Andrea Scanzi: “Meloni chiagni e fotti”

(Andrea Scanzi) – Dopo l’aggressione folle di Pontassieve a Salvini, Giorgia Meloni ha così tuonato su Facebook: “Chi da settimane sta avvelenando il clima ad ogni costo pur di dipingere i propri avversari politici come nemici da abbattere deve assumersi le proprie responsabilità. Quello che sta accadendo è intollerabile per una nazione democratica”. Parole perfette, solo che non ce l’aveva con la destra. Bensì con la “sinistra”, rea di avere armato (?) le braccia della congolese malamente anti-salviniana. Il fatto che la Meloni sia da mesi al livello minimo della sua forma politica, è dimostrato da questo suo puerile tentativo – dopo anni di urla sguaiate – di rifare una verginità politica alla destra, amplificando la portata di un’aggressione tanto idiota quanto per fortuna isolata. Giocare alla martire e praticare la poco nobile arte del chiagnefottismo è un giochino così prevedibile che può giusto convincere Porro e Meluzzi. Evidentemente Meloni ci crede tutti un po’ scemi. E pure senza memoria, dimentichi di tutte quelle volte in cui la destra – nei suoi leader, nei suoi megafoni, nei suoi camerati – ha alimentato rabbia e odio. Magari cavalcando la cronaca solo quando “conviene”. Ad esempio additando il migrante al pubblico ludibrio. Giusto per citare l’ultimo caso: due giorni fa Donna Giorgia ha rilanciato un articolo di Libero (e già questo è in sé aberrante) che raccontava l’orrenda aggressione di una donna per mano di un immigrato, imbufalito alla richiesta di indossare la mascherina dentro la CGIL di Foggia. Una violenza abietta, da condannare con pene draconiane. Resta però il dubbio: se l’aggressione (per lo stesso motivo) l’avesse fatta un italiano, magari pure famoso e destrorso (e non di rado mentecatto), Donna Giorgia avrebbe pubblicato lo stesso post?E’ questo il problema: l’indignazione a giorni alterni. E conseguentemente la poca credibilità. E’ ovvio che Meloni sia rimasta sgomenta di fronte alla morte di Maria Paola, ammazzata dal fratello che voleva “darle una lezione” perché “osava” amare un transessuale contro il desiderio della famiglia ignorante e imperdonabile. E’ una tragedia che ha colpito chiunque provi ancora emozioni e pietà. Dunque anche il leader di Fratelli d’Italia. Ma la Meloni che si commuove per questa morte, è la stessa che partecipò al mefitico Congresso di Verona, saturo di relatori per i quali tutto ciò che non è conforme alla cosiddetta “famiglia tradizionale” sono espressione del demonio? La Meloni che piange per il martirio di Maria Paola è la stessa che, lo scorso 16 luglio, scese in piazza davanti a Montecitorio per manifestare contro il disegno di legge (a prima firma dell’esponente dem Alessandro Zan) che ha l’obiettivo di contrastare l’omofobia? Con Meloni c’erano intellettuali notoriamente tolleranti con gay e transessuali: Matteo Salvini, Simone Pillon, Massimo Gandolfini, esponenti del Popolo della Famiglia e dei gruppi Pro Vita. Praticamente mancava solo Torquemada. Proprio la Meloni dichiarò quel giorno: “Gli omosessuali in Italia? Non sono discriminati”. Affermazione semplicemente surreale (per non dir peggio). Smentita dai dati, per esempio quelli di Gay Help Line, che ha raccontato di una crescita nell’ultimo anno di richieste di aiuto per abusi e violenze del 9%. E ancor più smentita dalla cronaca nerissima di questi giorni.Donna Giorgia, ultimamente, è sempre arrabbiata e si crede vittima di chissà quali cospirazioni. Provi a rasserenarsi. Molto spesso, ad avercela con lei, non è “la sinistra”: è lei stessa. Brava come nessuno a sabotarsi da sola.(Oggi sul Fatto Quotidiano)

3 replies

  1. Chi è più peferibile tra Salvini e la Meloni ? Un certo tipo di pensatore , seccato dall’onnipresenza del leghista ha desiderato che la romana gli rubasse la scena ,ma adesso comincia a pensarla diversamente notando la loro scambiabiabiità in quanto a pochezza e banalità.

    Piace a 4 people

  2. Eh già Scanzi! Ti sei accorto che non è quella brava, quella che studia, quella che fa l’opposizione seria. Non è al livello di Salvini, eh grazie. Ma è abominevole lo stesso, per giunta peracottara!

    Piace a 3 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.