Travaglio/Padellaro: “Meglio sfidare le urne – Sì, ma è ancora lunga”

Meglio sfidare le urne

(di Antonio Padellaro – Il Fatto Quotidiano) – Caro Marco, non so tu ma io non mi fido per niente. Perché nessuno mi toglie dalla testa che il percorso a ostacoli imposto da Demolition Man è stato studiato per esigere, giunti all’ultima curva, la non riconferma di Giuseppe Conte a Palazzo Chigi.

Perché quando Matteo Renzi avrà concordato con il resto della coalizione il famoso cronoprogramma – con l’avvicendamento di tre o quattro ministri a lui sgraditi, a cominciare da Alfonso Bonafede alla Giustizia – egli con l’abituale gioco delle tre carte, ora perfezionato in qualche suk arabo, proverà a intortare gli astanti. È un trappolone abbastanza prevedibile, e mi sembra già di sentirlo mentre confeziona il pacco con l’inconfondibile stile arabo-rignanese: signori miei, visto che siamo d’accordo per arrivare insieme fino al termine della legislatura, e insieme eleggere anche il capo dello Stato, suvvia vogliamo paralizzare il Paese su Conte, come se non ci fossero personalità all’altezza in grado di guidare il governo? Se non l’ha già fatto potrebbe giocare la carta dell’esploratore Roberto Fico (visto che sta già lì) senza contare Draghi, Panetta, Cartabia, Cottarelli, e chi più ne ha più ne metta. Spero naturalmente di sbagliare, ma penso che fidarsi del campione del mondo dell’inaffidabilità sarebbe un po’ come nominare presidente di Amnesty lo sceicco Bin Salman.

Perciò mi chiedo e ti chiedo: prima di finire mani e piedi impigliati nella rete renziana, non sarebbe preferibile dargli un taglio e procedere speditamente verso le elezioni? Conosco la prima obiezione: però, fissarsi sul Conte-ter non è la stessa modalità ricattatoria, sia pure di segno opposto, rimproverata a Renzi? No, perché se l’avvocato pugliese si trova saldamente in vetta alle classifiche di popolarità in Italia e in Europa, significa che la sua capacità di governo nel corso di un periodo tra i più drammatici della storia italiana viene largamente apprezzata. Senza contare che tre partiti su quattro della coalizione uscente lo hanno ricandidato senza se e senza ma. Quindi, piegarsi ai diktat del “politico più impopolare che vuole cacciare il politico più popolare” (Massimo D’Alema), quel tizio che si diverte a taglieggiare i governi dall’alto del 3% dei consensi, non sarebbe sommamente indecente?Poi c’è l’argomento che soprattutto nel Pd si considera decisivo: che se si va al voto possiamo trovarci Matteo Salvini a Palazzo Chigi, e Silvio Berlusconi al Quirinale. Ne siamo proprio sicuri? Secondo il sondaggio Ipsos pubblicato domenica dal Fatto la somma di Lega, FdI e Forza Italia fa 46,2%. Mentre M5S, Pd e Sinistra Italiana raggiungono insieme il 40,3%. Se ai due partiti virtuali, Italia Viva e Azione di Carlo Calenda, aggiungiamo Più Europa abbiamo un 8% circa di elettorato certamente non sovranista e neppure antieuropeo. In una campagna elettorale fortemente polarizzata sulla gestione dei 209 miliardi di fondi europei (ottenuti grazie al negoziato condotto da Conte) siamo così convinti che gli elettori tutti quei soldi li lascerebbero nelle mani di chi li considera sterco del diavolo, o quasi? Ok, insiste il partito del male minore, ma davanti al rischio che il destra-centro conquisti l’intero piatto elettorale non sarebbe meglio ingurgitare l’amaro fiele renziano piuttosto che mettersi nelle mani degli amici di Trump e di Putin?

Controdomanda: quindi proprio noi che esaltiamo ogni giorno la Costituzione più bella del mondo dovremmo metterci di traverso per impedire l’attuazione dell’articolo 1 e del principio che la sovranità appartiene al popolo? E ciò perché temiamo che all’apertura delle urne vincano gli altri (oppure perché i mercati la prenderebbero male)? E se pure vincessero gli altri (e non è detto) la sconfitta del centrosinistra (o di ciò che ne ha le parvenze) non potrebbe essere l’occasione per riflettere sugli errori commessi? E stando all’opposizione, perché non cercare di costruire la futura maggioranza su basi più solide? Non si chiama democrazia? E non potrebbe anche essere la buona volta che ci togliamo dalle scatole quel signore lì?Dimenticavo lo strombazzato “governo dei migliori”. A parte che non si capisce come verrebbero scelti questi supposti “migliori” (per concorso o a cura delle note confraternite?) penso che abbia ragione Paolo Mieli quando giudica il governo istituzionale una finta soluzione, o nel migliore dei casi un ponte per arrivare al voto di giugno. In conclusione, se Renzi alzando ogni giorno il prezzo del ricatto alla fine costringesse Conte a farsi da parte, spero vivamente che Pd e 5Stelle mantengano l’impegno preso di chiudere questo teatro dell’assurdo e di dedicarsi alla campagna elettorale. Sinceramente, Marco, sto forse vaneggiando?

