Renzi e Iv contro i talebani, ma tacciono sui compari sauditi

Lapidazione, decapitazione oppure crocifissione se viene commesso uno di questi reati: “blasfemia, apostasia, corruzione, stregoneria, rapina, distribuzione e/o consumo di alcol, furto, pratiche sessuali come adulterio, sodomia e omosessualità e reati legati alla droga”.

(pressreader.com) – Fabrizio D’Esposito – Il Fatto Quotidiano – Lapidazione, decapitazione oppure crocifissione se viene commesso uno di questi reati: “blasfemia, apostasia, corruzione, stregoneria, rapina, distribuzione e/o consumo di alcol, furto, pratiche sessuali come adulterio, sodomia e omosessualità e reati legati alla droga”.

Il nuovo Afghanistan sanguinario e oscurantista dei Talebani? No, l’Arabia Saudita rinascimentale che può contare vari amici come Matteo Renzi e Italia Viva, fedeli sudditi del principe assassino Mohammed bin Salman. Tra i Paesi che recepiscono la fatidica Shari’a nel loro diritto o nello loro consuetudini tribali c’è infatti anche il regno che paga il capo di Iv. Ma dell’Arabia Saudita non c’è traccia nelle intervistone che ieri Renzi e pure Maria Elena Boschi hanno rilasciato rispettivamente ad Avvenire e Il Giornale. Due sassi e due misure, per rimanere in tema di lapidazione. Ora l’emergenza sono i Talebani e così sembra che solo nel povero Afghanistan sia in atto una crudele repressione contro le donne.

In realtà le punizioni corporali per adultere e omosessuali sono diffuse anche in Iran, Iraq, Nigeria, Qatar (dove si terranno i Mondiali di calcio del 2022), Somalia, Sudan, Yemen, Brunei, Mauritania, Pakistan. E qui si torna alla Shari’a. Esattamente che cos’è? Per evitare di fare confusione, come capita spesso di leggere o ascoltare in questi giorni, va innanzitutto detto che non si tratta di un testo codificato, né di un corpus che raccoglie leggi religiose. Piuttosto è la somma dei princìpi e dei valori dell’Islam che provengono dal Corano e dalla Sunna, che mette insieme atti e detti (hadith) di Maometto secondo la tradizione. Nella Shari’a quindi rientrano non solo le punizioni corporali e il burqa ma anche la preghiera, il digiuno, il pellegrinaggio alla Mecca, l’elemosina, il divieto di bere alcolici e mangiare carne di maiale, cioè i pilastri fondamentali di ogni credente musulmano.

Piuttosto pene ancestrali come quella della lapidazione vengono elaborate dai giuristi islamici esperti di fiqh, cioè la “comprensione profonda” della Shari’a, che a sua volta vuol dire “strada battuta verso l’acqua”. Anche gli ebrei lapidavano le adultere, ma poi la pratica venne “abolita” da Gesù in un famoso episodio riportato dal Vangelo: “Chi di voi è senza peccato, scagli la prima pietra”. A dire il vero neanche il Corano fa menzione della lapidazione, che invece si desume da un hadith della Sunna. Tutto origina dal presunto tradimento di Aisha, la moglie prediletta del Profeta, accusata di aver trascorso una notte con “un uomo più bello e giovane” di Maometto. Non solo, dopo che il Profeta elaborò le regole coraniche sull’adulterio, prevedendo la fustigazione per i colpevoli, sarebbe stata la stessa Aisha a rivelare che erano “scomparsi” i versetti con la prescrizione della lapidazione, mangiati da un’inconsapevole pecora.

In ogni caso, non c’è tuttora uniformità sulle “ingiunzioni legali” rivelate nel Corano. Chi dice che riguardano solo 80 versetti su 6.236 totali, chi invece 190, 500 o 600. La percentuale va dal 3 al 10 per cento dei versetti coranici e comunque sempre filtrata dall’elaborazione “umana”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

17 replies

  1. Sintesi: poiché Renzi ha rapporti con l’Arabia Saudita (Paese nostro alleato, con il quale scambiamo ambasciatori e con il quale abbiamo fiorenti rapporti commerciali e culturali), dovremmo dire che i sauditi e i talebani sono la stessa cosa, o magari che tutti i musulmani dell’ mondo, collettivamente presi, sono la stessa cosa dei talebani.

