Basta con Conte: ci vuole un Salvini…

(di Antonio Padellaro – Il Fatto Quotidiano) – “Penso che abbiamo fallito, abbiamo un gran numero di morti e questo è terribile”. Carlo XVI re di Svezia, Messaggio di Natale al Paese.

L’anno che sta per chiudersi, il 2020, sarà ricordato come la Caporetto mondiale dei governi, travolti dal Covid su tutta la linea. Monarchie assolute e costituzionali, Repubbliche presidenziali, Repubbliche parlamentari, Repubbliche popolari, Repubbliche islamiche, repubbliche delle banane, democrature, dittature, regimi del terrore, non esiste forma di governo che non abbia fallito. Come, per quanto lo riguarda, il signore coronato di Stoccolma ha avuto il coraggio di riconoscere. La verità è che se guardiamo al numero dei decessi globali causati dalla pandemia – che mentre scriviamo sono un milione e seicentosettantamila, in crescita esponenziale – tutti hanno fallito: da Trump a Johnson, da Xi Jinping a Putin, dalla Merkel a Macron e Conte. Forse soltanto gli storici del futuro potranno rispondere all’interrogativo che sorge drammatico davanti alla catastrofe: chi ci governa, a ogni latitudine, ha fatto sicuramente il peggio, ma era possibile fare meglio? Eppure, dalla immunità di gregge al lockdown, dal laissez-faire ai gulag sanitari, non esiste modello che alla lunga abbia funzionato. Un fallimento che non costituisce attenuante per chi sta a Palazzo Chigi: il cosiddetto “modello Italia” che a marzo aveva dato dei risultati confortanti mostra falle gigantesche dopo l’allegra estate del liberi tutti. Sì, era difficile fare peggio, perciò da questa modesta tribuna chiedo le dimissioni immediate dell’attuale governo di incapaci. Per giungere rapidamente alla costituzione di un esecutivo di salute pubblica, dotato di tutti i poteri eccezionali che la situazione richiede. Propongo che a presiederlo sia Matteo Salvini, che si alternerà con Giorgia Meloni. Sono convinto che grazie alla loro guida illuminata, e all’efficacia delle misure suggerite dai loro scienziati di fiducia, l’Italia saprà sconfiggere rapidamente l’odioso invasore. Come consulenti speciali del nuovo esecutivo vedrei bene Vittorio Feltri, Alessandro Sallusti e Maurizio Belpietro. Essi, a giudicare dai titoli dei giornali che dirigono (Libero: “Il governo è impazzito, la gente disperata fugge”; La Verità: “Conte distrugge il Natale”; Il Giornale: “Feste, lockdown a casaccio”), hanno sicuramente il polso della situazione. In totale sintonia con il Paese reale a cui l’ambiguo “Giuseppi” tenta di scippare il sacrosanto diritto ai cenoni natalizi e ai veglioni di Capodanno (con gli immancabili trenini attorno alle allegre tavolate).Alla luce della situazione, come degno epitaffio, propongo quindi quel verso de “’A livella” di Totò che recita: “’Sti pagliacciate ’e fanno sulo ’e vive: nuje simmo serie… appartenimmo à morte!”.

39 replies

    • @Valvolpicella
      SEI UN C0GLl0NE UBRlAC0
      Non ti sei accorto del sarcasmo, dell’amara ironia e dello scherno rivolto al capitone e alla fasciosorellina di taglia?
      Infatti la prima parola che ti è venuta in mente è stata FIASCO.
      MlSERABlLE

      Piace a 3 people

  1. @Volpicella Credo che lei non abbia capito nulla di quello che ha letto soprattutto l’argomentazione sarcastica dell’articolo. Che esistano persone come lei mi getta nello sconforto.

    Piace a 4 people

  2. Articolo ambiguo: nella seconda parte si fa dell’ironia, ma nella prima non si perde l’occasione di mettere anche Conte nel mazzo dei falliti. L’idea del liberi tutti è stata propagandata con ogni mezzo dalla dx e dai narcotrafficanti associati.
    Padellaro è un personaggio particolare.

