La complessità di Medvedev

(Massimo Gramellini – corriere.it) – Essendomi infine convinto ad abbracciare la causa della complessità, ho rinfoderato i pregiudizi che nutrivo nei confronti degli statisti russi e mi sono messo umilmente in ascolto delle loro profonde riflessioni geopolitiche.

Ho pensato di andare sul sicuro cominciando con Dmitry Medvedev, cara vecchia lenza dalla faccia d’angelo, amante del rock britannico e della campagna toscana, eterno numero due in lista d’attesa che sta a Putin come il principe Carlo alla regina Elisabetta, ma senza neanche la soddisfazione di poterlo chiamare «mammà».

Vi devo confessare che sono rimasto un po’ deluso. Non tanto dai suoi toni di ex colomba precipitata in una pozzanghera di testosterone, ma dalla sconcertante mancanza di complessità.

Pensate che, nel dileggiare il viaggio a Kiev di Macron, Scholz e Draghi, il buon «Med» si è riferito a loro chiamandoli «mangiatori di rane, salsicce e spaghetti». No, dico: e i crauti, le lumache, la pizza? Come si può essere così poco complessi da dimenticare la pizza? Non pretendo il mandolino e le kartoffeln, anche se l’immagine di un Draghi che per ridurre lo spread suona il mandolino alla Lagarde mentre sfila una patata con la senape dal piatto del presidente della Bundesbank sarebbe stata di ammirevole complessità.

E comunque mi sa che una cosa complessa l’ho capita persino io: gli statisti russi non mangeranno spaghetti, ma prima di parlare bevono parecchia vodka.

17 replies

  1. Non ti preoccupare Gramellini,come ti ho già detto c’è solo da aspettare medvedev e soloviev che fra un po’ faranno una cena a base di bambini europei cresciuti in Siberia.
    Vedi hanno già introdotto l’argomento

    "Mi piace"

  2. Bravo, bravo. Cosi’, dando del russo ubriacone a Medvedev, ti sei messo al suo stesso livello, senza neanche accorgertene. Sono soddisfazioni…

    Piace a 2 people

    • Ma insomma @Andy, dimmi tu che bisogna fare.
      Se Di Maio dà dell’animale a Putin (sbagliato) lo si accusa col ditino puntato di essere poco diplomatico, se Biden gli dà del macellaio (sbagliato) idem se non peggio. Se invece qualcuno osa dare del maleducato a Medvedev (figli a Londra, yacht in Italia, apparecchi Apple in ogni possibile tasca) perché dà dei bastardi agli occidentali ripromettendosi di farli scomparire dalla faccia della terra, allora “ci si mette al suo stesso livello”.

      "Mi piace"

  3. Caro caro gramelluccio……
    A parte che continuo a non spiegarmi la tua presenza al Fatto ( ma credo che se Travaglio ha deciso così è evidente che ha le sue buone ragioni) , riesci sempre a farmi divertire.
    Commentare gli sproloqui di medvedev ė un gioco da ragazzi…..probabilmente è sempre pieno di vodka e parla a ruota libera pensando di essere al bar con gli amici.
    Ma tu sei andato oltre…..hai sparato sulla croce rossa e sei riuscito a sbagliare mira.
    Come fai a dire sempre e solo idiozie?
    Non è facile…..
    È un pò come andare al casinò, puntare sempre tutto sia sul rosso che sul nero per essere sicuri di ” vincere” per poi vedere la pallina che si ferma 10 volte consecutive sullo zero ( che poi saresti tu).

    "Mi piace"

      • @Marino
        A dir la verità spero di sbagliarmi io , ma qui su Infosannio qualche giorno fa c’era un articolo di gramellini ( scusa la minuscola) che arrivava dal Fatto Quotidiano.
        Se puoi smentirmi ti prego fallo!
        Stanotte mi addormenterei molto più sereno…..

        "Mi piace"

  4. A quando un articolo sulla “complessità” di Biden ( che tra l’altro non essendo in guerra non ha neanche necessità di fare propaganda)?
    Altrimenti non vale…

    "Mi piace"

    • Carolina mi spiace correggerti ma ė doveroso :
      Biden ( e gli amerikani in genere ) sono SEMPRE in guerra.
      Se non ne trovano una già pronta in cui intervenire se la inventano pur di intervenire.

      "Mi piace"

  5. Le perle di Medvedev:
    “Gli ucraini sono pronti a morire per la prospettiva europea, dice la presidente dell’Ue, che è anche una specialista del parto (Ha sette figli, ndr). A quanto pare, è a questo che li stanno preparando i gentili custodi
    dell’Ue”.

    "Mi piace"

    • Questa me l’ero persa.
      E anche dopo averla letta mi ero perso il mittente.
      Mi sarebbe sembrato grave anche detto da una sola persona ucraina che pretenda di parlare per un’intero popolo.
      Detto da quella incompetente STRONZA di Bruxelles mi sembra come minimo blasfemo.
      Rispetto per la vita uguale a zero.
      Non mi meraviglio ma ci sto male comunque.

      "Mi piace"

  6. Per gli ultimi 10 articoli di Gramellini faccio sempre lo stesso commento.
    Sfondatore di porte aperte o scopritore dell’acqua calda?
    A Voi la scelta

    "Mi piace"

    • Martello ok sia l’una che l’altra……
      Basta aggiungere l’aggettivo ” VISCIDO ” e sono giuste tutte e due!
      👍😊

      "Mi piace"

  7. ” eterno numero due in lista d’attesa che sta a Putin come il principe Carlo alla regina Elisabetta, ma senza neanche la soddisfazione di poterlo chiamare «mammà».”

    Oppure come Tajani sta al banana, ma con la soddisfazione di poterlo chiamare papi. Gli è consentito, giusto?

    "Mi piace"