Conte scende? I sondaggisti ce lo dicano…

(di Antonio Padellaro – Il Fatto Quotidiano) – È con viva curiosità che attendiamo a breve un sondaggio sulla popolarità del premier Conte, dopo l’annuncio di domenica sera sulla nuova stretta anti-Covid. Perché delle due l’una. O gli italiani considerano il Dpcm del presidente del Consiglio un “decretino” dileggiato dalla destra dattilografa, per giunta “inutile” (Giorgia Meloni), privo di “visione” (Repubblica), un provvedimento “scaricabarile” che “suscita l’ira dei comuni” (Corsera). Insomma, un vero disastro che se confermato da ciò che pensa il Paese comporterebbe il collasso dei consensi che Conte continua a registrare stabilmente dai giorni del lockdown (e in tal caso, probabilmente, la coalizione giallorosa ne sarebbe scossa dalle fondamenta). Oppure si potrebbe ipotizzare che proprio perché non rinchiude ma socchiude, non vieta ma ammonisce, non divide ma condivide (o almeno ci prova), l’avvocato di Palazzo Chigi possa avere convinto, una volta di più, la maggioranza dei suoi concittadini. Non parliamo della solita gara pro-contro, ma della possibilità reale che la pandemia, oltre ad aver sconvolto il pianeta, stia modificando i parametri sui quali si costruisce il consenso nelle democrazie. Poiché il virus non è di destra né di sinistra (e neppure centrista o sostenitore della rivoluzione liberale) sembra evidente che le tradizionali categorie della comunicazione politica non reggono più. Come negli Stati Uniti dove Trump potrebbe, a giorni, giocarsi la Casa Bianca per ciò che non ha fatto contro il diffondersi del contagio. Come a Parigi e a Londra dove sia Macron sia Johnson rincorrono in crescente affanno il tempo perduto a sottovalutare. Come mai, invece, in Italia malgrado la pessima stampa e l’ostilità personale dei leader sovranisti, che non smettono di considerarlo un abusivo (e sotto sotto un incapace), il virus (almeno fino a ieri) non aveva affatto indebolito il premier? Forse perché nello smarrimento collettivo egli resta comunque un punto di riferimento rassicurante? Forse perché quando si tratta della salute, le decisioni del governo hanno un peso maggiore rispetto alle proteste dell’opposizione? Forse perché i giornali non contano più niente? Forza Pagnoncelli, ci faccia sapere.

4 replies

  1. Caro Padellaro, Conte è odiato fondamentalmente dai giornalisti ( escluso voi del Fatto e pochi altri), da pseudointellettuali ed avversari politici ( compresi finti alleati di IV). Certamente alcuni cittadini condizionati da costoro lo attaccano sui social. Ma la maggioranza libera lo apprezza, pur consapevole di errori che fa e che continuerà a fare. Ma la gente capisce che è una persona perbene che si sta spendendo nell’interesse di tutti.

    Piace a 2 people

  2. Se è vero come vero che i giornali non contano più niente, i sondaggi li seguono a ruota.
    In ogni caso, poiché gli elettori di Trump sono i meno toccati dal virus, che finora ha straziato Afroamericani e poveri, dubito che su di esso egli si giochi l’ elezione. Tantomeno, per gli stessi motivi, a causa della brutalità della polizia locale. Gli Statunitensi decideranno del loro futuro. Se vince Biden la guerra con la Corea del Nord e con l’Iran è sicura, sulle tracce di quella guerrafondaia di H.Clinton.

    "Mi piace"

  3. Sì, Padellaro, hanno iniziato a suonare la grancassa. Ormai tutti ripetono che Conte sta perdendo consensi. È come uno slogan pubblicitario: più lo ripeti, più la gente poco munita di anticorpi si convince.
    Alla lunga, però, le pubblicità idiote irritano..
    e, appena appaiono, si cambia canale.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.