primo blog e il blog delle stelle non ha bisogno di commenti.
    Purtroppo nemmeno Grillo è più lo stesso.

    "Mi piace"

    • pare essere già archeologia politica, cara viviana…!
      un virus traditore, di nome “bibitaro destrorso”, ha reso l’essere (penso dunque sono) una creatura cancerogena, schifata da milioni di elettori che s’erano illusi di aver trovato lo strumento per scalzare dalle stanze dei bottoni il marciume fasciomafiodemocristiano… “moderato e liberale” (…tacci sua)!!!
      peccato… sarà per un’altra volta…!

      "Mi piace"

    • Ho il sospetto Tracia che se i partigiani tornassero miracolosamente in vita, una raffica di mitra alle prime file non gliel’avrebbero risparmiata vedendo le condizioni penose della nostra democrazia.
      Meno male che le inquadrature erano riservate quasi tutte alla bella arpista.

      "Mi piace"

  13. Si dice che porti bene.Che chi ti fa passare erroneamente per morto,ancor di più se consapevole del contrario,ti allunghi la vita.

    Piace a 2 people

  14. Sono grata a Travaglio, perché quando è caduto il governo Conte mi ha fatto sentire meno sola. Ora non accetto che difenda l’indifendibile. Tutti i personaggi che hanno partecipato a quello che a me appare un colpo di Stato e sostengono il governo Draghi sono squalificati: considero Grillo e i suoi dei veri traditori. Ma sono ottimista: le ragioni che hanno portato allo sviluppo dell’m5s permangono, purtroppo, e penso che nascerà un nuovo movimento con nuove persone, per riprendere la lotta per la democrazia e la giustizia calpestate.

    Piace a 2 people

  15. Il M5S è morto Travaglio!

    Non te ne sei accorto ma stai confondendo il M5S con l’Udeur in salsa ambientalista (quello che è ora).

    La tua difesa dell’Ecobonus significa che hai la brutta abitudine di parlare con saccenza di argomenti che non conosci affatto. Mi dispiace.

    "Mi piace"

  16. Poi rispetto al Governo Draghi di cui tutto mi importa meno che considerarlo un superman come del resto non si sta ovviamente rivelando (e non è per nulla vero che i suoi colleghi siano sempre proni in ammirazione, ce ne sono tanti che si mostrano delusi e ne evidenziano i limiti) il vantaggio di Travaglio è che può sostenere qualunque cosa sulla “continuità” di Draghi col precedente governo rispetto al piano europeo perché nessuno si prenderà mai la briga di confrontare i suoi piani. Diciamo che ci si fida “a prescindere” di quello che sostiene. Salvo se è di altro umore sostenere l’esatto contrario e cioè che è un governo di centro destra…. Ma attenendosi ai FATTI bisognerebbe ricordare che il maggiore appoggio – anche per il suo ruolo – a questo governo l’ha dato Beppe Grillo sostenendo addirittura l’insostenibile e cioè che Draghi è un perfetto grillino dopo aver fregato gli stessi sostenitori del movimento affermando che il Minstero Verde uno dei più importanti gli sarebbe toccato come convenuto…Quindi perché Travaglio invece di prendersela con l’universo mondo non se la prende in primis con Grillo, con gli stessi 5 stelle che in questi mesi sono stati i più silenti su tutto dopo che la sua ricetta era stata di tornare alle elezioni? Cosiì “realisticamente” come qualcuno ha suggerito a Salvini (mi sembra Senaldi) non essendo d’accordo col suo modo di stare al governo facendo secondo convenienza il governista e l’opposizione, si dovrebbero rivendicare i successi e abnnettersene il merito dopo la caduto di un governo nel quale non credevano in primis proprio loro e caduto per mancanza di voti non certo per la ridicola ipotesi di congiure dei poteri dorti di cui Conte stesso è un perfetto rappresentante che coi 5 stelle non ha davvero nulla da spartire…

    "Mi piace"

  17. Per Travaglio e a quelli che capisco perché s’incazza anche se non condividono i suoi articoli:

    A chi tanto e a chi gnente!

    Da quanno che dà segni de pazzia,
    povero Meo! fa pena! É diventato
    pallido, secco secco, allampanato,
    robba che se lo vedi scappi via!

