Speranza parla solo di Covid e vaccini. E le altre malattie? Morti di serie B?

Italiani senza medico e tempi lunghi per i test tumorali

(Alberto Maggi – affaritaliani.it) – Oltre 4 milioni di inviti e 2 milioni e 500mila test di screening in meno nel 2020 rispetto al 2019, che si traducono in ritardi di 5 mesi per lo screening per il tumore del collo dell’utero, di 4 mesi e mezzo per quello della mammella e 5 mesi e mezzo per lo screening colorettale. Sono dati agghiaccianti. Gravissimi. Dolorosi per le tante persone (e i loro familiari) che hanno perso la vita a causa di malattie che nulla hanno a che fare con il Covid. A tutto ciò si aggiungono altri dati altrettanto drammatici: almeno 1,5 milioni di italiani sono senza il proprio medico di fiducia. Alcuni sono costretti ad appoggiarsi a studi che hanno già il pieno di assistiti (il massimo è 1500). Altri si affidano a sostituti, altri ancora sono alla ricerca del dottore a cui affidarsi.

Eppure il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenuto ieri a ‘Mezz’ora in più’, su RaiTre, ha parlato unicamente di vaccini, coronavirus, Green Pass e terza dose. “Obiettivo del 90% ambizioso ma fattibile”, “Green Pass strumento fondamentale, la curva dei contagi risale”, “Vaccinare bimbi 5-12 anni? Ema deciderà entro dicembre”, “Terza dose per tutti da valutare, ora i fragili”… E così via. Massimo rispetto per le vittime del Covid, i malati e le loro famiglie, ma Speranza è il ministro della Salute e non del coronavirus. Possibile che va in televisione e non dice nulla sul deficit di prevenzione di tumori? O sulla mancanza di medici di base? Le malattie meritano tutte lo stesso rispetto e francamente, in molti casi, chi ha avuto un proprio caro deceduto per cancro e problemi cardiaci o altro si sente un cittadino di serie B. Il premier Draghi, tra un sorriso con Macron, Biden e Merkel e un G20 inconcludente, non ha nulla da dire al suo ministro della Salute?

19 replies

  1. A dire la verità si i parla solo ed esclusivamente di Covid, nessun altro argomento.
    Anzi, non di Covid, di vaccini. Tutto il resto sono “affari loro”.

    "Mi piace"

  2. Mi auguro solo che il ministro Speranza non si associ al maggiordomo del Berlusca Toti che se muoiono un po’ di persone anziane, non si vada oltre ad un piccolo dispiacere. Così l ‘Italia correrà più rapidamente verso l ‘agognato benessere.

    "Mi piace"

  3. Queste “varianti”covid pare siano dotate di telecomando sky.Dove “convengono” appaiono su tutti i tele-schermi.Non è ora che qualcuno si dedichi con serietà a rimettere ordine nelle più alte cariche del “nostro” ministero della salute.

    "Mi piace"

  4. La scienza sta sostituendo la religione, con l’aggravante che non si può contestare, se non si è competenti, ed è unica, come un monolite, alla Kubrick. Ma mi chiedo , come si concilia la scienza con la dinamite di Nobel,lo zyklon B,
    Mengele, Lombroso l’atomica di Fermi, l’atomica su hiroshima e nagasaki, con Bhopal, Seveso, l’iprite, i bombardamenti mirati, i droni intelligenti, , l’eternit, la talomide, il glifosato, le discariche, la plastica, i fumi di Taranto.

    "Mi piace"