    Piace a 1 persona

  3. Bel sarcasmo natalizio!! Nessuno è perfetto il pdc Conte ha dalla sua, la volontà e l’umiltà di fare per l’Italia il meglio, con serietà e caparbietà!! Chi non fa mai nulla non sbaglia, ah ma non è vera sta cosa però!! C’è chi sbaglia a profusione e non fa un’emerita “mazza”comunque, i nomi sono superflui!!

    Piace a 1 persona

  4. Bel sarcasmo natalizio!! Nessuno è perfetto il pdc Conte ha dalla sua, la volontà e l’umiltà di fare per l’Italia il meglio, con serietà e caparbietà!! Chi non fa mai nulla non sbaglia, ah ma non è vera sta cosa però!! C’è chi sbaglia a profusione e non fa nulla comunque, i nomi sono superflui!!

    "Mi piace"

  5. in effetti Xi Jinping ha fallito (nei sogni dell’atlantista, finto ex comunista, Padellaro)
    hanno ancora la recessione e la chiusura del paese…
    [è ironia, se non fosse chiaro, quella di P. no, è fantacronaca]
    e i russi, a parità della popolazione italiana, hanno la metà di morti,
    oltre ad essere produttori di 2 vaccini uno dei quali è già in distribuzione
    e la prossima settimana prevedono di iniziare con gli ultra sessantenni
    noi, febbraio-marzo, forse
    al netto che meglio di quello che chi ora governa è riuscito a fare dubito fosse possibile,
    (anche se il meglio è sempre possibile, con il senno di poi)
    e che Meloni, Salvini, Berlusconi e Renzi non sarebbero stati in grado
    di fare la metà di quanto fatto, basta ricordarsi le parole, in assenza di responsabilità,
    apri, chiudi, riapri, liberi tutti, è solo influenza, calcio si, discoteche aperte, scuole chiuse,
    scuole aperte… e sempre in contro tendenza con gli accadimenti, sono tutti un film fuori sincrono.

    Piace a 1 persona

    • @Marco_Bo
      Le somme andranno tirate quando gli oligarchi russi e cinesi avranno la bontà di comunicare l’aggiornamento statistico del numero complessivo di deceduti totali nel corso del 2020.
      La crescita della cifra rispetto al 2019 sarà dovuta, per la quasi totalità, al Covid19.
      Ma tale ragionamento andrà applicato a tutti, cominciando in Europa da Spagna e Germania che hanno fornito finora cifre truccate.

      Piace a 1 persona

      • Anche se i numeri russi fossero veri non si puó usare la statistica senza la geografia. Eppoi, chi é il fesso che si fida di quel che dice il governo dei Putin?

        Piace a 1 persona

  6. In realtà tutti i governi in Europa in casi come questi sono destinati a fallire. Le nostre regole di democrazia e di privacy ci impongono di reagire a situazioni gravi e conclamate, non ad agire in anticipo.
    Io ritenevo iniziare i lockdown con notevole anticipo, ma questo sarebbe stato un comportamento deprecato da tutti: illiberale, despotico… forse è questo il prezzo della democrazia? I Paesi che hanno avuto successo sono dei regimi con possibilità impositive impensabili per un Paese europeo oppure sono Paesi in cui la popolazione ha un senso sociale molto più forte del senso personale per cui segue una richiesta del governo meglio di quanto noi siamo disposti a obbedire a un obbligo.
    Dato che non voglio rinunciare a questa imperfetta democrazia, non mi resta che sperare nella crescita culturale e sociale della popolazione europea.

    Piace a 1 persona

    • Il pdc Conte è stato comunque definito “dittatore” ricorda? Per quanto sia stato attento proprio ad essere più corretto possibile.. figuriamoci se avesse osato fare più restrizioni..

      Piace a 2 people

      • Appunto… se così poco è bastato, chissà se avesse provato a fare ciò che veramente avrebbe funzionato. Purtroppo la nostra imperfetta democrazia ci costringe a subire prima di agire.

