L’imbucato spilorcio

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Ieri la lettura dei giornali ci ha subito messo appetito: già pregustavamo una bella lista di politici italiani pagati da Mosca, nell’ambito del sontuoso stanziamento di 300 milioni di dollari dal 2014 a oggi per “manipolare le democrazie” di ben 24 Paesi pagando partiti e candidati (si spera pochi, sennò pro capite in 8 anni […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

28 replies

  1. L’imbucato spilorcio

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Ieri la lettura dei giornali ci ha subito messo appetito: già pregustavamo una bella lista di politici italiani pagati da Mosca, nell’ambito del sontuoso stanziamento di 300 milioni di dollari dal 2014 a oggi per “manipolare le democrazie” di ben 24 Paesi pagando partiti e candidati (si spera pochi, sennò pro capite in 8 anni resta pochino). A parte il braccino corto dell’autocrate, colpiva il tempismo del Pentagono nel rivelare la presunta notizia a 11 giorni dalle elezioni italiane. I migliori ghostbuster del bigoncio – a partire dal commissario Iacoboni, il nostro preferito – ci si son subito fiondati, alludendo ai partiti più odiati dai padroni: 5Stelle, Lega e FdI. Doppio orgasmo per i direttori, che sennò avrebbero dovuto mettere in prima pagina l’ultima rapina dei Migliori per devolvere il dl Aiuti ai poveri boiardi pagati appena 240 mila euro l’anno. “Scatta la caccia ai nomi”, titolava Rep evocando le liste P2. Poi purtroppo la ferale smentita di Gabrielli e del Copasir: nel dossier non ci sono italiani. Che delusione. “Per ora, ma le cose possono cambiare”, dice Urso lasciando uno spiraglio alla speranza. “Forse i dossier sono più di uno”, palpita Di Maio appena atterrato dal volo in pizzeria. E così lo scoop che doveva dimostrare le ingerenze russe nelle elezioni italiane dimostra le ingerenze americane nelle elezioni italiane. Un regalo insperato a Salvini, che fa la vittima per l’ennesima bufala per screditarlo alla vigilia del voto, come se non facesse già abbastanza da solo. Un boomerang, come le rivelazioni del supertestimone “El Pollo” sui soldi di Maduro al M5S. Come gli scoop-patacca sulla missione sanitaria russa a Bergamo. O la lista dei “putiniani d’Italia” attribuita dal Corriere ai Servizi e al Copasir, mentre se l’era inventata quasi tutta il Corriere (a proposito: la “manina” che Gabrielli giurò di amputare dal Dis è ancora attaccata al braccio, il braccio è ancora attaccato al corpo e il corpo è ancora attaccato al Dis?).

    Ma non sarà certo quest’ennesimo infortunio a fermare i nostri acchiappafantasmi. Chi non vuol capire perché i popoli votano contro l’establishment preferisce vedere Putin dappertutto. Rep elenca i suoi zampini in ogni elezione dell’orbe terracqueo: “Referendum sulla Brexit, vittoria di Trump, Presidenziali francesi, referendum in Catalogna, elezioni tedesche” e, abbondantis abbondandum, “il movimento No Vax ovunque”. Senza dimenticare “il referendum di Renzi”: noi, ingenui, pensavamo che Renzi avesse perso perché aveva promesso di lasciare la politica in caso di sconfitta e gl’italiani, anziché per una minaccia, l’avevano presa per una speranza. Invece no, anche lì è stato quell’imbucato di Putin. Subito prima di mandare a monte il matrimonio fra Totti e Ilary.

    Piace a 8 people

    • Grazie Travaglio! Oramai siamo tutti qui ” al Braccobaldo show ! ” che vergognosa sceneggiata di poveretti imbucati in politica senza nemmeno sapere di che si parla !! Lasciate fare a messina Denaro lui si che sa come si fa ! Coglionazzi senza mistiere ! Li mette tutti in riga ! As usual! This is the law! Picciotti!

      "Mi piace"

  2. ” “Forse i dossier sono più di uno”, palpita Di Maio appena atterrato dal volo in pizzeria. E così lo scoop che doveva dimostrare le ingerenze russe nelle elezioni italiane dimostra le ingerenze americane nelle elezioni italiane. ”

    TOP.

    Piace a 5 people

  3. Travaglio ha dimenticato di inserire nella lista anche la morte (o uccisione) della regina Elisabetta, tramite polonio spruzzato nella minestra dal solito maggiordomo prezzolato con la figura di Pietro il Grande tatuata sotto l’ascella.

