Levare il reddito un anno prima dell’euro-voto?

Ma siamo proprio sicuri che, quando sarà il momento, il governo Meloni intenda tagliarsi gli attributi? Ovvero, come annunciato, procedere alla cancellazione del Reddito di cittadinanza, e proprio nel 2024 anno delle elezioni europee? Ma siamo proprio sicuri che, in quella campagna elettorale […]

(di Antonio Padellaro – Il Fatto Quotidiano) – Ma siamo proprio sicuri che, quando sarà il momento, il governo Meloni intenda tagliarsi gli attributi? Ovvero, come annunciato, procedere alla cancellazione del Reddito di cittadinanza, e proprio nel 2024 anno delle elezioni europee? Ma siamo proprio sicuri che, in quella campagna elettorale, Matteo Salvini non rivendicherà, non senza un pizzico d’orgoglio, di essere stato lui a sottoscrivere, al tempo del governo gialloverde, quel Rdc voluto dai 5Stelle? Ma siamo proprio sicuri che Silvio Berlusconi, giunti al dunque, non ricorderà di avere proposto lui, in persona (e, guarda caso, alla vigilia del fatidico 25 settembre) di “aumentare il reddito a tutti i cittadini che sono nella povertà che nel nostro Paese esiste ed è drammatica”? Addirittura? Ma siamo proprio sicuri che così stando le cose, la premier non si faccia una domanda e non si dia una risposta? Questa: per quale diavolo di motivo devo lasciare che – dopo avere gettato nella miseria, già dal prossimo agosto 404 mila famiglie – altre due milioni di persone che percepiscono il sussidio maledicano me e il mio governo? Per gettarsi, definitivamente, nelle braccia di Giuseppe Conte?

Si dirà, campa cavallo, alle Europee manca ancora un anno e mezzo e in 18 mesi può succedere di tutto. Anche, per dire, che nel frattempo i fedeli alleati stacchino la spina a Giorgia. Ok, ma è una questione di metodo. Se si prova a osservare, complessivamente, le azioni del primo mese di governo si noterà un andamento stop and go, ma all’incontrario. Funziona così: prima si annuncia una riforma “identitaria” e coerente con quanto promesso in campagna elettorale – mano pesante contro i rave party, limite del contante alzato a diecimila euro, stretta sull’immigrazione e guerra alle ong. Quindi, si fa indietro tutta, perché il decreto sui rave è a rischio incostituzionalità e con il blocco degli sbarchi ci siamo messi contro l’Ue, che ci sgancia i soldi del Pnrr. Mentre girare con un rotolone di bigliettoni in tasca non è agevole, meglio fermarsi a 5 mila euro. Scommettiamo che, già in Parlamento, le grida contro il “reddito dei fannulloni” si faranno meno accese? (Sbagliavo, c’è una misura che sarà perseguita dal governo senza indugio alcuno: il no alla bistecca sintetica).

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

3 replies

  1. Il mio amico Mario Bismuto giustamente mi scrive:
    “La Meloni per tutta la campagna elettorale ha dichiarato che come prima misura avrebbe abolito il reddito, appoggiata anche da tutto il centro destra e da quella merdaccia di Renzi. Ma una volta al Governo si è resa conto che erano tutte chiacchiere.
    Adesso per non fare la figura della melonara apporterà qualche variante a tempo, salvo protrarra quando scadrà.
    Ma se tu levi il reddito a una persona gli devi dare il lavoro, e se il lavoro non ci sarà il reddito continuerà a essere erogato.
    Se poi la melonara sarà capace di creare 700.000 nuovi posti di lavoro dignitosi allora tanto di cappello 🤣🤣🤣🤣
    E mi sembra che le intenzioni della Meloni di abrogare il reddito siano rimaste solo pie intenzioni…
    ..aspettiamo di vedere se ci saranno nuovi sviluppi nella manovra, ma da quel che sento la rosa dei beneficiari rimarrà la stessa per altri 18 mesi, e fra 18 mesi solo gli under 36 senza figli potrebbero rischiare di perderlo
    È da mesi che rassicuro tanti beneficiari su Messenger che la Meloni non avrebbe abrogato il reddito anche se avesse stravinto le elezioni, e sono contento che sia andata così.
    È l’ennesima dimostrazione che una cosa è stare all’opposizione e un altra è governare.”

    "Mi piace"

  2. Confundustria
    Bernini: “Il percorso di studio dovrebbe concludersi con l’immediato inserimento nel mondo del lavoro.”
    Facile a dirsi quando guadagni 15.000€/mese senza fare una mazza e vivi nel mondo incantato delle favole .

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...