        Piace a 1 persona

  7. Ha dimnicato la presidenza della repubblica a Berlusconi con il voto a suo favore degli entusiasti revisionisti del pd. Hanno persino composto ,insieme ai giornalisti di Repubblica ,huffington post e ilriformista, un inno al cavaliere tipo: osanna uomo dalle larghe vedute e altrettanto larghe intese che sa come mettersi d’accordo con tutti cosche e pd compresi naturalmente.

    "Mi piace"

  8. L’azione di governo è bloccata per il comportamento di pezzi della maggioranza, non solo IV, ma anche del PD, vedi gli interventi di Marcucci, che faceva sembrare la Lega moderata, senza che Zinga prendesse posizione. Questo provoca incertezza, comportamento ondivago del governo, scarsa efficacia delle misure. Si parva licet, approvata la finanziaria, Conte dovrebbe presentarsi alle camere con un programma chiaro sulla destinazione della risorse europee e una strategia per l’epidemia, vaccinazioni comprese e modi e mezzi per contrastarla. Chiedere la fiducia e contarsi. Se non la ottiene, pazienza si andrà ad elezioni, oppure ad una nuova maggioranza in cui statisti di eccelsa statura come Renzi, Salvini e Meloni potranno imprimere i loro nomi a fuoco nella storia d’Italia.

    "Mi piace"

  9. Ho una figlia a Londra dove, come sapete, il vaccino già lo hanno cominciato a fare.
    Nulla di quello che ho letto sulla nostra stampa è vero. Non è vero che il 30% dei vaccinati ha avuto reazioni negative. A Londra su 390.000 vaccinati, solo 2 hanno avuto delle intolleranze e gli hanno fatto una iniezione apposta per le intolleranze e chiusa lì. Negli Stati uniti, dove pure è cominciata la campagna delle vaccinazione, i casi sono stati 3. Nulla di eccezionale.
    In Inghilterra si fa così. Scaricano una app su cellulare e tutti i giorni scrivono su questa app come stanno. Se compaiono sintomi di febbre, malessere, mal di gola ecc., arriva uno scatolino fai da te con cui uno si fa il bastoncino e lo porta ad alcuni centri medici. Entro 48 ore ha la risposta. In questo modo mia figlia ha già fatto 6 tamponi che sono risultati tutti negativi. Ora che sia lei che il marito hanno una influenza e un po’ di mal di gola per cui si sono rifatti il tampone. Punto. Nessuno in Inghilterra si è nemmeno sognato di fare tutto il casino che alcuni hanno fatto in Italia.

    "Mi piace"

    • Gentile Viviana, nel Regno Unito non esistono le regioni, c’è un’opposizione meno irresponsabile dalla nostra; tenga presente che la maggior parte del casino è stata fatta dalla stampa e dalla tv.

      Piace a 1 persona

    • @Viviana.
      Intanto hanno effettuato le “autonome verifiche” del vaccino in sole 48h, affidandosi a…sé stessi. (chiedere Crisanti)
      Non confronterei nemmeno la nostra Sanità con la loro, ché abbandonano alla morte i bambini con poche speranze per non sprecare medicine o fanno morire di setticemia operati di tumore a cui danno antibiotici solo ed EVENTUALMENTE DOPO gli INTERVENTI, per lo stesso motivo.
      Ma indottrinano la gente a non rivolgersi MAI ai medici esteri (qualunque “estero”), dipingendo tutto il mondo, tranne loro, come incompetente… mi sa che magari temono confronti.
      Diciamo che si vendono bene, in casa loro, e gli inglesi sono così convinti di essere superiori, dai tempi dell’impero, che figurati se ammetterebbero una qualsiasi inferiorità.
      Vedasi la loro generale irresponsabilità (si sentono superiori anche al virus) fatta passare per LIBERTÀ INDIVIDUALE.
      Ciò ovviamente, se gli conviene, altrimenti gli irresponsabili individualisti siamo NOI.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...