Sì, ma è ancora lunga

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Caro Antonio, io mi fido meno di te. Partito in tromba per far fuori Conte, bombardare la coalizione giallorosa, spaccare 5Stelle e Pd, dirottare dove sa lui i 209 miliardi del Recovery, il tutto per nobili ragioni ideali e non certo per vili poltrone, lo statista di Rignano è lì che traffica per sistemare la Boschi. E ogni cinque minuti alza la posta: via Bonafede, Gualtieri, Arcuri, Tridico, Parisi, Benassi, via la blocca-prescrizione, dentro il Mes e la Bicamerale sul Recovery, e magari anche una fettina di culo disossata. Anche se e quando votasse la fiducia al Conte-ter, continuerebbe a fare l’unica cosa che sa fare quando non comanda lui: rompere. Quindi sì: le elezioni sono la soluzione migliore. Anche perché ci libererebbero per sempre di lui. E il trionfo del centrodestra non è più così scontato ed è assai probabile che, se Demolition Man continua a fare il suo unico mestiere, si scivoli verso le urne più facilmente di quanto si immagini. Tutte le chiacchiere e i fiumi di inchiostro sui governi Draghi, Cottarelli, Cartabia, Severino, Giovannini, Panetta, Fico, Di Maio, Patuanelli, Franceschini sono sprecati: la scelta del premier spetta al partito di maggioranza relativa, cioè ai 5Stelle, che l’han detto e ripetuto: “O Conte o andiamo all’opposizione”.

Anche i governi istituzionali, tecnici, di larghe intese, di scopo e di scopone scientifico sono fantascienza, salvo che M5S e Pd non stiano raccontando balle. I 5Stelle, se perdono Conte, non appoggiano nessun altro, la Meloni non li lascia certo da soli all’opposizione e a quel punto Salvini ha grossi problemi a ritrovarsi la rivale che gli punta il fucile carico. Così le intese si fanno ristrettissime, perché restano FI, Pd e la Lega di Giorgetti, sempreché i dem facciano ciò che negano di voler fare: sommare i propri voti a quelli sovranisti. In ogni caso i numeri non bastano. Ed eccoci alla terza e ultima opzione possibile. Che purtroppo non sono le elezioni subito, cioè a marzo, come sarebbe naturale in tempi normali. Ma a maggio/giugno, quando si spera che finirà la nuova ondata pandemica.

Più in là non si può andare perché a luglio scatta il semestre bianco. Quindi, senza maggioranza, Mattarella varerebbe un governo a tempo, di tipo tecnico-elettorale, anche di minoranza o “delle astensioni”, affidato a un personaggio super partes. E a fine aprile scioglierebbe le Camere. Prima, però, può rinviare il Conte-2 al Parlamento che – non dimentichiamolo – nell’ultimo voto di fiducia gliene aveva tributata una assoluta alla Camera e una relativa al Senato. Lì il Conte-2 aveva ottenuto 156 voti (più quello virtuale di un grillino malato di Covid e momentaneamente assente): tanti quanti ne avrebbe avuti l’opposizione se Iv avesse votato la sfiducia, come voleva l’Innominabile, poi dissuaso da molti dei suoi che oltre l’astensione non sarebbero andati e a quel punto avrebbero optato per la fiducia, regalando a Conte la maggioranza assoluta. Scena difficilmente ripetibile dopo l’ennesima rottura causata dal tappetino di Bin Salman: l’ultima, quella decisiva per portarci alle urne. A quel punto Iv potrebbe davvero spaccarsi, tra le evebraun renziane pronte a seguire il capo nel bunker perinde ac cadaver e gli italomorenti intenzionati a restare vivi. E il governo potrebbe persino ottenere la fiducia e andare avanti senza quel famoso gatto appeso ai maroni con uno che gli tira la coda da dietro. Insomma, la scelta fra Conte-ter ed elezioni non è immediata: passeranno purtroppo altri giorni, che sono esiziali per l’Italia, ma non per un leader totalmente irresponsabile.

Se invece, dopo i fuochi d’artificio delle ultime ore, costui scendesse a più miti consigli ricordandosi del suo 2% e accontentandosi di qualche poltrona in più, Conte avrebbe il dovere di provarci. Per tre ragioni. 1) Guidarci in questi mesi cruciali per il Recovery Plan, la guerra dei vaccini, i ristori alle categorie penalizzate dalle chiusure e la lotta alla pandemia (dovrebbe concentrarsi solo su queste urgenze, lasciando al dopoguerra tutti i temi “divisivi”). 2) Non prendersi la colpa di una crisi voluta da quell’altro. 3) Salvare la coalizione 5Stelle-centrosinistra che, col valore aggiunto di Conte alla guida, potrebbe giocarsi la partita con Salvini con qualche chance di vittoria. Sempreché, naturalmente, Conte, 5Stelle, Pd, LeU ed Europeisti ritengano possibile andare avanti senza pagare un pizzo inaccettabile (tanto per essere chiari: Bonafede e le sue riforme non si toccano). Certo, l’eventuale Conte-3 partirebbe più debole del 2. Ma anche l’Innominabile perché, se tornasse a ricattare, a tradire gli impegni (stavolta scritti) e a far saltare il tavolo, anche le evebraun italomorenti potrebbero decidersi a mollarlo. O sedarlo e spedirlo in Arabia Saudita in una valigia. Sola andata.

89 replies

  1. Quanti dei 5***** sarebbero disposti a votare un mv che si è fuso con i pidioti di bibbiano? Ad eccezione dei piddini confluiti nel mv non credo che perderebbero tempo ad andare ad un seggio,

    Piace a 1 persona

    • Chiacchiere a vanvera come tutti gli ideologizzati.
      Il sindaco PD di Bibbiano era accusato solo di avere concesso uno spazio pubblico in maniera non lecita e nulla c’entrava con i presunti abusi degli affidamenti.
      Poi è stato acnhe assolto.
      Però chi sostituisce le proprie convinzioni alla realtà per partito preso si riconosce subito perché rifugge dall’informarsi e dall’aggiornarsi.
      E preciso che non ho particolare simpatia per il PD.

