Covid e notizie false, cosa rischia chi le diffonde?

È reato diffondere su internet e far circolare sui social o nelle chat bufale sui vaccini, sui contagi, sui morti e sull’andamento della pandemia?

alternate text

(adnkronos.com) – Notizie false sul covid, da due anni ne circolano diverse. La maggior parte delle fake news si spegne dopo breve tempo, non appena passata l’onda emozionale del momento (come quella sui danni creati al cervello dai tamponi e dall’avvelenamento per insufficiente ossigenazione causata dalle mascherine) si legge su laleggepertutti.it che ricorda come il vero problema sia che molte di esse hanno ampia diffusione e hanno convinto molti a essere scettici nei confronti della scienza e dei comunicati ufficiali, al punto di rifiutare i vaccini e le cure mediche, così mettendo a rischio la propria salute e la loro vita.

Ma cosa si rischia a diffondere e propagare notizie false sul Covid? Per farle circolare basta poco: è sufficiente condividere un post sui social o riportarle in una chat di gruppo (anche se i principali social network, come Facebook e Instagram, hanno posto dei paletti per impedire la circolazione di queste bufale, e nei casi più gravi le oscurano oppure avvertono l’utente che si tratta di fake news). In realtà esiste una norma del Codice penale che, pur risalendo al 1930, è tuttora vigente e sembra pensata apposta per impedire questo fenomeno: è un reato che si intitola ‘Diffusione di notizie false e tendenziose’, ma in pratica non viene quasi mai applicato, al punto che alcuni commentatori hanno parlato di desuetudine e abrogazione tacita della norma. Nei massimari di giurisprudenza non si rinvengono sentenze recenti e questo dimostra come le Procure hanno remore nell’applicarla. Vediamo perché, e quali sono i suoi limiti pratici. Forse proprio la pandemia potrebbe rendere nuovamente attuale questo vecchio reato, pensato quasi un secolo fa.

Quali fake news circolano sul Covid

Tra le fake news che hanno circolato, o circolano tuttora sul Covid-19, ci sono:

il Coronavirus non esiste; anzi esiste ma è soltanto un raffreddore o una comune forma di influenza, dunque non è pericoloso;

il Covid si cura benissimo a casa con le erbe, le vitamine e comuni farmaci come la tachipirina (o con ritrovati non pubblicizzati e osteggiati dalla medicina ufficiale, come l’idrossiclorochina), e addirittura con disinfettanti contenenti candeggina, come sostenne l’ex presidente Usa Donald Trump);

il vaccino contiene microchip per controllarci a distanza, con la rete 5G, e farci diventare dei robot con comportamenti programmati;

nel siero ci sono sostanze nocive, come il grafene o dei metalli pesanti e dotati di proprietà magnetiche (sono circolate a lungo le foto di monete attaccate al braccio dei vaccinati);

il vaccino uccide, anche se non subito ma a distanza di tempo, ed è uno strumento di sterminio programmato della popolazione;

i vaccini non sono stati sperimentati, dunque non sono sicuri e vengono utilizzati sulla gente come cavie inconsapevoli dei rischi che corrono;

i vaccini servono a modificare il Dna per riprogrammare il genoma in modo da modificare le caratteristiche della specie umana;

la pandemia è stata pianificata a tavolino: è un’invenzione di Big Pharma (l’organizzazione mondiale delle case farmaceutiche) per arricchirsi, o un complotto dei poteri forti (diretti da Bill Gates, George Soros e altri imprenditori e finanzieri famosi) per ottenere il controllo mondiale sull’umanità;

il Green pass è uno strumento di regime per controllare gli spostamenti e instaurare la dittatura sanitaria;

politici, operatori sanitari e Vip si sono vaccinati per finta;

i vaccinati si ammalano più dei non vaccinati e sono più contagiosi; le varianti Covid proliferano grazie ai vaccini;

le terapie intensive degli ospedali sono vuote, non piene di ricoverati come vogliono farci credere;

i morti di Covid sono fasulli, a partire da quelli di Bergamo trasportati con i camion militari, e tutte le statistiche ufficiali sono alterate: i decessi avvenuti per le più varie cause, anche naturali, vengono falsamente attribuiti al Coronavirus per tenere alto l’allarme.

Fake news: responsabilità civile e penale

La diffusione di informazioni false sul Covid-19 e sulle terapie per prevenirlo e curarlo può far sorgere la responsabilità per fatto illecito prevista dall’art. 2043 del Codice civile, dalla quale sorge l’obbligo di risarcire i danni. Si pensi a chi, spacciandosi per informatore scientifico, proponga al pubblico false terapie anti-Covid, che nel migliore dei casi sono inefficaci e nel peggiore possono provocare gravi malattie malattie o anche la morte di chi decide di assumerle, in alternativa alle cure ufficiali.

A livello penale, il discorso è più articolato. Se il “bersaglio” della notizia falsa è un determinato personaggio ben individuabile – ad esempio, un sindaco che ha adottato provvedimenti restrittivi nel suo territorio, un medico di famiglia o un vaccinatore – e gli vengono falsamente attribuite condotte riprovevoli e lesive del suo onore e della sua reputazione, sussiste a carico di chi ha diffuso la notizia il reato di diffamazione, aggravata dal mezzo della pubblicità (art. 595 Cod. pen.). Quando, invece, la notizia è rivolta al pubblico indistinto, o ad un’ampia cerchia di persone (ad esempio, i malati di Covid, o i vaccinati) può sussistere il reato di diffusione di notizie false e tendenziose.

Il reato di diffusione di notizie false e tendenziose

L’art. 656 del Codice penale dispone che “Chiunque pubblica o diffonde notizie false, esagerate o tendenziose, per le quali possa essere turbato l’ordine pubblico, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a euro 309”. Pubblicare e diffondere significano rendere una determinata notizia di dominio pubblico e ciò può avvenire attraverso qualsiasi mezzo e canale di informazione: televisione, giornali, altra carta stampata (come i manifesti affissi sui muri), siti Internet, video su YouTube. La pubblicazione e la diffusione possono avvenire anche attraverso i social network, come Facebook, Instagram e TikTok, o mediante le chat di gruppo, come quelle su WhatsApp e su Telegram. Questi strumenti rendono tutti potenziali creatori di notizie, oppure diffusori, mediante la condivisione, di notizie già pubblicate.

