Svolta M5S, c’è l’ok al finanziamento pubblico

(Alessandro Di Battista) – Il Movimento, nel 2013, rifiutò 43 milioni di euro di finanziamento pubblico ed era un bel Movimento.Il Movimento votò contro la legge del governo Letta che istituiva il 2X1000 ai partiti sostenendo che fosse un finanziamento pubblico mascherato (sempre soldi pubblici sono) ed era un bel Movimento.

Il Movimento chiedeva ai suoi portavoce di restituire il Tfr a fine mandato. Io l’ho fatto. Il Movimento sosteneva che si potesse fare politica con pochi soldi ed era un bel Movimento.

Il Movimento ha chiesto un mucchio di volte denari ad iscritti, attivisti e simpatizzanti e di denari ne arrivavano sempre. Decine di migliaia di piccole donazioni che ci hanno permesso di organizzare ogni tipo di evento.

Quando feci il tour in camper da non candidato portavo con me un bancomat al contrario. Le persone facevano la fila sotto la pioggia per donare 10, 20, 50 euro e finanziare quella campagna. Da quel bancomat al contrario usciva la ricevuta. I soldi arrivavano perché c’era identità.

Il Movimento lottava per il rispetto del referendum che ha abolito il finanziamento pubblico ai partiti ed era un bel movimento. Il Movimento non aveva sedi lussuose ed era un bel Movimento. Oggi il neo-movimento si avvita su se stesso. Incapace di ottenere donazioni puntando sull’identità (e ti credo, governa con Renzi, Salvini, Bonino, Berlusconi, Letta e sotto Draghi) segue la strada di tutti gli altri partiti…una strada che un tempo non avrebbe imboccato nemmeno sotto tortura.

60 replies

  1. Se hanno bisogno di soldi questa e’ la maniera peggiore per dire di avere qualcosa da dire.

    Credo sarebbe stato meglio, al fine di riportare un poco di partecipazione, “affittare” il ruolo di Grillo a donatori e donazioni.

    Ad esempio, pago 100 euro con colletta e per un’ora io e compagnia “facciamo Grillo”, inclusi comunicati stampa, manifestazioni, ospitate sui palchi eccetera. Ovviamente, senza televisione in giro, ne’ giornalisti, ma dirette sul Blog del Movimento.

    No, che ve ne pare?

    Piace a 1 persona

  2. E con questa direi che hanno chiuso il cerchio.
    Si è arrivati al 25% nel 2013 e al 33% nel 2018 senza finanziamenti ma solo con donazioni minime da parte dei sostenitori per le campagne elettorali.
    Qual’è adesso la necessità?

    Con tutto il rispetto per Conte che è senz’altro una persona onesta e per bene, ma aveva ragione Grillo quando disse che le idee erano del movimento ed era Conte ad averne bisogno.
    Di un altro partito di sistema non abbiamo francamente bisogno.

    A questo punto, spero che dibba raccolga la Raggi, Toninelli, Morra e gli altri e rifaccia il vecchio movimento

    Piace a 1 persona

  3. “Il Movimento lottava per il rispetto del referendum che ha abolito il finanziamento pubblico ai partiti ed era un bel movimento.”

    Quel referendum non solo poneva un quesito “populista” e “demagogico”, con risultato conseguente, ma è stato aggirato con una facilità disarmante da tutti gli altri, tranne VOI. Cosa ammirevole, per carità, ma anche BASTA fare i duri e puri, in un mondo “molliccio e puzzolente”, capisc’ a me…vi sporcano subito con la LORO M. e dicono che è la VOSTRA.
    Onesti sì, ma scemi, no, vi prego.
    Abolire il finanziamento pubblico significa favorire, già in partenza, la DISPARITÀ tra i partiti… e beccarsi le “bestie” di quelli che hanno altri canali, in genere poco puliti, per finanziarsi.
    Tafazziani fino in fondo, altro che il PD…

    Piace a 4 people

    • Tipo Bersani, che oltre ai finanziamenti pubblici che ha preso 98.000 euro dai Riva, 40.000 da Toto, ecc. ecc. ecc.? Grazie, anche no.

