La Corte europea dei diritti dell’uomo: il green pass “non viola i diritti umani”

(tpi.it) – Il green pass e le norme per il contrasto al Covid non violano i diritti delle persone. A stabilirlo è stata la Corte europea dei diritti dell’uomo (Cedu) che ha respinto il 29 agosto scorso una denuncia presentata da circa 600 vigili del fuoco francesi su posizioni no vax o comunque contrari alle limitazioni delle scelte individuali in materia di vaccinazioni introdotte nel loro Paese. Benché riguardante una norma del governo francese, la sentenza rischia di avere un riflesso anche su casi analoghi di altri Paesi. Ad esempio l’Italia, dove le nome su green pass e vaccini sono molto simili a quelle adottate da Parigi.

In particolare i vigili del fuoco avevano chiesto alla Corte – che ha sede a Strasburgo – di pronunciarsi su due quesiti: la sospensione dell’obbligo di vaccinazione per alcune categorie di lavoratori introdotto in agosto dalla Francia e le disposizioni che limitano il lavoro per le persone che non hanno voluto immunizzarsi contro il Covid. Avevano chiesto inoltre un pronunciamento con carattere d’ugenza. Il no della Cedu è arrivato prima di tutto su quest’ultimo punto: la Corte si pronuncia infatti su richieste d’urgenza solo nei casi in cui le persone siano esposte a un danno irreparabile e imminente. Evidentemente tale non è stata ritenuta la scelta di non vaccinarsi.

Il verdetto del 29 agosto è in linea con i pronunciamenti di altri giudici: per la Corte Costituzionale francese il green pass è legittimo. In Italia diversi tribunali di primo grado hanno già respinto i ricorsi di medici e infermieri no vax che erano stati sospesi dal servizio. Di segno opposto invece quanto sta accadendo in Spagna dove le corti regionali (ultima in ordine di tempo quella della Galizia) hanno annullato il green pass ritenendolo illegittimo, anche se per irregolarità procedurali.

11 replies

  1. il green pass è la versione odierna della stella cucita in petto agli ebrei. non per nulla la corte sta a strasburgo. tutto come allora. una corte che non vale niente, come nel terzo reich, così nel quarto.

    "Mi piace"

  2. Sentite, vorrei metter pace sul punto che divide gli opposti schieramentei. Chiamatemi sempliciotto, illuso, idealista, ma io credo che questa polarizzazione possa essere facilmente risolta. Nel nome della pace interiore, se ancora ci credete, e quindi della pace sociale.

    Sentite, qui dicono che questa cosa, Green Pass, fatto un po’ male un po’ all’italiana, ovvero peggio, eppero’ sostanzialmente innocuo se si tiene conto di questo importante fattore: non viola, non discrimina i diritti umani. Appunto: ci sono gli esseri umani e poi ci sono i fasci e i loro amici, dall’alto o dal basso. Ci sono quelli che il New England Journal of Medicine e ci sono quelli che l’omeopatia. Ci sono quelli che Gratteri e ci sono quelli che Casellati, Renzi, Salvini e Berlusconi. Ci sono quelli che Garattini e ci sono quelli che l’agricoltura biodinamica e Stamina. Ci sono quelli che Lancet e quelli che “butac? ma mi facci il piacere!”

    Capito? I diritti degli esseri umani non sono discriminati

    Piace a 1 persona

  3. Senza speranza!! Dopo Dio ( o chi per lui!!) anche la corte europea approva il green caz!
    Infatti mi sembra di ricordare una parabola:
    Fuori dal tempio i non vaccinati!!

    "Mi piace"

  4. nomina dei giudici della corte europea dei diritti umani!

    fonte: questionegiustizia it. “Per quanto riguarda la procedura di elezione, la Convenzione prevede unicamente che essi siano eletti dall’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (APCE) in relazione a ciascuna Alta Parte Contraente, a maggioranza dei voti espressi, sulla base di una lista di tre candidati presentati da quest’ultima (art. 22 Cedu). La nomina dei giudici della Corte Edu si articola, quindi, in due fasi: la prima è finalizzata all’individuazione, da parte dello Stato membro, di una lista di tre candidati; la seconda è quella dell’elezione, da parte dell’APCE, del nuovo giudice nell’ambito della terna proposta.”!!!

    capito? i giudici vengono “nominati” da chi detiene la maggioranza politica nel consiglio d’europa!!
    per fortuna dicono di essere democratici! se fossero stati dei tiranni naziliberisti cosa avrebbero fatto…?

    "Mi piace"

  5. X Ennio: ma la pianti di mettere video che non c’entrano una mazza, come quasi tutti i tuoi commenti del resto?

    Poi:

    la Corte si pronuncia infatti su richieste d’urgenza solo nei casi in cui le persone siano esposte a un danno irreparabile e imminente

    EH certo. Infatti le persone che si vaccinano e subiscono danni gravi e irreparabili, come ben certificato dai database (solo in Italia oltre 91.000 reazioni di cui il 14% gravi) non hanno da subire rischi.

    Questi della CEDU sono, en passant, gli stessi che A) Hanno considerato lesivo dei diritti umani il trattamento subito dal famoso poliziotto pappa e ciccia con gente inopportuna…. e B) hanno detto che il 41bis è contro i diritti umani.

    Cioé, questi dicono che non si possono tenere segregati dei BOSS MAFIOSI… ma ignorano i danni e i rischi e le vessazioni per chi rischia il lavoro ma non vuole subire gli effetti avversi dei vaccini.

    La cosidetta ‘giustizia’.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...