Di Battista: “M5S sta perdendo di vista realtà, governo scadente”

(adnkronos.com) – Stiamo assistendo allo sgretolamento del Movimento 5 Stelle? “Non so questo, io onestamente credo che il Movimento stia perdendo di vista un po’ la realtà, così come tutte le forze politiche che stanno sostenendo questo governo, per me piuttosto scadente”. Così Alessandro Di Battista a Zona bianca su Rete4.

“Io ho amici che stanno chiudendo le loro attività e non noto più che il Movimento stia combattendo come un tempo a sostegno soprattutto della classe media e a sostegno delle persone che vivono maggiormente in difficoltà”. E senza le sue battaglie storiche, senza Rousseau, con Grillo in difficoltà, il Movimento 5 Stelle può sopravvivere? “Non lo so, a me dispiace, io ce l’ho messa tutta per fargli capire che la linea che si doveva seguire era un’altra”.

“Questo governo si deve svegliare, perché è veramente indecoroso, da cittadino, assistere a litigi esclusivi sull’orario del coprifuoco: 23… 22. Non c’è veramente un’idea politica sana, una visione legata al futuro”, ha detto ancora l’ex parlamentare M5S.

“Non si parla di tematiche importanti come tematiche sanitarie al di là del Covid. Qua c’è una depressione galoppante, galoppante! Un governo per me veramente mediocre, che non ha ben capito la gravità della situazione”.

Ricorda altri momenti altrettanto difficili per il Movimento? “Ne abbiamo passati tanti difficili, forse il più complesso è stata la morte di Gianroberto, però c’era più unità all’epoca. Poi lo state chiedendo a una persona che insomma… io ho lasciato il Movimento 5 Stelle perché non mi ritrovavo più”.

Chi non si riconosce più nel Movimento 5 Stelle potrà contare in futuro su Alessandro Di Battista? “Non lo so, io fino a fine settembre porto avanti le mie cose personali, sono anche battaglie politiche che ho scelto anche rinunciando a poltrone importanti. Il futuro vedremo. A fine settembre farò le mie valutazioni e deciderò. Non sono tenuto a fare politica per tutta la vita”.

Non lo esclude però…”Non l’ho mai escluso. Nella vita sono poche le cose da escludere. Io quello che escludo è che baratterò le mie idee per poltrone o incarichi importanti, quelle non le baratterò mai, mai”.

A Conte “faccio un in bocca al lupo!”. “Io con Conte ho un rapporto molto leale e schietto, è una persona che stimo e, che dire, io ho deciso di aderire al Movimento 5 Stelle in virtù di una differenza con le altre forze politiche, in virtù di una diversa visione, regole diverse, anche etiche e una lotta alla politica professionista. Detto questo, parlate con una persona che non si è ricandidata”, ha sottolineato Di Battista.

Lei forse è l’unico che ha creduto nei due mandati… “Sì, forse, l’unico coglione!”. Ma lo rifarebbe? “Sì, certo! Io le decisioni non le prendo per convenienza personale. Le prendo soltanto perché ci credo”.

Secondo lei Grillo che ruolo avrà in questo Movimento rifondato da Conte? “Non lo so, non lo so, veramente. Queste sono scelte loro. Faccio un in bocca al lupo a Conte e niente… ma il problema è politico, non soltanto organizzativo”.