      Piace a 1 persona

  2. Fossi in Conte farei un bello scherzetto a renzi, dato che ha dichiarato di aver fatto tutto sto casino solo per i programmi e non per le poltrone, dopo la nomina per Conte-ter sceglierei la stessa squadra di prima ma lascerei iv senza poltrone, assegnando i due ministri ex-iv uno ai 5s e uno a pd, … e il sottoseg a nencini se gli leva il simbolo🤣. Poi vediamo se i parlamentari iv danno la fiducia al Conte-ter oppure no per far andare il paese al voto “sulle poltrone di renzi” e “senza le poltrone loro”.

    Piace a 5 people

  3. Carino ma ingiustificato l’ottimismo di Travaglio. Gli ItaloVivi si buttano nel fuoco sacro del Renzismo e soprattutto qui nessuno pone la questione dirimente: con il forte sospetto che Renzi sia eterodiretto da interessi non Italiani, come la sua posizione in Arabia Saudita testimonia, cosa si aspetta a forzarlo a dimettersi? La stampa tutta unita dovrebbe pretendere il suo allontanamento per tradimento all’impegno di servire il suo Paese con onore. Renzi è inadatto a fare il Senatore e chiunque lo abbia autorizzato a quella posizione di consulenza ne deve rispondere davanti agli Italiani. E invece, qui ci dobbiamo arrovellare sulle sue prossime mosse. Disgustorama.

    Piace a 4 people

    • In un paese di ladri acclamati! Che si mangiano le tasse che paghiamo per usufruire di servizi quantomeno decenti.. aspettarsi che qualcuno mandi aff . Tutti , e soprattutto quelli che passeggiano da anni e passeggiano alla nostra faccia!ecco viene sempre in mente una sola cosa ” andate a casa tutti ,avete rotto i coglioni “

      "Mi piace"

    • @Alessandro Veneziani
      “… il sospetto che Renzi sia eterodiretto…”
      Sospetto?
      E quanti indizi, prove, testimoni oculari ci vogliono ancora per parlare di certezze e non di sospetti?
      La prova più evidente è che “la stampa tutta unita” non fa altro che amplificare, rilanciare, giustificare
      i continui ricatti renziani.
      Basta domandarsi chi comanda il Circo Mediatico e subito apparirà evidente chi comanda anche Renzi.

      Piace a 2 people

      • Caro ALM,
        Il mio era un understatement. Io ho la certezza, e mi piacerebbe che diventasse una verità giudiziaria. Niente mi toglie dalla testa che, in un momento in cui si fanno milioni di meeting virtuali, un viaggio in Arabia Saudita durante la crisi non sia una coincidenza. Quasi se, dopo aver fatto cadere il governo, andasse a riferire sullo stato delle cose a quelli cui risponde. Una stampa, non dico libera, ma anche solo minimamente onesta, dovrebbe sparare a palle incatenate contro costui. E invece, poca roba. Persino il FQ mi sembra troppo blando, forse per via della crisi in corso. Ma credo che quello cui abbiamo assistito sia più grave di tutto. Vorrei un giornalismo di inchiesta per capire 1) chi ha autorizzato l’incarico a Renzi; 2) cosa è andato a fare in Arabia Saudita, quale sia stata l’agenda di discussione; 3) se c’è un nesso fra l’azione politica del Governo, segnatamente per la vendita delle armi, e la crisi innescata senza ragioni apparenti; 4) quale sia la disciplina per un membro del Senato o della Camera per collaborazioni con organizzazioni governative estere. Non importa il Governo, non importa se sia “alleato” come ha potuto dire senza contraddittorio sull’amplificatore MT. Meli-Corriere. Non mi capacito del sostanziale assenso della stampa Italiana a questa situazione, che per me rimane di una gravità inaudita.

        "Mi piace"

    • @Alessandro Veneziani

      Dovremmo allora ipotizzare che tutta questa crisi Renzi l’abbia scatenata per curare i suoi affari nella vendita delle armi all’Arabia Saudita. Ed il compenso per la conferenza è solo una copertura. Ed il favore che la stampa italiana gli ha concesso è solo per curare gli interessi sporchi del solo Renzi fuori dell’Italia.
      Sembra una teoria piuttosto ardita.
      Non perché Renzi non lo farebbe mai, sospetterebbero pure i suoi familiari.
      Ma se Renzi è eterodiretto, e lo è, lo eterodirigono dall’Italia per l’Italia, non per l’Arabia.
      Sono gli eterodirettori i figli di puttana n. 1.
      Renzi è il loro alunno che non fa neanche troppo bene i suoi compiti.
      A me pare così .

      "Mi piace"

      • Io non lo so, so che un Senatore che fa cadere il Governo per motivi strampalati e poi corre in Arabia Saudita per un ruolo che, a mio parere, non potrebbe ricoprire per conflitto di interessi mi fa pensare le cose più negative possibili. E soprattutto il fatto che la stampa sia silente su questa cosa. Martin Luther King diceva che non era il male a preoccuparlo, ma chi si girava dall’altra parte.

        "Mi piace"

    • @Alessandro Veneziani

      Non intendevo girarmi dall’altra parte, tutt’altro.
      Che stia in conflitto di intessere non ci piove, che sia stata una “performance” meschina non ci sono dubbi: ha accusato il pacato e rispettoso Conte di vulnus alla democrazia e poi ha osannato un torturatore, un assassino che trucida giornalisti scomodi, come artefice di un nuovo rinascimento.
      Che c’è da aggiungere?
      Credo nella capacità predatoria di chi comanda in Italia e lo comanda. Non permetterebbero mai a Renzi di curare i suoi affari arabici trascurando quelli italici, o mettendoli a rischio.

      Ma forse hai ragione tu, un apprendimento sarebbe doveroso, per fugare qualsiasi dubbio.

      Magari Marco Lillo sta già con la kefiah

      "Mi piace"

      • No ma guarda che non ce l’avevo con te, ma con i giornaloni. Ora sappiamo che Renzi ha vinto. Buonanotte all’Italia.