La norma non dice in cosa devono consistere queste ‘notizie false, esagerate e tendenziose’, ma l’elaborazione giurisprudenziale ha chiarito che:

sono false le notizie non vere, cioè quelle che risultano contrarie alla verità acclarata e comunemente accettata nell’ambito di riferimento, come quella affermata dalla comunità scientifica in un dato momento storico;

sono esagerate le notizie che, pur se vere in radice, vengono gonfiate, enfatizzate, manipolate e distorte nel loro contenuto, nella loro portata e nelle loro implicazioni;

sono tendenziose le notizie che vengono strumentalizzate per creare un ingiustificato clamore e preoccupare l’opinione pubblica.

Il reato che stiamo esaminando presenta anche questi importanti caratteri:

può essere commesso da ‘chiunque’, quindi non soltanto da giornalisti o organi di informazione;

è un reato istantaneo e di mera condotta, cioè si perfeziona con la pubblicazione o diffusione della notizia, senza bisogno di alcun elemento ulteriore;

la notizia deve essere espressa in termini di certezza o di altissima probabilità: non sono punibili, invece, le opinioni, le interpretazioni, le valutazioni e i commenti dubitativi su determinati fatti avvenuti;

è necessario che la notizia falsa, esagerata o tendenziosa provochi un turbamento dell’ordine pubblico. Non è necessario che esso venga effettivamente sconvolto, basta il concreto pericolo che ciò si verifichi; perciò una notizia falsa al punto da apparire a prima vista ridicola e incredibile non costituisce reato;

essendo un reato contravvenzionale, non è necessario che la condotta venga commessa con dolo, ma è sufficiente la colpa (anche se in concreto per turbare l’ordine pubblico si richiede la volontarietà ed intenzionalità del comportamento dell’agente).

Ci si è chiesti se questa severa norma collida con la libertà di manifestazione del pensiero sancita dall’art. 21 della Costituzione, ma la Corte Costituzionale, interpellata sul punto, ha detto no e ha dichiarato l’infondatezza della questione: la tutela di questo diritto non può estendersi fino a sacrificare un altro bene costituzionalmente protetto, quale è l’ordine pubblico.

Diffusione di notizie false e tendenziose sulla pandemia di Covid-19

Volendo adattare questi criteri alla pandemia di Covid-19, in modo da capire se e quando la diffusione di notizie false e tendenziose e penalmente punibile, bisogna tenere presente che non risulta nessun precedente giurisprudenziale al riguardo: sinora i giudici non si sono pronunciati e non emerge neppure alcuna notizia di incriminazioni formulate dalle Procure della Repubblica. In linea generale, si potrebbe affermare che:

una notizia allarmistica e non fondata su studi scientifici che afferma la non sicurezza dei vaccini e la loro pericolosità per la salute umana è falsa, così come quella che sostiene che negli ospedali o negli hub vaccinali vengono somministrate ai pazienti sostanze nocive alla loro salute (per questo chi ripubblica notizie provenienti da altri deve avere cura di verificare, per quanto possibile, l’attendibilità della fonte);

la notizia che attribuisce con certezza alla vaccinazione anti-Covid il decesso di una persona morta qualche giorno dopo averla praticata, senza che ciò sia riscontrato negli studi, nelle cartelle cliniche o nell’autopsia, è esagerata;

la notizia secondo cui il lockdown, la quarantena, le zone a colori ed altre misure restrittive sono state introdotte senza una reale necessità, ma soltanto per controllare arbitrariamente e illegittimamente la popolazione nei suoi movimenti e spostamenti, è tendenziosa.

Intanto una proposta di legge attualmente all’esame del Parlamento punta a introdurre nel Codice penale, all’art. 656 bis, la nuova ipotesi di reato di ‘Pubblicazione o diffusione attraverso piattaforme informatiche di notizie false e prive di fondamento scientifico in materia sanitaria’, che prevede una serie di obblighi per i gestori dei siti e dei social, in modo da prevenire il proliferare delle notizie false sul Covid-19.

Il reato di procurato allarme

Oltre al reato che abbiamo esaminato, esiste anche un’altra norma incriminatrice che potrebbe attagliarsi a questi casi e che, a differenza del precedente, ha già trovato applicazione pratica in molte occasioni durante la pandemia: è il reato di procurato allarme, previsto dall’art. 658 del Codice penale a carico di “chiunque, annunciando disastri, infortuni o pericoli inesistenti, suscita allarme presso l’Autorità, o presso enti o persone che esercitano un pubblico servizio”. La pena è dell’arresto fino a 6 mesi o l’ammenda da 10 a 516 euro.

In questo reato, però, il destinatario della notizia non è direttamente l’opinione pubblica, ma l’Autorità pubblica, o i suoi incaricati, ai quali è rivolta la comunicazione falsa. Lo scopo della norma è quello di evitare che le forze dell’ordine, i servizi sanitari e altri pubblici ufficiali vengano distolti dalle loro incombenze a causa di falsi allarmi creati apposta.

57 replies

  1. Chi controlla i controllori? Chi sono i fact checker “indipendenti” di facebook? (indipendenti da cosa poi?)

    In pratica è fake qualunque cosa si differenzi di un millimetro dalla narrazione “ufficiale”.

    "Mi piace"

  2. Legge del 1930… , non ricordo chi governava l’Italia. È le bufale dei vari scienziati per non parlare del Duce, tu sei la luce, fiamma tu sei del cuore, il nostro nonno DRAGHI. Eia Eia Alalà

    Piace a 1 persona

  3. Uno dei millemila (cit.) problemi che abbiamo in Italia è che anche laddove esistono leggi che regolano determinati ambiti le leggi stesse da molti non vengono applicate e dalle autorità non vengono controllate.

    Piace a 1 persona

  4. Cosa rischia chi doffonde notizie false sul Covid(o in generale) Nulla, ve lo dico io che faccio l’avvocato, con la riforma Cartabia già è molto se si celebri un processo

    Piace a 2 people

  5. Non ricordo chi è quel bufalaro che ha diffuso questa balla: “Il gr33n p4ss e’ una misura per poter divertirsi, andare a ristorante, a partecipare spettacoli all’aperto e al chiuso con la garanzia di ritrovarsi con persone che non sono contagiose.”

    "Mi piace"

      • A proposito di “fine della civiltà” del dantista de noantri e di Mr. Pochette, la notizia, ovviamente, si tiene nascosta, ma il Winston Leonard Spencer Churchill di Volturara Appula, ultimamente dorme preoccupato:

        "Mi piace"

      • Certo che deve essere proprio una gran “notizia”, per essere stata nascosta (“ovviamente”, ça va sans dire) perfino da Libero, Giornale, Pravda, Corsera, Stampubblica e altri noti difensori a spada tratta del buon Giuseppi, sul quale notoriamente non hanno mai sollevato nemmeno l’ombra di una critica (o no?).
        Certo che non ci sono più i poteri forti di una volta, signora mia.

