Per arrotondare

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Da quattro anni, come voi ben sapete, ci occupiamo assiduamente della presidentessa del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati. Per i seguenti motivi: il doppio ruolo di seconda carica dello Stato e vestale del berlusconismo con grave sprezzo del ridicolo fin dai tempi di Ruby nipote di Mubarak; il vitalizio extralarge; la passione per i voli […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

28 replies

  1. Per arrotondare

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Da quattro anni, come voi ben sapete, ci occupiamo assiduamente della presidentessa del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati. Per i seguenti motivi: il doppio ruolo di seconda carica dello Stato e vestale del berlusconismo con grave sprezzo del ridicolo fin dai tempi di Ruby nipote di Mubarak; il vitalizio extralarge; la passione per i voli di Stato; le missioni internazionali concomitanti con i concerti del figlio; e, per par condicio, gli aiutini alla figlia a spese dei contribuenti. Stupefatta perché almeno un giornale trovava tutto ciò degno di nota, la presidentessa ci minacciò di azioni legali nel caso insistessimo e poi, siccome insistevamo, ci fece causa al Tribunale civile di Padova. Chiedeva almeno 150mila euro per alcune decine di articoli, lamentandone oltre 200 a riprova della “campagna di stampa” e dello “stalking mediatico” per diffamarla e farla soffrire. Ci siamo difesi portando le prove di tutto quanto avevamo scritto e ora il giudice riconosce che “i fatti storici narrati sono veri”, “la critica è legittima”, “non si vede quale sia il contento diffamatorio”: sul vitalizio extralarge (comprensivo – caso unico nella giurisprudenza domestica del Senato – dei quattro anni al Csm); sul giro del mondo al seguito del pargolo musicista; sulla resistibile ascesa della figlia esperta di bici. Quindi il giudice “esclude la campagna mediatica” diffamatoria.

    Ma alla fine le dà un contentino perché (in 200 articoli) abbiamo usato tre vocaboli: “bestemmia” (il “perdio” sfuggito alla gentildonna), “marchette” (i sospetti di favori ai rampolli) e “minacce” (i preavvisi di azione legale recapitati a domicilio a due nostri cronisti, mentre il sottoscritto, ritenuto meno impressionabile, li ricevette in redazione). E ci condanna ad arrotondare lo stipendio e il vitalizio della statista padovana: “5.000 euro per l’utilizzo del termine ‘marchette’, 10.000 per gli articoli sulle minacce e 10.000 per l’articolo sulla bestemmia”. Ovviamente appelleremo questa (minuscola) parte di sentenza, perché rivendichiamo il diritto di sentirci minacciati da una minaccia di azione legale; quanto a “bestemmia” e “marchette”, siamo in buona compagnia del Dizionario Treccani. Che definisce “perdio” come “imprecazione, bestemmia”. E “marchetta” (molto usata nel gergo politico) come “piccola marca” e, per estensione, lavoro non impegnativo fatto per compiacere qualcuno…”. Per domenica prossima i “garantisti” ci hanno apparecchiato cinque referendum: quattro pericolosi, uno inutile, nessuno garantista. Il minimo sindacale del garantismo dovrebbe consentire a chi scrive la verità di usare le parole che vuole e di essere risarcito da chi lo denuncia con accuse false. Invece, nella patria del diritto, accade il rovescio.

    Piace a 8 people

  2. Trovo indegno che non vengano mai risarciti il Fatto Quotifiano e il suo Direttore fatti oggetto, da parte di politicanti di infima categoria, di continue minacce sotto forma di cumuli di denunce inutili che intasano pure i Tribunali rallentando il loro prezioso lavoro.

    Piace a 5 people

  3. “Stupefatta perché almeno un giornale trovava tutto ciò degno di nota, la presidentessa…”

    La Stampa Deviata italiota e’ quotidianamente occupata a far altro che informare…
    Oggi per esempio il… menù del corriere.it e’ questo:
    un aggiornamento sulla guerra in corso (con una Russia costantemente alle corde… come da 100 giorni a questa parte),
    una nota-augurio di politica interna,
    ed un tocco di glamour internazionale.

    Signori, il pranzo del Corriere e’ servito (domani prob. aggiorneremo su Repubblica.it)…

    Piace a 3 people

  4. Naturalmente è tutto regolare, come dice giiustamente M.T. La Casellati ha la faccia di denunciare il FQ e continua ad avere tutti i privilegi senza che nessuno gliene chieda conto, a cominciare da quelle amebe poltronare dei 5Sedie.

    Nel mentre, i potenti e prepotenti possono pure fare i bulli con la stampa, tanto un giudice che riconosce che i fatti sono veri ma guai a bestiemmiare, si trova sempre.

    Piace a 4 people

  5. Sapevate che nel febbraio 2022 c’é stato uno studio nel BSL-4 di Wuhan, dove hanno assemblato un grosso pezzo del DNA del VIRUS DEL VAIOLO DELLE SCIMMIE?

    Incredibile, vero?

    Sempre lì.

