De Masi: “Draghi ha chiesto a Grillo di rimuovere Conte dal M5S”

Il premier scrive spesso a Beppe sulle cose da fare, sul rapporto col governo. Se fossi in Conte, me ne andrei. Lo ha visto anche lui il Garante, riapparso a Roma dopo la scissione dentro i Cinque Stelle. Due ore di incontro nel- l’hotel Forum, la consueta base di Beppe Grillo nella Capitale. […]

(DI LUCA DE CAROLIS – Il Fatto Quotidiano) – Lo ha visto anche lui il Garante, riapparso a Roma dopo la scissione dentro i Cinque Stelle. Due ore di incontro nel- l’hotel Forum, la consueta base di Beppe Grillo nella Capitale. Ma non è andata benissimo, racconta Domenico De Masi, professore emerito di Sociologia del Lavoro all’università Sapienza di Roma, coordinatore scientifico della scuola di formazione del M5S: “Grillo mi ha raccontato che Mario Draghi gli ha chiesto di rimuovere Giuseppe Conte”.

Partiamo dall’inizio: lunedì lei ha fatto visita a Grillo, perché?

Ci sentiamo sovente, e quando lui viene a Roma spesso ci vediamo di persona.

Che incontro è stato?

Abbiamo parlato di tutto. Siamo stati due ore assieme, nel pomeriggio.

E come siete arrivati a parlare di Draghi?

Il tema dell’incontro è stato la situazione del Movimento, e la crisi innescata dalla scissione di Luigi Di Maio. Nell’ambito di questo discorso, abbiamo parlato delle figure sociali entrate in gioco in questa storia.

Tra cui il presidente del Consiglio?

Grillo mi ha detto che ha rapporti frequenti con Draghi, cosa che ha raccontato anche ai deputati delle commissioni, mi risulta. Mi ha spiegato che il premier gli manda messaggi sulle cose da fare, sui provvedimenti da approvare, insomma sul rapporto da tenere con il governo.

E Grillo acconsente?

Gli ho posto il tema, e lui mi ha risposto: “Finora Draghi mi ha dato tutto quello che gli ho chiesto sul piano politico da quando siamo al governo”. E ha aggiunto: “Io e il premier ci capiamo, siamo tutti e due dei nonni”.

Tra le richieste è arrivata anche quella relativa a Conte?

Sì. Secondo Grillo, Draghi gli ha chiesto di rimuoverlo dal M5S, perché inadeguato.

Lei come ha reagito?

Sono insorto, mi sono messo a urlare. “È indecente, si parla del tuo presidente, con quale diritto Draghi vi chiede questo?”. Poi gli ho spiegato anche che vogliono tenerli nel governo per cuocerli a fuoco lento. Sanno che in autunno, con questa crisi, i poveri aumenteranno in modo sensibile. Il M5S sarebbe pronto a farsene carico, a difenderli, e facendolo riacquisterebbe consensi. Ma non vogliono che questo accada. Vogliono danneggiare il Movimento, e mi pare che ci stiano riuscendo ottimamente.

E il Garante, cosa le ha risposto?

Mi pare che abbia preso atto che avevo ragione.

Però Grillo dal governo non vuole uscire, giusto?

Sì. Gli ho chiesto il motivo e lui mi ha risposto: “Non si esce dalla maggioranza per un inceneritore (quello previsto a Roma con una norma del decreto Aiuti, ndr)”. Io comunque credo che il suo no allo strappo dipenda dal suo rapporto con Draghi.

E quello tra Conte e Grillo, com’è di rapporto? Ne avete parlato?

Credo che il rapporto di Grillo con l’ex premier sia conflittuale, per come lo decodifico io. Penso che Beppe abbia paura di perdere il Movimento, il suo figlio politico. Teme che Conte gli tolga potere, ma il presidente del M5S non è un furbastro, è un brav’uomo.

E Di Maio, che giudizio ne dà?

Penso che anche Luigi creda in Draghi. È giovane, si è lasciato influenzare.

Lei cosa farebbe se fosse in Conte?

Fossi in lui ora me ne andrei. Non può venire una persona da Genova e decidere al posto tuo, dopo che ti sei caricato il peso del Movimento. Non puoi delegittimarlo così: è poco dignitoso.

