Le regionali, il “no” e la scomparsa del Movimento

(Tommaso Merlo) – Lo hanno dichiarato apertamente. Voteranno “no” al taglio dei parlamentari per chiudere l’era dei 5 stelle una volta per tutte. Pensano cioè che la vittoria delle destre alle regionali causerà la caduta del governo mentre quella del “no” al referendum causerà la scomparsa del Movimento. Vecchi politicanti, stampa lobbistica. Incrostazioni del vecchio regime partitocratico che sognano ad occhi aperti. È da quando è al governo che riservano al Movimento il meglio della loro disonestà intellettuale e della loro perfidia e son convinti sia arrivata la volta buona per levarsi quegli intrusi di torno. Le incrostazioni preferiscono mille volte Salvini. Perché le destre sono parte integrante della stessa partitocrazia e non darebbero noia agli intrallazzatori. E perché il sovranismo ricompatterebbe i “compagni” favorendo il ritorno del vecchio giochino destra e sinistra che tanto gli ha reso in passato. Le incrostazioni sognano ma potrebbero prenderselo in quel posto anche questa volta. Anche se le destre stravincessero le regionali e riuscissero a far cadere questo governo, infatti, poi bisognerà vedere se alle politiche gli italiani affideranno il paese a Giuseppe Conte che li ha salvati dalla pandemia oppure al duo sovranista Salvini e Meloni che con la pandemia han cercato di farsi pubblicità. Il governo potrebbe cioè anche saltare, ma se Conte decidesse di candidarsi magari alla guida di una coalizione simile all’attuale maggioranza, l’Italia potrebbe ritrovarsi con un Conte 3 ancora più forte perché legittimato dal voto e ancora più coeso perché senza Renzi tra i piedi. È vero che il Movimento è reduce da una sfilza di sconfitte elettorali locali e che ha dimezzato i consensi a furia di venire infamato dalle incrostazioni, ma le elezioni nazionali sono tutt’altra storia. E con Conte al timone e con un’operazione verità sulle cose fatte e sulle promesse mantenute, milioni di cittadini che hanno votato Movimento il 4 marzo potrebbero optare per un bel bis. Anche perché sulla scena non sono emerse proposte nuove e il Movimento rimane l’unica forza alternativa ai vecchi partiti. L’altro sogno ad occhi aperti delle incrostazioni è la scomparsa del Movimento se vince il “no” al taglio dei parlamentari. Ma quella sarebbe una sconfitta per tutto il paese e il Movimento ne uscirebbe a testa alta avendo lottato fino alla fine e senza giochetti sporchi come gli altri. I movimenti politici scompaiono quando tradiscono, non quando perdono. Il Movimento ha subito sconfitte anche dolorose ed ha commesso errori ma finora non ha mai tradito in malafede i suoi valori e i suoi elettori. I movimenti politici scompaiono quando esauriscono idee e programmi. Ma il Movimento ha ancora stelle nel cassetto ed altre che attendono i fantomatici stati generali. I movimenti politici scompaiono quando esauriscono la propria missione storica. Ma sono proprio le incrostazioni del vecchio regime a dimostrare come il Movimento abbia ancora un sacco di lavoro da fare per risanare appieno la nostra democrazia.

