Nuovo Devoto-Draghi

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Dizionario della neolingua italiana alla luce degli ultimi sviluppi politici. Pregasi sostituire vecchi vocaboli con quelli nuovi indicati qui sotto. Antifascismo (già fascismo). Abolire le elezioni per evitare che le vincano gli altri. Sfiducia (già fiducia). Il governo riceve la fiducia dalla maggioranza assoluta delle due Camere, ma il premier si autosfiducia e si dimette […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

56 replies

  1. Nuovo Devoto-Draghi

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Dizionario della neolingua italiana alla luce degli ultimi sviluppi politici. Pregasi sostituire vecchi vocaboli con quelli nuovi indicati qui sotto.

    Antifascismo
    (già fascismo). Abolire le elezioni per evitare che le vincano gli altri.

    Sfiducia (già fiducia). Il governo riceve la fiducia dalla maggioranza assoluta delle due Camere, ma il premier si autosfiducia e si dimette perché ha le sue cose. E tutti incolpano un altro.

    Pragmatismo (già paraculismo). Il premier che si dimette dopo la fiducia della maggioranza assoluta e giura che con lui “non esiste un governo senza 5Stelle”, nel caso in cui resti al governo anche senza i 5Stelle (Repubblica: “Il premier verso l’aula con pragmatismo. Serve sostegno largo”).

    Italia (già Ancien Régime). Le lobby e lobbine che firmano appelli contro i nemici inesistenti del premier autosfiduciato (Rep: “’L’Italia non vuole la crisi’”).

    Paese (già deretano). Soprannome dato alle proprie terga da miserabili politicanti morituri per conservare un altro po’ la poltrona, le prebende e l’auto blu.

    Maggioranza silenziosa (già minoranza vociante). Quattro gatti che strillano in piazza con Calenda, la Boschi, alcuni barboni reclutati sotto i ponti e minori strappati alla playstation (Renzi: “La maggioranza silenziosa dica a Draghi di tornare a Palazzo Chigi”. Domani: “Dai sindaci agli anziani: appelli a Draghi”. Corriere: “I neuroscienziati: ‘Continuare a lavorare per attuare il Pnrr’”).

    Moderati (già trasformisti, voltagabbana, scilipoti, ciampolillo). Chi si vende al governo dei padroni tradendo gli elettori del partito anti-padroni (Corriere: “M5S, l’ultimo miglio dei moderati: si a Draghi o scissione”).

    Maggioranza (già minoranza). I 64 fuggiaschi al seguito di Di Maio e i 23-24 ansiosi di imitarli al seguito di tal Crippa sono i veri 5Stelle, anche se ne sono usciti o vogliono uscirne, mentre i 140 parlamentari 5Stelle fedeli al capo 5Stelle sono i falsi 5Stelle (Cassese, Corriere: “Il M5S ha sostenuto comunque il governo Draghi per un terzo alla Camera e per un settimo al Senato e altri scissionisti si stanno aggiungendo alle schiere di Di Maio (che fa riferimento al ‘partito di Conte’ rivendicando implicitamente di rappresentare lui il M5S più di Conte). Chi può dire se la maggioranza dei 5S sta più di qua o di là?”).

    Ciccia (già dittatura). Calenda: “Draghi vada alle Camere e dica: ‘Il mio programma è continuare ad aiutare l’Ucraina in accordo con Ue/Nato; fare infrastrutture, termovalorizzatori e rigassificatori; finanziaria responsabile; niente controriforma delle pensioni; riforma Rdc. Così o ciccia”. Ma forse parla della sua.

    Pertugio (già fregatura). Rep: “Letta: ‘C’è un pertugio’”. Quello invece dev’essere il nostro.