        Sei proprio una sagoma.

        Previsione facile facile, ai limiti dell’ovvio: la faccenda finirà in un nulla di fatto, così come è già successo nelle altre decine di volte in cui questo è stato il mesto esito delle tante, identiche denunce presentate da una moltitudine di soggetti diversi, laddove per identiche intendo proprio fotocopie dello stesso originale, non a caso prodotto dall’autore del video (l’avv. Marco Mori) che, al grido di “armiamoci e partite”, invece di denunciare lui stesso, ha preferito pubblicare il fac-simile così da lasciar fare ai gonzi che gli hanno dato credito il lavoro sporco di presentare le denunce (lasciando così che si accollassero anche gli oneri relativi: mica scemo, lui).

        Se vuoi te la do io una notizia vera: quando questo succederà, presumibilmente abbastanza presto, i primi a non dare conto dell’infausto esito saranno proprio coloro i quali oggi sbandierano questa presunta “notizia” come se fosse chissà quale segreto (su tutti, due preclari figuri come Mazzucco e Paragone, tanto per capire di che livello si parla), per i quali un variegato sottobosco di miserabili individui non si fa scrupolo di fungere da megafono, rinverdendo l’eterno mito dell’utile idiota.

        Ma non temere: grazie anche al tuo prodigioso intervento, qualcuno che provvederà a ricordarlo ci sarà, che una bella figura di merda non si nega mai a nessuno.

        Naturalmente, possedendo ancora una dignità, personalmente mi dichiaro fin d’ora disposto a rimangiarmi ogni cosa, nonché a fare pubblica ammenda per quanto testè affermato, se mai Giuseppe Conte dovesse venire condannato per il reato di sequestro di persona in seguito ai Dpcm del 2020.

        Piace a 1 persona

      • Il preclaro (ahahah…) dantista (E del suo grembo l’anima preclara Mover si volle, tornando al suo regno) in preda ai fumi stupefacenti, visto che frequenta pusher di notte e Mongolfiere benaltriste di giorno, la faccenda delle denunce a tappeto (che anche io ho fatto) non la conosce punto, perciò stendiamo un doppio velo pietoso di carta igienica e proseguiamo, ché la poraccitudine va solo compatita.

        La faccenda finirà in un nulla di fatto? Può darsi. Intanto è stata rigettata dal GIP l’archiviazione che era stata proposta e Conte, ipso facto, si trova indagato.
        Per te che ti trastulli con gli stupefacenti, non sembrerà per nulla stupefacente, ma per noi invece che godiamo ancora coi metodi tradizionali è una bella soddisfazione.

        Se succederà che venga rinviato a giudizio, la figura di merd4 la farai tu, quelli come te e tutta la stampa pro o contro (che si spaccia per tale solo per dare un’identità ai gonzetti come te che credono di essere in democrazia) il Padre Pio laico.
        Se succederà che venga condannato, doppia!

        Se non succederà sarò io il primo a darne notizia, tranquillamente, pacatamente, concalmamente, come ho dato questa, senza rischiare nessuna figura di merd4!
        Se mi anticiperai (adesso che sai che il tuo vitellino d’oro dorme preoccupato, magari ci starai più attento…), a differenza tua, prenderò atto senza inutili lagne apologetiche e preclare battutine sarcastiche.

        PS: ah, che sia chiaro a quelli come te che fanno finta di cascare dal Banano (o Palma da datteri a seconda delle versioni…) della Repubblica: in ItaGlia non ci sono SEGRETI, ci sono solo OMISSIONI e OMERTA’…

        "Mi piace"

  6. E ti pareva che qualcuno non tirasse in mezzo Conte! Dopo 70 anni di bufale, e pure quelle del ventennio precedente, il nemico pubblico numero uno è chi è stato pdc dal 2018, nemmeno 3 anni…….i 70 anni precedenti uno scherzo, i 20 prima un inciampo costato la morte di milioni di persone, ma quello che conta è denigrare l’ ultimo arrivato, che da estraneo alla politica, ha avuto la colpa di fare politica! Che ha fatto Conte? Ha avuto rapporti con la mafia fino al 1980, si è dato alla latitanza in Tunisia ,era iscritto alla P2, ha frodato il fisco, è stato condannato, ha fatto sparire 49 milioni di euro, ha avuto collusioni e complicità con la mafia, ha milioni di euro nascosti all’ estero, è stato indagato o condannato per corruzione, falso in bilancio, truffa, viene pagato da paesi stranieri, arabi, da multinazionali, quale sarebbe la colpa di Conte ? Conte non è più pdc , da febbraio 2021, abbiamo Draghi, eppure il bufalaro è lui? Attenzione alle offese, oltre il reato di diffusione di notizie false, c’è pure quello di diffamazione ed ingiuria e scrivere di bufalaro è passibile di querela per diffamazione, perché lesivo della rispettibilita’ ed onorabilità……un conto è il giudizio politico espresso in linguaggio consono, legittimo, un conto l’ offesa……si finisce in tribunale!

    Piace a 3 people

    • Bamboccina di Conte: chi ha detto che è il nemico numero uno?

      “Attenzione alle offese, oltre il reato di diffusione di notizie false”: quali?

      Chi ha detto che i 70 anni precedenti sarebbero uno scherzo?

      Conte non è più pdc: e allora? Nemmeno il Banana; nemmeno Monti:

      “basta che ce sta ‘o sole, ca c’è rimasto ‘o mare… chi ha avuto, ha avuto, ha avuto, chi ha dato, ha dato, ha dato, scurdammoce ‘o passato, simmo ‘e Napule, paisà”?

      Stia tranquillina Bamboccina, tranqui…

      "Mi piace"

  7. I Dpcm di Conte sono stati dichiarati legittimi e costituzionali dalla Corte costituzionale che si è espressa in merito! Conte non ha alcuna indagine su i Dpcm! Il responso della Corte è stato pubblicato……

    Piace a 2 people

  8. bamboccina di Conte è irriverente, denigratorio ed offensivo, tanto per rimanere in tema….. di reati …..io sono assolutamente tranquilla, tu? Intanto pubblica notizie vere…..e fai attenzione alle offese, nei tuoi commenti si sprecano…….hai sempre la solita ” modalità dialettica” …..riconoscibile anche se cambi nick e blog!

    Piace a 1 persona

    • Bamboccina di Conte è irriverente? Ma non mi dire: per cosa te l’avrei detto sennò?

      “riconoscibile anche se cambi nick e blog!”: tipo? Sentiamo… Magari sono anche Jerome B: hai visto mai… ahahah

      “Intanto pubblica notizie vere”: ma E’ una notizia vera! Non ho detto che il doroteo è stato condannato, né rinviato, solo che è stata rigettata l’archiviazione: puoi smentire, Bamby?