    Er dottore m’ha detto: – E’ ‘na mania
    che nun se pô guarì: lui s’è affissato
    d’esse un poeta, d’esse un letterato,
    ch’è la cosa più peggio che ce sia! –

    Dice ch’er gran talento è stato quello
    che j’ha scombussolato un po’ la mente
    pe’ via de lo sviluppo der cervello…

    Povero Meo! Se invece d’esse matto
    fosse rimasto scemo solamente,
    chi sa che nome se sarebbe fatto!

    Trilussa

    Buon 25 Aprile a tutti belli e brutti.

    Piace a 1 persona

  18. Attualmente (almeno per me), e non per i motivi falsi che starnazza la propaganda, il movimento è clinicamente morto.

    Poi se ha un piano segreto per risorgere ne sarò felice ma io constato che è entrato nella loggia di draghi e non ha ottenuto praticamente niente e soprattutto non ha aperto bocca su una serie di cose molto brutte che sono successe e stanno succedento sotto la guida del gran maestro.

    Spero sia un coma farmacologico e che all’improvviso si risvegli, e ci sveli i motivi tattici del suo silenzio catacombale, dimostrandoci di aver fatto bene a ibernarsi, e tornando a combattere per i cittadini e contro la casta e i suoi padroni.

    Se disgraziatamente non dovesse riprendersi confido anch’io, come qui sopra Stefania Testa, che le stesse condizioni che ne hanno permesso la nascita e la crescita (sostanzialmente la ripresa della circolazione delle informazioni grazie a internet), consentano ad un nuovo movimento di nascere e crescere e vincere, e che imparando dagli errori del primo, possa essere finalmente abbastanza forte da reggere lo scontro con il potere.

    L’assedio è lungo, ci vuole pazienza.

    "Mi piace"

  19. la legge del bonus 110% è una buona legge, perfettibile come tutte le leggi.
    L’accusa di difficoltà che molti fanno, è dovuta alla furbizia di molti costruttori e proprietari che non hanno MAI dichiarato al catasto alcune modifiche, ampliamenti, abusi, misure sbagliate. Siamo alle solite, si accusa la burocrazia di eccessi, ma allo stesso tempo si chiedeno controlli e sanzioni contro gli abusi.
    Mettetevi d’accordo con voi stessi.
    Il bonus del 110% con la possibilità di cedere il credito d’imposta è fatto soprattutto per quegli interventi strettamente legati al risparmio energetico, per i proprietari che non avrebbero i soldi per intervenire e per le piccole imprese.
    Tutto il resto è ciarpame

    Piace a 2 people

    • Adriano58
      Sei disinformato caro Adriano58 e dovresti tacere su argomenti di cui non sai assolutamente nulla.
      Le aziende del settore, a fronte di questa montagna di soldi stanziati, stanno fallendo, è una cosa seria.
      Ho spiegato in più occasioni le criticità dell’ecobonus ma vedo che poi si ripetono le stesse frasette preconfezionate che suonano bene ma non hanno nessuna attinenza con la realtà.

      Quando uscirà il rapporto SOLDI SPESI/kWh PRODOTTI forse riuscirete a capire che l’Ecobonus 110% è una stronzata.

      Io lavoro nel settore, che interesse avrei ad essere contrario a questa vagonata di soldi pubblici nelle tasche dei privati (spesso benestanti, i soli che potrebbero correre il rischio di pagare la riqualificazione in caso di contestazioni) che lo spingono poi a chiamarci per installare? Dovremmo essere contenti no?

      Se le imprese del settore stanno fallendo che cosa vuol dire?

      Se il numero di impianti fotovoltaici e dei sistemi di accumulo (le principali fonti rinnovabili) è precipitato cosa vuol dire?

      La burocrazia dovrebbe avere la funzione di evitare abusi non appesantire inutilmente l’iter autorizzativo.

      Molte società installatrici si sono convertite in società che assistono nello svolgimento delle pratiche: secondo te cosa vuol dire se non che si installano meno kW a vantaggio di un giro incomprensibile di carte?

      Parlate di cose che non conoscete.

