Napoli: al Vomero marciapiedi invasi da erbacce

Subito una task force per combattere la malerba

            ” Le condizioni dei marciapiedi del quartiere Vomero peggiorano ogni giorno di più, al punto che le piante infestanti sembrano oramai far parte integrante dell’arredo urbano – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. A testimonianza la malerba che, non diversamente di quanto accade purtroppo anche in altre zone di Napoli, infesta  tanti marciapiedi e per la cui eliminazione occorrerebbe mettere in funzione dei tosaerba quantomeno per evitare che i marciapiedi si trasformino in prati incolti “.

            ” Un esempio eclatante del pessimo stato manutentivo dei marciapiedi del quartiere collinare partenopeo si può osservare in via Dalbono, nella zona di San Martino, lungo il tratto che porta a via Bonito  – puntualizza Capodanno -. Qui le erbacce si sono sviluppate e continuano a crescere non solo lungo le facciate dei fabbricati ma anche nelle fonti d’albero da tempo vuote, tra le tante che costellano da tempo le strade del quartiere collinare, senza che si proceda a rimuovere le ceppaie per mettere a dimora nuove essenze. Il tutto in un quadro di degrado complessivo che si riscontra anche in via Solimena, lungo il muro posto a confine della facciata laterale dello storico villino Casciaro, dove oltre alle erbacce, si osservano imbrattamenti con scritti e disegni con la presenza anche di alcune suppellettili abbandonate. Ma si tratta solo di esempi, in quanto purtroppo le erbacce sono presenti un poco dappertutto e la situazione, per la mancanza dei necessari interventi, peggiora di giorno in giorno “.

            ” D’altronde – sottolinea Capodanno – non va meglio sul fronte della manutenzione sia delle carreggiate che dei marciapiedi, con automobilisti, motociclisti e pedoni costretti quotidianamente a fare lo slalom per evitare buche e avvallamenti “.

            ” Occorre costituire un’apposita task force per eliminare le erbacce che infestano le strade della Città – propone Capodanno -. Il personale addetto a questa operazione va però dotato di attrezzature e mezzi per poter operare e restituire decoro e dignità alle strade cittadine “.

            Capodanno al riguardo sollecita ancora una volta l’amministrazione comunale a provvedere con l’urgenza del caso alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade, eliminando tutte le erbacce, con la messa a dimora di nuove essenze arboree nelle fonti che ne sono prive o con la sola ceppaia e con il ripristino della continuità dei manufatti di copertura, attraverso le opere necessarie al fine di evitare che l’inconveniente della crescita della malerba si ripeta.