      "Mi piace"

  9. 22 ottobre 2021 responso della Corte costituzionale ” Ecco perché Conte non ha violato la Costituzione” ……era pubblicato su molti quotidiani. …poi si può ovviamente offendere e sostenere il contrario. …..se Conte fosse indagato ogni media lo ricorderebbe agli italiani, ogni giorno ed ogni ora, ma c’è un responso…….che contraddice i media più parziale e scorretti, non purtroppo i social!

    "Mi piace"

  10. Ma dai su, ancora co sta storia del dpcm incostituzionale?
    Fa il paio con la raccolta firme del referendum contro il gp.
    Ora forse trasformatosi in raccolta firme per il referendum contro il super GP.

    "Mi piace"

    • I dpcm erano perfettamente costituzionali perché emanati in stato di emergenza e quindi impugnabili di fronte al TAR in quanto atti amministrativi. Gli attuali provvedimenti sono decreti legge e possono essere abrogati solo per via legislativa, cosa che non avverrà mai, o in seguito alla pronuncia della Consulta, che ha tempi biblici. Però il dittatore era Conte.

      "Mi piace"

      • Pirgo,
        Mi diverte sempre la gente che fino a un giorno prima non conosceva l’esistenza di una cosa (nella fattispecie il dpcm) e dal giorno dopo discetta su quella cosa.
        Pensa ora che si scoprirà che esistono i dm…

        Piace a 1 persona

    • Scusate preclari (cit.) colleghi commentatori, che cosa volete dire, che l’Avvocato Mori non conosceva fino al giorno prima la storiella dei Dpcm e adesso ne parla? Che non sa che sono stati considerati costituzionali?

      Se un GIP ha rigettato l’archiviazione, anche lui sarebbe quindi all’oscuro della costituzionalità dei Dpcm di Conte? Non vi viene il sospetto che ci possa essere qualcos’altro che bolle?

      Staremo a vedere…

      PS: chi ha mai detto che sarebbe Conte il dittatore e non Draghi? Chi ha mai sostenuto che la situazione attuale sia migliore di quella all’epoca di Conte? Non sono due situazioni esclusive, ma correlate.

      "Mi piace"

      • Ci riprovo.
        Se viene fuori doppio chiedo pardon, non vorrei irritare la nazi nonna e lorella cuccarini.

        No preclaro collega, non ti agitare.
        Non mi riferivo a lui (che non conosco e ovviamente non seguo) ma alla masnada di costituzionalisti che si sono messi il parruccone del giudice dopo aver messo in lavatrice la tuta da ct della nazionale, più o meno parliamo di aprile 2020. Costoro hanno alternato fino a oggi: parruccone, microscopico, parruccone, microscopio (a volte anche stetoscopio).
        Tu peraltro (cit.) fino a una settimana fa eri solito non interessarti a codesti temi.
        Per cui fidati: verrà archiviato very soon.

        Inoltre, poiché lo hai fatto tu con me, restituisco la cortesia: hai fatto una visita dall’oculista di recente? Non prendi più bene la mira. Io con la nazi nonna ci ho preso in pieno, tu con Alessandra sei andato di nuovo fuori strada.

        P.s. Il decreto legge è previsto dalla costituzione. Quindi su Draghi dittatore rimandiamo al prossimo esposto che farai.
        P.p.s.
        È moroteo, non doroteo.

        Piace a 1 persona

      • Preclara collega grad,

        fino a una settimana fa, forse non mi leggevate a sufficienza, altrimenti avreste visto che da ben prima pubblicavo i video di Agamben, De Mattei e altri specialisti in materia costituzionale: ma che ve lo dico a fare? O pensate che ci si possa interessare di Costituzione solo se si parla del 4/12/2016?

        Poi permettetemi preclara: posso non fidarmi di voi “at all”? Come che sia, se sostenete irrevocabilmente che verrà archiviato, questo significa che non è falsa la notizia che ho dato, come sono stato accusato di aver fatto: il Conte torna?

        Inoltre, la nazinonnina mai la lessi, ergo…

        C’avete preso in pieno? Buon per voi.

        Con Alessandra sarei andato fuori strada perché dissi a SM di trovarsi con lei in buone mani? A questo vi riferite, preclara? Beh, il di lei primo commento che lessi dava adito a questa ipotesi (poi mi è bastato il secondo…): non sono stato “sufficientemente sveglio”. Succede…

        PS: apprendo or ora dalla vostra ugola preclara, che i DL sono previsti dalla Costituzione e ne faccio tesoro, prima vagavo nel buio. Ma la Costituzione prevede anche questo, in riferimento al loro uso, altrimenti si potrebbe pensare che non siate poi “sufficientemente sveglia”, epperò (cit.) non in linea con lo standard esatto dal dittatorello da strapazzo caduto dai Banani della Repubblica.

        https://rumble.com/vrzbnz-incredibile-parlamento-italiano.html

        PPS: moroteo, doroteo, Prometeo (quest’ultimo più acconcio) che differenza fa?

        "Mi piace"

      • “ Con Alessandra sarei andato fuori strada perché dissi a SM di trovarsi con lei in buone mani? A questo vi riferite, preclara?”

        No, mi riferisco alla mira sbagliata che hai preso insultando una persona perbene, come fai con altre persone perbene come gsi e altri già citati in precedenza. Potevi dire vedova di Conte già stra abusata espressione, ma non saresti stato offensivo. A che pro? Perché è probabilmente vaccinata? E poi dici agli altri che sono nazivaccinisti?

        Su costituzione, dpcm ecc, dl e quant’altro abbi pazienza: ma io mi metto a discutere con te di GuÉnon?
        Ti dico solo che non hai manco centrato il tema, che non è se sia vero o falso, ma se sia una put…ata o meno. Non è che voglio avere ragione, non mi importa, è proprio che vuolsi così colà… (cit. piuttosto colta).

        "Mi piace"

      • La tua cliente (sei tu Anna? Ahah… quella che non ha bisogno di oculista…), persona per bene, senza che fosse minimamente cag4t4, si è permessa di dire quanto segue:

        “Attenzione alle offese, oltre il reato di diffusione di notizie false, c’è pure quello di diffamazione ed ingiuria e scrivere di bufalaro è passibile di querela per diffamazione, perché lesivo della rispettibilita’ ed onorabilità……un conto è il giudizio politico espresso in linguaggio consono, legittimo, un conto l’ offesa……si finisce in tribunale!”

