L’Istat: c’è un milione di persone in più in condizione di povertà assoluta…

Eppure nel governo Draghi c’è chi vorrebbe smantellare il Reddito di Cittadinanza

(di Roberto Rotunno – Il Fatto Quotidiano) – Un milione di poveri assoluti in più. In pochi mesi, l’emergenza Covid ha frantumato i progressi ottenuti dal Reddito di cittadinanza nella lotta all’indigenza. Con la pandemia, 335 mila famiglie italiane sono sprofondate nel disagio economico. Le persone in povertà, quindi, hanno raggiunto la cifra record di 5,6 milioni, dopo che nel 2019 – con l’arrivo del sostegno dal governo Conte 1 – erano scese a 4,6 milioni, con un calo di oltre 400 mila rispetto al 2018. Questa la fotografia fornita ieri dall’Istat. Colpito soprattutto il Nord Italia, che ha fatto per primo i conti con il virus: qui l’aumento è di 720 mila individui; l’incidenza è passata dal 6,8% al 9,4%. Nel Mezzogiorno incremento di 186 mila, ma l’incidenza resta la più alta del Paese, all’11,1%. La percentuale tra i nuclei numerosi è arrivata al 20,7% (lo scorso anno al 16,2%). Mentre la crisi presenta il conto in termini di nuovi poveri, la maggioranza discute sul decreto Sostegno (ex Ristori 5). L’ex ministra Nunzia Catalfo aveva inserito, in vista delle nuove richieste, un miliardo aggiuntivo ai fondi destinati al Reddito di cittadinanza, misura che finora ha contenuto i danni economici del Covid. Ancora non c’è certezza matematica di portarlo a casa, perché mentre il precedente governo era solido su questi interventi – con l’eccezione di Italia Viva – oggi la presenza di Lega e Forza Italia rende meno scontato il passaggio di queste misure. Il Movimento Cinque Stelle insiste affinché la dote non venga stralciata: “Durante la pandemia – dice al Fatto il deputato del M5s, Sebastiano Cubeddu – il Reddito di cittadinanza ha aiutato concretamente quasi 1,5 milioni di famiglie. Senza la misura, la situazione sarebbe stata di gran lunga peggiore. Proprio a causa della crisi economica dovuta al Covid, il numero dei percettori è cresciuto, circostanza che rende necessario, nel decreto Sostegno, un incremento delle risorse per rifinanziarlo stimato in un miliardo di euro. Per il M5s è imprescindibile”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

4 replies

  1. I veri furbastri del reddito di cittadinanza sono i legislatori con i loro quindicimila euro al mese!!
    Sdraiati nelle bouvette parlamentari decisero che il reddito lo prendi con la isee di 2 anni prima… quindi i nuovi poveri non ne avranno accesso!!
    E rimarrà la Caritas o andare a rubare ( coprifuoco permettendo!!)
    Una morsa geniale che aumenterà a dismisura i suicidi…ma chi se ne fotte di qualche disoccupato che si toglie dal cazzo?? Non vedono l ora per piangerci addosso le loro lacrime di coccodrillo!!

    "Mi piace"

  2. Finita la pacchia!

    Ristori ma non paghetta detto parassiti che in cambio della mancetta odorano il culo a Conte e Casalino

    "Mi piace"

  3. Ti auguro di averne bisogno, a breve.
    Perché la gente come te ha bisogno di provare per capire.
    Si chiama mancanza di empatia… ed egoismo.

    "Mi piace"