    Piace a 11 people

    • Non trovo calzante il titolo dell’editoriale di Travaglio. Nel senso che non servirebbe un “Dizionario della neolingua italiana alla luce degli ultimi sviluppi politici”, bensì “solo” un adeguato aggiornamento dell’apposita sezione Addenda et Corrigenda del Devoto-Oli…

      "Mi piace"

    • Caro Travaglio dovresti vivere in una vera dittatura prima di parlare. O quantomeno leggere libri di chi l’ha vissuta. Ma ovviamente poichè oggi in Italia che studia, chi legge è considerato una feccia, nessuno ne sa nulla e si parla sproloquiando di dittatura. A Travaglio che fa questo giochino davvero disgustoso consiglio libri sulla DDR sull’URSS di Stalin sulle dittature sudamericane e sulla Germania nazista, oltre che ovviamente sul fascismo in Italia. Libri scritti da chi la dittatura l’ha vissuta sulla propria pelle. Se fossimo in dittatura caro Travaglio tu o saresti a fare colazione col plutonio oppure saresti un servo strisciante. Questa è la dittatura. Invece in Italia puoi sproloquiare tranquillamente (ed è una gran cosa perchè vuol dire che c’è libertà). Porta rispetto per chi queste cose le ha vissute e ci è pure morto.

      Piace a 1 persona

      • Francesco, negare che ci sia un’informazione maggioritaria che dà notizie pilotate per condizionare l’opinione pubblica e spara a zero su chi dissente come lo vogliamo definire? Libertà vigilata? O lei è in malafede o non compare come funzionano gli strumenti di condizionamento!

        Piace a 4 people

      • Minchi4, lo sai – vero? – che:

        1. Esistono le figure retoriche, tra cui l’iperbole?
        2. Tra democrazia e dittatura conclamata esistono infiniti gradi intermedi e che un giornalista deve segnalarlo, anche con la figura retorica di cui sopra?

        Ti prego, dimmi che non hai più di vent’anni.

        Piace a 2 people

  2. “Sfiducia (già fiducia). Il governo riceve la fiducia dalla maggioranza assoluta delle due Camere, ma il premier si autosfiducia e si dimette perché ha le sue cose. E tutti incolpano un altro”. More solito, Travaglio fa finta di non aver capito bene, a beneficio dei sordi cui piacciono i suoi ragli. E ora, popolo travagliato, fa sentire che ci sei ed esprimiti come meglio ti riesce: con gli improperi.

    "Mi piace"

  3. VIVA CONTE!
    forse così il commento stavolta me lo passano.

    comunque.

    ciò che c’è di falso: la crisi-non crisi non l’ha innescata Draghi, per quanto possa piacere a MT, ai bambi di Conte e agli altri tifosi. non votare una questione di fiducia è lo stesso dello sposo che, al momento della domanda “vuoi tu prendere in moglie…” non risponde e scappa dalla chiesa. è vero che non ha detto di no, ma è altrettanto vero che il significato del suo gesto è univoco. non si può poi dire “eh, ma la sposa c’è, gli invitati ci sono, se non si va avanti col matrimonio è solo perché il celebrante si è offeso”. non è così. non è Draghi che si è offeso: è Conte che ha voluto fare il Conte e tenere i piedi in due staffe, come sempre, fare il sor tentenna, sfiduciare senza far cadere il governo, fare opposizione senza far uscire i suoi ministri.
    è vero che Draghi ha la maggioranza, ma ha detto chiaramente che voleva la stessa maggioranza dell’inizio del suo mandato, compresi i 5S: quindi Conte sapeva benissimo il significato del suo gesto. e allora santiddio avrebbe dovuto votare direttamente NO e uscire dal governo, non sgambettare Draghi e poi dire “è caduto da solo, io non c’entro niente”. si doveva prendere il coraggio delle sue azioni.