        "Mi piace"

  4. Ma!Non ne avete i c.. pieni di un personaggetto che ricatta l Italia per i cavoli suoi ! Lo sfinimento del Covid non è nulla a confronto di questo che ha dietro confindustria e tutti gli altri a strascico! Si rovineranno la vita politica? In questo paese più sei una m. incalpestabile piu sei un grande leader ! Volevate un nuovo dux! L avete trovato ! Voi della sinistra !!!!

    Piace a 1 persona

    • Gentile, lei ha perfettamente ragione. Ma è giusto osservare che i cancri che lei ha sottolineato sono sempre esistiti dentro il sistema politico italiano. Da questo punto di vista i 5 stelle rappresentano la vera novità ed è per questo che vengono ostacolati dai parassiti che vivono sulle spalle di una Nazione. Le hanno provate tutte per ridicolizzare chi si è dimostrato veramente capace di fare gli interessi del popolo, Renzi è solo l’ultimo cavallo di troia con i quali i poteri marci che affliggono la Nazione vogliono rimpossessarsi del potere e dei soldi che gli sono stati tolti dalla vittoria dei 5 stelle alle ultime elezioni. La lotta vera gattopardesca è tra chi vuole davvero cambiare la Nazione e chi invece vuole che nulla cambi.

      Piace a 4 people

    • Elena, ma non dire stronzate.
      E quando parli di SINISTRA lavati la bocca.
      O mi vorrai dire che Renzi e la sua cricca sono di sinistra?
      La Sinistra è LEU ed è l’unica che aveva tenuto duro su Conte, SENZA RENZI, o voto.
      Mica come il discorso di Crimi:”Non mettiamo veti”
      Almeno un minimo di ritegno prima di parlare.

      "Mi piace"

      • Se uno fa cose di destra è? …Di destra: brava!… Grazie! Se uno fa cose di destra ed è iscritto a partiti di sinistra, è?… Di destra(è un po’ strano, ma vabbè…): brava!… Grazie! Se a uno così gli si è data l’opportunità di diventare il Segretario del maggior partito della sinistra e, tramite esso, anche PdC, voi siete: dei c0joni! Bravi!… Grazie!

        "Mi piace"

      • Si leu come no , quelli che hanno detto si al vampiro Monti ! Hanno votato per l’abolizione del 18 !
        Ma questi so proprio fusi . Sinistrati forti .

        "Mi piace"

      • Veramente Bersani era segretario del PD, IGNORANTE, e ha rinunciato ad andare ad elezioni che avrebbe SICURAMENTE VINTO (… almeno quella volta! sigh), per non trascinare, stante il momento critico di quasi DEFAULT (ricordare lo spread), il Paese nel caos di una campagna elettorale e lasciare spazio ad un governo che TUTTI ritenevano necessario, dopo Berlusconi. Monti era visto come il salvatore della patria DA TUTTI.
        Facile parlare col senno del poi.
        Bersani si è sacrificato per senso di RESPONSABILITÀ.
        Scommetto che questo concetto non è familiare a gente COME TE.

        Piace a 1 persona

      • Ma no, califfo, non sono fusi, fanno solo un po’ di confusione: prova tu a cantare “O bella Ciao” col braccio destro teso e restare impassibile…

        "Mi piace"

      • Con la mano alzata verso l’alto ad arraffare ciò che cade dai due lati.
        Tipica ignavia di comodo, volta solo ai propri interessi.

        "Mi piace"

      • Si saro’ forse ignorante , ma non ottusa e fideista come te . Sai quanti ne ho visti di idealisti alla matriciana come te . Mi fanno pena e vorrei finirla qui .
        Bersani che si immola per il popolo come no , un tizio che parlava sempre di “Ditta ” Ma va va a scolarti un cannonau va’ .

        "Mi piace"

      • E tu corri in bagno a sciacquarti la bocca con la varechina per aver nominato Bersani.
        Zorro etc etc etc etc etc etc, cambia il nome, ma sempre stronzo resti.
        Ed è più evidente ancora del tuo simbolo.

        "Mi piace"

      • Bersani, Bersani… sciacq… sciacq…ghghglll…Berlsaggghri, Berlsaggghri… sciacq… sciacq…ghghglll… Berlsaggghri, Berlsaggghri… sciacq… sciacq…ghghglll… SPUT!

        "Mi piace"

      • @Anail
        Lascia perdere il troll califfo.
        Fino a ieri si chiamava il baro e il pupo.
        È uno dei 2/3 sfigato fascio legaiolo che vengono a spargere lDl0ZlE in comunella con i soliti Negazionisti NoMask, NOVAX e Free Virus.
        Hai presente il SOMARO CRIMINALE E NEGAZIONISTA?
        La tendenza è quella. 🤷‍♂️😎💁‍♂️

        Piace a 1 persona

      • … A voi che vi frega è la troppa intelligenza: siete la cornucopia/incolla della sagacia (e, non dimentichiamo, dell’ironia)…

        "Mi piace"

    • Giusto Elena, il Partito Disonesti per anni ha gonfiato il Bomba, con questi bei risultati, i vituperati Grillini hanno tirato fuori dal cilindro il miglior PM degli ultimi 30anni. Solo per questo meriterebbero di prendere il 60% alle prossime elezioni, altro che estinzione

      Piace a 3 people

      • Veramente, Elena ha anche detto “…viene sempre in mente una sola cosa “andate a casa tutti, avete rotto i coglioni””! Altro che 60%. PS: che sarebbe “il miglior PM degli ultimi 30anni”?