      E ti ricordo che i V-day (solo per citare quelli) furono finanziati da centinaia di migliaia di euro di micro-donazioni, quando si aveva ancora una faccia da spendere

      "Mi piace"

      • Fammi capire, io scrivo che, secondo me, È MEGLIO il finanziamento pubblico, per evitare anche giri loschi, bestie e donazioni lecite e no (ma principalmente perché la politica non sia solo appannaggio dei ricchi) e tu mi RISPONDI come se IO le avessi caldeggiate, facendomi l’esempio, contraddittorio peraltro, “stranamente” NEGATIVO per Bersani (l’uomo più disonesto del mondo, è notorio), ma POSITIVO per voi.
        Cioè, in pratica, mi scrivi per controbattere al CONTRARIO di CIÒ che ho affermato.
        Complimenti per la logica stringente.
        Volevi contrastare a prescindere quello che ho scritto, pur non avendolo afferrato, e, contestualmente farmi sapere la grande novità, mai da me negata, cioè quanto eravate belli quando VOI stessi donavate?
        Mica sono io che ho smesso… Siete VOI che non solo non donate, ma neanche VOTATE più.
        Dillo a Dibba, che fa un articolo per farci sapere quant’era bello il m5s quando c’era lui, come se l’avesse buttato fuori qualcun altro.
        Che torni e si dia da fare, se, invece che riconoscere che era più giusto, democraticamente, un finanziamento pubblico, vuole che tornino le donazioni… O non riesce a riconquistare le piazze e vuole dare la colpa ad altri? O vuole sottolineare che le piazze riempite da Conte non ‘si versano’ ?
        In pratica, vuole continuare a gettare fango sul m5s, non bastassero gli altri?
        Voleva dimostrare che era meglio stare fuori dal Governo, uscendo LUI dal movimento, cioè facendo in piccolo ciò che loro non hanno fatto in grande?
        Bravissimo… e allora?
        Che altro, oltre a piangersi addosso, esattamente come voi? Ma non SIETE VOI il m5s?
        Con chi vi lamentate?
        E se invece vi sentite delusi e traditi da altri, per quanto tempo ancora volete continuare ad affossare l’oggetto della vostra nostalgia, costituito da VOI STESSI?

        Ps Usare proprio Bersani come esempio di finanziamenti illeciti, con l’ampia platea di disonesti a disposizione, assomiglia a quando rimproveravano al m5s il mancato versamento dei rimborsi da parte di qualcuno dei membri, mentre gli altri partiti si tenevano TUTTO.
        È proprio vero che, spesso, le vittime si trasformano in carnefici, con le stesse modalità subite e non verso i cattivi che li hanno calpestati, ma verso gli “ultimi” più vicini. In questo caso, sicuramente, quelli che li sostengono e difendono maggiormente.
        Voi ex 5s siete come i cani che mordono non i padroni violenti, ma il vicino di casa gentile che cerca di togliervi il collare e vi porge la ciotola.

        "Mi piace"

      • Cara campionessa di doppia morale, che fai parte del 10% di italiani che vuole il finanziamento pubblico, quando ci sarà qualcuno in piazza a rappresentarmi, tornerò con piacere a donare, e credo che non sarò il solo

        "Mi piace"

      • Fammi capire, “doppia morale” perché NON HO la tua?
        IO, se sostengo un’idea, la sostengo fino in fondo, anche sono l’1%, non il 10%.
        O credi di sconvolgermi facendomi notare di essere in minoranza? 😆
        Ne hai terrore, tu, eh? Sostieni il tuo partito solo se siete TANTI… bella lealtà e bella morale la tua!
        Tant’è che aspetti che siano gli altri a cominciare, poi tu, casomai, seguirai… Come lo chiami tu, questo?
        Io OPPORTUNISMO e CODARDIA.
        Anche questa è DOPPIA, ma MORALE per niente.
        Almeno per quelli come me, che in minoranza ci vivono e le maggioranze, tipo PD di Renzi, le rifiutano e le schifano.
        Vado “dove mi porta il cuore”, non la massa.
        Pensa che tifo Cagliari, che “amerei anche se vincesse” … (l’ho scritto solo per la citazione, che trovo fantastica)

        "Mi piace"

      • “IO, se sostengo un’idea, la sostengo fino in fondo, anche sono l’1%, non il 10%”.
        “Vado “dove mi porta il cuore”, non la massa”
        Vedi che ci intendiamo?
        Ed allora, perchè ti scandalizzi se io continuo coerentemente a sostenere la mia, anche a costo di restare in beata solutidine a lottare contro i mulini a vento, o su un’isola del Pacifico come l’ultimo giapponese?