14 replies

  1. Io ho sempre votato,mai per convinzione,sempre per il meno peggio, mai contenta del mio voto, scontentissima dei 2 voti a Prodi ma l’alternativa al tempo era peggio (far vincere Berlusconi), posso dire a mia discolpa che avevo enormi zone di ignoranza sull’euro
    Solo per il M5S ho votato con convinzione e passione e ho dato tutta me stessa.
    Ma Grillo mi ha fortemente delusa, peggio, mi ha fatto violentemente incazzare e considero quello che ha fatto un TRADIMENTO INACCETTABILE
    Siamo stati incaprettati e svenduti non si sa per chi e non si sa per cosa. INACCETTABILE!!
    Restano tutti i valori e i principi per cui ho lottato per 16 anni che sono gli stessi per cui lottavo anche prima quando ero una no global.Quei VALORI fanno parte di me e non posso rinnegarli come ha fatto Grillo.
    Non credo che siano gli stessi di Conte,con tutto il rispetto che posso avere per lui.È stato anche lui a spingere per votare Draghi e non glielo perdono perché Draghi per me è il nemico assoluto,quello che ha sempre avuto l’intenzione di difendere il Grande Capitale a spese dei poveri e dei senza potere.
    Compiango quelli per cui Conte va benissimo come se si trattasse di cambiare abito. Mi dispiace ma non hanno capito niente di ciò che Gianroberto si proponeva. Non capiscono niente della rivoluzione straordinaria che il Movimento doveva realizzare a livello Mondo.Sono dei poveri sempliciotti che si contentano di poco perché guardano solo in basso e nessuno ha insegnato loro mete più alte.Ma anche della loro ingenua ignoranza ha colpa Grillo che ha gestito le comunicazioni e l’informazione del M5S come peggio non si poteva,riducendoci all’ìnvisibilità
    Dunque ora io solo solo incazzata.Vedo l’enormità di quanto accade.Non sopporto più le melensaggini di chi viene sul blog a cazzeggiare,scrivere idiozie,ingenuità, seghe mentali….Qiesi idioti cazzeggiano mentre il mio Paese muore.
    Non lo so cosa farò
    Non lo so cosa è meglio
    Dicono che la speranza non deve morire ma chi è incazzato non spera più in niente.
    Di Battista dice che a settembre ci penserà.
    Io dico che ne ho piene le palle anche di lui.

    Piace a 1 persona

    • il m5s è “morto” (in realtà non è morto) proprio per i personalismi, gli individualismi, il pensare ESCLUSIVAMENTE AI CAZZI propri e NON più al bene comune, ai cittadini.

      Il m5s nasce come IDEALE in un mondo reale, quindi era predisposto per sporcarsi, “deteriorarsi”…la natura umana fa tendenzialmente SCHIFO, diciamocelo pure.

      MAI avrei immaginato potesse cadere così in basso.

      Il dibba dibba non l’ho mai sopportato, ha sempre puntato a posizionare i propri riflettori, avere come vero fine la propria carriera e solo quella, usando FARSESCAMENTE l’etichetta di un landini della fiom qualunque per passare come DIFENSORE SUPREMO del bene contro il male, dei giusti contro i farabutti. NON mi è mai piaciuto. Quando penso al dibba dibba penso al landini della fiom, che passato alla cgil ha iniziato a dire che il tav che prima era il male supremo era ora cosa buona e giusta.

      Devo purtroppo constatare, PURTROPPO, che il dibba, nei fatti, pur NON piacendomi per niente, rimane il MENO PEGGIO tra tutti quelli dentro il parlamento, perchè è tra i pochi che ancora dà un senso alle poche e semplici regole del fu statuto del m5s.

      Senza quelle elementari regole, che penso anche casaleggio junior abbia usato male e secondo logiche di vantaggio personali, il m5s si allontana da quell’ideale che lo ha reso diverso nei fatti dallo SCHIFO dei partiti tutti.

      Quelle regole semplici e elementari sono le fondamenta del m5s. E senza quelle regole, poche regole, viene giù tutto.

      Chi vuol MALE al m5s può solo pensare di stravolgere quei tre pilastri, le fondamenta, che reggono tutto.

      "Mi piace"

    • Gentile Adriana, lei dice di venire dai no Global.
      Io, dai Liberali.
      Da posizioni ideologiche dissimili, mi pare di poter affermare che entrambi non ne possiamo più di corrotti, corruttori, mafiosi e criminali di ogni genere, associazioni più o meno segrete, finanza allegra, borse valori trasformatesi in veri casinò, delocalizzazioni, impoverimento culturale generalizzato, sciupìo dell’ambiente.
      Mi informerò, per quel che posso e non smetterò di votare.