        "Mi piace"

  5. Stavolta, nell’ormai classico siparietto alzata-schiacciata col suo direttore, ha ragione Padellaro. Elezioni.

    Intanto, bisognerebbe che lo stesso Conte fose d’accordo con la possibile “soluzione” ventilata da Travaglio, e personalmente dubito fortemente che possa essere interessato a guidare un governo perfino più zoppo del precedente (altrimenti non avrebbe rassegnato le dimissioni, e Mattarella non le ha respinte), e poi perchè nulla impedirebbe a Renzi di riprendere il giochino da capo alzando ancora la posta dall’alto del suo aumentato potere ricattatorio, altro che spedirlo in mezzo ai dromedari come peraltro si meriterebbe. I suoi accoliti (tranne Maria Elena Braun) lo molleranno come topi in fuga solo se dovesse davvero prender corpo l’ipotesi di elezioni anticipate, a quel punto con ottimi motivi, dato che sarebbe riuscito nel capolavoro di transumarli anzitempo dai grassi pascoli governativi alla magra opposizione (e vabbè, fin qua era capace anche un Salvini qualunque), ma con la débâcle fenomenale del contemporaneo, rovinoso ridimensionamento del numero delle greppie, altrimenti dette poltrone, che sono la sola ragione alla base di ogni loro azione (qualunque sia la soglia, molti rischierebbero seriamente di doversi trovare un lavoro vero, altro che i collegi sicuri di Miss Bolzano 2018). Roba da istituire un servizio socialmente utile per poveri parlamentari costretti ad essere mobbizzati in questa maniera (la Bonetti, ironicamente Ministro per le Pari Opportunità, è stata dimessa dal suo capo partito: qua si va oltre il paradosso, siamo ai limiti del lisergico), proporrei di chiamarlo Citofono Verde in onore della prima vittima.

    Stante il fatto che, nonostante tutto e checchè se ne dica, Giuseppe Conte gode ancora della fiducia del 60% degli Italiani ma la cosa, evidentemente, non si riflette affatto nell’attuale Parlamento, appare oltremodo chiaro che il suddetto Parlamento non rappresenta più il Paese, pertanto sul punto ha incredibilmente ragione Salvini, anche se lui lo fa per mero opportunismo (ultimamente però ha aggiornato la litania: da “elezioni” a “Centrodestra al Governo OPPURE elezioni”, si vede che Zio Silvio deve avergli detto qualcosa in un orecchio).

    Però ci andrei molto cauto con la sicurissima, quasi già celebrata vittoria del centrodestra nelle urne: con le attuali alternative, sarebbe molto probabile e pure con un certo distacco, ma se sulla prossima scheda elettorale, puta caso, a contrastarlo ci fosse un simbolo con sopra scritto “Conte Presidente” e sotto le bandiere di Pd, LeU e M5S, a quel punto non saprei più se la certissima vittoria verrebbe ancora data così tanto per scontata.
    Non so quanto questa ipotesi possa essere plausibile, perchè, come l’altra, richiederebbe in primis la volontà dell’interessato, e scondariamente anche quella degli altri soggetti coinvolti (e si sa già chi sono i più riluttanti alle alleanze, soprattutto quelle sulla carta). Al posto suo, sarei talmente stomacato dal quotidiano, sfiancante confronto col miserrimo spettacolo della politica di palazzo, quella dei tanto decantati professionisti per cui inconsolabili vedove seguitano a piangere interminabili fiumi di inchiostro e di bit, che me ne tornerei di volata a fare quello che è un signor mestiere; però è anche vero che lui ha dato prova più di una volta di agire sentendosi davvero al servizio del Popolo, invece che delle solite lobby, e poi, almeno per il momento, non credo abbia altri impegni per i prossimi due anni, per cui, hai visto mai che non intenda mantenere fede fino in fondo all’onere che si è assunto nel 2018. A differenza degli altri non avrebbe nulla da perdere, anzi, sarebbe un modo pulito per ripartire da una maggioranza di Governo ben più solida dell’attuale, oltrechè un degno funerale per il suicidio dei mattei, che difficilmente potrebbero mai riprendersi del tutto da un tale smacco.

    Piace a 3 people

    • Jonny, io invece sono d’accordo con l’opzione 1 di Travaglio, che poi, se ci badi BENE, è anche quella ventilata da te, nonostante che tu abbia dichiarato di essere per Padellaro, stavolta.
      E questo, per un solo semplice motivo: al voto non vuole andare NESSUNO, neanche i fratelli di taglia, nonostante le dichiarazioni della fasciocoatta.
      Quindi, immagina il fuggi fuggi che ci sarebbe al primo, non dico annuncio, ma SENTORE di voto. E così la maggioranza sarebbe fatta, con le seconde linee iv che tornerebbero all’ovile pure con la coda tra le gambe, quindi senza pretese.
      Secondo me 5s, PD e Leu dovrebbero avere un rigurgito di orgoglio e presentarsi, non solo dal PDR, ma a media unificati, a dichiarare che le pretese esponenziali dell’arabovivo sono un insulto alle regole istituzionali, alla democrazia, alla decenza, alla sopportazione umana e alla dignità.
      Sicuramente non sarebbero foriere di un nuovo governo pacificato, ma rappresenterebbero semplicemente la costruzione di un piccolo regno privato di un 2% che vuole fare l’imperatore!
      Forse, dopotutto, Bin Salabim lo ha ispirato… come se ce ne fosse stato bisogno, peraltro!

      Piace a 1 persona

  6. Mah, secondo me Mister Bean d’Arabia non ha carte da giocare, se non c’e’ il governo Conte si va alle elezioni, nonostante gli esimi parlamentari non vogliano.

    Quale governo alternativo potrebbero fare?