      "Mi piace"

      • Non posso rispondere sul singolo caso, parlavo in generale.
        Certo è che per quei privati che possono usufruirne, l’ecobonus è una favola, tutto gratis, pagano i contribuenti.
        Ma una legge va valutata nei suoi effetti sulla collettività, in questo caso l’interesse della collettività è trasformare i soldi delle tasse in kWh di energia pulita. E con l’ecobonus a firma Patuanelli questo accade poco.

        Una delle tante criticità:
        – Infissi buoni sostituiti per ottenere il salto delle classi energetiche.
        – Moduli installati anche nella falda a nord perché tanto è gratis…

        Ci sono decine di criticità che definiscono l’ecobonus per quello che è: PROPAGANDA per elettori che si bevono tutto!

        "Mi piace"

    • andreaex
      io non so dove tu viva, ma dalle mie parti L’UFFICIO URBANISTICA non approverebbe mai un fotovoltaico a NORD!!! a meno che non sia nell’altro EMISFERO!!!
      Ci sono leggi, regole e regoaementi statali, regionali e comunali molto severe, certo nessuno dovrebbe rubare ma lo fanno di tanto in tanto anche i magistrati, ma questo non è il punto.
      Il punto è che mi sono interessato per ristrutturare un edificio di 5 appartamenti, le imprese hanno costituito un associazione di impresa temporanea e sono stati ben contenti di partecipare, per loro è una manna il lavoro che hanno ottenuto.
      Purtroppo vista la richiesta, i prezzi stanno aumentando dal 10 al 20%, qualcuno ne approfitta, questo è il la sola contro-indicazione.
      L’ufficio urbanistico è indietro di 3 mesi con le autorizzazioni causa le moltissime richieste.
      Quindi chi non sa di cosa parla?

      Piace a 1 persona

      • é inutile rispondere a uno fascistello che pensa solo ai hassi propri…!?!?
        pare essere un che fa il sordo per non sentire, il cieco per non vedere e, sopratutto, un fro… col cu degli altri…?

        "Mi piace"

      • Cioè fatemi capire, io ritengo che sia sufficiente il 75% (magari con una burocrazia meno oppressiva, come in Germania), lavoro nel settore (quindi dovrei essere contento del 110%) e voi mi dite che sono un “fascistello” che pensa ai “cazzi propri”?
        Che senso ha inserire il FASCISMO e i CAZZI PROPRI in questa discussione?
        Chi lo capisce me lo spieghi cortesemente.

        "Mi piace"

      • andreaex
        io non sono un cazzone qualsiasi e non parlo e non scrivo a spoposito, ma solo di cose che conosco
        a me sembra che tu invece sia parecchio assolutistico in quello che scrivi e spesso noto delle fortissime inconguenze e contraddizioni.
        Prendi posizione e contro ogni evidenza e contestazione, mandi affanculo l’interlocutore se la cosa non ti aggrada.

        "Mi piace"

    • “MAI dichiarato al catasto alcune modifiche”
      Tipo nel mio condominio la casina del portiere abusiva, costruita in mezzo al cortile interno, anni 70 credo. Eppure qualcuno che ti fa le carte lo trovi, capisci a me…

      "Mi piace"

      • O si fa la sanatoria o si ripristina. E si fa il 110%. Altrimenti se l’abusatore si oppone si becca causa dal condominio per aver vloccato.la ristrutturazione della palazzina per una cifra di tante migliaia di euro di danno! E poi mi dici se sana o ripristina 😉

        "Mi piace"

      • No Rob, non mi sono capita. È un abuso del costruttore, che è morto, ma negli anni ha venduto più volte questo appartamento con varie perizie di banche compiacenti. Noi (condominio) siamo in causa da 5 anni mi pare con uno di questi che si crede proprietario. Abbiamo quasi sanato tutto, ma i tempi per una sentenza non sono per noi umani. Senza la sentenza che ci dichiari proprietari non si può accedere al bonus, a meno che non si trovi una ditta che ci aiuti, e ce ne sono.

        Piace a 1 persona

      • Ok questo è uno dei casi molto particolari, ho sentito che allargheranno la platea inserendo le varie casisitiche, …e come tutti i casi particolari non sono di sicuro gli unici; fossi in voi darei incarico all’amm.re, o all’ avvocato del condominio che vi segue la causa, di fare domanda di chiarimenti all’ AdE oppure interfacciarsi con chi di dovere per tentare di far inserire due righe per il vostro caso particolare….