    Piace a 5 people

    • @Gae
      👍
      😂🤣😂
      Grazie.
      Con tutti i problemi che abbiamo ci tocca anche assistere ai media invasi dalle cronache dei reali inglesi.
      Spero che Carlo terzo viva fino a 150 anni, almeno morirò prima di dover assistere ancora a un altro spettacolo così insulso e pacchiano.

      Piace a 1 persona

      • Invece io avrei dato 5 minuti della mia vita per vedere in diretta durante il corteo funebre una scenata tra Harry e Megan a motivo del fatto che il primo, dei 90 mld lasciati in eredità dalla sovrana, non è riuscito ad ottenere il becco di un quattrino. E magari dal labiale apprendere le parole di Megan: “L’ho sempre detto che sei un incapace di curare i tuoi interessi, solo buono per addobbare con corna ramificate la testa di chi invece ti voleva bene!”.
        Caso che, unito a quello di Totti/Ilary, avrebbe benevolmente distratto dalle accese liti di cortile tra partiti in lizza nel deprimente agone elettorale. Per fortuna è venuto in soccorso l’affaire “rubli ai partiti” che, avvincente come un thriller, ci sta dando una mano per arrivare senza irreparabili danni cerebrali al fatidico 25 settembre. Poi dopo due mesi, con la caduta del governo giorgesco, si ricomincerà da capo con le lotte intestine per formarne un altro ma ecumenico, chissà se con ancora Draghi. A quel punto i casi saranno due: la riapertura dei manicomi con aumento delle parcelle ai psichiatri oppure un falò (alla Goebbels) in ogni città dei certificati elettorali. Per non dire degli affitti stratosferici nel quartiere Aventino di Roma.

        "Mi piace"

  4. Ma quando si parla di rubli ai partiti italiani perché si cita soltanto Salvini?? Volete che non abbia beccato qualcosa anche Donna Giorgia con tutti quegli elogi a Putin ricamati nel suo libro precedente alla svolta lealista pro-America e pro-Europa??
    Se c’è anche FdI nell’elenco, cosa penserà di lei la Casa Bianca??
    Saranno ‘azzi acidi per la pasionaria nera!

    Piace a 2 people

  5. Esercizio facile facile
    Si provi ad associare certi megafoni mediatici italiani alle dipendenze molto strette della CIA.
    Magari non è vero; oppure non proprio tutti i media potrebbero essere realmente coinvolti, però si provi per qualche settimana (in esame i titoli, articoli, talk ecc).
    Una volta fatto questo, se risulterà liberatorio il “né con putin, né con gli usa”, forse forse ci si sta avvicinando alla verità che salva ..

    Piace a 2 people

      • Un paio di giornali di oggi
        (Prima pagina)

        Soldi da Mosca

        Dal CDS: Urso (copasir): per ora l’Italia non è nella lista.

        Da Rep: c’è l’Italia nel dossier Usa ..
        A Roma solo una nota senza i nomi

        Questo secondo esempio è molto interessante: gli americani sanno tutto ma evitano di indicare i colpevoli. Lanciano solo l’allarme in pratica.

        Il Resto del Carlino è spettacolare:
        I rubli di Putin avvelenano le elezioni

        E poi specifica

        Nessun partito italiano tra i beneficiari
        (Di Maio, dispiaciuto, dice che però potrebbero esserci altri dossier. Mai perdere la speranza 🤦🏻‍♂️)

        Guardare per credere
        Prime pagine giovedì 15 settembre
        https://www.giornalone.it/

        Piace a 3 people

  6. Non c’è nulla da fare…..sono davvero dei professionisti dell’autogol.
    A questo punto comincio a fare il tifo per loro aspettando il prossimo scoop.
    Dai……dai che ce la fate!
    Con quest’ ultimo colpo di genio la meloni è arrivata al 69%!!!!!!
    Ancora un piccolo sforzo e………torna il fascismoooooo!!!!!!!!😂🤣😂

    "Mi piace"

  7. Invece che inventarsi ca-gate, basterebbe ricordare alla gente chi sono, cosa hanno fatto e cosa farebbero se alle elezioni si votassero tipini nullafacenti come Meloni, Salvini e pluridelinquenti come Silvio B., o come il duetto pompatissimo cercapoltrone Renzi & Calenda. Per non parlare del bla bla del nulla assoluto della Pseudo Destra con alla guida il tigrotto di Mompracen. Ma siamo in Italia, dove vige il motto libera stampa in libero Paese.

    Piace a 2 people

  8. La stampa fa esclusivamente propaganda.
    Un altro esempio di colore diverso? Cairo mette in piedi tutto ad un tratto l’uscita di monografie riguardanti personaggi del passato. Ovviamente scritte da un fedelissimo.
    Indovinate quale sarà la a prima uscita a pochi giorni dalle elezioni? Benito Mussolini.
    Ovviamente le elezioni non ci entrano alcunché, per carità, si ” celebra” il centenario della marcia su Roma.
    Ascoltando Radio 24, in auto, ieri, il nostro Grande Giornalista ( indovinate chi) dalla penna superprolifica illustrava , con la complicità ridanciana di Alessandro Milan, le nefandezze del Duce ( attività per altro non difficile).