    Il governo dei ‘migliori’ a guida Draghi, Cartabia, Cottarelli, Babbo Natale e la Befana: ma chi cacchio, essendo uno stimato personaggio di buona reputazione, sarebbe cosi’ fesso da accettare un incarico in una condizione disperata, dovendo fidare sul sostegno di sgangherati cialtroni come gli scagnozzi italomorti o, peggio ancora, la mummia di Arcore in trasferta nizzarda (se e’ ancora vivo e non stiamo parlando della copia in cera).

    E per fare cosa poi? La riforma della Giustizia che piace ai ladri ‘garantisti’, magari scritta da Verdini in galera e dal Renzie in attesa di raggiungerlo? La concessione autostradale ai Benetton? Il ponte sullo stretto? Ma chi e’ che si vuole sputtanare in questa maniera?

    Magari potrebbero puntare su un governo dei peggiori, coi legaioli, i fasci, le frattaglie berluschiste e renziote, ma dove pigliano la maggioranza?

    Percio’, a mio avviso, o Conte o elezioni, tertium non datur. Bisogna finirla di dare spago al Buffone, e’ il momento di prenderlo a legnate, e magari un bel calcione ben assestato nel didietro.

    Piace a 4 people

  7. A parte draghi (che penso accetterebbe solo per un governo di larghe intese garantito dal PDR) tutti i nomi che circolano farebbero carte false per farsi una passeggiata in transatlantico davanti a microfoni di giornalisti adoranti.. dipende tutto dai 5S,hanno i numeri per bloccare e sbloccare tutto,altro che Renzi ,come è stato più volte detto se restano compatti su Conte ( e su altri nomi non negoziabili tipo Bonafede) o elezioni riporteranno molti italovivi all’ovile PD,( e anche qualche 5S pentito) e non credo che,per questo ,il governo sarebbe più debole ..ma in un paese dove sembri sia normale andare in Arabia a magnificarne le sorti,tutto può succedere

    Piace a 3 people

  8. Dopo l’ articolo di Padellaro, Conte è fritto. In pratica, ci dice in modo involuto: nessun partito lo vuole, perché dovremmo tenercelo? Come Fassino: se vuol fare politica fondi un partito e vediamo quanti voti prende. E se si presentasse davvero con il m5s ?

    Piace a 3 people

    • È una speranza, che per vana possa pur essere, riman pur sempre una speranza. Da parte mia sicuramente. Conte a capo del M5S. Un sogno. Non me lo aspetto, ma oggettivamente lo spero.
      Vabbè, torno a letto, vah. A sognare.

      "Mi piace"

  9. Per integrare:penso che il fatto quotidiano,sul modello delle 10 domande a Berlusconi,dovrebbe uscire ogni giorno in prima pagina chiedendo spiegazioni a Renzi per il suo comportamento “arabo “..

    Piace a 4 people

  10. Siamo spacciati come Nazione, non vi è altro da fare che deporre le armi e alzare la bandiera bianca di resa totale; è inutile, le lotte intestine, le faide, generano solo altre faide e il potere, anche per la sua struttura gerarchica di Stato deve essere rispettato, pena accuse di abiuro e tradimento da ogni dove; è il totale logoramento e l’appannaggio di un benessere e di una beltà fasulle; il cittadino politicizzato è un arma, l’arma è un’arma, le strutture laterali e parallele sono armi, le industrie producono armi, tutto è visto in funzione di un’arma, se una piuma può far crollare un ponte non è a causa della piuma ma a causa del ponte; si cerca pace e equilibrio quando dovrebbero essere reinseriti altri livelli di civiltà; la stessa si è nutrita fino alla totale auto fagocitosi e adesso è all’osso; le istituzioni investono in colossi costosissimi già a debito; tutto parte con un debito da pagare che non potrà mai essere risanabile; è il delitto della civiltà, è il delitto dell’amore, della semplicità e della sana condivisione del sistema civile a cui tutti abbiamo il diritto e il dovere di aderire e di partecipare per il benessere collettivo e personale; la società è costituita da strutture e costrutti etici che non portano a nulla se non a sbandierare qualche soldarello in più. La terra viene distrutta alla velocità della luce e quando nelle città un kilo di mele costerà costerà 10 euro si dovrà scegliere tra la carne e la frutta; i politici hanno avuto la strategia di ampliare gli organici di controllo paramilitari alle dipendenze del governo e la pace dove la mettiamo ? e lo sviluppo secondo un paradigma squisitamente culturale come potrebbe essere possibile se le stesse scuole sono convertite in piccole caserme per futuri soldatini devoti all’obbedienza verso la guerra? E delle donne cosa ne facciamo? tabula rasa verso la totale concezione di prostituzione o di cinico, arcigno quanto ipocrita beghinismo? Fate vobis.

    Piace a 1 persona

  11. Un orrendo spettacolo. Un governo drogato dal bomba non può che finire in overdose. E vedere l’ M5S che si fa le pippe invece che rovesciare il tavolo pieno siringhe usate fa pena e rabbia.

    Piace a 2 people

  12. E si badi non sono di destra , mi asterro’ o annullero’ la scheda ormai come faccio da un po’ di tempo, non voglio partecipare a questo teatrino dove anche l’opposizione cosiddetta e’ responsabile . Tanto per essere chiaro a qualche buontempone infosannita .

    "Mi piace"

    • Ti tolgo un dubbio, qualora lo avessi: se ti astieni o annulli la scheda SEI DI DESTRA, caro Plurinick.
      La sinistra PARTECIPA.
      Libertà non è uno spazio libero, LIBERTÀ È PARTECIPAZIONE.

      Piace a 1 persona

      • Ed è anche Zorro, Sciamano, Concetta, ultimamente lo cambia in base all’argomento del post. Che fatica inutile.

        "Mi piace"

      • La sinistra partecipa, si alla spartizione di mazzette e donazioni,
        Basta leggere le cronache giudiziare,
        Elenco infinito, il migliore e piu pulito ha la rogna.