      Grillo e chi lo ha seguito nell’appoggio a Draghi sono imperdonabili e invotabili.
      Di Battista, per conto suo, prima aveva deciso di fare il turista. Adesso ha cambiato idea e fa il politico di nuovo.
      L’impegno non può essere a intermittenza.
      Invotabile anch’egli.

      "Mi piace"

  2. Il Movimento era tutto meno il grigiore nel quale è sprofondato con questo governo.
    Dov’è finito il Movimento che mi aveva ridato
    fiducia nella politica? Sparito dall’orizxonte.

    "Mi piace"

  3. Incredibile come gli itagliani siano itaglioti, dagli al DIBBA PERCHE È COERENTE CON LE SUE IDEE DI SEMPRE
    Ha fatto campagna elettorale GRATIS portando il mv al 33% consegnandolo su un vassoio al bibitaro gigino che se ne è servito x i suoi esclusivi interessi personali, quando, il Dibba, ha cercato di rientrare candidandosi x il ruolo di capo politico, gigino o bibitaro e seguaci hanno fatto di tutto x evitare le votazioni dove il Dibba avrebbe stravinto,
    E ancora avete il coraggio di criticarlo? Ben venga draghi e le disgrazie greche.

    "Mi piace"

    • Egregio Cagliostro, si può non essere d’accordo senza sentirsi costretti a insultare chi ha un’idea diversa.
      Quanto a DIBBA, se mi sono espresso bene, gli si rimprovera di essersene andato e poi di “cercare di rientrare”. La politica non è un bus dal quale si sale e si scende a piacimento. Quando si hanno posizione di rilievo si è ” in servizio” 24/24 tutti i giorni dell’anno. Se te ne vai, non ne fai più parte.
      Come quando, sul lavoro, un collega va via perchè ha trovato un lavoro che gli piace di più o che gli fa più comodo. Dal momento che ne sei a conoscenza, se devi collaborare con lui per il tempo del preavviso, ” senti” dentro di te che per quanto faccia del suo meglio e sia sempre professionale, non fa più parte della “barca comune ” che deve raggiungere gli obiettivi fissati e arrivare a pagare gli stipendi di tutti il 27 del mese. E’ divenuto un estraneo, se non un nemico, quantomeno un indifferente. Perchè ha “mollato”, per il suo interesse, l’impegno di tutti.

      "Mi piace"

      • “La politica non è un bus dal quale si sale e si scende a piacimento. Quando si hanno posizione di rilievo si è ” in servizio” 24/24 tutti i giorni dell’anno. Se te ne vai, non ne fai più parte.”…

        E chi l’ha detto, lei?

        E lei chi è, Pitagora? Aristotele? O Galimberti?

        "Mi piace"

      • Di Battista non ha mollato ha dato il massimo nella campagna elettorale pur non esserndo cadidato e ha restituito anche il TFR di deputato. Se non va bene nemmeno Di Battista allora votate quelli che vogliono stare li a vita senza fare niente ma solo per lo stipendio.
        .

        "Mi piace"

      • X Paolo Diamante Roma:

        Dibba infatti non è stato in servizio ad intermittenza, si è impegnato come nessun altro -e certo non i bibitari in giacca e cravatta- per 5 lunghi anni.

        Lui poteva anche andare via dalla politica ed è quel che VOLEVA fare.

        Il problema è che lui è anche quello che torna in Italia e vede queste sconcezze totali.

        Dici che doveva restare in parlmamento? E perché, di grazia? Dove è l’obbligo?

        Dici che siccome è fuori non dovrebbe più parlare? E perché, di grazia? Nemmeno Grillo e i Casaleggio sono mai stati in parlamento e hanno continuato a parlare e a fare danni.

        Se fosse per me il garante lo farei fare al Dibba, visto che Grillo è andato fuori orbita terrestre.