        Ecco: e io se la chiamo “Bamby” ti sale il crimine? E non perché è vaccinata (sei sufficientemente sveglia per capirlo), ma perché in sostanza mi ha dato del coglione da querelare: chiaro? Ovvio che le persone per bene insultano in modalità subdola da dittaorello da strapazzo, accolte dagli applausi delle femminucce e ometti clever del blog.

        Ma poi, tu nazinonna lo puoi dire, io Bamboccina senza che sbatti i piedini, no?

        Mi sto un po’ rompendo i cogli0ni con voi linguacciuti, non c’è più nemmeno gusto…

        "Mi piace"

      • Mi sale il crimine? Ma de che? Ma che stai a di’?

        Ripeto: ma stai a magna’, sì?
        Sentoti (cit.) sempre più emaciato. Ci credo che non ti piace l’amaro. Quanto pesi?

        "Mi piace"

  11. Perché pubblicare una notizia su Conte indagato per i dpcm quando la Corte costituzionale si è già espressa? Ed ha già chiarito? Il limite dei commenti su blog è che mentre si accusano politici e media di bufale, si cade poi nello stesso difetto! Il giudizio o critica politica è legittima, giusta, utile, le falsità non lo sono mai, screditano chi ne fa motivo di giudizio, piuttosto che l’ oggetto della critica! Perché il confronto deve essere sempre ridotto alla miseria umana della falsità, dell’ offesa, dell’ intolleranza, della bamboccina come risposta? Poi ci lamentiamo dei politici o dei giornalisti? E quale esempio virtuoso viene dai social o blog? Una sorta di invito od esigenza a cambiare metodo, linguaggio, approccio o il peggiore livello degli stessi difetti, scorrettezze e negligenze di cui poi accusiamo così volentieri esponenti politici o mediatici?

    "Mi piace"

    • Perché, gentile Alessandra, il soggetto in cui sei incappata, almeno da queste parti, svolge in prevalenza la funzione di disturbatore seriale (quando gli riesce), e come tale va pesato.

      Mi permetto un piccolo consiglio: porta pazienza, se credi rispondigli anche a tono, ma non lasciarti mai provocare (non aspetta altro), e soprattutto non cedere alla tentazione di scendere al suo livello (di abbassarsi sono capaci tutti, è salire di livello che è difficile, e per taluni impossibile).

      E’ come un bimbo che fa i capricci, perché il mondo ce l’ha con lui: in realtà, sta solo rivelando il suo bisogno di attenzione (in questo, del tutto simile al suo degno compare di merende no-vax, che va sotto il nickname di “SM”).
      La cosa migliore sarebbe quella di ignorarlo, così dopo un po’ la smette da solo, ma capisco come non sia sempre facile o possibile.

      Ad ogni modo, non ti chiedo certo di credere a me (che non sono nessuno) ritenendo che, se avrai la costanza di continuare a frequentare questi lidi, ben presto te ne renderai conto tu stessa, dato che sembri sufficientemente sveglia.

      Ti faccio ancora una volta i complimenti per i tuoi interventi, spesso condivisibili e comunque sempre apprezzabili. Rappresenti (ovviamente parlo a titolo personale, ma ritengo di interpretare il sentire di molti) una simpatica ventata d’aria fresca in un blog che si stava facendo alquanto stantìo, e di ciò ti ringrazio. A presto.

      P.S: Ora che l’ho messo a nudo, vedrai come gli parte la vena.

      Piace a 2 people

      • Ah ah ah!
        Sembra l’autopsia psichiatrica che fanno ai morti!
        E bravo Jonny!

        BTW
        Vorrei elucubrare sulla mania costituzionalista che ha colto il sociopatico ultimamente.
        Prima furono solo Guuenon (con G ed É perlamorediddio) e la loggia; e poi fu il virus, e poi fu il vaccino. Da una settimana pure la costituzione.

        P.s.
        Vai Alessandra, azzannalo!!

        "Mi piace"

      • Siccome grad, sicuramente sei anche tu una “sufficientemente sveglia”, ti dirò (cit.) che sono… inspiegabilmente dispiaciuto: me ne farò senz’altro una ragione (semicit.).

        PS: “Guuenon” con G e “é”, ma anche con una “u” sola

        @Jonny Satana:

        “Ora che l’ho messo a nudo, vedrai come gli parte la vena.”: modesto lo naQui!

        PS: di solito è l’embolo che parte, non la vena, ma se lo dici tu sarà senz’altro vero…

        "Mi piace"

      • Paoletta PNFI e J.Dio.

        Una coppia che è tutta una garanzia.

        La prima, che si distingue sempre per la sua acidellosità, appena sminuita dalle feste passate.

        Il secondo, è il Re degli ipocriti uno che a confronto un’anguilla è un cactus quanto a viscidità.

        E poi si lamentano dei bonobi. Ah!

        "Mi piace"

      • Ah ah ah! Sufficientemente sveglia è divertente. Ogni tanto il sociopatico ci riesce.
        P.s. Riferito a me intendo, Jonny voleva essere carino con Alessandra.
        Ma l’altra risposta mi è stata moderata?
        P.p.s.
        Puoi dire a quel BONOBO ignorante amico tuo, che non mi servono stracci per pulire. Sono a posto, grazie.

        Piace a 1 persona

      • “Jonny voleva essere carino con Alessandra”.

        Ah ah ah!

        Proprio qui sta il dramma… ahahah… Ah, no: quando c’è da ridere non devo ridere, Jonny docet.

        "Mi piace"

      • X Gatto:

        pare proprio che J.Dio stia diventando un Dio-nisio o financo un Priapo.

        Appena la notte scorsa stava ciulandosi virtualmente una certa mongolfiera.

        Adesso fa il cascamorto con l’Alessandra.

        E nel frattempo la Grady guarda e si eccita. 😀

        "Mi piace"

      • Prima che arrivino gli specialisti in filosofia e storia greca a farti le pulci e a menarla a pretesto per l’eternità, preferisco essere io il correttore di bozze:

        Dioniso e Dionìsio I o Dionigi di Siracusa sono due cose diverse, ma, ironia della sorte, e a meno che non sia voluto da parte tua, vanno bene entrambi sia come divinità, alla quale penso volevi riferirti, sia come personaggio storico.

        Infatti, Dionìsio I di Siracusa fu un famosissimo TIRANNO: guarda il caso alle volte…

        Piace a 1 persona

  12. ANALIZZIAMO UN PO’ quest’articolo.

    Spoiler: il termine fake news è stato ideato, per quanto ne so, proprio per parlare delle balle di REGIME, non certo dei social network, ma è stato rilanciato dal 2016, da quando la Klingon non vinse contro Trump.