    ciò che c’è di vero: non si vuole mandare gli italiani alle urne a nessun costo. Mattarella, lui. non scioglierà mai le Camere. è tutta la legislatura che tiene in ostaggio il Parlamento. perché? perché non vuole che vinca chi non gli piace. sa che vincerà la destra e ha fatto di tutto per impedire che vinca, e continuerà a farlo. Conte si dimette? lui gli ridà l’incarico con un’altra maggioranza; Conte si dimette di nuovo? lui dà l’incarico a Draghi. Draghi si dimette? lui lo rimanda alle camere dopo 5 giorni, in modo che pontieri e cammellieri vari abbiano modo di intrallazzare e trovare fuori un accordicchio sottobanco, i giornaloni vari abbiano modo di inscenare un consenso oceanico, gli spin doctor possano limare il discorso di Draghi per non fargli fare troppo brutta figura quando si rimangerà la parola data. Draghi si dimette di nuovo? Mattarella si inventerà qualcosa: probabilmente un Draghi-bis, oppure farà altre consultazioni-fiume, poi uscirà dicendo “oh che peccato, siamo andati per le lunghe e ormai è troppo tardi per votare quest’anno, finiremmo in esercizio provvisorio”, e darà incarico a un altro spuntato dal nulla, magari Cottarelli come voleva all’inizio.
    se i sondaggi dicessero che vincerà il PD, Mattarella non avrebbe fatto nemmeno salire le scale a Draghi, avrebbe accettato le sue dimissioni sulla porta del QUirinale. esattamente come nell’agosto 2019 o nel gennaio 2021: se le proiezioni fossero state a favore del PD, altro che Conte II e III: si sarebbe tornati a votare senza passare dal via. pare invece che vincano gli altri, e allora ogni scusa è buona: spread, ce lo chiede l’Europa, risparmi degli italiani, pandemia, guerra, PNRR, fiducia dei mercati, NATO, USA e quant’altro.
    e del resto scusate: Draghi si dimette, non vede nessun leader tranne Letta. e gli altri leader della maggioranza (incluso Conte eh) chi sono, i figli della serva? giustamente il Truce & co. si incazzano e solo allora Draghi (dopo aver già visto Mattarella: les jeux sont fait) accetta di far finta di ricevere anche questi buzzurri, ma chi comanda è il PD, che dice: non si vota, gente, perché sennò noi rischiamo davvero di non governare più, e non è possibile un governo senza il PD.
    quindi sì, in questo MT ha ragione: si aboliscono le elezioni per evitare che vinca chi non piace a Mattarella e al PD.

    "Mi piace"

    • “sfiduciare senza far cadere il governo”

      Il Governo cade se la maggioranza di entrambe le Camere non votano la fiducia.
      Come farebbe Conte a comandare la maggioranza di Camera e Senato lo sai solo tu.

      Piace a 4 people

      • “non votare una questione di fiducia è lo stesso dello sposo che, al momento della domanda”

        Caro cazzuolatore,
        non da te, non è calzante. Al paese mio ancora ci si sposa in due, qui si era in 7/8, e solo uno è uscito dalla chiesa.

        Piace a 1 persona

    • Allo sposo Conte è stato detto sull’altare ” devi tu prendere moglie insieme al grosso dildo e quello è per te e i cinque stelle.”Conte ha risposto il dildo noooo… E il prete drago è scappato è andato dal vescovo e gli ha detto “se non posso usare il grosso dildo nel pertugio dei 5 stelle non voglio più fare il Drago prete.Non c’è prete senza il pertugio dei cinque stelle.tutti gli altri presenti hanno offerto il loro pertugio non possono rinunciare ad un prete cosi

      Piace a 5 people

    • Tutte chiacchiere, peraltro lunghe e illeggibili. L’unica cosa oggettiva sono i binari tracciati dalla Costituzione. Il resto sono scelte personali e/o capricci.

      "Mi piace"

