Tre minuti

(MATTIA FELTRI – lastampa.it) – A me Silvio Berlusconi è sempre stato simpatico, e ora mi fa tenerezza. Mi fa tenerezza vederlo malfermo, di colpo smarrito nei riti ampollosi del voto nel catafalco, imbronciato mentre si scopre irrilevante e sconfitto e manda grillescamente a quel paese Ignazio La Russa.

Mi fa un po’ di rabbia vederlo scortato, al solito e fino all’ultimo, da una compagnia parassitaria – i liberali! – capace di nulla se non di raccattare gli spiccioli che ancora gli cadono dalle tasche. Siccome anche Berlusconi ha fatto qualcosa di buono, e molto più di quanto gli venga riconosciuto, per esempio ha costituzionalizzato una forza secessionista e una postfascista inducendole al federalismo e a una destra repubblicana, e la sinistra non gliel’ha riconosciuto perché faceva più comodo l’ostensione di antifascismo, mi fa un po’ male vedere gli eredi, le Meloni e i Salvini, metterlo nel sacco intanto che spostano la destra un po’ più in là.

Mi fa male vederlo nell’illusione di una potenza ormai sfumata, e il poco rimasto lo spende molto malamente per eventuali ministre e ministri di caratura rionale. E mi fa male pensare che in fondo è giusto così, nella vita è meglio di no, ma in politica si ammazzano i padri, e tanto più se il padre da una vita basa i suoi rapporti politici sulla fedeltà, e in politica i fedeli di oggi sono gli infedeli di domani, è una regola scolpita nel marmo, e soltanto lui che non si è mai sentito un leader ma un benefattore ha potuto cascarci e ricascarci.

Mi scappa però un sorriso a scoprire che in trent’anni alla vecchia sinistra non è riuscito quello che alla nuova destra è riuscito in tre minuti: abbatterlo.

15 replies

  1. Il caro Feltri, poteva anche dirlo che non gli sarebbe dispiaciuto partecipare ai bunga bunga.
    I miserabili, in un modo o nell’altro, fanno sempre una fine miserabile.

    Piace a 2 people

  2. …”anche Berlusconi ha fatto qualcosa di buono, e molto più di quanto gli venga riconosciuto, per esempio….”, e gli sta anche simpatico: i simpaticoni con gli stallieri, wow. “Lui che non si è mai sentito un leader ma un benefattore”, se MT pubblica Slurp 2 questa ci entra di sicuro.

    Gli “scappa un sorriso”, a questo qui. A zanne scoperte, ci scommetto.

    Piace a 2 people

  3. Ti ispira simpatia come barzellettiere?
    O come pi-duista?
    Certo, come pagatore della mafia ha la sua bella attrattiva..
    Di sicuro anche il vortice di pu**ane al suo servizio innesca una discreta attrattiva, soprattutto per gli sfigati che si tramortiscono a furia di pugnette.

    Piace a 2 people

  4. In tutta sincerità a me non fa alcuna tenerezza…si è volontariamente circondato di persone squallide e meschine quando un vero padre nobile della patria si sarebbe circondato di affetti veri. Andreotti, mi viene in mente, a fine carriera non cercava di piazzare badanti e/o assistenti e nemmeno legulei in qualche ministero ma d’altra parte lo stile è l’impronta di ciò che si è su ciò che si fa. Amen e che la terra sia lieve.

    Piace a 2 people

  5. Caro Feltri B. è entrato in politica per salvarsi dal fallimento e dalla galera.Si è salvato con innumerevoli prescrizioni ,è inciampato in una maxi evasione di 300 milioni per leggi da lui confezionate.La trinità: al centro l’egoarca alla destra il corruttore di giudici Previti,alla sinistra il collante con la mafia Dell’Utri.In casail finto stalliere.Godendo dell’inerzia complice del PD.A B. sono sempre interessati solo i suoi affari.Sdoganamento della destra?Ma per favore……….L’antiberlusconismo vero non è mai esistito

    Piace a 1 persona

  6. Dell’evasione da 300 milioni di B. ne sono rimasti solo 7 in virtù di leggi da lui confezionate. E una ridicola condanna che consisteva nell’andare una volta alla settimana a disturbare gli anziani residenti in una casa di riposo

    Piace a 1 persona

  7. abbatterlo?: proprio no. Io direi che la creato e incoraggiato, in barba alle leggi di questo Paese.( Conflitto ,enorme, di interessi)

    "Mi piace"

  8. La chiosa, purtroppo non è scolpita nel marmo e non lo sarà neanche quando B sarà un pumbleo fantasma tra le Coin e le sue Upim, tra la volontà arrafatrice e il sistema per farlo e farlo al meglio e nel più breve tempo possibile anche a costo di qualche bombetta e puzzetta in qua e là, tu purtroppo giovinastro, sei cresciuto nella bambagia senza assaporare l’asse spartana alla colonna che poteva divenire anche una colomba, per giunta dalle curve dritti, asciutte, tenaci e valorose, come le mutande su cui sei felice di esserti nutrito e per questo ti faccio i miei auguri di buona digestione, ma attento alla sborra che potrebbe ubriacarti troppo. Si dice sbirra, sborra o birra?

    "Mi piace"