    Vamos:

    ”’si legge su laleggepertutti.it che ricorda come il vero problema sia che molte di esse hanno ampia diffusione e hanno convinto molti a essere scettici nei confronti della scienza e dei comunicati ufficiali, al punto di rifiutare i vaccini e le cure mediche, così mettendo a rischio la propria salute e la loro vita.”’

    Quindi per contrappasso, chi ha detto che i vaccini sono SICURI ED EFFICACI dovrebbe essere considerato colpevole della morte di gente come la Canepa che ha creduto a queste menzogne?

    E quanto ‘efficaci’? Abbiamo quasi 10 volte i casi dell’anno scorso, negli USA dopo mezzo miliardo di dosi sono ancora a 400.000 casi al giorno con 2.000 morti.

    Quindi queste sono le due grandi FAKE NEWS. O valgono solo quelle degli youtubers?

    ””il Covid si cura benissimo a casa con le erbe, le vitamine e comuni farmaci come la tachipirina (o con ritrovati non pubblicizzati e osteggiati dalla medicina ufficiale, come l’idrossiclorochina), e addirittura con disinfettanti contenenti candeggina, come sostenne l’ex presidente Usa Donald Trump);””’

    ECCERTO, peccato che Remuzzi appena il 1 ottobre scorso presentò un protocollo che riduceva del 90% il rischio di ricoveri, tanto per dire uno degli ultimi casi. Risposta AIFA? Risposta Ministero?

    Quindi chi è che produce fake news? Il CNR che ha studiato con successo la QUERCITINA? l’ospedale che ha guarito 34 degenti su 35 con l’OZONOTERAPIA? il plasma iperimmune di De Donno, mai accusato di fare ‘fake news’ al punto da vedersi sottratto anche lo studio poi ovviamente, finito nel nulla?

    O le vitamine C/D definite ‘fake news’ nei siti ufficiali come metodi di cura (ma come, non si era sempre detto che erano utili al sistema immunitario dell’organismo?)

    ”’nel siero ci sono sostanze nocive, come il grafene o dei metalli pesanti e dotati di proprietà magnetiche (sono circolate a lungo le foto di monete attaccate al braccio dei vaccinati);””

    Ma a me non risulta nemmeno che qualcuno abbia dimostrato che quel fenomeno delle monetine NON sia genuino. Come si è verificato e perché?

    ””il vaccino uccide, anche se non subito ma a distanza di tempo, ed è uno strumento di sterminio programmato della popolazione;””

    Notizia mezza balla. Qualche volta accade e questo è ACCERTATO. Ma i media, dopo la Canepa, hanno avuto l’ordine tassativo di non parlare di questi problemini, almeno a livello di TG nazionali.

    ””i vaccini non sono stati sperimentati, dunque non sono sicuri e vengono utilizzati sulla gente come cavie inconsapevoli dei rischi che corrono;””’

    Che è la tesi sostenuta anche da REPORT quando ha fatto un servizio su Israele e il suo accesso a quantità illimitate di Pfizer, perché Pfizer aveva stretto accordo specifico con Gerusalemme per utilizzare i dati di tutti i suoi cittadini.

    ””il Green pass è uno strumento di regime per controllare gli spostamenti e instaurare la dittatura sanitaria;””’

    BEH, se vietare alle persone persino di prendere l’AUTOBUS non è ‘dittatura sanitaria’ e ‘controllo degli spostamenti’. Per giunta, dal 10 gennaio prossimo, chi abita nelle isole, senza GP, non potrà nemmeno lasciarle, a meno che non prende un mezzo di trasporto PRIVATO (pedalò?)

    Cosa c’é di costituzionale in questo?

    ””i vaccinati si ammalano più dei non vaccinati e sono più contagiosi; le varianti Covid proliferano grazie ai vaccini;””

    Queste sono tesi almeno in parte sostenute da una corrente minoritaria scientifica, ma pur sempre scientifica. La ‘pressione selettiva’, in altre parole. Forse all’ADN Kronos dovrebbero ricordarsi di come, stranamente, in certe nazioni, come l’India, l’incremento delle vaccinazioni è seguito in poche settimane da un’esplosione di casi mai vista prima. Come si spiega?

    ””Il reato di diffusione di notizie false e tendenziose

    L’art. 656 del Codice penale dispone che “Chiunque pubblica o diffonde notizie false, esagerate o tendenziose, per le quali possa essere turbato l’ordine pubblico, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a euro 309”. Pubblicare e diffondere significano rendere una determinata notizia di dominio pubblico e ciò può avvenire attraverso qualsiasi mezzo e canale di informazione: televisione, giornali, altra carta stampata (come i manifesti affissi sui muri), siti Internet, video su YouTube. La pubblicazione e la diffusione possono avvenire anche attraverso i social network, come Facebook, Instagram e TikTok, o mediante le chat di gruppo, come quelle su WhatsApp e su Telegram. Questi strumenti rendono tutti potenziali creatori di notizie, oppure diffusori, mediante la condivisione, di notizie già pubblicate.

    La norma non dice in cosa devono consistere queste ‘notizie false, esagerate e tendenziose’, ma l’elaborazione giurisprudenziale ha chiarito che:

    sono false le notizie non vere, cioè quelle che risultano contrarie alla verità acclarata e comunemente accettata nell’ambito di riferimento, come quella affermata dalla comunità scientifica in un dato momento storico;””

    IN ALTRE PAROLE, con questi criteri condannerebbero NUOVAMENTE GALILEO. Giusto?

    ”’sono esagerate le notizie che, pur se vere in radice, vengono gonfiate, enfatizzate, manipolate e distorte nel loro contenuto, nella loro portata e nelle loro implicazioni;””

    Come chi ha detto che i vaccini sono ‘sicuri ed efficaci’ e chi non li fa ‘muore’?

    "Mi piace"

  13. Parte 2:

    ”’sono tendenziose le notizie che vengono strumentalizzate per creare un ingiustificato clamore e preoccupare l’opinione pubblica.

    Il reato che stiamo esaminando presenta anche questi importanti caratteri:

    può essere commesso da ‘chiunque’, quindi non soltanto da giornalisti o organi di informazione;

    è un reato istantaneo e di mera condotta, cioè si perfeziona con la pubblicazione o diffusione della notizia, senza bisogno di alcun elemento ulteriore;””

    Quindi tutte le volte che un politico o un medico apre bocca, o fa una conferenza stampa, viene fuori un reato se dice cose esagerate e tendenziose?