        E continuerò sempre a pensare che prendere soldi dai Riva è aberrante più che prenderli da B. (magari per te no), solo per fare un esempio delle centinaia che potrei fare, perchè ho la fortuna di non dover scendere a patti con la mia coscienza nè di dover cercare compromessi al massimo ribasso per un mio tornaconto personale, e soprattutto perchè non dovrò mai vergognarmi davanti ai miei figli di aver svenduto il loro futuro.
        E pensa, continuo a tifare Bari sia quando andava ripetutamente a vincere a Milano contro Inter e Milan, sia anche ora che dopo il fallimento è sceso in serie C.

        "Mi piace"

    • Il referendum fu proposto dai radicali e oltre il 90% degli elettori si espressero per la abolizione del finanziamento ai partiti. Tutti populisti? Che criterio usiamo per capire se il popolo ha votato bene?
      Basta capirci.

      "Mi piace"

      • Il populismo consiste nell’usare argomenti che “piacciono” e strizzano l’occhio al POPOLO, specie alla sua pancia.
        Non è il popolo che è populista, ma certa politica che su esso, in genere in modo strumentale, si basa.
        Ti stupisci che il popolo abbia votato in massa?
        Casomai è una CONFERMA.

        "Mi piace"

      • E chi lo nega? Fate tutto da soli.
        Il “finanziamento autonomo” c’era e siete voi a dire che BASTAVA, non certo io.
        Lo facevate voi, che l’avete RITIRATO insieme ai VOTI.
        Senza niente di tutto ciò, dove si va?
        Finanziamento pubblico NO, finanziamento vostro NO, perché siete delusi, quindi?
        Con chi ve la prendete?
        È solo un esercizio di rimpianto fine a sé stesso.

        "Mi piace"

      • X Anail:

        ” Il populismo consiste nell’usare argomenti che “piacciono” e strizzano l’occhio al POPOLO, specie alla sua pancia.
        Non è il popolo che è populista, ma certa politica che su esso, in genere in modo strumentale, si basa.
        Ti stupisci che il popolo abbia votato in massa?
        Casomai è una CONFERMA.”

        Diciamo che è una conferma del fatto che per te i populisti sono quelli che si esprimono democraticamente e non tengono conto della tua opinione.

        Facciamo prima e senza ipocrisie.

        "Mi piace"

    • Per non citare, come nessun’ altro ha fatto nei commenti precedenti e successivi, che la struttura territoriale che il moVimento ha deciso (finalmente) di implementare ha un costo esorbitante a livello nazionale che con le donazioni non riuscirebbe mai a coprire…. o forse in molti rivogliono pure i meetup (sic!)? Quei gruppetti a volte uno contro l’altro che Grillo (e lo stesso Di Battista annunciò – quando era ancora parlamentare, nel 2017 mi pare) che non avevano più nessun valore, e che non potevano parlare a nome del moVimento.

      Piace a 1 persona

    • Anail, alla gente piace Conte però a molti non piace il movimento e non lo votano per questo. Aveva ragione Grillo
      “Conte non conosce i grillini.” Peccato, si distruggeranno da soli e Conte ha perso una grande occasione, non doveva accettare la guida del M5S, la politica è una cosa seria e la “politica ” del movimento di Grillo, Battista, Lezzi & C. è solo contestare e vivere di fantasie irrealizzabili.

      Piace a 1 persona

      • La gente vota il partito che gli offre uno straccio di ideologia; infatti, per accalappiare i tordi, i leader dei vecchi partiti usano le solite immagini di “destra e sinistra”. Il m5* ha provato a rompere questo schema che, magari sulla carta esiste, ma nei fatti no, a parte qualche punto programmatico di bandiera, giusto per invogliare i tordi a finire allo spiedo. Con la stampa totalmente complice. Io ho rispetto per Conte, in quanto persona perbene, però il destino del m5* è quello di contendersi lo stesso spazio del pd e gli elettori di quell’area. Qualche grillino della prima ora magari lo voterà ancora, come nel pd c’è chi viene dal PCI, legge repubblica e sostiene di essere di sinistra. Convintamente .