        "Mi piace"

      • No ragazzi tra il Cogliostro e il sociopatico non si riesce a seguire una discussione. Solo interventi vuoti.
        All’improvviso la gazzella mi pare una raffinata intellettuale.

        Piace a 1 persona

      • Ed e’ anche Zorro…….etc.. Ultimamente lo cambia in base all’argomento
        —————————————————————————————————————————–
        Non ultimamente da sempre , ce ne hai messo di tempo per capirlo .
        E non fatevi vedere a Livorno te e Jerolamo , da quelle parti non vogliono vedere sinistrati .

        "Mi piace"

      • Non mi risulta che Zorro avesse la minima attinenza con Maradona e lo scudetto del Cagliari, né Sciamano con TAFTA. E soprattutto non ti avevo mai ca§ato.
        Bella fine ha fatto, Livorno, dopo aver visto ben altre cose. Se mai volessi, andrei dove caxxo voglio, ma proprio Livorno è la città più brutta che abbia mai visto. Non ci tengo proprio a tornarci. Restate tra voi fascisti, se sei proprio convinto che siano tutti come te.

        "Mi piace"

      • E niente (cit.), califfo lei sa meglio di te quello che hai fatto tu! Alle due barboncine che non c46ano né pisciano nessuno, ma sono sempre qui a rompere i c0gli0ni, non la si fa mica, sai?

        "Mi piace"

      • @Anail

        Mi permetto di farti notare che la PARTECIPAZIONE può essere tale solo si può incidere sulle decisioni politiche e quindi sulla vita reale.

        L’astensione è un diritto.
        Se ritieni che il tuo voto non incida più su nulla, l’astensione è doverosa.

        Non si può liquidare tutto ciò che non capiamo o non condividiamo nel calderone DESTRA, magari fascio/mafio/leghista.

        Perché è un linguaggio che non agevola il confronto.
        Non stiamo qui per sfondare le porte aperte delle nostre convinzioni, o sbaglio?

        Vedi che aplomb

        "Mi piace"

  13. Che il bomba lavori x conto terzi oramai lo hanno capito anche i sassi, che l’ordine ricevuto sia di buttare tutto in caciara è evidentissimo, spero che il mv lo assecondi temporaneamente x guadagnare tempo passi, che il mv accetti anche una sola condizione imposta dal bomba è da kamikaze.

    "Mi piace"

  14. Stanlio, non ci piove, c’è; per Olio bisognerebbe usare l’alimentazione forzata, tipo metodo “foie gras”, su Mrs. Mahatma e poi avremmo l’accoppiata del secolo.

    "Mi piace"

  15. L’ipotesi rinvio alle camere del governo da parte di Mattarella sarebbe la migliore delle ipotesi se si avverasse. Ma il presidente in tal caso dovrebbe esigere la maggioranza assoluta anche al senato quale condizione per non tornare al voto.Questo indurrebbe a più miti consigli più di qualche senatore dubioso.

    Piace a 1 persona

  16. Poveracci , siete incapaci di pensare con quella cosa che si trova sul collo e tenete come soprammobile .
    Vi serve la guida , il guinzaglio , ora Bersani ora Meloni , ora Renzi , ora Zingaretti e piu’ ne hai piu’ ne metti . Quando qualcuno ve lo fa notare giu’insulti , troll . caccapound , fassista , negazionista , populista , complottisti ecc . Non vi accorgete che usate proprio il linguaggio che loro vi infondono , figli di media corrotti fino al midollo . E loro godono povero gregge di capre e pecoroni , ma che ve lo dico a fare , Non c’e’ piu’ sordo di chi non vuol sentire .
    Anch’io votavo Pci e Pds e una sola volta 5 stelle ma poi finalmente la lampadina si e’ accesa , a voi e’ perennemente spenta anzi fulminata . Spero che qualche corto la possa far accendere anche a voi ….un giorno . Altro che partecipazione .Partecipazione all’imbroglio .

    "Mi piace"

      • Allora stai parlando PER TE, che cambi come cambia il vento, non c’era dubbio che proiettassi la tua condizione sugli altri.
        Non hai cervello e non riesci a sopportarlo.
        Non sai neanche CONCEPIRE che uno possa avere degli IDEALI.
        Tu non li avrai mai. Voteresti anche HITLER.
        E si vede. Un poveraccio in cerca di una figura autoritaria. Che pena.
        E ora veloce, vai affncl, ché hai stufato.

        Ah, ecco il tuo riferimento culturale. DAGOSPIA.
        Si occupa della formazione degli stronzi.
        Una specie di Accademia della CRUSCA (nel senso proprio di FIBRE per favorire l’evacuazione) dell’informazione, proprio. 😂🤣😂😂😂🤣

        "Mi piace"

      • Uuuuh, “Una specie di Accademia della CRUSCA (nel senso proprio di FIBRE per favorire l’evacuazione) dell’informazione, proprio. 😂🤣😂😂😂”: questa la dovresti vendere a Mrs Mahatma, emoticon compresi… ahahah…

        "Mi piace"

      • Ma hai sempre lo st.ronzo in bocca ? Ti piace tanto ? Mi.n.chia signor/a) fetente .
        A parte cio’ i ma chi ti kaga ! Lasciami in pace e vai a farti …..benedire dal prete Bersani

        "Mi piace"

    • «Anch’io votavo Pci e Pds e una sola volta 5 stelle ma poi finalmente la lampadina si e’ accesa»

      Bravo, come a Willy il coyote. Il senso del tuo discorso è identico alle trappole che preparava. 😀

      Piace a 1 persona

    • Non è male la tua osservazione.
      Non condivido mplto di quello che normalmente scrivi ma questo tuo discorso non fa una piega.
      Che il linguaggio infuso dai partiti possa essere l’insulto e l’aggressione, quasi pavloviana, a chiunque prova a vedere le cose da un altro punto di vista, non c’è più dubbio. È un grosso vantaggio per chi gestisce le redini dei partiti. È comodo avere una pletora di tifosi acritici: ti sorreggono, si pongono poche domande, quelle poche che si pongono trovano una risposta convincente la prima balla sparata dal capo.