        Piace a 1 persona

      • Sì sì, abbiamo dato mandato a una società, ma da un’analisi preliminare pare che “in regola” non si possa fare. In altro modo può essere

        "Mi piace"

    • Bravo Adriano, nel merito gli ho risposto in qualche commento più su se ti va di andare a leggere (anche perchè a me non va di ricopiare 😂 , sia per me che per tutti gli utenti del blog a rileggere tante volte lo stesso messaggio).

      Piace a 1 persona

    • andreaex
      a me sembra invece che ti attacchi a qualsiasi pretesto per fare il bastian-contrario a “contratto”
      non ti va bene il 110, troppa burocrazia e preferisci il 50, con la stessa burocrazia, e ora dici il 75.
      A mio avviso, forse tu non sei manco dell’ambiente, perchè vorrei vedere quel professionista che assevera lavori fuori norma come pretenderesti tu.
      Se qualcuno ti apostrofa come “fascistello”, a mio vedere, viste le tue continue intemerate, non ha tutti i torti.

      Piace a 1 persona

      • Io bastian contrario a contratto?
        Ma allora vaffanculo pure tu Adriano58 che evidentemente sei come molti altri.

        La mia buona fede non può essere messa in discussione, sei disonesto, ho sempre e solo espresso il mio punto di vista.

        Pensate alla vostra buona fede che sullo stesso argomento cambiare opinione come foglie al vento.

        Io ti ho semplicemente detto che parlavi sproposito senza conoscere poco o nulla del settore.

        E provavo a spiegarti il perché.

        “Tu forse non sei nemmeno dell’ambiente”
        Una bella frase da stronzo, complimenti!

        MI FATE UN PO’ SCHIFO

        "Mi piace"

  20. Conte non lo conosceva nessuno, tranne Bonafede, dapprima è stato un buon mediatore tra due opposti e ha cercato di tenere fede a quello che aveva dichiarato al momento della nomina “avvocato del popolo” dando onore al parola “avvocato”. Ce ne siamo accorti molto dopo con chi ha avuto a che fare “un gruppo affaristico, mentitore, arruffone, colluso, propagandistico”.
    Nella seconda parte ha dato prova di essere anche un ottimo stratega politico, dove la politica conta davvero, è il vero fautore del cambio di strategia europea, sangue freddo e determinazione nell’affrontare una pandemia globale mai vista nella storia, se non forse in Europa nel medioevo.
    Insomma, dove si è cimentato ha dato prova di essere animato da raziocinio, onestà, diligenza, visione ed empatia.
    Ora è stato chiamato a rifondare un movimento un pò allo sbando nel fondatore e nel suo gruppo dirigente, la maggioranza dei parlamentari continua a lavorare nelle commissioni di cui fanno parte, e i sostenitori e gli iscritti sono silenti contro la grancassa dei loro nemici. Non confondiamo le due cose, il MOV 5S non è morto, è solo silente. GRILLO è da molto tempo che desidera staccarsene e continuare la sua vita. Davide Casaleggio non ha il carisma del padre ed è stato immischiato con situazioni di retrobottega con il “cosidetto gruppo dirigente” che sta cercando di prendersi il controllo del nome per perpetuarsi.
    Vediamo come si muoverà Conte, già dalle sue prime uscite sembra avere le idee molto chiare e capacità di farle pesare, vedremo se avrà anche le qualità politiche per navigare nei liquami fetidi della politica italiana.
    Ma dare per morto il MOV5S e Conte incapace di guidarlo è la reazione degli amanti gelosi delle loro aspettative e l’invidia o l’odio degli avversari.

    Piace a 4 people

  21. L’altra sera a linea notte…..i soliti invitati giornalisti al cospetto dello zerbino conduttore. Siamo in ritardo nel presentare il recovery? Giornalista di rep: “niente di grave Draghi in Europa è di casa!!” Quindi tutti tranquilli.
    Nauseato ho girato a Porta porta appena in tempo per assistere all’ennesimo processo grillino a senso unico ad opera dei soliti corsera, rep, libero, stampa e persino il conduttore di linea verde!!!!!

    LA STAMPA ITALIANA FA SCHIFO, SVEGLIAAAAAAAAAAA!!!!!!!

