Il Sommo Vate

(Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – La notizia che Nordio prepara un decreto per cancellare un bel pezzo di schiforma Cartabia, quello che manda liberi e impuniti i delinquenti che non vengono denunciati, ci riempie di gioia. Il 31 ottobre, appena planato in via Arenula, Nordio aveva rinviato di due mesi l’entrata in vigore della Cartabia perché era scritta coi piedi […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

21 replies

  1. Il Sommo Vate

    (Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – La notizia che Nordio prepara un decreto per cancellare un bel pezzo di schiforma Cartabia, quello che manda liberi e impuniti i delinquenti che non vengono denunciati, ci riempie di gioia. Il 31 ottobre, appena planato in via Arenula, Nordio aveva rinviato di due mesi l’entrata in vigore della Cartabia perché era scritta coi piedi e avrebbe partorito un’ondata di scarcerazioni. Ora annuncia “interventi urgenti che la recentissima segnalazione di talune criticità sembra rendere senz’altro opportuni” per “riconsiderare alcune scelte di rendere procedibili a querela reati contro il patrimonio in contesti mafiosi e altre ipotesi di reato che rendono indispensabili provvedimenti cautelari di urgenza”. Noi quelle “criticità” le avevamo segnalate in beata solitudine fin da quando (8 luglio 2021) Draghi portò la schiforma in Cdm, ospitando vari giuristi e magistrati che le spiegavano con dovizia di particolari. Ma allora non si poteva dirlo senza venire insultati da chi, il 26 luglio 2021 in stereo su Messaggero, Mattino e Gazzettino, irrideva “la rapsodia di critiche” di chi “agita lo spettro dell’impunità per i mafiosi” ed esaltava Mattarella che “giustamente bacchetta… la parte più vociferante delle toghe” critica sulla mirabile riforma. Ma che dico riforma: “colpo di genio”, “minimo sindacale per ottenere gli aiuti dall’Europa”, rimediare alla “lentezza della giustizia” e neutralizzare il “mostro” della “sciagurata legge Bonafede” che bloccava la prescrizione dopo il primo grado e che “l’Europa non avrebbe tollerato” (infatti l’Ue l’aveva elogiata e promossa, ma lui non lo sapeva). L’aedo chiudeva con un peana di pura saliva: “È un importante esempio di coraggio innovativo. Come quello di Neil Armstrong sulla Luna: un piccolo passo verso una giustizia giusta, ma un balzo enorme nella giusta direzione”. E chi era questo Vate Cartabiano? Carlo Nordio, lo stesso che ora da ministro smantella la schiforma che esaltava perché, con comodo, l’ha capita. O gliel’hanno spiegata

    Un ingenuo domanderà: ma come può fare il ministro della Giustizia uno che ignora i rudimenti basilari del diritto penale e deve aspettare di vedere decine di criminali impuniti a piede libero per accorgersi delle voragini di una riforma e correre ai ripari? Ottima domanda, che vale anche per la sua incompetentissima predecessora. Ma, se è per questo, vien da chiedersi come abbia potuto Nordio fare il magistrato per 40 anni. Nello stesso articolo proponeva per i suoi ex colleghi un “esame psichiatrico o almeno psicoattitudinale”. L’idea (peraltro copiata dal Piano di Rinascita di Gelli) allora non ci convinse, ma la stiamo rivalutando. Purché valga anche per i magistrati che vanno in pensione e poi diventano ministri della Giustizia.

    Piace a 12 people

  2. Nessun errore caro Marco, stai tranquillo che Nordio è l’uomo giusto al posto giusto al momento giusto. Come sempre nei governi italioti.

    Piace a 1 persona

  3. Però c’è da chiedersi e da capire perché cacchio il movimento non votò contro la schiforma!?! Ma dico io!! Accidenti anche alla responsabilità nei confronti della situazione che c’era e per colpa di un misero insignificante gruppo parlamentare!! La prossima volta col cacchio che starete al governo con chicchessia!! Responsabilità o meno!! Tanto le riforme del movimento le stanno distruggendo tutte!! Almeno sarebbe rimasta la dignità che ora è calpestata da tutti!! Perché se c’è una legge cartabia la colpa non è del movimento ma sembra lo sia completamente!!🤬🤬🤬

    Piace a 2 people

    • Moka, perché si illudevano di appoggiare, come da diktat di Mozzarella, un governo di emergenza, composto di brave persone anche se conservatrici, in cui le loro idee avrebbero contato qualcosa, non capirono invece che era un governo di farabutti teso a smantellare quanto di progredito era stato fatto dai governi di Conte. E dopo, quando il bluff fu chiaro, intervenne l’avidità e l’egoismo dei parlamentari 5* (per non parlare degli altri) restii a rischiare vitalizio e prebende

      Piace a 3 people

      • Quindi, erano quegli emeriti imbecilli definiti tali, fin dal loro apparire, o erano i peggiori politicanti di sempre?

