L’arresto di Messina Denaro fa il giro del mondo

(ilmillimetro.it) – Rimbalza sui siti dei giornali stranieri la notizia dell’arresto del boss mafioso Matteo Messina Denaro. Dal Guardian, che alla notizia ha dedicato l’apertura, alla Cnn, da Le Monde alla Bbc, dalla Sueddeutsche Zeitung a El Pais, le principali testate internazionali hanno rilanciato la notizia. “Matteo Messina Denaro, arrestato il boss della mafia più ricercato d’Italia“, il titolo d’apertura del sito del Guardian, che ha scelto la vecchia foto in bianco e nero del boss. Nel Regno Unito l’arresto è anche in cima alla Bbc e in alto sui siti della testata Sky News Uk, così come del Mirror. In Francia Le Monde ha titolato “Matteo Messina Denaro, il mafioso più ricercato d’Italia da 30 anni, arrestato in Sicilia“. Ampio spazio hanno dedicato all’arresto anche Liberation e le radio francesi, da Rtl a France Info. In Spagna entrambi i principali quotidiani, El Pais ed El Mundo, hanno rilanciato l’arresto di Messina Denaro, “il capo della mafia più ricercato d’Italia“, rispettivamente con due identikit nel primo caso e con l’accostamento di una vecchia foto e un identikit nel secondo. Anche in Germania, dove domina la notizia delle dimissioni della ministra della Difesa, le testate non hanno mancato di citare l’arresto: “La polizia arresta il boss di Cosa Nostra“, scrive la Sueddeutsche Zeitung, e la notizia viene riportata anche da Deutsche Welle. Negli Stati Uniti, nonostante fosse ancora notte, la Cnn ha riportato la notizia corredandola con la foto nuova dell’arresto: “Boss della mafia Matteo Messina Denaro arrestato in Sicilia“, il titolo.

L'arresto di Messina Denaro fa il giro del mondo
L'arresto di Messina Denaro fa il giro del mondo
L'arresto di Messina Denaro fa il giro del mondo
L'arresto di Messina Denaro fa il giro del mondo
L'arresto di Messina Denaro fa il giro del mondo

Arresto Matteo Messina Denaro – Le reazioni della politica

“Una grande vittoria dello Stato che dimostra di non arrendersi di fronte alla mafia”, così il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha commenta la notizia dell’arresto di Matteo Messina Denaro. “All’indomani dell’anniversario dell’arresto di Totò Riina, un altro capo della criminalità organizzata viene assicurato alla giustizia. I miei più vivi ringraziamenti, assieme a quelli di tutto il governo, vanno alle forze di polizia, e in particolare al Ros dei Carabinieri, alla Procura nazionale antimafia e alla Procura di Palermo per la cattura dell’esponente più significativo della criminalità mafiosa. Il governo – prosegue il presidente Meloni – assicura che la lotta alla criminalità mafiosa proseguirà senza tregua, come dimostra il fatto che il primo provvedimento di questo esecutivo – la difesa del carcere ostativo – ha riguardato proprio questa materia”. ”Con l’arresto di Matteo Messina Denaro l’Italia assesta un duro colpo alla mafia. Grazie ai Carabinieri che hanno portato a termine questa straordinaria operazione. Grazie, siamo orgogliosi di voi. Lo Stato vince sulla mafia” ha scritto su Twitter il vice premier e ministro degli Esteri Antonio Tajani. “Arrestato Matteo Messina Denaro! Complimenti alle forze dell’ordine, alla magistratura, alle migliaia di persone che ogni giorno, in silenzio, lavorano per difendere la giustizia. Grazie ai ROS ed ai magistrati per il loro lavoro!” ha affermato su Twitter il ministro della Difesa Guido Crosetto.