    Piace a 1 persona

    • il mov fu votato dal 33% circa di elettori, nonostante la stampa italiana facesse (già) schifo…!!!
      svegliati tu…!
      i traditori e i servi che hanno preso il potere, usurpando, nel mov si sono inesorabilmente palesati e gli elettori, indipendentemente da ciò che fa e dice la stampa italiana, corrotta e serva al guinzaglio dei naziliberisti predatori, se ne sono accorti… e, a ragione, non li votano più…!!!
      coraggio, se ne faccia una ragione…!!!

      "Mi piace"

  22. Cazzo se i cittadini/elettori fossero sempre stati esigenti e pretenziosi come lo sono i cittadini/elettori (o presunti tali) dei 5 stelle sicuramente oggi vivremo in un Paese migliore. Il problema dei 5 stelle (che, comunque, ricordo sommessamente, sono sempre a due passi da PD e Lega) sta proprio nel suo elettorato che, alla prima stecca, protesta, strepita e si straccia i capelli, mentre piddini e leghisti ingoiano di tutto. Parlo dei rispettivi zoccoli duri, ovviamente. Per me, con Conte alla guida, i 5 stelle possono benissimo tornare al 30%, viste anche le performances del governo Draghi.

    Piace a 3 people

  23. Il M5S non potrà mai sparire finché in Italia ci saranno persone per bene che, per fortuna, ancora ci sono. Dispiacerà al marciume che ahimè… purtroppo c’è… ma se ne facciano una ragione perché è la pura e semplice realtà!

    Piace a 1 persona

  24. Buongiorno e buona festa della liberazione, io continuo a chiedermi: se il movimento è morto perché tutti continuano ad essere cosi preoccupati, alle prossime elezioni politiche finalmente tutti saranno liberati dall’incubo, la stampa riuscirà a completare l’opera di convincimento di quanto siano stati incapaci i “grillini” vanno chiamati cosi mi pare per essere sicuri che si parli di una massa di ignoranti incapaci persino di amministrare un bar, finalmente la giustizia si potrà occupare di una giustizia à la cart secondo le necessità del potente di turno, il PDC Conte anzi ex potrà smetterla di far arrivare soldi all’Italia per poi fare piani di spesa che non si discutono in parlamento, ci sarà finalmente il MES cosi anche la Bellanova sarà accontentata poveretta e via discorrendo. Tuttavia io sarò uno di quelli che continuerà a votarli e niente nel dubbio mi piace sbagliare.

    Piace a 2 people

  25. Nessuno pensa veramente che il M5S sia morto. Anche perché qualsiasi sondaggio lo dà sempre al 15%, più o meno. Forse è un po’ morto lo spirito originario e tutte quelle balle lì. Questo editoriale serve a Travaglio solo per ricoprire d’insulti i suoi colleghi giornalisti con frasi tipo “branco di spostati”, niente di più. Questo purtroppo è quello che penso del Direttorissimo in questa fase politica.

    "Mi piace"

  26. Incredibile come Travaglio riesca a informarci esaustivamente anche semplicemente sputtanando ,a giustissima ragioni ,i bugiardi scribacchini che siamo anche costretti a finanziare .Inutile sottolineare la bravura del grandissimo Marco nazionale.