Il Garante non si rende conto di tutto questo?

Quando gli ho detto che così Conte viene delegittimato, si è detto perfettamente d’accordo con me. Mi ha promesso che in futuro sarà più attento.

Avete parlato anche d’altro?

Gli ho posto anche il problema della comunicazione del Movimento. E Grillo mi ha risposto: “D’ora in poi me ne occuperò io”. Però, guardi, il tema è anche un altro.

Cioè?

Grillo è convinto di essere al di sopra dello Statuto del Movimento. E questo non va bene: lui e Conte devono chiarirsi su questo punto. Altrimenti, come si fa?

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

33 replies

  1. Grillo non è illuminato è fulminato, è il principale nemico del Movimento 5 S che se ha ancora un futuro lo deve solo a Conte. Grillo va via tu. Se mettiamo ai voti qualcosa del genere scommetto qualsiasi cosa che la maggioranza ti chiede questo, un VAFFA di cuore.

    Piace a 7 people

  2. ””Gli ho posto il tema, e lui mi ha risposto: “Finora Draghi mi ha dato tutto quello che gli ho chiesto sul piano politico da quando siamo al governo”. E ha aggiunto: “Io e il premier ci capiamo, siamo tutti e due dei nonni”.””

    BRUTTO FIGLIO DI PU……

    E questo sarebbe il ‘garante’?

    Ma di CHI è il garante?

    Conte, vattene prima che sia troppo tardi, almeno te non farti affondare assieme a questo covo di mostri!

    Piace a 7 people

  3. Che schifo Grillo! Un imbroglione matricolato. Uno che ha consegnsto milioni di voti nelle mani del suo compare Mario Draghi merita di essere ricoperto di sputi . I figli se ci pensi bene non vengono su a caso. Talis filius talis pater. Puah!

    Piace a 2 people

    • Ma poi , se Ciro deve farsi la galera, che se la faccia!
      Che sarà mai?
      Lo metteranno nelle celle “VIP”.

      "Mi piace"

  4. ”Gli ho posto il tema, e lui mi ha risposto: “Finora Draghi MI ha DATO TUTTO quello che gli ho CHIESTO sul piano politico da quando siamo al governo”
    … Sul piano politico!?!?! Nel senso della SCHIFORMA Cartabia per il figlio?
    Perché non mi sembra che Draghi abbia dato, AL M5S, proprio il resto di niente, sul piano politico…
    Quindi ha dato TUTTO a LUI, PERSONALMENTE!
    Aaaaarrrgghhhhhhhhhhh😡😠🤬
    Queste affermazioni gridano assoluta vendetta!

    Piace a 11 people

    • *Anail,
      Sono incazzata quanto te.
      Ma qualche giornalista degno di essere chiamato tale non potrebbe fare un articolo su un giornale a tiratura nazionale dicendo caro Grillonzo, l’abbiamo capito TUTTI che sei ricattato su Ciruzzo bello, ma la colpa è tua che l’hai viziato oltre misura, come (quasi )tutti i figli dei ricchi, ai quali appartieni.
      Non ti rendi conto, Caro insetto, Che ti stanno cuocendo a fuoco lento ? Eppure non ti manca L intuizione!
      Non si arriverà MAI a sentenza su Ciro, ne’di colpevolezza ne’ di assoluzione , almeno fino a che non sarà distrutto totalmente il M5S.
      E non un minuto prima.
      Siccome tu , Giuseppe detto Beppe, sai che lo sappiamo, non sarebbe bene che ti ritirassi definitivamente a goderti la vecchiaia con i tuoi soldi ,seppure guadagnati onestamente e non facessi sparate che fanno solo danno ?
      Sai che Conte non prende un centesimo perché non ha una carica elettiva, è in aspettativa E presumibilmente si fa mantenere dalla compagna? Fino a quando abuserai della sua pazienza? ( semi cit.)
      Hai creato e poi calpestato i sogni di 11 milioni di elettori per un moccioso che non avete saputo educare, tu e anche tua moglie , ora è più che abbastanza.BASTA!
      Pussa via!!