        "Mi piace"

    • Gentile Mokj, non riesco a dimenticare Grillo che diceva : ” Draghi? Uno di noi” e Di Maio che, prima, si era rifiutato addirittura di parlare al telefono con B. e che, dopo, era al governo con tre ministri di F.I.
      Chissà perché mi vennero in mente i peggiori sospetti.

      Piace a 2 people

    • Moki ma al tempo quando gli iscritti nonostante Grillo e i grandi capi del M5Stelle e di Conte che già si era detto favorevole a Draghi ,il quaranta % voto contro ,doveva far capire qualcosa,e invece niente avanti a testa bassa ,e intanto iniziarono le cancellazioni dal M5Stelle

      Piace a 1 persona

    • Eh si !! Nordio o per 40 anni è stato un incompetente ( e ci s arebbe da piangere ..)oppure sarebbe il caso di fargli una visita psichiatrica! L alz corre veloce alla sua veneranda età, non sarebbe il caso di fare lo stesso esame al premier visto le disastrose scelte dei suoi ministri? La cosa è preoccupante !abbiamo dei pazzi al governo, hanno brindato troppo alle elezioni oppure sono tutti da tso ?

      Piace a 2 people

  4. Magari fossero incompetenti, purtroppo sono altro.
    L’incompetenza dei 5S stava lentamente un paese normale e questo non era apprezzato dai migliori.

    Piace a 2 people

  5. ““interventi urgenti che la recentissima segnalazione di talune criticità”

    Gratteri diceva “almeno Berlusconi pensava solo ai suoi processi la legge Cartabia è molto peggio, perché crea danni enormi a tutti noi, non sa niente di diritto processuale”.
    “Ma è un ex presidente della CdC” rispondeva la Conchita allibita, e lui, “sì vabbè, ma in tribunale non c’è mai stata”.

    Ecco bravo, rimani per sempre relegato a Catanzaro nell’aula bunker che ti sei costruito, Nordio invece fa il ministro.

    "Mi piace"

  6. La frase “ma come può fare il ministro della Giustizia uno che ignora i rudimenti basilari del diritto penale” dovrebbe essere stampata a caratteri fosforescenti su un supercartello alto cinque metri e lungo venti, da installare permanentemente dritto davanti a palazzo Piacentini.

    Piace a 3 people

  7. Dato il ministro e la maggioranza che dovrebbe “migliorare” questo obbrobrio ho quasi voglia che la lascino così.

    "Mi piace"

  8. Qualcuno pensa che siamo governati da pazzi o incompetenti, perchè fanno e dicono cose contrarie all’interesse pubblico, e quindi insensate dal nostro punto di vista.
    Ma non sono pazzi o incompetenti, sono semplicemente e squallidamente al servizio di criminali, che distruggono la giustizia con paziente competenza, perchè se ne intendono, loro sì.

    La cartabia ha consapevolmente varato una riforma col buco, destinata ad affondare la giustizia, e nordio segue sulla stessa linea.

    L’obbiettivo finale è tornare alla legge del più forte, quella che vige in ogni giungla, e indovinate chi se ne avvantaggia: i deboli semplici cittadini, o i forti e potenti?

    Piace a 3 people

  9. Al solito, articolo magistrale di Travaglio. A cui però, mi permetto, muovo solo una microscopica critica in fondo particolare:

    Ma allora non si poteva dirlo senza venire insultati da chi, il 26 luglio 2021 in stereo su Messaggero, Mattino e Gazzettino, irrideva…”

    Più che “in stereo”, avrei detto “in Dolby Surround 7.1”…! Niente di che, ma valeva la pena di sottolinearlo, perdincibàcco! 😅

    "Mi piace"