Gli idioti (politici) contro il Reddito

Il cretinismo politico consiste nell’avvantaggiare l’avversario nel tentativo di danneggiarlo. E nel promuovere idee e programmi che consistono nel tagliarsi i cosiddetti. Questa settimana l’idiota d’oro viene assegnato ai due turisti che hanno fatto […]

(di Antonio Padellaro – Il Fatto Quotidiano) – “Questo odio contro il reddito di cittadinanza è un odio stupido”.
Domenico De Masi intervistato dal “Manifesto”. Il cretinismo politico consiste nell’avvantaggiare l’avversario nel tentativo di danneggiarlo. E nel promuovere idee e programmi che consistono nel tagliarsi i cosiddetti. Questa settimana l’idiota d’oro viene assegnato ai due turisti che hanno fatto sci d’acqua nel Canal Grande a Venezia mentre d’idiota d’argento spetta, cumulativamente, ai 700 che hanno aderito alla truffa dello Stato Teocratico Antartico. Tuttavia, il premio speciale per la più grossa idiozia politica spetta al variegato schieramento che si batte come un sol uomo per l’abolizione del reddito di cittadinanza. Di cui parliamo sotto l’aspetto elettorale visto e considerato “che in Italia ci sono 6 milioni di poveri assoluti che non hanno il minimo necessario per vivere e 8 milioni che hanno appena l’indispensabile per mangiare. Si tratta di 14 su 60 milioni di abitanti” (De Masi). Ora, quando si ascoltano in televisione personaggi, soprattutto della destra ma anche del “Calendario renziano”, scagliarsi contro una legge che, fatta bene o fatta male, cerca di alleviare l’indigenza o addirittura la povertà assoluta di circa un quarto della popolazione italiana, uno si chiede: ma perché questi qua vogliono per forza farsi odiare da milioni di persone? Ancora più risibile le tesi di quelli che, forse consapevoli del clamoroso autogol, auspicano “miglioramenti legislativi”, onde evitare gli “abusi” di chi arrotonda i proventi del reddito con qualche lavoretto in nero. Un danno per la collettività ben modesto se solo si paragona il numero di questi orrendi profittatori con la più monumentale evasione fiscale del pianeta. Sarebbe cosa buona e giusta migliorare la normativa, certo che sì, ma i geni della comunicazione di cui sopra non si rendono conto che mettere in discussione l’indennità per masse di disagiati – e in una campagna elettorale che, ci avvertono, precede l’armageddon dell’economia di famiglie e imprese – equivale a toccare i fili dell’alta tensione sociale. Perché lo fanno? Per ingraziarsi, par di capire, i piccoli imprenditori, soprattutto del commercio, promettendo che le risorse sottratte al RdC serviranno ad abbassare le tasse. Ma chi gli crede? È con avversari del genere che il M5S, padre e madre del Reddito, può sperare di risalire la china elettorale dopo scissioni e disastri a catena. Vedremo quanto anche se mai abbastanza per colmare la distanza col boom del 2018. “Ci aspettano lunghi anni di opposizione”, sostiene De Masi. ”Potrebbero essere l’occasione per trovare un modo per rifondare la sinistra, partendo dai 14 milioni di poveri che però devono diventare una classe sociale consapevole”. Vasto programma.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

24 replies

    • A me viene il dubbio che non vogliano vincere le elezioni. Sparano tutti e tre delle cretinate tali che se le dicono con convinzione sono da TSO.

      "Mi piace"

  1. ”Potrebbero essere l’occasione per trovare un modo per rifondare la sinistra”.

    Caro De Masi, sei una persona rispettabilissima, ma se non la smetti di usare categorie del passato, il Movimento non lo aiuti, lo danneggi!

    "Mi piace"

  2. La maggior parte degli italioti che voteranno
    Questi partiti sono quelli che il reddito lo percepiscono o sono sul limite per averlo comunque aspetto con anzia che la signora meloni e tutti quelli che gli vanno appresso su questa idea di pronunciare su un palco le parole aboliremo il reddito di cittadinanza magari alla Garbatella 🤔

    Piace a 1 persona

  3. In realtà Antonio, lo fanno perché leggono le percentuali e purtroppo a fronte di 1 mln di percettori del RdC, che comunque votano Meloni o non vanno proprio a votare, ce ne sono almeno 30 mln a cui il RdC non sta affatto bene. Cioè il RdC, dopo essere stato avversato in ogni modo, oggi è uno dei molti motivi che allontana le persone dal voto al M5S. E’ brutto a dirsi ma è così e la Meloni l’ha capito.

    Piace a 1 persona

      • L’informazione deviata a volte va a segno ed il martellamento sui nulla facenti percettori del RdC che preferiscono la poltrona piuttosto che lavorare, è passato in modo devastante. Quindi oggi i percettori, per ignoranza, o non votano o addirittura votano a destra inconsapevoli, tutti gli altri aborrano il RdC e quindi il M5S.