        Piace a 1 persona

      • Come darti torto, cara Tracia…
        Anch’io non lo vedevo come capo dei 5s, ma ora che ci sta faticosamente tentando, contando sulla stima di cui gode e sulla serietà con cui ha approcciato il compito, magari…è l’ultima ancora, ma vogliono distruggere anche quella, in nome di un'”infanzia” (idealizzata) a cui non possono tornare…
        Almeno al posto di Grillo, che gliel’ha proposto, eviterei di PERQLARLO PLATEALMENTE, come ha fatto in questi giorni, dandogli del “produttore di penultimatum”.
        Non ho capito, ma l’ha costretto qualcuno a chiedere a Conte di prendere la direzione del m5s? E com’è che si è subito pentito, opportunamente RITARDANDO la ripartenza del partito, in concomitanza con l’avvio del governo Draghi, lasciando, quindi, agli altri, il tempo di allargarsi, sgomitare e spingere un m5s, sguarnito e indifeso, ai margini del governo e della politica italiana.
        Agiva per ordini di scuderia dragogrillina?
        Qual era la convenienza? Rassicurazioni personali?
        E ora, accoltella alle spalle il “suo” leader?
        Considerato il comportamento di garante, ex attivisti, ex iscritti, delusi & co, l’ostracismo e la svalutazione costante e reiterata da parte degli avversari è il MENO.
        Se non altro è giustificata.

        "Mi piace"

      • X Anail:

        anche se non vorrei, visto che tiri in ballo anche me, ti rispondo ancora (e inutilmente).

        Nel tuo post parli giustamente di Grillo… ma non citi mai Di Maio e gli altri poltronari.

        Evidentemente a te sta benissimo vedere M5S trasformato in un partito come gli altri e i poltronisti sono il vero problema, ma a te non risulta.

        per te sono gli ex attivisti, quindi gente come Di Battista, e pure come me che nel mio piccolo, a differenza tua, sono stato attivista per quasi 10 anni (dal 2012 fin quando sono durati i meet up e anche oltre).

        Purtroppo, sentendoti tanto intelligente, pontifichi di realtà di cui non capisci niente, oltretutto prendendotela con Di Battista che invece le conosce molto meglio di te; e consideri un ritorno all’infanzia impossibile la purezza dei 5S che hanno mantenuto fino al 2018 e anche fino al 2020 entro certi limiti.

        Ma il problema non è Di Maio, è Dibba che non vuole accettare i tempi nuovi.

        Ovviamente, come per altre questioni, se le cose vanno male è per colpa di chi le critica, mica perché chi decide non ne prende una.

        "Mi piace"

    • Sono d’accordo con te Anail, il M5S rinuncia a milioni di euro di rimborso elettorale, ma tutti gli altri no, già questo è una disparità enorme, certo sarebbe un esempio virtuoso se i cittadini fossero in grado di apprezzarlo. …Il M5S dona milioni di euro dello stipendio dei propri parlamentari e consiglieri al fondo pmi, ed anche questo sarebbe un esempio virtuoso, se le pmi fossero in grado di apprezzarlo. ….invece nonostante gli esempi virtuosi aziende ed imprenditori finanziano privatamente fondazioni e partiti che poi utilizzano le varie bestie per gettare m…a sul M5S…….” meritiamo di vincere più per le nostre virtù, che per la nostra intelligenza” Winston Churchill!

      Piace a 2 people

      • Anche questo e’ vero, ma allora ci si trrova alla impossibilita’ di fermare il fenomeno delle “fondazioni” con le attuali forze in gioco, e perche’ certe cose non sono vietate. A chi potete chiedere di vietarle? Siete nudi e siete nude, nel vento freddo, fuor dalle mura delle Fondazioni. Con quelle non solo non c’e’ gioco, ma la stessa natura di questo ormai acclarato meccanismo di finanziamento costringe gli attori ad offrire per poter chiedere.

        "Mi piace"

    • Anail
      mi pare di ricordare che il FINANZIAMENTO PUBBLICO DEI PARTITI non abbia impedito TANGENTOPOLI e la divisione col manuale CENCELLI delle mazzette, anzi pare che addirittura abbia aumentato la voracità dei partiti e delle persone ad essi collegate, l’elenco degli scandali (quelli conosciuti) sia più lungo dell’elenco telefonico di New York.

      "Mi piace"

      • Vero, Adri… ma non mi sembra che la sua cancellazione abbia cambiato le cose. Anzi, direi che le ha, di molto, peggiorate.