L'arresto di Messina Denaro fa il giro del mondo

“L’arresto di Matteo Messina Denaro è una notizia bellissima, è un risultato storico. Questa è una giornata di festa per tutto il Paese. Complimenti a chi ci ha lavorato a cominciare da inquirenti e forze dell’ordine. Oggi un giorno di felicità. Bravi tutti. Viva l’Italia ha scritto su Twitter Matteo Renzi. “Vince lo Stato! È una giornata meravigliosa per l’Italia. È una giornata di riscatto per la Sicilia. A trent’anni dall’arresto di Riina. Complimenti ai carabinieri dei Ros che non si sono mai fermati per assicurare alla giustizia questo pericoloso latitante” ha dichiarato il ministro per la Protezione civile e le Politiche del mareNello Musumeci. “I più vivi complimenti ai carabinieri dei Ros e al Procuratore di Palermo Maurizio De Lucia per l’aver catturato il boss mafioso Matteo Messina Denaro, dopo 30 anni di latitanza. Lo Stato è sempre più forte della criminalità organizzata.” È quanto ha dichiarato in una nota Andrea Delmastro delle Vedove, Deputato di Fratelli d’Italia e Sottosegretario alla Giustizia. “Dopo trent’anni di latitanza è finito in manette il superboss Matteo Messina Denaro. È con profonda emozione che ringrazio le donne e gli uomini dello Stato che non hanno mai mollato, confermando la regola che prima o poi anche i più grandi criminali in fuga vengono braccati e assicurati alla Giustizia. È una bella giornata per l’Italia e che serve da ammonimento per i mafiosi: le istituzioni e i nostri eroi in divisa non mollano mai” ha detto il Vicepremier e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini.

“Grandissima soddisfazione per un risultato storico nella lotta alla mafia” ha dichiarato il ministro dell’interno Matteo Piantedosi appena appresa la notizia, al suo arrivo ad Ankara, per incontrare il suo omologo turco. “Complimenti alla Procura della Repubblica di Palermo e all’Arma dei Carabinieri che hanno assicurato alla giustizia un pericolosissimo latitante. Una giornata straordinaria per lo Stato e per tutti coloro che da sempre combattono contro le mafie”. “Complimenti alle Forze dell’ordine e al ministro dell’Interno Matteo Piantedosi per l’arresto di Matteo Messina Denaro. Finalmente! È un bel giorno per lo Stato”, ha scritto Pier Ferdinando Casini su Twitter. “Complimenti alle forze dell’ordine, alla magistratura e a tutti coloro che hanno reso possibile la cattura di Matteo Messina Denaro. La mafia alla fine perde sempre. Un messaggio fondamentale di questo storico 16 gennaio”. Così il segretario del Pd, Enrico Letta su Twitter. “Desidero rivolgere il mio sincero ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito all’arresto di Matteo Messina Denaro, la cui cattura è una notizia bellissima per la nostra nazione. All’indomani dell’anniversario dell’arresto del capo dei capi Totò Riina, magistratura e Forze dell’ordine hanno inferto oggi un altro colpo durissimo alla criminalità organizzata. Bene così, la lotta alla mafia non conosca tregua” ha affermato il presidente del Senato, Ignazio La Russa. “Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha telefonato invece al Ministro dell’Interno e al Comandante dell’Arma dei Carabinieri per esprimere le sue congratulazioni per l’arresto di Matteo Messina Denaro, realizzato in stretto raccordo con la Magistratura” si è letto in una nota del Quirinale.

L'arresto di Messina Denaro fa il giro del mondo

Il sindaco di Corleone Nicolò Nicolosila giunta, il presidente del Consiglio comunale Pio Siragusa, i consiglieri comunali hanno espresso in una nota “grande soddisfazione per la brillante operazione del Ros dei carabinieri che ha portato all’arresto di Matteo Messina Denaro“. “L’operazione condotta dall’Arma – dice il sindaco – segna una nuova importantissima vittoria dello Stato che, esattamente 30 anni dopo l’arresto di Salvatore Riina, dimostra ancora una volta la sua azione costante e pervasiva per liberare il Paese da ogni forma di criminalità organizzata e renderci cittadini più liberi”.