Silvestri: “La curva del Covid scende, ma si tace sulle buone notizie: la paura fa più audience”

Il virologo Guido Silvestri su Facebook: “Spaventare è un approccio sbagliatissimo. Spiace che non si celebri la vittoria della scienza”

(HuffPost) – “Dispiace vedere come i media tendano a ignorare le buone notizie, come se la loro missione non fosse quella di informare, ma di spaventare la gente. Capisco che la paura faccia audience, ma trovo questo approccio sbagliatissimo”. Sono le parole di Guido Silvestri, virologo della Emory University di Atlanta, che in un post su Facebook sottolinea come la curva dei casi di Covid risulti ‘piegata’ dai vaccini.

“La media mobile a 7 giorni dei nuovi casi di infezione da Sars-CoV-2 negli Stati Uniti è scesa a 20.692, che rappresenta il numero più basso di contagi dal marzo 2020 (sì, avete letto bene, dall’inizio della prima ondata)”, rimarca lo scienziato italiano docente negli States. “A me sembra proprio una notizia bomba, da annunciare con gioia e clamore, mentre il Paese corre verso una sempre più ritrovata normalità e il numero dei soggetti vaccinati con almeno una dose ha superato i 168 milioni. Eppure quasi nessuno ne parla – sottolinea – in America come in Italia, né le grandi testate, né le maggiori reti televisive. Gli stessi giornali e Tv che invece aprivano strillando ogni volta che c’era un record di contagi o morti di Covid negli Usa”.

“A me spiace – commenta Silvestri – che non si celebri a dovere quella che vedo come una straordinaria vittoria della scienza, grazie alla cavalleria dei vaccini (a proposito, dove sono finiti i c… che sghignazzavano di questa espressione?)”.

6 replies

  1. non capisco perché dovremmo esultare o impaurirci per ciò che accade negli usa?
    se guardiamo in casa nostra positivi del giorno (ieri) 2.948 numeri similari li abbiamo avuti
    il 3/10/2020 – 2.843 – quando è iniziata l’ultima “ondata”
    se guardassimo al pari data, 30/05/20, i positivi del giorno erano 416, va meglio?
    se invece si vuole parlare dei decessi giornalieri, 111 il 30/05/20
    mentre ieri 44, qui andiamo decisamente meglio, ma allora i vaccini non c’erano.

    ma perché stò expat che lavora alle Emorroidi deve venire a farci la ramanzina?
    boh?

    comunque la commissione europea spegne i bollori di chi si vuole muovere
    con il passaporto vaccinale
    la libertà di movimento, all’interno dell’UE, ci sarebbe solo 14 giorni dopo
    la seconda dose (o la prima se monodose)
    quindi noi che si è vaccinati per la maggior parte solo con la prima
    mi sa chi si abbia qualche problema ad affrontare un viaggio,
    visto che hanno dilatato i tempi per fare la seconda (tempi diversi per i diversi vaccini
    e pure per i diversi punti vaccinali), chi si vaccina oggi, la seconda dose la potrebbe
    fare anche tra due mesi + 14 gg s’arriva a ridosso di ferragosto

    sempre che non smentiscano le indiscrezioni, buttano il sasso, vedono
    quanto alte sono le onde, poi decidono.

    "Mi piace"

    • mi ero dimenticato che ieri era domenica
      quando tradizionalmente i numeri sono sempre più bassi
      infatti oggi i decessi sono 82, benino contro i 111, ma ancora male
      se si considera che i vaccini dovrebbero abbassare di molto i decessi

      vabbè, sul lungo periodo ecc ecc

      "Mi piace"

    • Gli “scienziati’ non buttano il sasso motu proprio, vengono accuratamente scelti dagli articolisti quelli in grado di buttare il sasso”giusto”.
      Gli altri vengono per lo più derisi quando diventano scomodi.

      "Mi piace"

    • Resta il fatto che il 31 maggio del 2020 c’erano -senza vaccini- 300 casi circa e 75 morti se ho letto bene.

      E in Cina hanno esaurito l’epidemia praticamente ad aprile 2020, da allora la curva dei casi e dei morti è pressoché piatta.

      E questo senza vaccini.

      Invece questo Silvestri, ci racconta che sono stati i vaccini a salvare il mondo.

      Ma che strano. Sembra quasi che sia vero quel che dicono le malelingue: vaccina il mondo e vinci 150 mld di dollari.

      "Mi piace"

      • Per ora per tornare dagli US non serve a nulla il foglio dell’avvenuta vaccinazione ( due volte Pfizer più di un mese fa la seconda dose).
        Per imbarcarti vogliono il tampone recente.

        "Mi piace"