        Piace a 2 people

      • Dai, Luca, non sarà per tutti così.
        Crediamoci.
        Capisco non voler restare delusi… ma così soffriamo anche da prima.
        Il pensiero positivo funziona… se è collettivo, meglio ancora! 🤞🏻🤗

        Piace a 2 people

      • Superstizioni? Guarda che ci sono studi scientifici che hanno dimostrato addirittura l’efficacia della preghiera su persone ignare di riceverla…
        Figurati se il pensiero positivo è una superstizione! A parte che solitamente i pensieri “di sfiga” si autorealizzano…per il comportamento conseguente di chi li alberga.
        La vita non ti ha insegnato niente, Luca?
        Hai mai visto che la sfiducia e la depressione abbiano portato da qualche parte, visto che ci si comporta di conseguenza, non favorendo il successo delle proprie iniziative…spesso nulle, perché non ci si crede?

        Piace a 1 persona

      • Mah, personalmente sono realista, quindi non mi esalto ma neanche abbatto perché effettivamente, come dici, la sfiducia ti porta a non fare niente quindi ovvio che poi non vai da nessuna parte.
        Ma che il solo pensiero di “sfiga” te la porta o l’essere entusiasti ti porti al successo è un po’ fantascientifico per me.

        "Mi piace"

      • È una questione di energia…sembra fantascienza, ma magari è solo fisica quantistica. Tieni presente che certe particelle si dispongono secondo lo sguardo dell’osservatore e spariscono davanti ad un ostacolo per apparire subito dopo.
        Un giorno anche le cose apparentemente parapsicologiche saranno spiegate dalla fisica… pensa quanti accadimenti ci sembravano magia, un tempo🤗
        👋🏻😉

        "Mi piace"

    • Lucaspas però secondo me hai esagerato nelle proporzioni. 30mln a cui il reddito non sta bene….
      Io sono da sempre elettore dei 5 stelle, per grazia di Dio ho un lavoro stabile da sempre, un reddito medio, ma non avverserei mai il RDC che può alleviare problemi di mln di persone per avere qualche centinaio di euro(forse) di più in tasca. Stai sicuro che odio di più il collega di categoria (avvocato) che non paga le tasse per svariate migliaia di euro l’anno( e ce ne sono a montoni, fidati, vedi soprattutto alla voce “penalisti”)che colui che percepisce 700 euro dallo stato indebitamente e poi fa un lavoretto in nero(pagato sempre 700-800 euro)e fino a ieri era un povero diavolo e oggi lo è un pò di meno.
      Se si vuole odiare e insultare qualcuno, bisogna individuare per bene anche i soggetti da odiare

      Ps:vivo a Napoli centro, quindi gli esempi che ho fatto sono frutto di esperienza personale, non del sentito dire*

      Piace a 3 people

      • Beh anch’io parlo per esperienza. Non ce n’è uno, con cui ho avuto modo di scambiare opinioni politiche, che non parla male del RdC e anche del Superbonus, e non c’è verso di fargli capire che è solo propaganda negativa che hanno fatto ai danni del M5S.

        Piace a 1 persona

    • Secondo me hai ragione: i percettori, un milione, con famiglie annesse, facciamo minimo 3 milioni di votanti? Beh, dove sono? Hanno votato nel 2018 solo per avere il reddito, ora sono tornati nell’astensionismo, nella migliore tradizione italiana che un diritto conquistato è per sempre e io non devo fare niente, vai avanti tu.

      "Mi piace"

    • Coraggio, Antonio, c’è anche tanta gente che ragiona con la propria testa e non col portafoglio e con ciò che gli inculcano i media.
      Vogliono come sempre la guerra tra poveri, così i veri profittatori del denaro pubblico, evasori, corruttori, malfattori passano inosservati…
      Non tutti sono così ignoranti da non capirlo.

      Piace a 1 persona

      • Magari tra i poveri, essendo ormai un binomio quasi obbligato, dovuto alle condizioni sociali, povertà/ignoranza.
        Poi ci sono le persone istruite, che si informano e che non votano per interesse personale…e quelli che, invece, da tutto ciò ci guadagnano, come gli imprenditori disonesti che vedono il RDC come un impedimento al loro schiavismo.
        È una questione di proporzioni, speriamo di prevalere o di essere comunque in buon numero.

        Piace a 2 people

    • Beh Lucaspas, effettivamente su questo ti devo dare ragione al 100%, è proprio dura far capire anche al dirimpettaio di cultura medio/alta che il povero che ruba fa e farà sempre meno danni del ricco che ruba………

      Piace a 3 people

  4. Tra gli idioti da incorniciare sicuramente vi sono i beneficiari del rdc che voteranno la Meloni . Sono molti gli scorpioni che pungono la rana che li porta addosso affogando, perchè l’istinto animalesco è indomabile.

    Piace a 2 people

    • Purtroppo, tanti si basano soltanto sui “toni”, sull'”immagine” aggressiva, che esprime la loro rabbia, non conoscono i programmi, non gli interessa sapere che cosa i loro politici intendano fare… per questo bisogna farglielo arrivare, rimarcarlo, ripeterlo…

      Piace a 3 people

  5. Nei sondaggi migliori, la meloni ha il 25% del 55% scarso degli aventi diritto al voto.
    Cioè il 13% degli elettori potenziali.
    Ecco perché bisogna votare.
    Gli ex elettori 5s sono i più complicati, i più esigenti, i più cattivi, ma sono quelli che possono fare la differenza, andando a votare.
    Persone e programma, il cuore della rappresentanza politica.
    I giornaloni si fottano, i nemici della povera gente anche.
    Io voterò Giuseppe conte e l idea di paese che propone. Spero anche voi

    Piace a 4 people