    Piace a 1 persona

  27. VIA DEI MATTI NUMERO ZERO. Viviana Vivarelli.

    La principale differenza tra il M5S e qualunque partito doveva essere che ogni partito ormai è una struttura verticistica antidemocratica in cui solo il capo politico comanda e gli elettori vengono dimenticati subito dopo il voto, con un chiaro scippo della sovranità popolare, nell’aumento esponenziale di corruzione e egolatria, mentre il M5S ha promesso una democrazia diretta in cui le varie cariche sono elette dal basso e i rappresentanti hanno una funzione solo di portavoce, mentre le decisioni più importanti sono prese per votazione diretta dagli elettori. Come voleva il pensiero no global. Come si fa da un secolo in Sivzzero e si comincia a fare in Norvegia.
    Punti fondanti del Movimento sono sempre stati l’onestà, la cura dell’ambiente, i diritti sociali e civili, l’allargamento progressivo della democrazia, la difesa dei beni comuni, e, implicitamente, la lotta a quel Grande Capitalismo che ha sempre attentato a tutti questi valori.
    Punto di raccordo tra eletti ed elettori dovevano essere oltre ai meet up di territorio, il blog delle stelle e la piattaforma Rousseau che raccoglieva via via le votazioni sulle decisioni più importanti.
    Per un anno e mezzo, però, Davide Casaleggio, che curava blog e Piattaforma più altre 19 funzioni, non è stato pagato per il suo lavoro e ha sollecitato invano i pagamenti dovuti che né Grillo, il quale aveva pure in cassa 6 milioni di euro e poteva pagarlo quando voleva, né i vari 5 stelle si sono premurati di dargli, finché Grillo stesso ha ordinato che non gli venisse dato più nulla.
    Davide ha aspettato fin oltre i limiti del possibile e anche adesso, per riavere i 450.000 euro che gli spettano, negati ancora dopo l’ultimo ultimatum, esita a passare alle vie legali. E non ha molto senso dire che la cifra è eccessiva, visto che Grillo stesso stima per aprire un altro eventuale blog con una analoga Piattaforma di votazione e 19 altre funzioni 300.000 euro più 200.000 ogni anno.
    È poi difficile che qualcuno prenda in affidamento un simile lavoro, dal momento che Grillo risulta un pessimo pagatore che non è in grado di onorare i suoi impegni.
    Perché Grillo abbia voluto trattare Davide Casaleggio in modo tanto incivile resta inspiegabile, tanto più che i rapporti tra i due sono sempre stati ottimi e che Davide non solo è sempre stato fedele e affezionato ma Grillo stesso si fidava di lui e se lo portava appresso anche se, in teoria, non aveva nessun ruolo politico a parte la sua scelta di conservarsi fedele alla memoria del padre.
    Come tecnicamente abbia gestito il blog delle stelle è un altro discorso. Certamente avrebbe potuto fare meglio, il blog è brutto e malfunzionante, ha nuociuto a Davide il suo carattere chiuso e asociale, una incapacità totale di relazionarsi col suo pubblico, di ascoltarlo e di rispondere alle sue richieste, per cui il blog è rimasto rigido e inamovibile, piatto e poco interessante, con errori fissi ripetuti, una brutta immagine e una censura troppo difettosa per essere accettabile ed è stato subito devastato da troll, pazzi e perditempo che ne hanno fatto il loro luogo di giochi malsani, molestando i blogger seri con insulti e diffamazioni tanto da allontanarli tutti. Quando poi c’erano le votazioni, la Piattaforma sembrava sguernita di fronte agli assalti degli hacker e le lamentele erano troppe per cui i voti effettivi rispetto ai votanti dichiarati erano sempre troppo pochi. Se dal punto di vista tecnico il blog non era certo brillante, dal punto di vista argomentativo era carente e misero, per la scelta incomprensibile di Davide di escludere i temi del giorno senza che si trovassero operatori dei testi validi e trascinanti e la sua brutta abitudine di buttare a caso 4 o 5 argomenti alla volta, tutti assieme senza dare il tempo di commentarli, al punto che ormai gli argomenti non li leggeva più nessuno e il blog che con Grillo era assurto ai vertici del blog più letti del mondo ora era disertato da tutti e nessuno dei media se ne occupava.
    Consumata la rottura con Grillo, dopo mesi e mesi di sollecito di pagamenti a vuoto, Davide ha fondato ‘teoricamente’ un nuovo Movimento, detto ‘ControVento’, Movimento campato per aria perché per ora ha mantenuto il blog delle stelle, la Piattaforma Rousseau con l’elenco degli iscritti, le regole dello Statuto e i principi del M5S come lo sognava suo padre. Ma non ha nomi di prestigio e soprattutto manca quel collegio di 5 persone che dovevano essere eletti dagli iscritti, ma, a questo punto mancano anche i candidati e, finché Grillo e Conte non avranno chiarito come intendono fare il nuovo ‘partito di Conte 2050’, tutto resta congelato. Del resto tutto è sembrato congelato anche prima con quegli assurdi Stati Generali, oscuri e interminabili, da cui è uscita solo la riconferma dei due mandati e null’altro, come se il Movimento non fosse capace di dare più nulla.
    Nulla si sa del terzo troncone del fu M5S che è ‘Alternativa c’è’, formato dai 50 espulsi per non aver voluto votare Draghi. Qui andiamo anche peggio per il buio totale di programma, capi, regole e alleanze.
    È davvero stupefacente pensare a quanto sta succedendo: un Movimento che ha avuto 11 milioni di elettori e 333 parlamentari e ha tuttora il gruppo più numeroso in Parlamento, un Movimento ricchissimo di innovazioni, principi e valori, in un momento in cui tutti i partiti si sono sciolti in una merda omogenea fatta di niente e dovrebbero solo vergognarsi di tutto quello che hanno fatto contro il popolo italiano, proprio in questo momento in cui la gente è amareggiata e impoverita e avrebbe bisogno di confluire in una opposizione che dia nuova speranza di rinascita, proprio in questo momento così grave, il M5S si suicida da solo per colpa di uno solo. E tutto, apparentemente, per un conto monetario che Grillo non ha voluto pagare e per la decisione di lui che doveva essere solo il garante e non il capo politico di votare per il suo maggior nemico.
    Certamente Grillo può fondare un altro partito. Di partiti ne nasce uno al mese in Italia. Non ne mancheranno certo. Ne abbiamo avuti fino a 120. Ma che bisogno avevamo di avere un altro partito? E perché dovremmo ricominciare tutto da capo, attaccandoci non più a un’utopia ma una persona sola? Certamente Conte è una brava persona e in due anni ha riscosso molto amore nel Paese. Ma credere che sia un altro Gianroberto è un’altra cosa. E buttare via il lavoro di 12 anni non si sa per cosa appare un tale mistero e un tale errore che non ci sono giustificazioni per spiegarlo.

