Qualcuno aiuti B., ha bisogno di un amico

Nelle apparizioni tv, cose depensate. Davanti alle sue parole perfino Vespa resta annichilito. Ma il Dottor Berlusconi Silvio – proprietario di uomini e anime, aziende, ville, villone, panfili, aeroplani, parchi, cavalli, forzieri di gemme preziose, mogli vere, mogli finte […]

(DI PINO CORRIAS – ilfattoquotidiano.it) – Ma il Dottor Berlusconi Silvio – proprietario di uomini e anime, aziende, ville, villone, panfili, aeroplani, parchi, cavalli, forzieri di gemme preziose, mogli vere, mogli finte, bodyguard, avvocati, medici, commercialisti e 999 pupe archiviate in agenda – ce l’ha un amico che sia uno?

Uno che gli dica: fai il bravo, ritirati, passa una settimana di massaggi a Bermuda, fatti un sonno in Costa Smeralda, un volo tra le Ande innevate, un ricovero Detox in Normandia. Ma per favore interrompi il calvario delle tue apparizioni in pubblico, tra le plebi elettorali e televisive, dicendo cose depensate, come l’altra sera davanti a un Vespa Bruno annichilito che faceva pure finta di non vederti, di non sentirti, quando dicevi che “Putin voleva sostituire Zelensky con persone perbene”, come se il mattatoio Ucraina fosse il consiglio di amministrazione di una squadra di calcio in crisi. E dicevi che “le repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a Putin e lui è stato spinto dalla popolazione e dai suoi ministri a inventarsi questa operazione speciale”. Povero Putin. Povero Berlusconi.

Martedì scorso in piazza del Popolo, a Roma – direbbe l’amico – ti hanno trasportato di peso sul palco, ancorato davanti al microfono, dove hai detto “siamo amici dell’Europa e dell’America, ma non della Cina che è ancora comunista”, vibrando nella voce e aspettando l’applauso che non c’è stato, per poi essere accompagnato per mano da Tajani Antonio verso il retropalco, con una Ronzulli Licia a controllare che non andassi a sbattere sugli spigoli della Meloni che intanto avanzava per prendersi la scena e pure i tuoi voti.

Per non dire del favoloso disastro che hai combinato a Rete4, tre settimane fa, nella plaza di “Diritto Rovescio & Toros”, condotto da uno dei tanti che hai personalmente peggiorato, Del Debbio Paolo, un tempo figlio illuminato della Pontificia Università della Croce e che oggi mette in croce i più disgraziati, li blandisce, li aizza. E intanto se li mastica per il piacere delle casalinghe. Due ore di sudori freddi è durata quella finta intervista, tu completamente fuori controllo che ti perdevi in risposte chilometriche e prive di senso, il regista e i montatori in crisi isterica a forza di tagliare e rimontare. Persino la barzelletta, che in studio durava 9 minuti, l’hanno tagliata a meno di uno, ma lasciando intatta la tua migliore battuta della sera, l’unica purtroppo involontaria: “L’ultimo governo eletto dagli italiani è stato il mio, nel 2008”, con il pubblico dei social impazzito a chiederti “prima di Cristo o dopo?”.

E il mesto Del Debbio a farti da spalla, come ai vecchi tempi, quando ti teneva con deferenza il cappotto.

Stai per compiere 86 anni, direbbe un amico. L’hai passata liscia quando con la televisione commerciale hai rimbambito l’Italia. E con il partito personale l’hai incanaglita. Invece di fallire, sei diventato il più ricco. Goditi gli spiccioli e riposa. Magari prova con un libro. Magari non te lo ricordi, ma quasi tutte le case editrici sono tue.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

17 replies

  1. Ragazzi, è il sogno di tutti.
    Un cittadino “comune” sarebbe murato vivo dai figli ( che avrebbero “altro da fare” ) in un cronicario in trepidante attesa di piangerne – si fa per dire – la dipartita. Questo invece continua a prendere in giro il mondo facendo Marameo a tutti i suoi che altrettanto trepidamente – se non di più – ne aspettano l’ “uscita”.
    Grande Berlusca!

    Poi sta a noi votarlo o meno ( lo abbiamo già dimenticato? Va bene che il libero arbitrio non esiste, ma suvvia…), credergli o meno, riderne o meno, compatirlo o meno… Ma lui la parte la recita fino in fondo.
    Magari finire così, con una moglie “finta” e i clientes genuflessi. Fino all’ ultimo.
    Invece la nostra sarà diversa, temo.

    "Mi piace"

  2. La realtà è che Berlusconi, oltre a non avere amici ma soltanto interessi, semplicemente non può ritirarsi, almeno finché potrà essere ancora di qualche utilità ai suoi compari mafiosi.
    Col patto di Osso, Mastrosso e Carcagnosso si entra a far parte di un ambiente dove guadagnare è facile, comportarsi bene è difficile, e ritirarsi è impossibile.

    Piace a 4 people

  3. Io vado controcorrente: guardando la mia realtà personale, degli ultimi 10 anni, ha detto una sacrosanta verità che tutti i mass media hanno cercato di nascondere, facendo passare putin il cattivo e zelenskj l’aggredito.
    Con tutta l’Europa a chinare la testa, a non guardare, a non pensare ma solo ubbidire ciecamente ai voleri USA.
    Purtroppo se l’avesse detto Conte ci sarebbe stato un eco fragoroso contro. Avendolo detto lui, capo dei capi in italia di mass media, tutti a non saper replicare. Quando il bianco è bianco è difficile nel tempo sostenere il nero!
    Saluti

    Piace a 3 people

  4. Era nella lista della P2 (gelli) è compromesso con la mafia(mangano) con dell’Utri esattore…. se deve morire lo decide dove e quando la mafia.
    Don verzè gli promise che sarebbe vissuto sino a 150 anni…. tranquilli c’è ancora tempo,poi se i risultati saranno di destra ….allora la mafia si farà stato e solo a questo punto B. non servirà più!

    Piace a 1 persona

      • In che modo una come te, grad, si sia ridotta a fare da ennesimo vagone stacolmo al treno merci delle banalità ad usum delphini del progressismo alla vaccinara, resta uno dei misteri non svelati dell’esistenza.
        Ma una ragion sufficiente c’è per tutte le cose, anche per quelle apparentemente più incomprensibili. Con immutato affetto. GATTO.

        "Mi piace"

  5. Un delinquente abitudinale che si fa un partito ,pretende diventare senatore e Presidente della Repubblica a 86 anni… vuol dire che siamo un popolo di rinco@@@ti.
    Invece di presentarsi davanti ai suoi giudici …si fa i c@@@ propri illudendo ancora una volta gli italiani che lui è il migliore,come se non avesse già dimostrato le sue qualità in 20 anni di governo.
    Quelli che gli sono intorno sono come gli avvoltoi su di una carcassa..
    Spolpata completamente, rimarranno ancora le ossa…spariranno anche quelle…son talmente voraci i suoi adepti che i figli eredi chiederanno i
    per circonvenzione di incapace.

    Piace a 1 persona

  6. Buona parte dei dirigenti RAI sono suoi ! Il sistema della rana bollita e pienamente in atto ! E per chi ha letto il piano di rinascita democratica di Licio Gelli sa che e in atto da alme 30 anni ! basta leggere e in rete.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...