    ””è necessario che la notizia falsa, esagerata o tendenziosa provochi un turbamento dell’ordine pubblico. Non è necessario che esso venga effettivamente sconvolto, basta il concreto pericolo che ciò si verifichi; perciò una notizia falsa al punto da apparire a prima vista ridicola e incredibile non costituisce reato;””

    Quindi diciamo che è ridicolo dire che i vaccini siano sicuri ed efficaci e chi non si vaccina muore?

    ””una notizia allarmistica e non fondata su studi scientifici che afferma la non sicurezza dei vaccini e la loro pericolosità per la salute umana è falsa, così come quella che sostiene che negli ospedali o negli hub vaccinali vengono somministrate ai pazienti sostanze nocive alla loro salute (per questo chi ripubblica notizie provenienti da altri deve avere cura di verificare, per quanto possibile, l’attendibilità della fonte);””

    Poi con calma ci spiegheranno come mai alcune decine di migliaia di persone riportano effetti avversi e qualcuna è pure morta. E’ allarmismo, oppure vale solo quando intervistano il NOVAX PENTITO nelle sale di rianimazione?

    ”’la notizia che attribuisce con certezza alla vaccinazione anti-Covid il decesso di una persona morta qualche giorno dopo averla praticata, senza che ciò sia riscontrato negli studi, nelle cartelle cliniche o nell’autopsia, è esagerata;””

    SARA’ senz’altro interessante vedere come di fatto questo possa essere applicato, visto che i parenti della vittima in genere non hanno problemi a dire la loro in merito, amici inclusi.

    L’avvocato amico del colonello dei CC:

    ‘La versione ufficiale del Comando dice che è morto di Covid, pensate cosa hanno avuto il coraggio di dire, l’hanno mascherata bene. Il colonnello aveva una patologia che stava curando, per lui il vaccino era sconsigliato, ma doveva dimostrare che lui da Comandante lo aveva fatto. Era di una professionalità, di una garbatezza, un uomo stimato da tutti.”

    ””la notizia secondo cui il lockdown, la quarantena, le zone a colori ed altre misure restrittive sono state introdotte senza una reale necessità, ma soltanto per controllare arbitrariamente e illegittimamente la popolazione nei suoi movimenti e spostamenti, è tendenziosa.””

    Strano come in diverse nazioni questa tecnica non l’abbiano mai implementata. Saranno tendenziosi all’incontrario?

    ””Intanto una proposta di legge attualmente all’esame del Parlamento punta a introdurre nel Codice penale, all’art. 656 bis, la nuova ipotesi di reato di ‘Pubblicazione o diffusione attraverso piattaforme informatiche di notizie false e prive di fondamento scientifico in materia sanitaria’, che prevede una serie di obblighi per i gestori dei siti e dei social, in modo da prevenire il proliferare delle notizie false sul Covid-19.”’

    Insomma, noi non siamo illiberali, è che la gente non obbedisce al buon pastore.

    “chiunque, annunciando disastri, infortuni o pericoli inesistenti, suscita allarme presso l’Autorità, o presso enti o persone che esercitano un pubblico servizio”. La pena è dell’arresto fino a 6 mesi o l’ammenda da 10 a 516 euro.

    Quindi chi ha allertato della fuga di gas mesi prima dell’esplosione del quartiere in Sicilia, e nessuno ha fatto o trovato niente di strano, è incriminabile di procurato allarme, giusto?

    ”’In questo reato, però, il destinatario della notizia non è direttamente l’opinione pubblica, ma l’Autorità pubblica, o i suoi incaricati, ai quali è rivolta la comunicazione falsa. Lo scopo della norma è quello di evitare che le forze dell’ordine, i servizi sanitari e altri pubblici ufficiali vengano distolti dalle loro incombenze a causa di falsi allarmi creati apposta.”’

    Per esempio, quando un giudice dice che l’80% delle accuse di stalking è falsa, bisognerebbe punire chi le ha fatte. Bisognerebbe, ma è più raro del Gronchi Rosa.

    "Mi piace"

  14. @SOMARO CRIMINALE NEGAZIONISTA E MARCHETTARO
    @sm bugiardo seriale
    @la banda dei loro supporter disagiati è NOVAX

    SARETE COSTRETTI A FARVI Iniettare il siero genico sperimentale.
    Peccato, avreste preferito un’abbuffata di FANS, cortisonici, farmaci per sverminare, idrossiclorochina e altri intrugli per avvelenarsi in casa, ma vi è andata male.

    HA VINTO LA CURA CHE PUBBLICIZZO DA SEMPRE.

    Vi informo che non risponderò alle vostre risposte sicuramente insulse, offensive, strepitanti.
    Mi basta godere della vostra sofferenza per quella che credete essere una privazione di libertà.
    Quella di infettarsi, finire in terapia intensiva, insultare il personale sanitario e tirare le cuoia credendosi eroi.

    FORZA cominciate che ho voglia di divertirmi.
    😉🙃🤭🤭🤭😂😂😂😂

    Piace a 2 people

  15. Sul caso dell’indagine (?) a carico di Conte, le possibilità che vada a processo sono sotto lo zero.

    Da quello che ho letto https://www.ilgiornale.it/news/politica/conte-indagato-sequestro-persona-arriva-lordinanza-gip-1999067.html

    viene fuori che in tutta Italia han fatto decine e decine della stessa identica denuncia, e che siano tutte state archiviate dalle varie procure tranne da una, dove il gip ha scelto diversamente dal pm (accusa) che voleva archiviare, perchè forse Conte potrebbe aver sequestro 60 MLN di italiani.

    Credo che la vicenda si commenti da sola.

    Ovviamente, quando verrà archiviata pure questa, i soliti diranno che sono intervenuti i poteri forti per salvare il sequestratore.
    Il fatto che tutte le altre procure abbiano ritenuto infondata la denuncia già fa capire come stanno realmente le cose.

    Piace a 1 persona

    • “viene fuori che in tutta Italia han fatto decine e decine della stessa identica denuncia, e che siano tutte state archiviate”: ecco, ci voleva il sillogista alla salamella per spiegarci quello che si dice anche nel video.

      “Il fatto che tutte le altre procure abbiano ritenuto infondata la denuncia già fa capire come stanno realmente le cose.”: su questo, per motivi diversi, siamo perfettamente d’accordo!

      Ma la domanda dalle cento Banane è la seguente: ho riportato notizie false come sostenuto o no?

      Rispondi orsù, sillogista…

      "Mi piace"

      • Nonostante i reiterati tentativi di mettere questa frase in bocca a chiunque, atteggiandoti pure a finto tonto (cosa ben poco credibile e davvero triste), il fatto è che NESSUNO qua ha mai sostenuto che quella da te riportata sia una notizia falsa, ma una stronzata vera. Afferrato?