    O, in alternativa, Renzi e la Boschi dovrebbero lasciar dire le sue cretinate, senza metterlo alla berlina, a Giuseppi, quello dei “duecentomila bambini poveri a Milano”.

    State freschi ❤️

    "Mi piace"

    • Il lurido renziano mette sullo stesso piano gli 80 mila pagati al suo nume tutelare e l’errore di battitura 200 mila 20 mila. Capito come? Lui che fino a ieri non sapeva nemmeno ci fossero i bambini a Milano.
      Bambacione sfigato, il quore sai dove metterlo, vero?

      Piace a 2 people

      • Lo stesso errore di diciutura della moltiplicazione dei morti e dei pesci che il Professore Presidente Avvocato fece ad Agosto 2020 portando la cifra di 35000 a 135000? Proprio la gradassa parla, che fin da ieri sapeva ci fossero i bambini a Milano… e anche a Roma!

        "Mi piace"

      • CIAO COSO!

        Lascia perdere i lapsus o gli errori di tastiera. Se tu fossi una donna ti fideresti di piú di un Renzi o di un Conte? Se tu dovessi nascere donna dove vorresti che ció avvenisse? Tu investiresti in affari con il Puttano di Rignano?

        Eccetera.

        Piace a 1 persona

      • Ahahahah l’errore di battitura…. Sei così cretina da pensare che in due, tra lui e Casalino, non si accorgano di una simile stronzata quando debbono mandare una lettera non alle rispettive mamme, ma al principale quotidiano italiano? Ma dove vi prendono, voi adepti? A Cottolengo?

        "Mi piace"

      • Ah, e sei così cesso da pensare che il corriere della serva, con la regina delle serve, mt meli, sia il primo giornale italiano. Suicidati.

        "Mi piace"

    • F. deve esser proprio brutto brutto non comprendere un testo scritto; e peggio deve essere far capire a tutti le tue limitazioni di comprensione.

      Piace a 1 persona

      • Dell’agenda segreta di Sherlock Holmes pirgopolinice:

        “Tra una chiacchiera da bar di tale paolamsi e tale Ennio (diventato padrone del bar) sparare nomi a caso nella speranza di indovinare l’identità di tale F.”

        "Mi piace"

      • Ah, adesso siamo allo specchio riflesso, davvero notevole.

        C’è poco da sparare nomi a caso, ti ho sempre chiamato Federico, prima ti firmavi Federico C. e noto una curiosa consonanza tra lo stile delle sciocchezze che scrive Federico Chianese sui social e il tuo.* Peraltro quando avevo spiegato la cosa avevi messo “mi piace”. Oh, non è che siete rimasti tanti renziani in giro, eh?

        * ad esempio, mettere sullo stesso piano l’incongruenza renziana sui diritti umani, scavalcabili in Arabia Saudita, e un banale lapsus calami di Conte – che ultimamente ha detto molto di peggio ma forse non te ne sei accorto – è una di quelle scemenze che vi accomunerebbe. Oppure, come ho già scritto, è solo la forma mentis renziana, ma se ci pensi bene questo è molto meno lusinghiero, caro il mio Фридрих Фёдорович.

        "Mi piace"

    • No vabbé il lurido renziano chianese che dà a qualcuno del cretino, è veramente esilarante! Ma te sei guardato? Da lontano si vede quanto sei cojone!

      "Mi piace"

      • Eddai, era un errore di battitura! Perché non ci vuoi credere? Sei cattiva, è solo un po’ distratto, facilone.,. Voleva scrivere ventimila e ha scritto duecentomila, e poi, cosa vuoi che sia uno zero? MINORATA!

        "Mi piace"

      • Contessina Paola, le vacanze sembrano elicitare la sua allure “Milano Calibro 9”. Problemi in Girinia?

        "Mi piace"

  2. Se vi e’ qualcuno che pensa a Conte o Casalino intenti alla tastiera per i comunicati ufficiali, ho un bel parcheggio di biciclette da vendere.

    "Mi piace"