Napoli: “premiato” il parcheggiatore abusivo del Vomero

Ennesima testimonianza della carenza dei necessari controlli

            “ Purtroppo anche nel quartiere partenopeo del Vomero, e non da oggi, esiste la piaga dei parcheggiatori abusivi – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Peraltro si tratta di situazioni storiche, ben note, anche perché più volte oggetto di segnalazioni da parte di associazioni e residenti “.

            ” Una vicenda che ha trovato l’ennesima conferma nella trasmissione televisiva “Striscia la notizia” – sottolinea Capodanno-. E’ stato l’inviato Luca Abete che nell’ultima puntata del premo “4 parcheggianti”, una trasmissione di denuncia sulla sosta abusiva a Napoli, ha “premiato” il parcheggiatore abusivo che, da oltre 30 anni, come egli stesso ha dichiarato, opera tranquillamente, nel cuore del quartiere collinare, per la precisione nel tratto di via Andrea Vaccaro, posto tra via Luca Giordano e il muro di cinta del parco della villa Floridiana, dove peraltro sono state istituite da tempo anche le strisce blu su entrambi i lati della carreggiata “.

            ” Un tratto di strada – puntualizza Capodanno – dove si può tranquillamente parcheggiare anche seconda fila e in sosta vietata in quanto, come dichiara uno degli intervistati, nel servizio presente al link: https://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/torna-4-parcheggianti-il-reality-sulla-sosta-abusiva_70072.shtml non c’è il rischio di una contravvenzione in quanto “c’è lui”, il parcheggiatore abusivo “.

            ” Una vicenda emblematica e preoccupante – afferma Capodanno – in quanto ancora una volta mette in luce il dato che la piaga dei parcheggiatori abusivi ha purtroppo trovato terreno fertile, anche nei cosiddetti quartieri bene del capoluogo partenopeo, per la carenza se non per l’assoluta mancanza dei necessari controlli “.

            Capodanno auspica che gli uffici competenti, a partire da quelli dell’amministrazione comunale, assumano, in tempi rapidi, tutti i provvedimenti del caso, tesi a eliminare le situazioni evidenziate e quelle altre che potrebbe emergere da ulteriori controlli. Così come è auspicabile che vengano promosse opportune indagini per l’accertamento di eventuali responsabilità al riguardo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.