    Ora, per me tutto meno che la Meloni, i cui ” grandi elettori” mi spaventano ( meglio Salvini, come elettorato), ma non è che Cairo – noto establishment PD – non avesse un altro momento per ” commemorare” un personaggio tanto sensibile.

    Ovviamente del libro ( e della nefandezze) si parlerà ovunque e con dovizia, su giornali e talk.
    Per fortuna, penseranno in molti. A me questa coincidenza invece puzza di propaganda, e ben orchestrata. Soprattutto da parte di chi, ormai e chiaramente, appoggia la Meloni ma sperando che nessuno se ne accorga.
    Insomma, una botta al cerchio e l’altra alla botte.

    Gli unici sempre additati e derisi per inadeguatezza sono Conte e Salvini.
    Cioè coloro – entrambi vergognosi ” populisti” – che nei pochi mesi di governo hanno mantenuto le promesse fatte in campagna elettorale. Mai visto prima, un precedente pericoloso.
    Può non piacere ma è così.

    Piace a 2 people

  9. Per quanto riguarda i presunti soldi di Putin, possiamo non ridere solo qui in Italia, Paese in cui gli elettori hanno costantemente il sangue alla testa ( a parole) e non sanno fare due più due.
    300 milioni in otto anni a 24 Paesi. Ovviamente divisi per più politici in ogni Paese.
    Anche se fosse, un aperitivo e non certo da Zanarini.
    Ma siamo un Paese povero, che fatica ormai anche a comprare il pane ( ci avevano illusi con la ” grande potenza”, ora i nodi vengono al pettine) e ” che ha fatto il Classico”, e quindi 300 milioni ci paiono il Paradiso Terrestre, il segno del dollaro ci compare negli occhi e senza riflettere oltre partiamo in quarta: piatto ricco mi ci ficco.

    Lassù lo sanno e ci sguazzano: scommetto che prima del 25 salterà fuori un fedelissimo di Salvini. E la Meloni, costretta a fare professione di atlantismo ad ogni comparsata mentre Salvini è restio, farà il botto.

    Piace a 2 people

  10. I GIORNALI PUBBLICANO LA ‘GRANDE’ NOTIZIA CHE IN 8 ANNI LA RUSSIA HA ELARGITO ‘BEN’ 300 MILIONI A 24 PAESI OCCIDENTALI
    200 MILIONI IN 8 ANNI A UNA MIRIADE DI PAESI????
    MA CI PRENDONO IN GIRO?????
    MA QUALCUNO DI QUESTI CHE FANNO I CONTI IN TASCA ALLA RUSSIA HANNO MAI VALUTATO QUANTE MAZZETTE SONO STATE DATE AI GOVERNI DI TUTTO IL MONDO PER AUMENTARE IL MERCATO DELLE MULTINAZIONALI O ALLARGARE IL CIRCUITO DELLE GUERRE AGGRESSIVE O PRIVATIZZARE I BENI COMUNI E LO STATO SOCIALE O AUMENTARE ILLECITAMENTE I PREZZI DEL GRANO, DEL RISO, DEL GAS, DELLA LUCE ELETTRICA, DELLA BENZINA IN MODO CHE I POPOLI ACCETTASSERO TUTTI I LORO GIOCHI SPORCHI SENZA REAGIRE E RIVERSANDO IL COSTO DEI LORO ILLECITI PROFITTI SULLE TASSE O IL CAROVITA O IL DEBITO PUBBLICO?

    Piace a 1 persona

  11. Ormai mi sono arreso agli Iacoboni. Sono invincibili perché li puoi contraddire, ridicolizzare, smerdare ma sono e saranno sempre lì, a servire il Sistema che li paga. Tornare al Bosco e restare in attesa (del momento propizio, quello della loro dissoluzione) L’unica arma che ho.

    "Mi piace"

  12. Quando un capo di stato è assalito da ottanta malattie devastanti ci si deve aspettare di tutto anche dei bonifici a partiti politici italiani che rifiuterebbero indignati.
    (mani pulite)
    Un doveroso ringraziamento a Raf.

    "Mi piace"

  13. I Renziani sono al di sopra del voto.
    Infatti sono ancora tutti lì, più potenti e lisciati che mai: rappresentano la longa manus US in Italia.
    Molti, giusto per intortarci, hanno solo cambiato nome al momento opportuno.

    "Mi piace"