        "Mi piace"

    • Anail
      il “buco” quello che impedisce il funzionamento corretto del “finanziamento dei partiti o movimenti che si voglia” è che le regole e controllo sono determinati dal controllato.

      Piace a 1 persona

  4. Trovare un simbolo adatto a rendere evidente lo strapotere arrogante dei regimi pone solo l’imbarazzo della scelta. L’unico sollievo viene dal fatto che sono tutti crollati sotto il peso della volontà popolare.
    Il soggetto nell’avatar, grande e grasso come un 🐷, era un sergente americano dell’usaf, abbattuto in Vietnam mentre era a bordo di un elicottero impegnato nella estrazione dalla jungla di un suo degno compatriota, a sua volta abbattutto.
    La piccola, esile, ma determinata patriota vietnamita è il simbolo della forza degli ideali contro lo strapotere dell’imperialismo.

    "Mi piace"

      • Ogni paese si scelga il futuro che crede, senza convincerlo con i b52, il napalm e tutto il resto.
        L’Italia, con un migliaio di morti all’anno sul lavoro, sta meglio?
        I rapinatori economici sono assenti?
        La commistione tra politica e lobby è bandita? Sì, è “bandita”.

        "Mi piace"

      • L’Italia aveva un grande futuro davanti, ora è un colosso d’argilla.
        Il grosso ostacolo per depredarla era la costituzione democratica ma il problema è stato aggirato dai trattati internazionali. Ora ce lo chiede l’Europa, perfino cosa o chi votare, altrimenti ti piazzano un banchiere e ti mette a posto lui, venerato da tutti.
        Separare la banca d’Italia dal tesoro e mettere il debito in mano alla speculazione è stato il primo passo.
        Qualcuno parla più di spread con un € banchiere al timone?

        Piace a 1 persona

  5. Giuseppi giuseppi, l’appetito vien mangiando, ma anche no. Un anno senza incassare un € fa venire l’acquolina in bocca, e veder passare tutti quei denari e non poterli avere fa venire la voglia di possederne alcuni.
    Il lupo perde il pelo ma nn il vizio.e da bravo pidiota di vizzi ne ha.

    "Mi piace"

  6. Giuro che anch’io stavo pensando quanto scritto da Mauro sopra.Suvvia si uniscano Dibba,Raggi,Appendono, morra e qualcun altro di puro metallo che ancora sene trovano tra i 5s e si parta come al principio del movimento.Che prezzi pieni di squallore Di Maio, patuanelli e Conte, che mi sta sembrando ricoglionito, continuino pure con Letta, Marcucci e tutta quella brava gente del PD.

    Piace a 1 persona

  7. Fosse per me abolirei ogni forma di finanziamento privato a partiti, fondazioni, associazioni, perché si presta a quanto emerge dall’ inchiesta Open, multinazionali ed aziende che possono incidere sul parlamento per leggi od emendamenti a loro convenienti! Preferisco il 2×1000 dove il contribuente sceglie di devolvere al partito o movimento, in modo trasparente, attraverso la propria denuncia dei redditi! Anzi il 2×1000 dovrebbe essere l’ unico sistema, vietando ogni altro contributo dalle cene elettorali, alle donazioni private, all’ obolo delle primarie, fino al finanziamento delle fondazioni, aggiungendo nella stessa legge una incompatibilità assoluta per i parlamentari di percepire altro introito economico , nazionale o estero, oltre il proprio stipendio! Non credo che il 2×1000 sarebbe più disdicevole dell’ attuale situazione, ovviamente usando solo questo sistema dovrebbe decadere anche il contributo elettorale in milioni di euro, denaro pubblico cui il M5S ha rinunciato, ma non gli altri ! Aboliamo questo ed il finanziamento privato, lasciando solo il 2×1000 volontario e a scelta di destinazione da parte dei cittadini che pagano le tasse! !! Pare ovvio che gli evasori fiscali avrebbero qualche problema a finanziare i loro referenti politici in parlamento, mentre con il meccanismo perverso del finanziamento privato alle fondazioni, cassa dei partiti e dei loro segretari, hanno in mano le chiavi del parlamento. …..e hanno ricoperto pure la carica di pdc, sognando il Quirinale, nonostante condanna per frode fiscale!