  4. L’assurdità della situazione che si è venuta a creare (la maggioranza del 65-70% al governo senza i 5s) curiosamente non soddisfa il premier. Occorre quindi un maggior apporto di analisi per capire cosa abbia veramente in testa il Drago. Ho la sensazione che si stia giocando l’ultimo capitolo della partita che vedrà la definitiva e totale sudditanza della Politica all’economia che, in quanto prettamente finanziaria, non ha più bisogno dei partiti che, essendo legati all’industria manifatturiera perché più conforme agli interessi ravvicinati della gente, rappresentano un ostacolo alla nuova fase più avanzata della finanziarizzazione dell’economia. Ma i partiti bisogna pur accontentarli con prebende e fondi a sostegno dl clientele, evasioni fiscali, sussidi a categorie sociali a cui sono legati pur di lasciare mano libera al manovratore in capo che non va disturbato nelle grandi manovre geofinanziare. Altrimenti non avrebbero più alcun senso le elezioni. In pratica, la parvenza della democrazia va mantenuta perché il potere reale rimanga nelle mani dei grandi agenti mondiali. Chi dovrà gestire l’operazione nel belpaese?? Un professionista esperto in pratiche finanziarie. Chi se non un banchiere di largo credito internazionale?? Assolutamente da neutralizzare anzi, meglio estinguere, i 5s che rappresentano pur sempre un pericolo se lasciati liberi di imperversare all’opposizione a contatto con gli ultimi della scala sociale.
    Non so se è una caxxata quanto sopra scritto, in relazione al pezzo di Trav. Se sì, almeno è l’ultima della giornata prima di crollare dal sonno. Bon nuit!

    Piace a 2 people

  5. Comunque vada , sarà un disastro ! Mattarella insieme al sodale re Giorgio hanno fatto a pezzi la democrazia per i loro ambigui giochetti , vergognosi arnesi di un pc/ dc a pezzi che non si arrende nemmeno se moriranno! Hanno già piazzato i figlu nei giusti gangli di quella che noi chiamiamo democrazia ! Loro hanno altri disegni !

    Piace a 2 people

  6. Mazzuolatore, non sono d’accordo che (il tuo adorato ) Draghi tenga il punto perché non ha la stessa maggioranza che aveva prima, in quanto la fuoriuscita di giginoa’Poltrona va a compensare i prodi seguaci di Conte, e anzi, vedrai che oggi se ne aggiungeranno altri, riducendo a piccolo manipolo il gruppo dell’avvocato del Popolo, quindi, se “fugge” è palese la sua vigliaccheria nell’affrontare i molteplici impegni che si prospettano da qui a qualche mese, ma i piagnistei dei soliti (utili) idioti e (specialmente) l’abbaiare dei suoi amici Americani lo faranno desistere, quindi porterà a compimento questa legislatura e si preparerà fare (da lui sempre più ambito) il nonno degli italiani al Quirinale.

    Piace a 2 people

    • Belle speranze!! Quindi Mat gli ha promesso di togliersi dai cogl.. appena i 5 stelle saranno definitivamente annientati ( che ricordiamo a buon memoria era già il piano di Mat all insediamento) il piano del governo era uccidere un partito che aveva vinto le elezioni e la cosa non era nei loro piani !! Per cui hanno permesso a Renzi di fare il bello e il cattivo tempo al riparo di ogni legge per lui e la famiglia di furbetti ! ? Sai che ci sta tutta !!

      Piace a 4 people

  7. A questo punto, direi che si potrebbe chiamare l’unico vero avversario del Drago: AUSTIN STEVENS:

    "Mi piace"

  8. Draghi vuole la stessa maggioranza dell’ inizio del suo mandato, cioè con i 5 stelle. ….peccato che non abbia più da circa un mese la stessa maggioranza, visto che ora della maggioranza fanno parte i parlamentari di Insieme per il Futuro che esprime pure un ministro. ..Di Maio. ..e questo ben prima che Conte ed i 5 stelle, cioè il M5S delle elezioni nel 2018, decidessero di uscire dall’ aula sul voto di fiducia ad DDL Aiuti che comprendeva pure l’ inceneritore di Roma! Non mi pare che il pdc abbia fatto obiezione sulla nuova maggioranza, diversa rispetto a quella dell’ inizio mandato, accettando una nuova forza politica che non è il M5S…..pretende di avere una maggioranza diversa, ma con dentro il M5S anche se non è più determinante per la fiducia, appena ottenuta grazie anche ad Insieme per il Futuro. …la cui presenza ed accettazione da parte di Draghi ha determinato una situazione politica che non è più quella dell’ inizio mandato, con un diverso equilibrio politico cui il M5S/Conte può decidere conseguentemente di aderire o no! La richiesta/volere di Draghi quindi non regge….se accetti in maggioranza Insieme per il Futuro, evidentemente ti va bene e te la fai bastare! Se viceversa pretendi anche il M5S, sei chiamato a rispondere come pdc e come governo alle condizioni politiche poste da Conte,capo politico del M5S, per fondare un nuovo accordo di governo……perché quello di febbraio 2021 non esiste più, visto che gli interlocutori/leader sono cambiati, ora c’è anche Di Maio che non è più M5S, e non sta all’ opposizione come Alternativa, ex 5 stelle, ma dentro il governo! Se poi Draghi si dimette perché sono saltati , con la scissione/uscita dal M5S di alcuni parlamentari guidati da Di Maio, gli equilibri politici precedenti e lui non è in grado di costruirne nuovi, il problema è suo, non di chi ha preso atto del cambiamento di maggioranza ed ha posto, legittimamente, le sue condizioni per farne parte! In politica funziona così, mentre a corte sono tutti a disposizione del sovrano. ….