        Ma tu prenditela col Dibba che non è rimasto in parlamento, così lo buttavano fuori come hanno fatto con Morra e Lezzi.

        "Mi piace"

  4. Amministrative, Conte: “Tempi non maturi per alleanza a tutto tondo col Pd. Ma sarebbe un peccato non concordare i passaggi insieme”
    Tradotto : Dopo Roma , io la vedo cosi la cosa più sensata per non deludere la base e l’appoggio a Raggi.

    "Mi piace"

  5. Lei forse è l’unico che ha creduto nei due mandati… “Sì, forse, l’unico coglione!”. Ma lo rifarebbe? “Sì, certo! Io le decisioni non le prendo per convenienza personale. Le prendo soltanto perché ci credo”

    Il che significa che Gigino è quello furbo che ha distrutto M5S.

    "Mi piace"

  6. Ore 17 del 30 aprile 2021
    Riprendo da IFQ di oggi (articolo di Luca de Carolis e Wanda Marra):

    “Per la seconda volta è saltato l’incontro tra Conte, Letta ed Elli Schlein, vicepresidente dell’Emilia Romagna, ma prosegue la marcia verso il ‘campo largo pregressista’ che metterà il M5S nettamente a sinistra.
    Per le amministrative non c’è ancora una intesa compiuta “i tempi non sono ancora maturi”, ha detto Conte, per cui alle Comunali (si pensi a Roma) Pd e M5S andranno separati, e poi Conte non è ancora legittimamente il capo politico del Movimento ma si lavora verso un’intesa ‘a sinistra’ per le Politiche.
    Conte vuole ‘rifondare’ il M5S”.
    .
    Si aspettava la sentenza della Corte di Appello di Cagliari presso cui la consigliera a 5 stelle Carla Cuccu, espulsa mesi fa da Crimi aveva presentato ricorso dicendo Crimi doveva fare il reggente solo un mese dopo di che il suo ruolo diventava illegale. Ma 2 ore fa il Tribunale ha deciso che il legale rappresentante dei 5 Stelle è proprio Crimi.
    A questo punto Davide Casaleggio deve consegnare i dati degli iscritti necessari per votare vertici e statuto dei 5 stelle per il partito di Conte’, ovviamente con una piattaforma diversa, in cui la responsabilità tecnica sia ben distinta da quella politica. Intanto ieri La Piattaforma Rousseau si è offerta ad altre possibili liste civiche.
    Con Conte il M5S cesserà di essere ‘oltre la destra e la sinistra’ e si posizionerà nettamente nel centrosinistra. Conte non ha mai creduto nella possibilità che il Movimento potesse essere una cosa diversa, è sempre stato uno del Pd e crede che il M5S sia senz’altro di sinistra. E’ per l’accoglienza ai migranti e per il No al Mes e promette che attaccherà il neoliberismo (e come? Votando Draghi?). La nuova piattaforma servirà a M5S, Pd e Leu contro il sovranismo delle destre.

    "Mi piace"

  7. Gentile Viviana, Conte che rispetto, la pensi come vuole
    Io, il PD e LEU, quest’ultimo l’ex partito della sig.ra Boldrini che ora è nel PD, non li voto di sicuro. Tutti possono essere tranne che di sx. Se l’essere di sx significa accogliere gli Africani per consegnarli:
    – alla prostituzione
    – allo spaccio
    – al nuovo schiavismo del caporalato
    – all’elemosina davanti ai negozi
    non sono d’accordo a prenderli.
    Il No al MES è una fesseria come lo era il Si al MES ( una sigla buona solo per far cadere i governi e che nessuno vuole tranne l’on.Faraone).
    A dx non è possibile votare la triade B. Salvini, Meloni.
    Della sx ho appena detto.
    Vedremo.

    "Mi piace"

  8. Mai, mai con conte, si era capito sin dall’inizio dell’avventura politica di conte la sua chiara collocazione a sx,
    Auguri e figli maschi,
    L’unico credibile rimane il DIBBA.

    "Mi piace"