    Piace a 1 persona

  8. Tutti hanno ragione, uno muore pur di aver ragione, motivi per averne infiniti: ma smettere di criticare e cercar di costruire accordi, mediare idee, smettere Grillo per primo di fare il buffone, nemmeno il comico fa più. Aiutare, se davvero vogliamo aiutare questo paese, chi ci sta provando. Sia Conte, sia Di Battista, sia la Raggi, rispetto per tutti quelli che fanno e di più per chi si mette insieme a fare. Le chiacchere che non aiutano , non costruiscono, le battute perfide di Grillo via, bastaaa ha già fatto danni irreparabili e non se ne vergogna nemmeno.

    Piace a 1 persona

  9. il mv5* è nato e cresciuto per esser contro il sistema non per esserne parte
    se volevamo un partito che fosse parte del sistema non avevamo bisogno di un gigino o bibitaro o un patuanelli qualsiasi

    Piace a 1 persona

  10. Conte non è un uomo da democrazia diretta, e sta trasformando il M5S in un partito.
    Man mano che questo succede si allinea sempre più alla cosiddetta casta.
    La democrazia dal basso non esiste più, il limite dei mandati verrà presto tolto, e stanno dentro, mobbizzati fra l’altro, ad uno dei peggiori governi della storia (con a capo il ragioniere della finanza internazionale a dettare la linea) che gli ha distrutto tutte le riforme fatte nei due anni precedenti, e nonostante andare all’opposizione significherebbe riguadagnare molti dei consensi persi.

    Una metamorfosi per me inspiegabile, visto che il fu movimento ha tutto da perdere e nulla da guadagnare.

    Piace a 1 persona

  11. “Il 2×1000 ai partiti è una TRUFFA SEMANTICA!
    Vi dicono che sono “donazioni volontarie”. FALSO: i soldi del 2×1000 sono una parte delle tasse già pagate, o ancora da pagare.
    NON sono più nella disponibilità dei singoli contribuenti.
    NON è possibile scegliere se tenerli o “donarli”.
    Destinare il 2×1000 ai partiti significa destinare una parte delle entrate dello Stato (le nostre tasse, già pagate) alle casse dei partiti, anziché a servizi per i cittadini o ad altri fini.
    Con il 2×1000 contribuite a ridurre le entrate dello Stato e ad aumentare le casse già gonfie dei partiti.
    Molti di voi si chiederanno come è possibile aiutare il M5S.
    Raccogliamo fondi solo per eventi specifici, con precise finalità (vedi Italia 5 Stelle, Notte dell’Onestà).” fonte vito creamy

    Piace a 1 persona

    • Se per altri fini dello Stato intendi i miliardi di euro a Confindustria, permetti che io possa destinare le mie tasse ,che non saranno certamente più nella mia disponibilità, ma comunque oggetto di una mia libera scelta? Se non viene usata l’ opzione 2×1000 le tasse vanno allo Stato, e non solo in servizi ai cittadini, magari, ma per pagare senatori ben retribuiti da attività di conferenziere, vitalizi, contributi pubblici ad editoria, ecc, ecc…….ecco io preferisco un euro in meno per i suddetti, ed un euro in più al M5S…..le casse dei partiti sono piene di milioni di euro di rimborsi elettorali ,di donazioni attraverso le fondazioni, di finanziamento illecito, di mazzette ed anche del 2 × 1000, mentre io mi trovo nella spiacevole situazione di destinare le tasse, della mia denuncia dei redditi, allo Stato e poi fare una donazione privata a sostegno del M5S. …uno Stato che avrà, forse, come PdR un miliardario, condannato per frode fiscale da cui ,con il tuo permesso, mi potrei sentire becca e maziata, preferendo essere con il 2×1000 almeno solo becca!

      "Mi piace"

  12. Il m5* è passato dal 32% al 15% perché se ne sono andati i populisti, quelli che ragionano di pancia. Adesso sono rimasti quelli che usano la testa; però vanno misurati, perché il 32% è un dato certo, il 15% attuale invece è dipinto dai sondaggisti. 🤦🏻‍♂️🙆🏻‍♂️

    "Mi piace"

  13. Mi sembra abbastanza ovvio che il M5S attuale è molto diverso da come era nei primi anni.

    Quando è nato si è proposto come assolutamente diverso dai partiti classici, quelli che sono ormai etichettati come “casta” (dal libro di Rizzo e Stella).