    Piace a 7 people

    • Ma certo, è proprio così Alessandra, e la cosa è talmente lapalissiana che non mi capacito di come penne esperte e con un passato glorioso come alcune che discettano sui giornaloni non ne diano conto…

      "Mi piace"

    • In questi minuti di fremente attesa che “L’UOMO DEL MONTE” si pronunci per diffondere il nuovo VERBO, che al confronto il ”Discorso della Montagna” di Gesù era un semplice slogan di bassa propaganda, e mentre i broker in fibrillazione aumentano le scommesse sulle direttive che saranno divulgate e le lancette degli orologi di tutto il mondo stiano per essere girate all’ORA ZERO della nuova era che sta per cominciare… due parole di riflessione sono necessarie.
      Al Divino Cesare che è in procinto di lanciare il dado, non interessa una emerita ceppa che gli attori in campo abbiano in parte cambiato nome e composizione. Come tutti i pragmatici antimetafisici, a LUI interessa, ovviamente per il bene del popolo (bue), che le redini del comando stiano per ferme nelle sue mani. Di programmi non se ne deve parlare, come del resto non se ne parlò alla nascita del suo governo che ora vuole rilanciare. Allora si disse che erano due le finalità dell’esecutivo: l’anti-Covid e i denari del Pnrr. Naturalmente poi si disse anche che l’Ue chiedeva come conditio sine qua non per mollare la borsa, che si facessero le riforme. E fu dentro queste che fu fatto rientrare tutto lo scibile dell’umana programmazione politica della via Lattea. Le cose gradite alle élites furono presto dette e fatte a cominciare dall’obbrobrio della riforma Cartabia (alias apertura delle porte del carcere e libera uscita degli ospiti), rdc da ridimensionare, accantonamento del decreto sulla gestione disinvolta delle spiagge, e della revisione del Catasto. Mentre al salario minimo, bonus 110%, taglio cuneo fiscale a favore dei lavoratori, e quantaltro… fu offerto il bel gran gesto… dell’ombrello!
      L’ordine del nuovo DVCE non dovranno mai e poi mai essere discussi! Da scolpire sui frontoni dei Palazzi!!! Ugh, ho detto!

      Piace a 2 people

      • Come volevasi dimostrare : duro DVUX, sed DVUX!… ad obbedir tacendo! Consentito il servo encomio… guai al… codardo oltraggio presunto!
        Democrazia e lotta di interessi (ex lotta di classe)?? Tutta roba da prima Repubblica!

        E qui comando IO, e questa è casa mia… cantava Gigliola Cinquetti!