10 replies

  1. “a Giuseppe Conte che li ha salvati dalla pandemia”
    già questo basterebbe a smettere di leggere.
    anche a chi non è maldisposto verso Conte ma non fa parte della claque travagliana, questa retorica del Supereroe Mr. Fantastic Conte, l’Immenso Statista che ha salvato l’Italia, fa venire il diabete.
    il punto è che Conte piace proprio per il suo più grave difetto: non ha un’appartenenza politica, non ha un suo pensiero politico, non ha bandiera. questo può sembrare un grande pregio in un Paese di tifosi, dove non c’è una voce obiettiva che sia una, dove ogni cosa viene distorta e piegata alla propaganda più spiccia, dove il livello dei politicanti è tanto basso che uno che sa parlare bene e ha un minimo di cultura viene considerato un gigante.
    il guaio è che Conte non ha nemmeno un’idea che sia sua. ai suoi grandi tifosi (perché anche quelli sono tifosi) vorrei chiedere di individuare una, dico una posizione politica che appartenga a Conte e che non abbia preso in prestito da uno dei partiti del suo schieramento, generalmente quello che strilla di più, o che non provenga da una mediazione tra idee diverse. una sola questione su cui si possa dire: Conte la pensa così. l’immigrazione? il MES? l’ILVA?
    se invece domani dovesse schierarsi, come vorrebbe Merlo, ecco che perderebbe quell’aura di apartiticità, quell’immagine di uomo sopra le parti che adesso vogliono appiccicargli. e che peraltro non si capisce da dove venga, perché nella nostra Costituzione è il Presidente della Repubblica che è organo di garanzia, super partes, mentre il Presidente del Consiglio è il leader della maggioranza di governo, è un organo politico, non un mediatore, un notaio, un rappacificatore.
    non s’è mai visto nella storia della Repubblica un capo del Governo che, oltre a venire dal nulla, nemmeno si sapesse come la pensava. nemmeno nella prima Repubblica: un Andreotti, un Fanfani, un De Mita si sapeva come la pensavano. nemmeno i tecnici: Mario Monti non era membro di un partito, ma se ci si chiedeva come la pensasse, c’erano pochi dubbi. in tema di Europa, ad esempio, tutti sapevano che Monti era per la genuflessione totale ai diktat dell’UE. in tema di politica economica, si sapeva che era per austerity e tagli a tutto e a tutti. e così via. così quando si è fatto il suo partito con il suo programma, la famosa Agenda Monti, nessuno si è stupito.
    ma se scendesse in campo Conte, molti rimarrebbero sorpresi nel sapere che ha anche delle idee sue. e ovviamente perderebbe il supporto di chi la pensa diversamente.
    quindi questa idea di Merlo che domani una coalizione guidata da Conte (e perché poi dovrebbe guidarla Conte? una volta che si facesse un suo partito, chi gli darebbe il diritto di guidare la coalizione? dovrebbero fare delle primarie o qualche tipo di selezione, o Conte sarebbe investito per diritto divino, o semplicemente perché piace a Merlo, Travaglio e Scanzi?) sbaraglierebbe la concorrenza è tutta da verificare. i sondaggi non vogliono dire niente, ma ancora danno la destra in posizione di vantaggio. l’unico modo di vedere se hanno ragione è andare alle urne. cosa che Superman non ha nessuna intenzione di fare.

    ah, e io fossi in Merlo non mi lamenterei troppo di Renzi. è lui che ha fatto nascere il Governo ed è lui che lo tiene in vita (perché senza i suoi voti in Parlamento il Grande Statista dovrebbe andare a elemosinare i voti di Forza Italia). e lo farà finché gli conviene. invece di insultarlo, fossi in Merlo accenderei un cero al giorno sotto una statua di Renzi pregando che non salga abbastanza nei consensi da staccare la spina al Conte II, sennò poi gli editoriali su quanto sia grande il Governo l’Immenso Statista rimarranno un ricordo del passato.

    "Mi piace"

    • Se sei sereno,prova solo ad immaginare la gestione di quanto e’ successo fatta dai soliti.I carri dell’esercito sarebbero ancora in fila per portare via…….Guardati attorno meglio e sii piu’ obiettivo.(Fatto storico, mai successo prima in epoca moderna)

      Piace a 1 persona

  2. Stacippa ti senti bene!! Nessuna idea di Conte, scusa chi ha voluto fortissimamente voluto il recovery found???????? Dove sei stato fino ad oggi in sardegna??? Scusa come se ne è usciti? Con il mes o con il recovery found? Senza idee conte? Mitico le idee ce le hanno la meloni, salvini, no scusa fontana e gallera ma che dico, berlusconi e renzi.!!! Ma quanti fenomeni siete a fare 13 al lunedì!!!!