    Questa loro caratteristica ha attratto la parte di opinione pubblica che era ormai completamente disillusa riguardo alla politica, e che si era stancata di “votare il meno peggio”, accorgendosi che alla fine il risultato era sempre lo stesso: politiche a favore dei già privilegiati (che le leggi e gli emendamenti molto semplicemente li comprano, vedi metodo Open) e contro il popolo.
    Queste persone si erano accorte del movimento grazie alla rete, dove cercavano informazioni meno inquinate e manipolate di quelle di tv e giornali unificati.

    Il Blog d Grillo + Gianroberto Casaleggio, i V-Day … e poi la politica locale e poi quella nazionale.

    Per la prima volta dopo non so quanto, una forza politica metteva in primo piano gli interessi dei cittadini, in pratica il ritorno della democrazia.

    Errori certo (chi non fa non falla), ma anche tante buone intenzioni e battaglie giuste, e in pochi anni il M5S diventa prima forza politica del paese.

    Ovviamente il potere prima li ignorava, poi ha cominciato a deriderli e combatterli, principalmente con la sua arma più potente: i media.

    Un sacco di gente si era fatta convincere che erano degli scappati di casa, bibitari, populisti, incompetenti, che sapevano solo dire di no, pericolosi per il paese, con Casaleggio eminenza grigia, fascisti o comunisti a seconda dei gusti, con Grillo che urlava rabbioso e pericoloso e pluriomicida ….

    Altri invece li difendevano, e io fra loro.

    Poi il Governo, prima con la lega, poi col pd, governi con palla al piede resi necessari dalla ennesima incostituzionale ma valida legge elettorale.
    Salvini ha provato a far saltare il governo ma si sono difesi bene

    Poi la crisi di quest’anno … e la svolta.
    Invece che fare le barricate al governo, lo si lascia cadere senza difenderlo con convinzione, Conte si fa inspiegabilmente da parte senza battere ciglio, anzi elogia Draghi, poi Grillo che parla di draghi grillino, il quesito per entrare al governo (io ho votato con mille dubbi sì, pensando che rifiutarsi a prescindere sarebbe stato strumentalizzato,e che se le cose fossero andate male, come era prevedibile, si poteva tranquillamente uscire), la promessa di vigilare dall’interno …

    Ora le riforme del fu M5S sono tutte smantellate o quasi, quindi restare dentro un governo ostile (ultima conferma la vicenda rai) con tutto da perdere e niente da guadagnare non ha secondo me senso logico.

    Dopo questa veloce e sintetica premessa vengo al dunque: mii sembra che l’opinione pubblica sia divisa in due, quelli che criticano ora il M5S e prima lo difendevano, e quelli che lo criticavano prima e lo difendono ora.

    Quelli che lo difendono ora lo fanno perchè il M5S è comunque ancora meno peggio degli altri, e se lo confrontano coi partiti che hanno votato in passato è molto meglio. Quelli che lo attaccano (e io fra loro) lo fanno perchè lo confrontano col M5S ante 2021, rispetto al quale sembra un partito della casta, e ogni settimana ce n’è una nuova a confermare la metamorfosi.

    Chi ha ragione?
    Direi tutti.

    En este mundo traidor
    nada es verdad ni mentira
    todo es según el color
    del cristal con que se mira

    Piace a 1 persona

    • No Fabrizio, non hanno ragione ‘tutti’.

      Il MoV adesso è difeso da gente che ha considerato sempre il MoV come un’anomalia, un vulnus della democrazia, un qualcosa di ‘strambo’. E adesso che sta diventando istituzionale con le cravatte Marinella lo considerano più credibile. Gente de sinistra, come i seguaci di LEU, quella formazione di cui il ‘ministro’ Speranza, a suo tempo, nel 2014, dava del FASSSISTA a Di Battista dopo la drammatica votazione sul DL IMU-Banchitalia.

      E adesso dicono ‘bravi 5S, siete meglio degli altri’.

      Però nella stanza dei bottoni non contano NULLA, come del resto nemmeno i partiti di centrosinistra.

      Il MoV era quello lì. Adesso non è più né quello né un vero partito. E’ un insieme di arrivisti che stanno lì incollati alle poltrone, la piazza non la vedono se non dietro il vetro dell’auto blindata, la gente non li riconosce più come ‘dei loro’, ecc ecc.

      Io ricordo i raduni come al circo Massimo nel 2014 e a Imola nel 2015, vedevi tutti i 5S faccia a faccia, c’erano la Lombardi, la Sarti, la Taverna, Dibba, Martelli, Morra e tanti altri, incluso Grillo e Casaleggio.

