Rossane

(Giuseppe Di Maio) – Il pakol è un copricapo delle province afgane e pakistane del nord. Sembra un basco col cornicione, ed è realizzato in tessuto di lana che si arrotola fino alla sommità tondeggiante. Molti lo paragonano alla causia, il copricapo macedone di feltro che nelle effigi dei soldati di Alessandro appare effettivamente identico. Quando la falange dei greci arrivò tra il Pamir e l’Hindu Kush, la Bactriana si poté considerare domata. Il generalissimo s’invaghì di Rossane, la bellissima figlia di Ossiarte satrapo della Sodgiana, e fondò la sua Alessandria Eschate (Alessandria Ultima).

Le foto che abbiamo delle donne afgane negli anni ’60, cioè di quando avevano le gonne sopra il ginocchio, ci riportano l’immagine di ragazze bellissime. Che cosa sia successo da allora alle etnie pashtum e tagika, razze ariane dai leggeri toni indo-mongolici, sembra un mistero. Le donne sono sparite sotto il burqa dai colori blu e nero: addio alle belle chiome corvine, addio agli occhi violenti e selvaggi. I maschi hanno indossato il pakol, si sono riavvolti nelle sciarpe di lana, e hanno gettato via le lamette. Da allora si è sviluppata una lotta di classe attraverso l’oppressione della sessualità femminile. Alle donne non è stato permesso di usare il potere della loro seduzione; non è stato autorizzato di contrattare il coniugio, estinguendo il loro contributo alla selezione sessuale. Né, tantomeno, si è consentito all’indulgenza verso il genere femminile di entrare tra gli ingredienti che determinano la stratificazione sociale, conferendo alle donne il potere di denunciare e condannare i segnali indesiderati di corteggiamento maschili, come invece avviene da noi in Occidente, e spesso al solo scopo di personali guadagni sociali. Insomma i soldati di Dio e gli studenti del Corano hanno azzerato il costo sociale della gnocca.

Che siano mujahidin o talebani, gli islamici afgani si sono liberati di una fastidiosa e pericolosa concorrenza, riducendo la loro civiltà alla dittatura della “maschia gioventù” che si rifà a pochi testi e a ferree tradizioni: Dio è grande, eia e alalà! Il sottosviluppo che questa concezione inevitabilmente porta con sé, mantiene contraddittoriamente il paese nella totale dipendenza delle nazioni moderne per un’infinità di prodotti di uso quotidiano. E, aver cacciato l’Occidente dalla propria vita, ha fatto piombare il paese in un sogno antistorico e autarchico, il cui programma più vistoso pare l’eliminazione della donna dal gioco della seduzione, e l’azzeramento del suo potere economico.

Ciò che i maschi di tutto il mondo faticano a sopportare è che la donna odierna conserva in tutte le società il suo tradizionale ruolo di giudice, pur acquistando quello nuovo di concorrente di classe, che utilizza contemporaneamente a suo piacimento. Ma l’ingiustizia che reca con sé la natura della sessualità femminile non può essere scandalo fino al punto di costruire una società del socialismo teocratico che la possa reprimere, non può edificare una civiltà dove si occulta il terrore dell’emancipazione femminile. L’organizzazione sociale deve essere sottratta al potere sessuale di creare disuguaglianza di classe. Bisogna decifrare al più presto le forze naturali che si oppongono alle regole democratiche, e creare uomini e donne capaci di stemperare il loro destino biologico in una cittadinanza non di genere. Solo così potrà aver termine la guerra dei sessi, e solo così impediremo i ritorni alla barbarie.

Rossane morì avvelenata in Grecia, ad Anfipoli, nelle trame di potere tra i diadochi. Gli eredi di Alessandro divennero i suoi generali e non sua moglie e suo figlio.

13 replies

  1. boh! mi ricorda tanto la storia della pashmina, indossata dalle giornaliste embedded in IRAQ, e diventata di nuovo di moda in occidente.

    "Mi piace"

  2. “Bisogna decifrare al più presto le forze naturali che si oppongono alle regole democratiche […]”.

    Mi raccomando, tu che parli di gioco della seduzione, quando le hai scovate queste forze naturali ce lo fai sapere, sí?

    "Mi piace"

    • “insomma i soldati di Dio e gli studenti del Corano hanno azzerato il costo sociale della gnocca.”
      Io credevo invece che uomo e donna fossero due metà paritarie destinate a incontrarsi .
      Gianni

      "Mi piace"

  3. il sesso femminile libero non esiste, in compenso quel che si avvicina, ha ucciso l'amore ed il desiderio ha detto:

    probabilmente lo fanno per i bambini. non dev’esser bello sapere che la tua mamma fa la puttana in televisione e posa nuda sui cartelloni della città, passando magari per le serate di arcore o miami.

    "Mi piace"

  4. E pensare che nell’evoluto e civilizzato occidente basta un complimento un po’ più spinto o un fischio sessista allusivo per finire sotto processo per molestie.
    Meglio portare in tasca la stampa di una bella liberatoria.
    Sai com’è, non si sa mai

    "Mi piace"

  5. presto non servirà più. il vaccino è una castrazione chimica di massa.sempre se non schiatti per i minimi trombi collaterali.

    "Mi piace"