        "Mi piace"

      • Caro dittatorello da strapazzo caduto dal Banano della Repubblica, io, non so tu, so ancora leggere e capire:

        “Attenzione alle offese, oltre il REATO DI DIFFUSIONE DI NOTIZIE FALSE, c’è pure quello di diffamazione ed ingiuria e scrivere di bufalaro è passibile di querela per diffamazione, perché lesivo della rispettibilita’ ed onorabilità……un conto è il giudizio politico espresso in linguaggio consono, legittimo, un conto l’ offesa……si finisce in tribunale!”

        Nonostante i tuoi reiterati tentativi perfettamente riusciti di fare il TONTO (cosa assolutamente credibile e davvero triste), ccà, a parte te, nisciuno è fesso!!!

        "Mi piace"

      • @ Gatto: quando hai ragione, hai ragione. Ritiro e riformulo:

        Il fatto che perfino i peggiori detrattori pubblici di Conte, gli stessi che, per dire, l’hanno menata per settimane sul termine “congiunti” (secondo il tuo cervellotico ragionamento, non di odio trattavasi ma solo di finzione, una sorta di gioco delle parti per avvalorare una finta idea di democrazia) si siano rifiutati di trattare l’argomento, nonostante di Mr. Pochette, durante e dopo il suo incarico da PdC, avessero amplificato qualunque minima scoreggina per quasi quattro anni di fila (si vede il suddetto gioco delle parti è testé terminato: che peccato, proprio adesso che sarebbe servito, dato l’avvento della dittatura sanitaria; ma io scommetto che riprenderà quanto prima) la dice lunga su quanto quella da te riportata non sia affatto una notizia, ma una vera e propria stronzata.

        Non sia mai che Jonny Dio non ammetta di essersi sbagliato quando capita, pertanto ti do volentieri atto che la sola falsità che hai riportato è che a Volturara Appula si dormano sonni poco tranquilli in ragione della suddetta.

        … ahahah… Ah, no: quando c’è da ridere non devo ridere, Jonny docet

        Scusa il francesismo ma Jonny, a te, non docet proprio un cazzo (ti preferisco di gran lunga al naturale), visto che il mio appunto era questo “ho notato che ridi spesso, tranne che quando c’è da ridere per davvero”, che non c’entra evidentemente una mazza con quanto dici. Problemi di comprendonio? Serve un disegnino? Eccotelo: per me puoi andare avanti a ridere a sproposito quanto ti pare, tanto lo sanno tutti dov’è che il riso abbonda…

        Piace a 1 persona

      • Eh, vabbè Jonny, se però adesso mi diventi anche permaloso, il primato tanto menato a vanto da certa intellighentia antifascista va su per il camino: non so se mi sono capito (cit.)…

        Inoltre, permettimi, ma se continui di questo passo i “piccoli consigli” da buon “nessuno” che hai elargito alla sufficientemente sveglia, tipo:

        “ma non lasciarti mai provocare (non aspetta altro), e soprattutto non cedere alla tentazione di scendere al suo livello (di abbassarsi sono capaci tutti, è salire di livello che è difficile, e per taluni impossibile).”,

        potrebbero risultare imbarazzanti.

        ‘Notte!

        PS. Seriamente: ti sei ripreso dall’influenza (si può ancora dire?)?

        "Mi piace"

      • Permaloso io? Se anche ne avessi dato l’impressione, ormai dovresti aver capito come non lo sia particolarmente, ad ogni modo nessun problema.

        Con Alessandra mi sono permesso una piccola dritta solo perché è tra gli ultimi arrivati, ma vorrei ugualmente scusarmi con l’interessata per averla privata del piacere di scoprire da sola come stanno le cose.

        Ora sto molto meglio, un sincero ringraziamento per l’interessamento. Saluti.

        "Mi piace"

    • I PM vedono e sentono quel che gli fa comodo, come sempre.

      Hai presente il Porto delle Nebbie, no?

      Quante accuse, anche ben fondate, sono sparite su quelle banchine?

      A proposito.

      Anche per la Moby Prince vennero prosciolti i due colti a manomettere i macchinari del relitto perché non gli era andata bene.

      E nessuno ha mai spiegato come mai l’esplosivo nella nave c’era. Solo adesso ci provano (31 anni dopo).

      E questo non perché io pensi che Conte Giuseppy meriti davvero di essere incriminato per avere ‘sequestrato’ 60 mln di italiani.

      Ma non mi dirai che è normale che Fontana sta ancora a piede libero mentre nel 2020 i vecchi morivano nelle RSA lombarde impestate dai malati ‘leggeri’?

      O è normale che i politici non siano mai responsabili di nulla?

      7.000 morti di cui solo 400 nel P.A.T.

      E nessun PM ha accusato Fontana di diffusione colposa di epidemia, che era contestata a chi usciva di casa positivo al tampone. Mica per andare ad abitare in una RSA, magari solo per comprarsi le sigarette.

      "Mi piace"

      • @ SM: i casi di malagiustizia che hai elencato sono una vergogna, ma ogni processo è storia a sè e non bisogna lasciarsi accecare dal pregiudizio.
        Su quel porco di Fontana hai tutte le ragioni, in Cina uno così (al netto degli errori in buona fede, frutto di palese incapacità), non avrebbe mangiato non dico il panettone, ma nemmeno la tradizionale grigliata ferragostana, visto che sarebbe stato messo al muro (letteralmente) molto prima, fosse anche solo per aver dimostrato quali erano le sue priorità, mentre tanti suoi concittadini morivano: fare affari di famiglia sulla pelle della gente che soffre.
        Il giorno che qualcuno, magari animato da risentimento per la perdita di un proprio caro, dovesse trovarselo davanti decidendo di fargliela pagare, moralmente non lo approverò, perché farsi giustizia da soli è la negazione della civiltà, ma nemmeno verserò lacrime amare.

        "Mi piace"

  16. Gli “scienziati” in TV cosa rischiano?
    Alcune fake news? ” le mascherine non servono; è meno di una influenza; vaccini immunizzano; in sicurezza; i Pronto Soccorso sono vuoti; l’ immunità di gregge al 60%, 70%, 80%, 90%… ops… non c’è…; virus clinicamente morto; torneremo presto ad abbracciarci; la nuova variante contagia 3, 5, 15 volte di più; la nuova variante è meno aggressiva; abbracciamo i Cinesi; sono stati i Cinesi; non sono stati i Cinesi; il pangolino; il pipistrello; bisogna credere alla scienza; Tachipirina e vigile attesa; …” … ”
    Continuate voi.
    E purtroppo sono tutti ancora lì.

    "Mi piace"