    "Mi piace"

  6. Un “addosso ai 5 S non guasta mai”… vé?
    Accomunare la CasTellati ai suoi simili tipo GualTieri che… se i cinghiali son troppi… PESTE LI COLGA… NO EH!!!
    La voglio vedere sta cosa della peste. In Sardegna da oltre 40 anni non é permesso esportare carne suina (di maiale) fuori dalla regione…
    Lo dice Lei MS Sparviero al comune di Norcia del’ imminente divieto? Oppure a quello di Ariccia la di cui porchetta alletta le gole ai tavoli di tutta Italia e mezza Europa
    … A Roma attendiamo una ennesima legge “AD PORCELLUM”.
    La peste romana dovrà risultare “easy” con divieto di sconfino del contagio!!! Il culatello romano al contrario del culo sardo non si potrà perculare….
    A pensar male si fa peccato… Quanti porcetti sardi avete trovato sui banchi delle Vs macellerie? NESSUNO. SE NON SOTTOBANCO!!! Ormai nella colonia Sarda é consuetudine rinunciare ad un commercio che le darebbe la leadership del settore.
    In compenso credo che troveremo la carne dei cinghiali nella Simmental o nei Kebab.

    Piace a 2 people

  7. La Maria Elisabetta Alberti Casellati Danzanti vien dal mare è stata sottoposta ad un linciaggio mediatico che manco Sacco e Vanzetti. Mentre la novella Maria Antonietta attende il suo tragico destino rinchiusa nella sua misera cameretta ancora sotto shok per la mancata elezione a Presidente della Repubblica delle banane, mi pare evidente che l’invidiosa mandante a capo della Spectre della macchina del fango ordita contro sua maestà rimanga ancora impunita. Ma verrà il momento in cui i segugi dei nostri media presenteranno il conto a Virginia Raggi anche per questa sua ennesima nefandezza.

    Piace a 3 people

    • È si, hai proprio centrato il nodo, Pisacane, sia mai che leggere kropoktin ti renda allergico alla pubblicità del viakal e del sugo Barilla, se il grano dell’Ucraina sbarca nei porti italiani, chi lo prende per poi farlo pagare, io?
      Vede che la logica torna, da una piccola zolla che parla al cemento e al petrolio che ha ammazzato centinaia di forme di vita, sa cos’era la biodiversità? Sei non li sa se la studi almeno per 3anni, prima di ritrovarsi senza materiale di studio!

      "Mi piace"

      • Il ghibellin fuggiasco fuggirà , perché non è possibile non fuggire da cotanta grossolanità e volgarità istituzionale, ( ce ne hanno messo di tempo i figli illegittimi dei notabili ad arrivare) e che l’orrore degli errori graziati non diventi fatali neanche per lei!
        Faccia la somma degli anni di guerra contando i minuti..a coloro che hanno distrutto Palmira, crede che importi qualcosa di pestum? Meglio distruggere che costruire, per quello basta, e ormai non avanzerà più come prima, il cemento delle case.. tanto cara ai culo dell’immobiliare punto It. Punto.

        "Mi piace"

  8. Andate a farvi benedire!
    Dentro le chiese, mentre vi congiungete in matrimoni economici e di divisione del patrimonio istituzionale e ormai, SI PUÒ DIRE?? anche a vario titolo pascolante su questo stivale di terra chiama globalmente mafia??
    Uomini irregimentati, ubbidienti alla coscienza dell’altro con l’obbligo di eseguire ordini a comando, considerando anche che le pene eventuali a tale disobbedienza è una variabile il clima può sembrare incandescente ovunque, sensazione amplificata dall’ennesimo martellare per mensilità e cicli FRUTTIFERI!

    "Mi piace"

  9. Niente paura le zoccole come quella che viene dal mare saranno rielette dagli itaGGliani, che di memoria ne hanno meno dei pesci rossi.

    Piace a 2 people

  10. Godi popolo

    Der Spiegel ha pubblicato un articolo sul problema del carburante nell’Unione Europea. L’articolo afferma esplicitamente che l’embargo petrolifero, nonostante tutta la sua morbidezza e la capacità di aggirare, può organizzare un vero shock carburante nell’Unione europea.

    In Germania la benzina ha superato da tempo la soglia dei due euro, ma poi le autorità hanno deciso di fare un regalo agli automobilisti e hanno ridotto le tasse sul carburante di ben trentacinque centesimi al litro. Sì, un enorme onere per il bilancio, che riceverà meno entrate fiscali, ma dobbiamo in qualche modo calmare e accontentare la gente. La gente si è calmata e si è rallegrata per un giorno esatto, quando il prezzo della benzina è sceso a 1,80 centesimi al litro. Questa celebrazione della vita durò solo un giorno. E il prossimo: i cartellini dei prezzi si sono avvicinati di nuovo al segno di due euro.

    Nei Paesi Bassi, nelle stazioni di servizio sulle grandi autostrade, la 95a benzina costa in media due euro e mezzo al litro. Puoi trovare meno – per esempio 2.40.

    E questa è la situazione ovunque in Europa.