    Piace a 1 persona

  28. Ovviamente il mio è un tentativo di ricostruzione dei fatti scritta da una che ha sempre votato M5S ma è del tutto esterna ai giochi di palazzo ma soprattutto non riesce nemmeno a capire cosa sta succedendo nella testa di Grillo, per cui può darsi che questa ricostruzione sia completamente sbagliata. Io cerco di capire, mi rifiuto di fare come tanti che credono fideisticamente a questo o a quello ‘sulla parola’, non essendo minimamente capaci di usare il proprio senso critico e sembrano tanti zombi telecomandati. Su cosa davvero stia succedendo noi non sappiamo nulla. Certo non ci possiamo fidare di uno che dice che Draghi ‘è grillino’ o ‘ama i poveri’ o che Draghi e i suoi vogliono fare ‘la transizione ecologica’. Queste sono canagliate per i citrulli. E purtroppo non c’è un solo eletto a 5 stelle che si premuri di dirci qualcosa. Sono tutti morti in un gigantesco silenzio. E anche questa cosa non mi piace affatto, perché puzza di opportunismo e di tradimento.

    "Mi piace"

    • …opportunismo e tradimento=PARACULISMO.

      Oramai m5s e feccia piddina sono quasi uguali. ORRORE. E’ un dato di fatto.

      Noi abbiamo votato una cosa completamente diversa da questa poltiglia insapore, incolore, silente nel senso di inutile, ma che puzza troppo per essere rivotata.

      Quasi sicuramente mi asterrò alle prossime elezione, per la prima volta in vita mia.

      "Mi piace"

      • E non sarai il solo Andrea.
        Ho già spiegato perché ritengo l’astensione l’unica opzione possibile al momento e non voglio ripetermi.

        Ma come si fa a votare un movimento con questi leader e con questa base?

        Basta leggere certi commenti per capire che dalla base grillina (quella dei militanti) non può avvenire nulla di buono.

        Il problema non è Grillo (morto un papa se ne fa un altro), la necessità di un cambiamento è ancora presente.
        Mn partito è soprattutto la sua base.
        Grillo è Casaleggio hanno prodotto una base che è berlusconiana inside. Il modo di pensare è quello, sempre propenso ad accettare le disposizioni dall’alto, poche voci critiche, poca competenza, poca etica, poche teste davvero pensanti.

        Pessimi leader che hanno selezionato una pessima base che ha incoraggiato i suoi pessimi leader a fare sempre peggio.

        Il tanfo è eccessivo, tirarsi il naso stavolta non serve.

        "Mi piace"