Forza Vaffa

(Massimo Gramellini – corriere.it) – Quanto è spontaneo e vicino al popolo il Salvini in maglietta rossonera che saltella tra i tifosi mandando pesantemente a stendere gli interisti. Non troverei niente da ridire, se fosse un operaio, un influencer, un dentista, un fruttivendolo, un tenore, un camionista, un ricercatore, un ricercatore disoccupato (mi esprimo per surreali elenchi, come piace a lui). Ma Salvini è un leader politico, cioè qualcuno che desidero, anzi pretendo sia diverso da me. Migliore di me. Più controllato, più educato, più consapevole delle conseguenze dei suoi gesti.

Al posto di Salvini, io avrei fatto esattamente quello che ha fatto lui. Ma lui non può fare quello che faccio io. O forse pensa che il suo attuale statista di riferimento – il Mahatma Gandhi – non morisse dalla voglia di intonare coretti goliardici contro la squadra di cricket rivale? Eppure, ha sempre saputo trattenersi. Bella forza, era Gandhi.

Allora prendiamo esempi più umani: qualcuno si immagina Andreotti che saltella per strada mentre spedisce a quel paese i laziali? Berlinguer che festeggia lo scudetto del Cagliari spernacchiando a squarciagola gli squadroni del Continente?

I politici della Prima Repubblica non esprimevano neanche le loro simpatie, figuriamoci le antipatie. Sono quelli della Seconda che hanno scoperto il tifo come instrumentum regni. Però si limitavano a urlare «forza». La Terza è nata con un «vaffa» e non riesce proprio a cambiare argomento.

9 replies

  1. Spero anch’io di trovare *anche* qualcosa di migliore.

    Comunque ringrazio infosannio per spaziare con *abbastanza* pluralità per consentirmi di sapere anche cosa pensano persone lontane dalle mie opinioni. Talvolta salto qualcuno a pié pari, talvolta sbircio per avere conferma che faccio bene a saltare, ma qualche volta mi è capitato di trovare qualcosa di interessante anche in chi di solito non apprezzo.

    Piace a 1 persona

  2. Da parte del nostro party-giano Gramellini non poteva mancare la stoccatina al Movimento 5 stelle… Bravo. Ti sei meritato la paghetta anche oggi

    Piace a 1 persona

  3. Mi chiedo che cosa abbiate capito voi di quello che sta scritto sopra. Piuttosto, mi sembra che esprimiate una partiganeria sterile ed avulsa da ogni contesto.

    "Mi piace"

    • Cosa c’è da capire? Tu che critichi tanto Orsini, pensi che questo scritto da “sempliciotto” di Gramellini sia degno di essere in prima pagina di uno dei(già) più importanti quotidiani italiani? O di meritare un programma in prima serata su una delle Reti del fu Servizio Pubblico?

      "Mi piace"

      • Batuffolino di fregnacciucce, che c’entra? Dimmi tu che hai capito di quello che sta scritto sopra. Per schemi, o a figure, insomma, almeno prova a farmi vedere tu che ci trovi di tanto disgustoso *nell’articoletto*, lascia perdere chi l’ha scritto.

        "Mi piace"

    • @Coscienza, ho detto che è un ragionamento semplice, da osteria, Gramellini critica Salvini con un ragionamento da sempliciotto, proprio come i ragionamenti di Salvini stesso. Possiamo dire che l’ironia di Travaglio e la sua padronanza siano 100 volte meglio rispetto a Gramellini? Sul merito nulla questio, ma da un editoriale sul Corriere o da un programma in prima serata personalmente mi aspetto di più. Per dirlo alla De Luca, uno sfondatore di porte aperte, o uno scopritore dell’acqua calda, fai tu.

      "Mi piace"

  4. I politici di oggi .. fanno coppia con i cronisti, sembra un comarare continuo che invece di limitarsi ad un personale battibecco va a coinvolgere fette di popolazione, di mercato e di risorse; al di là dei litigi fra amanti o fra mariti e mogli, il perduto discernimento mette a dura prova la resilienza del sistema, ma quale sistema?
    La squadra del cuore e il bel politico ombroso che ha implementato il sistema di controllo punitivo a difesa dei suoi reali e presunti fortini?

    "Mi piace"