        Piace a 1 persona

  9. Pertugio (già fregatura). Rep: “Letta: ‘C’è un pertugio’”. Quello invece dev’essere il nostro.

    Hahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaaaawww, super-lollissimo! Granda Trava! 💪🏻👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼👏🏼

    Piace a 3 people

      • Beh, Secondosivlio, anche il cratere dell’Etna è tecnicamente un pertugio. Anche la grande macchia rossa su Giove potresti vederla come una sorta di pertugio (qui, ammetto, la sto sforzando tirandola pei capelli perché è “solo” un gigantesco ciclone, ma vabbè) in cui sbattere la Terra come se fosse un sasso. Ma insomma alla fin fine è tutta ‘na questione di scala!
        Ebbene… qui da noi, in italì, la scala (intesa come quella “a pioli”) hanno la tendenza a buttarcela in quel pertugio che noi fisiologicamente abbiamo tra le chiappe. La cosa spaventevole è che nel mentre… siamo anche tutti giulivi et felici. 🤷🏼‍♂️

        Piace a 1 persona

  10. A mio giudizio qualsiasi cosa dica Draghi e quale che sia la sorte del governo, se Conte non capisce che sono tutti ferocemente contro quel che resta del movimento e non esce da questa maggioranza sarà la sua fine politica e la morte definitiva di una speranza!

    Piace a 2 people

  11. Le Camere si sciolgono quando non è possibile formare una maggioranza di governo (non secondo i sondaggi o i desiderata di qualche caporione con gregge al seguito). Piaccia o no, la Costituzione è quella.

    Piace a 3 people

  12. Alcuni viventi di oggi siamo nati quando il fascismo stava per soccombere a causa della guerra persa, mentre tutti gli altri sono nati successivamente. Del fascismo abbiamo saputo quello che ci hanno raccontato gli anti fascisti con i loro racconti e i loro libri di storia.
    Non è che, per caso, il fascismo sì ieri sia stato simile a quello di oggi, dato che i cosiddetti intellettuali osannano il ducetto, come quelli di ieri osannavano il DUX?
    Quando la Russia vincerà la guerra contro l’Ucraina e il guerrafondaio Draghi sarà sconfitto i santificatori di oggi lo appenderanno per i piedi (ovviamente in senso figurato)?

    "Mi piace"

    • Come no? Uguale uguale. Perchè non ti leggi l’inchiesta fatta da Giacomo Matteotti sulla repressione fascista in Italia in quegli anni? Ovviamente inchiesta fino al 1924 anno in cui il povero e vero EROE Matteotti fu massacrato dai fascisti. Dopo Matteotti invece il regime costituì l’Organizzazione di Vigilanza e Repressione dell’Antifascismo (OVRA) la polizia segreta fascista. Una polizia molto invasiva che ti faceva terrore solo anche pensare di essere anti fascista. Tutte cose che accadono oggi vero? Tant’è che Travaglio blatera tranquillamente di dittatura pieno di soldi perchè ha capito che ha un mercato molto florido dire queste cose, e gira tranquillamente per tutte le trasmissioni televisive serali. Matteotti invece è finito massacrato. Spero adesso si colga la sottile differenza

      Piace a 1 persona

      • Francesco non so se fai finta di non capire o realmente non comprendi. A parte che non ricordo un’accusa diretta di Travaglio relativa alla “dittatura” in cui vivremmo . Se hai un link specifico dove Travaglio ci allarma in tal senso, giralo. Travaglio, e sono certo tu faccia finta di non capire, col suo stile ironico e perculante, addita il servilismo sciocco, ma interessato, l’adulazione ridicola…delle classi agiate, del mainstream, e del Sistema tutto, neanche fossimo in dittatura dove il “servo encomio” è la prassi. La piaggeria dei cortigiani per Travaglio ha “senso” infatti, ha una logica, in un Potere dittatoriale che altrimenti, col dissenso, ti perseguiterebbe. Proprio perché siamo in Democrazia, pur malata ( del perché sia malata ne possiamo parlare), questa Ola di Sistema ( clochard inclusi…🤣🤣) a Draghi e al suo Governo è Imbarazzante. Questo si coglie negli articoli di Travaglio. Poi non c’è bisogno di leggere ciò che scriveva Matteotti per conoscere la natura del Fascismo. Che tra parentesi diventa Dittatura, nella sua reale natura, nel gennaio del 1925. Quando il povero Matteotti è già deceduto.