      Sono controllabili.
      Ora bisognerebbe distinguere fra chi lo fa per sincera convinzione e chi bara perché milita solo per opportunismo.

      I primi sono rispettabili e recuperabili, i secondi disprezzabili e irrecuperabili.

      "Mi piace"

    • Adriano, qui non è questione di litigare. Le discussioni sono il sale della democrazia e abbiamo avuto bellissimi dialoghi tra persone civili, pur con idee diverse.
      Il blog si sta riempiendo di TROLL , purtroppo.
      Tutto qui.

      "Mi piace"

      • Anail
        Leggo spesso di parolacce, offese, insinuazioni risposte per le rime e via dicendo.
        Ora, io non provengo dalle orsoline, non è per il linguaggio scurrile che dissento.
        Ma dico che con questo metodo si ottiene soltanto arroccamento sulle proprie posizioni e nulla di costruttivo. Forse qualcuno lo si può anche convincere con le buone maniere e l’esempio.
        Infine vorrei dire che se veramente si è certi che siano disturbatori beh ignoriamoli, forse è la miglior tattica per farli smettere…… e chissà se non anche convincerli.
        Distinti saluti, Lei è una persona di buona volontà

        Piace a 1 persona

      • La storia è lunga…e i disturbatori sono di vario tipo. Qualcuno è particolarmente resistente a tutti i metodi. Io tendo a rispondere nel merito, ma per tanto tempo, dato il livello, ho cercato anche di ignorare. Quando però le cose assumono un aspetto inquietante, come essere chiamata in causa, con richiami a ogni singola parola da me detta, in genere ad altri, il sentirsi controllata tipo stalking non induce certo alla riflessione nelle risposte. Tutto ciò che vedi oggi viene da lontano. Non tutti sono stati coinvolti allo stesso modo. Qualcuno si è accanito con noi donne, per ovvi motivi. Gli altri spaziano dal fascistoide che ripete allo sfinimento gli stessi sproloqui, al narcisista che pretende di dettare la linea, più che altro per distrarci dalle riflessioni sui temi più attuali. Altri ancora sono ultranegazionisti che volevano convincerci che i malati e i morti del Covid fossero bufale, ma magari scrivono educatamente e non disturbano più di tanto, per cui li si ignora. Poi c’è la folle Gazzelloni, dai post sconnessi sia ortograficamente che psicologicamente e per cui provo fondamentalmente compassione. Insomma, varia umanità che ha pian piano invaso il blog e che tende a rivolgersi ai commentatori più presenti, per un’opera di disturbo più efficace. Io lo trovo incomprensibile, ma tant’è. Ribadisco, per alcuni è storia lunga, che viene da lontano. Per altri, guarda un po’ l’affollamento crescente, oggi persino con immagini fasciste, come se si fossero passati parola. Era un bellissimo blog, così come un bellissimo governo, secondo me…e il momento è triste.
        Un caro saluto ad un commentatore che, invece, può solo arricchire il blog.

        "Mi piace"

    • Egregio adriano gregorio fanelli, le rispondo solo perché, anche lei come me si è, a sua insaputa, annoverato nella categoria “ERGO”, ovvero quella dei c0joni che si credono acculturati, evidenziata proprio dalla persona che lei ha definito di “buona volontà (risate)”.

      Vediamo un po’ di usare un paradigma significativo per dipanare la questione. La “volenteros(s)a” sostiene che:

      “…Quando però le cose assumono un aspetto inquietante, come essere chiamata in causa, con richiami a ogni singola parola da me detta, in genere ad altri, il sentirsi controllata tipo stalking non induce certo alla riflessione nelle risposte…(e sti’ caxxi, ndr.)”.

      Ebbene, questo è il tipo di correttezza espressa dalla suddetta: al sottoscritto faceva notare che…

      “Anail 29 gennaio 2021 alle 14:08: Senti, STR0NZ0, …non permetterti di mettermi in bocca cose che non ho DETTO. Cos’è, se non fai il copia/incolla non ti ricordi quello che leggi, perché non l’hai CAPITO? Mai vantata di aver VINTO alcun concorso… https://infosannio.com/2021/01/29/segui-i-soldi-il-leader-di-iv-e-il-piano-ue/#comments ”; quando solo cinque giorni prima aveva sostenuto…

      “Anail 24 gennaio 2021 alle 21:34: … il mio lavoro l’avevo trovato tramite un CONCORSO VINTO anche grazie ad una prova d’italiano risultata la migliore su 11mila partecipanti… https://infosannio.com/2021/01/23/troppa-gente-in-giro/#comments

      ERGO, capirà agevolmente che mi sono dovuto prendere il rischio di essere scambiato per uno stalker (la volenteros(s)a crede che abbia un DOSSIER personale su di lei – risate –), pur di difendermi sia dall’ingiuria (STR0NZ0), sia per il fatto che mi si dava del bugiardo, mentre lo era lei.

      Conclusione: non veniteci a g46are il caxxo, per cortesia!

      Cordialità
      GATTO

      "Mi piace"

  17. Non sono d’accordo né con Padellaro né con Travaglio.
    Si deve fare una cosa molto semplice: gli elettori del M5S che vivono a Roma devono appostarsi fuori palazzo Madama e prendere a calci in c*lo i loro ex senatori.
    Conte avrà almeno 170 voti e il cazzaro di Rignano esploderà in diretta tv su la7.😆

    "Mi piace"