    I cartellini dei prezzi di tre euro al litro non sembrano più così fantastici. Ma potrebbero non essere nemmeno definitivi.Eppure, l’UE sta già sviluppando un settimo pacchetto di sanzioni contro la Russia. Come in quella battuta: i topi piangevano, si pungevano, ma continuavano a mangiare il cactus. E c’è un altro momento molto interessante in questa storia: non c’è carenza di petrolio e prodotti petroliferi in Europa. Le consegne dalla Russia stanno solo aumentando, ma i prezzi del carburante hanno già iniziato a vivere di vita propria, indipendentemente dalla realtà.

    E si può solo immaginare cosa accadrà se si forma ancora la carenza di carburante. Der Spiegel scrive di uno shock, ma molto probabilmente ci sarà un vero uragano che inizierà a far crollare tutti i settori dell’economia dell’UE. E niente può fermare questo uragano.

    Inoltre, i funzionari europei stanno facendo di tutto per farlo sciopero il prima possibile.

    Piace a 1 persona

  11. Giusto per capire come sono messi i Dem di tutto il mondo:

    https://corrieredibologna.corriere.it/bologna/cultura-spettacoli/22_giugno_02/gugliemo-marconi-era-fascista-cardiff-non-costruira-statua-replica-ma-aiuto-ebrei-38b266b6-e2ae-11ec-82bb-0cff3f0c8897.shtml

    Io però andrei fino in fondo: distruggere ogni strumento ed ogni applicazione nata dal suo lavoro. Antrimenti non vale: se era fascista, tutto ciò che ha fatto – e le sue ricadute – vanno consegnate alla damnatio memoriae.

    O no? Ovviamente idem per ogni scoperta scientizfica “nazista”: da Plank a Heisenberg … Niente meccanica quantistica, quindi niente computer. Per non parlare del nazistissimo von Braun, riciclato immediatamente negli US : niente sbarco sulla Luna, quindi…
    Siamo “antifascisti” o no?
    Allora suvvia, cominciamo… E cantando “bella ciao”, mi raccomando…

    In effetti a Bologna ci sono statue di papi e altri personaggi ovunque, ma di Marconi nulla.
    Anche nella sua villa, a Sasso Marconi, il museo è aperto in maniera sporadica e sempre vuoto. E’ invece molto interessante: l’ avessero altrove…
    ( Però a Predappio, musei a go-go…… Quanto siamo scemi!)

    "Mi piace"

  12. Manlio Dinucci

    Il presidente Joe Biden, ricevendo il primo ministro Mario Draghi alla Casa Bianca, ha dichiarato: “La cosa che apprezzo di più di te è lo sforzo fin dall’inizio di mettere in sintonia la NATO e l’UE negli ‘aiuti all’Ucraina’. Complimenti meritati: mentre il Congresso Usa approva lo stanziamento di altri 40 miliardi di dollari per armare le forze di kyiv nella guerra contro la Russia, oltre ai 14 già stanziati a marzo, Draghi si è adoperato per aprire in Europa un analogo canale di finanziamento della guerra attraverso un “Fondo fiduciario di solidarietà dell’Unione europea per l’Ucraina” e un “pacchetto di resilienza” con un valore iniziale di 2 miliardi fornito a Kiev dalla Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERD).

    E poi c’è qualcuno di n itagglia che afferma che il drago dorma.

    Piace a 2 people

  13. Purtroppo è stata eletta alla sua alta carica anche dai 5Stelle….chi è causa del suo male pianga se stesso.
    Credo che persone degne per ricoprire la Presidenza del Senato ve ne siano invece è stata eletta Lei che era già arcinota.

    Piace a 1 persona

  14. egregio dott. Travaglio condivido in pieno la Sua formidabile verve critica a una signora che ne fra di tutti i colori ( negativi si intende quindi nero) , comunque oggi quei signori che si sono inventati i referendum chiederei di leggere il bellissimo ed esaustivo libro di Hans Kelsen : ” Lineamenti del diritto” . Ma sono sicuro che nessuno di loro a mai aperto codesto libro.

    Piace a 1 persona

  15. Queste denunce temerarie dovrebbero essere punite rigorosamente, che siano fatte da questa macchietta ributtante, dal Bomba schifoso o da qualsiasi altro. Con lo stesso importo che il presunto diffamato pretende, quando, come in questo caso, il presunto diffamato ne ha combinate più di Bertoldo in Francia, violando tutti i suoi obblighi legali e morali vincolati alla carica a cui è stato inopinatamente destinato

    Piace a 2 people

  16. Intanto sull’home page del Corriere ora campeggia “il dossier”…

    Dajeeeeee ai traditori… amazzali… squartali… bruciali…!

    Piace a 1 persona

  17. Se non altro smetteremo di chiederci come abbiamo fatto, noi Italiani e poi i Tedeschi, a cadere nel fascismo con i suoi ostracismi, i suoi razzismi, i suoi nemici ovunque, i suoi libri noi boicottati…
    Abbiamo fatto esattamente come si sta facendo ora.

    "Mi piace"