    Piace a 2 people

  3. “…I movimenti politici scompaiono quando tradiscono…”!!! tu lo dici…!!!
    il solo fatto di essere andati al governo coi ladri e i corrotti di dritta e di manca e con quelli che hanno distrutto una intera nazione – quella che era riconosciuta da tutti come la più bella del mondo – dimostra lapalissianamente che hanno tradito…!!!

    come saprà molti elettori non sono stupidi e gonzi che si fanno prendere ingiro da quattro di-so-ne-sti che hanno dismesso il vestito da lavoro per indossare il gessato con annessa cravatta, auto di servizio, autista in livrea incorporato e scorda d’ordinanza…!!!

    "Mi piace"

    • Intanto, sia pure dovendosi turare il naso per accompagnarsi a gentaglia , i 5S hanno regalato agli Italiani le prime riforme essenziali per un rinnovamento, specie ético, di questo paese. Invece di sbraitare contro errori pur lamentevoli, appoggiamoli seriamente ed altri risultati positivi verranno. Ricordatevi, i 5S sono l’ultima frontiera per invertire la deriva ormai trentennale del sistema Italia

      "Mi piace"

  4. Purtroppo tra i no ci sono molte persone che il giorno che i 5S dicessero che per lottare contro la pedofilia bisogna parlarne nelle scuole, direbbero che la pedofilia non è un problema o non esiste o addirittura che i pedofili sono una minoranza da difendere

    Piace a 2 people

  5. ALMENO CORREGGIAMO IL ROSATELLUM!-Viviana Vivarelli.
    Il Rosatellum è stato concepito e votato, a indecente maggioranza di regime, da Pd-Forza Italia-Lega, con un unico, esclusivo e ossessivo scopo: far perdere le elezioni alla forza politica che aveva più consenso per far vincere chi ne aveva meno. Il Rosatellum nasce da un intrigo del Pd con la destra per far perdere il M5S.
    Tutto il resto, effetti collaterali vergognosi e liberticidi, ne discende a cascata, ma è del tutto irrilevante per un sistema ossessionato dal potere che lotta solo per perpetuarsi, a qualunque costo e dei cittadini e della democrazia se ne frega. E il recente No dei peggiori reazionari a uno snellimento del Parlamento è conferma di quanto costoro siano attaccati a un sistema di potere basato sulla falsità, sull’ipocrisia, sugli inciuci più sciagurati e sull’odio alla democrazia.
    Il popolo-bue, detto anche popolo-sovrano, è servito.
    Ora vediamo cosa riusciranno a fare dopo tre sistemi elettorali incostituzionali e dopo il Rosatellum di Berlusconi-Renzi-Salvini, che è stato il peggiore di tutti. Ma se un sistema elettorale nuovo lo si continua a rimandare per i capricci di un Renzi, servo della Troika, che con la Bonino e Calenda si è spostato ancora di più a destra, almeno facciamo una piccole correzione rapida al Rosatellum, introduciamo il ballottaggio per cui i primi due partiti, senza coalizioni se la giocano con un secondo voto degli elettori, come avviene per i sindaci, e reintroduciamo il premio di maggioranza, così almeno avremo rappresentanza, democraticità e governabilità in una volta sola!

    Piace a 2 people

  6. 1. Giusto, Conte è un gigante soprattutto perché gli altri leader politici, sia gli attuali sia quelli che l’hanno preceduto nella carica, sono dei nani detestabili
    2. Che abbia salvato gli Italiani dalla pandemia è una realtà. Basta pensare al punto 1
    3. È meraviglioso che Conte non abbia idee politiche preconcette da appiccicarsi addosso. Ha una idea fissa, modernizzare ,rendere più vivibile ed onesto questo paese, attingendo il meglio secondo il suo criterio. Che a quanto pare non dispiace alla maggioranza degli Italiani, mentre i nani ovviamente si agitano scompostamente manifestando il loro disappunto – per usare un pietoso eufemismo

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.