        Piace a 3 people

      • Paolo rispondevo a Strabiliato che parlava di equiparazione tra Fascismo e oggi. Per quanto riguarda Travaglio questo suo paragonare il governo attuale al fascismo non è la prima e unica volta che lo fa (https://www.lagone.it/2021/10/18/vabbe-sara-un-caso-ma-siamo-proprio-sicuri-che-i-fascisti-siano-solo-quelli-di-forza-nuova/).
        Francamente mi disturba, perchè fossimo in dittatura lui sarebbe in Siberia con Dibba ma non a soggiornare in comodi alberghi. Per me questa è un offesa a chi le dittature le ha davvero subite. Non sono di parte caro, perchè quando moltissimi accusavano Conte di dittatura sanitaria io lo difendevo, perchè sproloquiare sulle dittature è una cosa intollerabile. Ci vuole rispetto per chi è morto o imprigionato o torturato dalle dittature. Quelle vere. Anche io non sopporto il servilismo ma questo in democrazia non è reato, perchè quello che conta è che io sia libero di dire la mia e tu la tua. Mi innervosisco perchè quando un domani qualcuno la dittatura la vorrà fare davvero troverà schiere di ignoranti che diranno, ma si tanto c’eravamo già in dittatura! Questo è l’effetto di ciò che scrive il tuo caro Marco Travaglio

        Piace a 1 persona

      • X Francesco:

        Facciamo il discorso INVERSO.

        Supponiamo che NON siamo in dittatura, perché secondo te la dittatura minimo dev’essere il fassismo di 100 anni fa, giusto?

        Una nazione SENZA opposizione in parlamento (ah, già, i meloniani, ovvero alleati e parte forte del CDX che siede anche col governo, la chiamiano opposizione), NON è una democrazia.

        Una nazione dove un governatore della Banca d’Italia che non ha vigilato un caxxo sul crack MPS e non lo ricordano, questo ‘dettaglio’, a reti unificate, NON è una democrazia, perché l’informazione non è fatta per leccare il Potere, ma per controllarlo.

        Una nazione dove qualsiasi cosa succeda, NON ci mandano a votare e anche quando non succede niente, rieleggono in maniera incostituzionale uno SPERGIURO alla presidenza italiana (dove è finita la Costituzione che dice come ‘l’assemblea degli elettori elegge il NUOVO presidente’?), NON è una democrazia.

        In Francia votano, in UK cadono i governi, da noi tutto deve restare attaccato ad un vile affarista che NON ha voglia di fare il PdC e non ne ha presa una nemmeno a livello economico, tra cui abolizione cashback, bonus 110%, MANCATA COMPRENSIONE del pagamento in rubli del gas russo e acquisto di quello algerino che poi è sempre russo tramite Gazprom, ma a prezzi aumentati.

        Se ne potrebbero dire tante altre, ma per te non sarebbero mai abbastanza. Tu le dittature le vedi ancora come se dovessimo essere in Birmania con la giunta militare.

        Ma non è colpa mia se sei un somaro che poi raglia contro Travaglio, pensando di insegnargli cosa è una dittatura.

        Che poi, stranamente, tutte le dittature mondiali più efferate, sono marcate dal titolo di ‘repubblica democratica’.

        Piace a 3 people

  13. “Chi può dire se la maggioranza dei 5S sta più di qua o di là?”

    Basta che ci dici dove stai tu Sabino, e sappiamo dove andare, cioè dal lato opposto.
    Sempre per la questione del pertugio.

    Piace a 2 people

  14. Francesco, Pasolini fu massacrato quando stava per finire e pubblicare Petrolio, libro che avrebbe raccontato e rivelato molto della politica italiana, delle sue collusioni e della ” democrazia”…..il fascismo era finito da un pezzo, ma evidentemente non i suoi metodi. ..che covano sotto la cenere, mai completamente estinti, pronti a tornare in auge…..libertà e democrazia vanno difese ai primi segnali di allarme, e non quando ti accorgi della loro totale mancanza….e qui l’ allarme suona come una sirena…..a forza di sordi ed orbi, troppi in questo paese, rischiamo di arrivare pericolosamente in ritardo….