      Quelli erano tempi, eri lì ed eravamo tutti insieme. Quello era il MoV.

      Adesso che diventerà una sorta di UDEUR, chi se li filerà più?

      Per cercare di sopravvivere concependosi solo come partito, dentro il palazzo, hanno dimenticato i loro legami e senza radici fai la fine di Spelacchio.

      Piace l’idea di un MoV 5Lemming? Ad alcuni sì.

      Ma è come quando metti l’abete di Natale. Per capodanno è l’ora di buttarlo perché si secca.

      "Mi piace"

      • Il fu M5S non ha futuro in effetti, ha dimostrato di non pensarci nemmeno a riprendersi, è fallito, almeno secondo me.
        Spero che L’alternativa c’è o Di Battista o chi per lui, metta in piedi un nuovo tentativo di ritorno alla democrazia, di un meno peggio funzionale al potere non so che farmene.

        Per quanto riguarda chi dice bene del M5S attuale, penso ci siano due categorie: quelli che lo pensano davvero (tipo che hanno votato pd o simili e poi si sono pentiti e ora il M5S gli sembra ottimo al confronto, anche se continuerebbero inspiegabilmente a non votarlo), e quelli che ne lodano la caduta, e intervistano ora i vari Di Maio trattandoli bene perchè si sono venduti, quindi solo per premiarli del crollo, pronti a ricominciare col fango se dovessero rinsavire.

        "Mi piace"

    • Ognuno però ha il suo punto di vista.
      Il bicchiere è mezzo vuoto o mezzo pieno?
      Per noi che lo abbiamo visto pieno ora è mezzo vuoto, invece per quelli che lo vedevano vuoto ora è mezzo pieno.

      Mi ricordo quando cantarono bella ciao perchè M5S protestava contro i regali alle banche, mi ricordo Bersani che voleva i voti del M5S ma senza coinvolgerlo nel governo, mi ricordo renzi al tavolo con Grillo, … ho visto cose che voi umani ….

      Per me il bicchiere è mezzo vuoto e continua a vuotarsi velocemente.

      E anche la democrazia è mezza vuota.

      "Mi piace"

      • Sì Fabrizio, ma quelli che elogiano M5S adesso, NON sono quelli che lo votano.

        Sono persone interessate a trasformarlo in un oggetto inoffensivo per il Sistema.

        Come Berlusca che loda il Reddito di cittadinanza.

        Mentre quelli di prima erano quelli che votavano e sostenevano M5S, questi di adesso non versano un euro e tanto meno li votano, anzi li avversano in qualsiasi elezione.

        Per questo M5S PRIMA aveva un futuro, adesso, come è ridotto, non ne ha più.

        E poi vorrei sapere come hanno detto Si al finanziamento, quando ne hanno discusso e come. Magari con un sondaggetto già deciso su qualche piattaforma. Ma questa è veramente una farsa, e le farse hanno le gambe corte come le bugie.

        "Mi piace"

  14. Il movimento rivoluzionario del Vaffa non esiste più, sconfitto dai media e da se stesso. Era nato per cacciare i pregiudicati dal Parlamento, per dimezzare i parlamentari, i loro stipendi e abolire i vitalizi, per avere l’acqua pubblica, per mandare in Parlamento i cittadini meritevoli, capaci, onesti e poi, dopo 2 mandati, tutti a casa. Invece cos’è successo? Che avete avuto tutti gli altri partiti contro, spalleggiati da giornalisti che hanno considerato le macerie del padre di Di Maio più gravi della frodi fiscali o dei finanziamenti di B alla mafia. Sono riusciti a spaccare il M5S con i loro lacchè, perché hanno ingaggiato i vostri deputati più corruttibili: le battaglie portate avanti dal M5S erano e sono giuste. Peccato che gli italiani preferiscano il vecchio al nuovo. E Di Battista è stato sacrificato e tenuto di riserva per rientrare nel giro successivo, per evitare e giustificare il doppio mandato consecutivo. Io mi chiedo: se Dibba fosse stato in questa legislatura, dove sarebbe seduto oggi in Parlamento? E le battaglie che pure sono state vinte, oggi forse sarebbero già state tutte smantellate se i 5S fossero tutti all’opposizione. Oppure mi sbaglio?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...