      Piace a 3 people

  5. Dispiace molto constatare come, ad ogni giorno che passa, l’ormai palese inadeguatezza di Conte a ricoprire il ruolo di capo politico emerge sempre più inesorabilmente.
    Resta un ottimo amministratore e una persona specchiata come poche, ma fondamentalmente è troppo buono, mentre un buon capo deve saper essere anche un po’ figlio di puttana, quando serve.
    Se poi anche Grillo ci mette del suo, la dura realtà è che stanno facendo fare la figura del gigante a un onesto mediocre come Di Maio.

    Piace a 3 people

    • Lei cosa farebbe se fosse in Conte?

      Fossi in lui ora me ne andrei. Non può venire una persona da Genova e decidere al posto tuo, dopo che ti sei caricato il peso del Movimento. Non puoi delegittimarlo così: è poco dignitoso.

      "Mi piace"

      • Conte non se ne andrà, perché è troppo una brava persona per mancare alla parola data: quella data a Draghi, a Grillo ed anche agli iscritti che hanno votato il quesito sul sostegno pentastellato a questo Governo (seppur con modalità ai limiti della circonvenzione).

        Io al posto suo sarei uscito dal Governo una settimana fa, entro le ventiquattr’ore successive alla scissione di Di Maio (in modo da rubargli anche la scena, rimarcando il più possibile la differenza), ma ormai è chiaro che tutto ciò non succederà mai, e questo perché i buoni sono fatti così: coerenti costi quel che costi, spesso fino all’autolesionismo. Solitamente questo è un gran pregio ma, a seconda della situazione, può trasformarsi anche in un limite (come in questo caso).
        Scaccomatto.

        Piace a 1 persona

  6. Uhmm, Grillo spiega a De Masi che lo dice al FQ?
    Che i fatti siano veri è quasi scontato, che siano stati esplicitati fino a tal punto ci credo poco.

    Piace a 1 persona

    • Quindi secondo te Draghi ha chiesto esplicitamente di rimuovere Conte dal M5S?
      E perché? Per quale recondito motivo?
      Illuminami.
      Se Conte credesse sul serio a questa panzana, come sembra dalle ultime notizie, dovrebbe uscire dal governo domattina.
      A meno che non sia un tranello escogitato proprio per farlo uscire…

      "Mi piace"

  7. Mamma mia che schifo, fosse vero che Draghi gli ha chiesto di rimuovere Conte è di una gravità inaudita! Per me basterebbe questo per mandarlo affan@. Ed è gravissimo pure che, in un Movimento nato per prendere decisioni insieme alla base, se ne strafeghino di farlo e non è più neanche fra le opzioni: possibile nessuno abbia capito che è questo il vero problema del M5S? Oppure lo sanno ma provano a campare come un partito qualsiasi?

    "Mi piace"

  8. Questo parole sono pietre: De Masi è una delle persone migliori che abbia mai incontrato.

    Se Conte non ribalta il tavolo adesso confermerebbe di “non avere il quid”.

    E quindi siamo al de profundis.

    Piace a 3 people

  9. Grillo sapeva che il volere di Draghi sarebbe stato reso noto. Vuole che Conte, per salvare la faccia, si dimetta da solo, così accontenta Draghi senza nessuno sforzo.
    A meno che non siano manovre per dirottare le simpatie dei delusi su Conte, e che quest’ultimo sia organico. Comunque sia non mi fido della casualità di ciò che dice Grillo.

    "Mi piace"

    • Riflessivo,
      un nome, una garanzia… sai che hai ragione?
      Secondo me, la prima che hai detto (semicit) è moooolto probabile.
      Spiegherebbe come mai Grillo ha raccontato tutto a De Masi… sapendo o, addirittura, autorizzandolo o chiedendogli, di girare le cose al FQ!
      È un modo per provocare l’uscita VOLONTARIA di Conte!
      Se esce, lui ha ottenuto di accontentare Draghi; se non esce, passa per vigliacco e DAVVERO inadeguato…
      Un cul de sac, insomma, povero Conte😱
      Non ricordo se lo statuto preveda una procedura per poter mettere sotto accusa il garante e buttare fuori LUI… andrebbe convocato subito il gruppo relativo e messa in atto, con effetto immediato, l’eventuale procedura! Deve scoppiare il FINIMONDO!
      Si tratta di questione di ESTREMA GRAVITÀ.
      Altro che GARANTE dei valori…
      Garante dei cz suoi e di quelli di Draghi! 🤬😡😠

      Piace a 1 persona

      • *Anail,
        Se non esce è perché sa che i parlamentari non lo seguirebbero, in quanto devono maturare il vitalizio a settembre prossimo .
        Se esce a settembre, tutti gli altri partiti rinfacceranno ciò in campagna elettorale .
        Del resto gli eletti M5S sono persone comuni, eh..non è che erano atterrati dalla Luna .

