Perchè Renzi ha incontrato l’emiro del Qatar Al Thani in Sardegna?

(Da Chi) – Il settimanale “Chi” pubblica in esclusiva, nel numero in edicola da mercoledì 28 luglio, le immagini dell’arrivo di Matteo Renzi a Olbia con un volo privato da Firenze , per una colazione di lavoro con un emiro del Qatar su una delle navi più grandi del mondo.

Matteo Renzi è un politico che ci ha abituato a frequenti colpi di scena , quindi non dovremmo meravigliarci se sabato scorso, senza bagagli, in camicia azzurra sportivamente fuori dai pantaloni immacolati, ha preso un jet che dalla sua città natale l’ha portato a Olbia, in Sardegna.

All’aeroporto, Renzi insieme con un suo collaboratore è stato prelevato da un autista che l’ha accompagnati all’Hotel Cala di Volpe di Porto Cervo, dove c’era un tender (ma di 20 metri!) col motore acceso: Renzi e l’assistente sono stati traghettati in pochi minuti a bordo dell’Al Mirqab, uno dei 20 yacht più grandi al mondo, dove però sembra sia salito solo il senatore di Rignano, mentre il collaboratore è rimasto sul tender, comunque spazioso.

Il mega yacht in questione, dove l’ex presidente del Consiglio ha trascorso qualche ora per una lunga colazione di lavoro con il padrone di casa, è lungo 133 metri e si stima costi più di 200 milioni di euro. Il proprietario è l’ex primo ministro del Qatar, Hamad bin Jassim bin Jaber Al Thani, esponente di spicco della famiglia reale e proprietario anche del Paris St. Germain.

Per quale motivo Matteo Renzi abbia ricevuto l’invito dell’emiro non è dato saperlo, ma sicuramente non era la prima volta che lo incontrava: la frequentazione di Renzi con esponenti di spicco del Qatar è nota. Tempo fa venne invitato in quei territori anche per un lungo ciclo di conferenze in inglese. Insomma, nulla di strano che sia stato invitato per parlare di lavoro o di eventuali collaborazioni future sul megayacht ormeggiato a Porto Cervo davanti al lussuoso Cala di Volpe, uno degli alberghi più belli ed esclusivi d’Europa.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

19 replies

  1. Sta cercando investitori per l’Italia che riparte …. con le svendite

    “Draghi, lo ripetiamo da tempo, intende tracciare con la sua azione di governo delle chiare e nette linee di discontinuità col recente passato in diversi ambiti. E tra le priorità che animano la definizione del perimetro dell’esecutivo c’è sicuramente l’apertura del Paese a un maggior livello di appetibilità per gli investitori, nazionali ed esteri, attraverso la definizione di uno sistema di regole chiare ed efficienti. Dagli Anni Novanta in avanti, più volte si è pensato a livello politico ed economico che la via maestra per rilanciare l’economia italiana nel pieno della transizione oltre il sistema della Prima Repubblica fosse il combinato disposto tra moderazione della spesa pubblica e privatizzazioni”

    moderazione della spesa pubblica e privatizzazioni – BINGO

    Piace a 3 people

      • I Chicago boys in economia erano un’altra cosa rispetto a quello che penso tu abbia in mente. Oddio, una risma di persone non del tutto diversa, in realtà!

        "Mi piace"

  2. Renzi prendi esempio da Simone Biles . C’è altro oltre la competizione, c’è la vita.Vale per Renzi e chiunque abbia puntato sul “potere” come ragione di vita.L’alternativa alla non”rinuncia” potrebbe avere risvolti spiacevoli.

    "Mi piace"