Napoli, l’Orientale ancora in zona rossa: l’Ateneo ascolti gli studenti

Mentre in città e nel Paese gli atenei provano a tornare alla normalità, con un ripristino quasi totale dei servizi in presenza, l’Università “L’Orientale” continua perlopiù a tenere le porte chiuse ai suoi studenti. Mentre negli altri atenei si applica il Decreto Legge 111 del 6 Agosto 2021 che per l’accesso alle sedi universitarie prevede per gli studenti solo il possesso del Green Pass e verifica a campione, la dirigenza di ateneo ha disposto che per accedere all’Orientale oltre la Certificazione Verde, ci sia bisogno anche di una “Dichiarazione per l’accesso alle strutture”, erogata in due casi: per seguire i corsi su prenotazione e per accedere alle biblioteche solo per ritiro e consultazione libri.

Restano chiuse le aule studio e i servizi in presenza degli sportelli amministrativi, primi tra tutti quelli della Segreteria studenti, un problema molto serio in periodo di immatricolazioni e una vera anomalia rispetto agli altri atenei.

“All’Orientale persiste ostinatamente una “zona rossa” – dichiara Cristina Trey, coordinatrice del sindacato studentesco indipendente Link Napoli, attivo all’Orientale come Link Orientale che rappresenta gli studenti nell’Ateneo – “anche nei confronti delle proposte che abbiamo sottoposto alla Dirigenza di Ateneo a più riprese in questo anno e mezzo di pandemia: l’aumento degli appelli d’esame è un bisogno non più rimandabile, divenuto ancora più urgente in questo periodo: gli studenti ne avvertono diffusamente il bisogno, come denunciamo da molti anni; non è inoltre ammissibile che di fatti da quasi due anni le studentesse e gli studenti dell’Orientale non abbiano degli spazi studio accessibili in sicurezza in cui poter studiare.

Riaprire in sicurezza si può: già in pieno agosto abbiamo proposto agli atenei di disporre postazioni dove erogare tamponi gratuiti in prossimità delle sedi al fine di non precludere la possibilità di ritornare in università in sicurezza a chi non sia ancora stato vaccinato, a chi non potrà farlo, a chi vive condizioni di particolare fragilità: nessuno sia lasciato fuori. L’Orientale inverta la rotta e inizi ad essere un Ateneo normale

Link Orientale dà appuntamento a tutti gli studenti Martedì 28 alle 10:00 sotto il Rettorato a via Chiatamone 61 per far sentire la nostra voce in contemporanea alla seduta del Senato Accademico dove Link Orientale presenterà quattro mozioni rappresentative delle questioni portate in presidio.
Lo striscione recita:”Solo L’Orientale in Zona Rossa – Spazi – Appelli – Tamponi Gratis. Ora o Mai più! MART 28 H 10:00 @ RETTORATO”


Il Sindacato di Link Orientale ∼Palazzo Giusso – Consiglio degli Studenti, aula 4.8

linkorientale@gmail.com