        Piace a 1 persona

  10. Lenin lo aveva capito che non cambia nulla senza le rivoluzioni CRUENTE.prima lo avevano capito i francesi e usarono la ghigliottina.Senza testa sul collo non si poteva cambiare casacca.

    "Mi piace"

  11. Il fatto è che al contrario dei parlamentari pentastellati, il presidente Conte non siede su uno scanno.. indi per cui la sua convinzione di rimanere nel governo è dettata dalla sua onestà, alla parola data… Sicuramente è molto combattuto ma oramai è dentro e porterà fino alla fine il suo impegno, è encomiabile per certi versi, incomprensibile per altri, lui però non può venir meno alla sua parola.. i parlamentari invece devono tenersi la poltrona per terminare la legislatura perlomeno.. lui no!! Lui sta lavorando gratis ed io gli credo quando lo afferma… L’unica via e questo è il mio pensiero, sarebbe quella di accordarsi con Di Battista e trovare un punto in comune per ridare vera dignità al M5S, credo farebbero grandi cose insieme, Conte deve trovare il coraggio e fregarsene un po’.. Presidente, la parola data è sì più che importante ma dipende a chi l’hai data!! Grillo…… Stendiamo un velo pietoso di compassione 🥺..

    Piace a 2 people

  12. Domanda: cosa ha fatto Conte, per essere detestato in questa maniera da Renzi, Draghi, Bonomi, La Repubblica, il Corriere, La Stampa… a livello tale che il desiderata è farlo scomparire dalla politica italiana?
    Perchè un tale “odio” incondizionato? Non ditemi per gli errori, perchè gli altri non ne sono certo esenti

    "Mi piace"

  13. Visto che “l’abbassato” la pensa come Di Maio, non capisco perchè non aderisce a Ipf e lasci i 5stelle al loro destino.
    Certo sarebbe meglio che nel frattempo consultasse uno specialista molto bravo psicoterapeuta o se non fufficiente ciò si facesse internare in un centro rinomato per psicopatici in Svizzera.

    "Mi piace"

  14. Tra la rettitudine, l’onestà, la correttezza ed il “quid” non c’è confronto possibile, spero anche per i malpancisti, se davvero sono stati elettori dei 5s. Il quid era tutto quello che ci faceva schifo, impersonificato dai rottamatori dei diritti sociali, dagli avversari dei diritti civili e dai voltagabbana, buon ultimo di maio.
    Tutta la vita con persone come Conte, che comunque ha dimostrato di trattare la cosa pubblica con la cura che si deve agli ultimi ed al riequilibrio dei poteri.
    Chi preferisce gli altri voterà gli altro, ma senza togliere rispetto a chi ha provato a gestire con cura ol movimento.
    Spero Conte si liberi di questa zavorra, che il movimento si biodegradi e che poi tutti faranno percorso politico che preferiranno, e tutti noi, votando, sceglieremo.
    Io sarò con chi ritengo essere brave persone.
    Chi preferisce il quid voterà per chi il quid esprime.
    Per me, essere una brava persona è un valore, non un limite.

    Piace a 1 persona

  15. Ma anche basta, non se ne può più.
    Ben vengano alle prossime elezioni le Meloni, i Salvini, il Caimano e tutto il sottobosco di nani, ballerine, faccendieri, croci celtiche più o meno celate, mafio-massoneria a cialtroni/ciarlatani di ogni ordine e grado.
    Ci vogliono cinque anni di macerie come in altre parti più o meno lontane del mondo, perchè gli italiani inizino a darsi una svegliata.

    "Mi piace"