Saviano come Cetto La Qualunque

(Pietrangelo Buttafuoco – quotidianodelsud.it) – Dice “bastardi” ancora una volta a Salvini e Meloni e Roberto Saviano – che rivendica la libertà di critica dell’intellettuale – si prende un’altra querela. Ma tribunali a parte c’è un aspetto, in termini di critica intellettuale, che il suddetto critico – e con lui i suoi sostenitori, su tutti Urbano Cairo che se lo eleva a guru – evita accuratamente di considerare. E cioè che la fatica intellettuale presuppone uno sforzo, seppur minimo, di concetto, di lessico e di elaborazione culturale. Specialmente in tema di critica del potere. Altrimenti è solo flatus vocis, anzi, fetecchia. Col rischio di svelarsi nel livello della parola scelta. E nella sua precipua cifra intellettuale: capace solo di emettere rutti. Per dirla con Cetto La Qualunque, come un qualunquemente qualsiasi.

4 replies

  1. Ma vai a preparare la colazione al Melone che sta uscendo dalla carrozzeria per rendersi presentabile.

    "Mi piace"

  2. O.sparacazzate ma di Dell’Utri e Cuffaro condannati per mafia imbarcati in Sicilia dalla tua compagnia di merende che ne pensi?E poi omaggiate Borsellino…ma vai a letto.che è meglio

    "Mi piace"