    Piace a 5 people

  15. E’ la Neolingua di Orwell, quella che permette il bispensiero, per cui la guerra è pace, e il fascismo è democrazia.

    All’elenco di Travaglio di vocaboli da riformare aggiungerei:
    Faccia (già culo).

    Piace a 4 people

  16. Governo di unità nazionale è una contraddizione in termini, oggi.
    Se draghi rimane l’esecutivo sarà (rimane) a forte trazione di destra.
    Con un m5* fortemente ridimensionato e con neo partiti (i futuristi, Italia morta e tracce di calendiani) senza uno straccio di voto preso alle urne come si fa a definirlo tale?

    Piace a 3 people

  17. Orso grigio (Luciano Scanzi):

    “LA PROFEZIA DEI MAYA
    Nemmeno per la fine del mondo prevista dai Maya per il 21 dicembre del 2012 ci fu tutto questo spavento.
    Tutti terrorizzati, ma non per le sorti del paese e nemmeno del governo, ma per quelle di draghi, povera anima. Alla sola ipotesi di perderlo i vestiti si sono stracciati da soli e i capelli si sono strappati dalla rabbia.
    E io, davanti a certe prostituzioni mi chiedo quanto si debba essere miseri e ignoranti per invocare ogni volta un salvatore, qualcuno mandato dalla provvidenza a spremerci quel poco sangue rimasto per risanare i conti.
    Eppure il colpevole della crisi è solo draghi, per l’appunto.
    Che poi, tecnicamente, non sarebbe nemmeno una crisi visto che questo capolavoro di governo ha una larga maggioranza lo stesso e può andare avanti anche senza l’appoggio del Movimento 5S. E se all’apostolo gli si è torto il buco perché è stato contraddetto, il Presidente della Repubblica poteva nominare anche qualcun altro. Ormai al Quirinale c’è una certa pratica nel prendere iniziative.
    Ma non sia mai. Da tutto il pianeta si sono levati cori di preghiere affinché questo fulgido esempio di democrazia, che si fa come dice lui o porta via il pallone, continui a illuminarci il cammino verso il baratro.
    E così la colpa è di Conte. Perché se è renzi a far cadere un governo per i suoi fetidi giochi di potere, si dirà che è stata una legittima azione politica, ma se il capo del maggior gruppo presente in parlamento rivendica un’azione politica, sarà invece un irresponsabile che mette a rischio la vita del paese, la sua sicurezza, e poi la crisi energetica, l’inflazione, la guerra e le cavallette.
    In fondo è solo un’evoluzione dello spalamento di merda in atto da sempre nei confronti dei 5S, e che via via si è perfezionato concentrandosi nella figura del suo capo politico.
    Niente di nuovo, la nostra disonestà intellettuale non ha confini. Ogni volta viene definito un nuovo limite, sempre più vergognoso. Dovrebbero partecipare allo Show dei Records e farselo certificare da Frigatti.
    Adesso è appena iniziato lo speciale di dodici ore dell’Istituto Luce sul ritorno del figliol prodigo, dove avranno sicuramente radunato tutti quelli bravi, giusti e belli, dai renziani alle truppe cammellate del corriere della sera, per celebrare il miracolo della giornata: il nuovo avvento di draghi e la nostra salvezza.
    Quella profezia si rivelò un’occasione perduta, il mondo non finì, c’era un errore di battitura nella data.
    Però c’è ancora una speranza perché pare che la vera Apocalisse ci sarà quest’anno e che in un attimo saremo solo polvere e macerie.
    Spero tanto che stavolta ci abbiano preso.”

    Piace a 6 people

    • Stupendo!! Anail ! Un capolavoro ! “Giggi a poltruna “sogghignante dice anche Grazie !! Quandi lo porteranno a pulire i bagni ? Perché quel giuda non uscirà mai dal palazzo per paura di essere lapidato insieme ai suoi compari , li terranno a vita li dentro a pulire i bagni !

      "Mi piace"