Effetto Spelacchio

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Quando Virginia Raggi ha annunciato che si ricandida, ho pensato: mission impossible. Poi ho letto i commenti di giornali e politici, tutti affratellati dal pensiero unico che accompagna la sindaca di Roma da quando fu eletta: ha fatto più danni di Nerone e di Attila perché è una cretina, incapace, disonesta, per giunta grillina, ergo i romani si guarderanno bene dal rivotarla e chiederanno lumi a noi, che sappiamo come rifare l’Urbe più bella e superba che pria. Lo scrivono Giornale, Verità, Libero, Messaggero, Corriere e Stampubblica. Un unico grande giornale, come diceva Moretti. E poi l’orrore, lo sdegno, il raccapriccio di Pd, FI, Lega, FdI: un unico grande partito. Quindi avranno già pronto il nuovo sindaco bravo, competente, efficiente e onesto che, vista la catastrofe in corso, ha già la vittoria in pugno, no? No, niente. A destra “Salvini sta sondando l’ipotesi Cattaneo” (Stampa), che infatti non ha mai sentito nessuno né intende candidarsi. Il Pd, dopo aver cambiato una dozzina di cavalli (peraltro ignari di tutto), il più autorevole dei quali era l’attore Ghini, non sa che pesci pigliare; però la signora Franceschini ci terrebbe tanto. Calenda, noto desertificatore di urne, lancia Carlo Fuortes, sovrintendente dell’Opera, che porta i voti dei tenori e dei baritoni.

E qui sorge il dubbio. Che bisogno c’è dei bazooka per abbattere un moscerino come la Raggi? Non basta ignorarla e lasciarla giustiziare dagli elettori? In realtà, la lapidazione generale cela il terrore che, in un ballottaggio fra lei e un clone di Salvini, la maggioranza preferisca lei: perché i suoi difetti ed errori sono noti, ma l’esperienza potrebbe aiutarla a superarli; lavora senza risparmio; di cose buone ne ha fatte (cultura, risanamento finanziario, legalità, no alle Olimpiadi incluso); non ruba e non fa rubare; governare Roma senza soldi né poteri e contro tutti i poteri è molto più arduo di quanto credesse lei, ma anche gli altri (infatti scappano tutti); e soprattutto perché ha tutti contro con argomenti che persino il più anti-raggiano troverebbe pretestuosi. Il più disonesto era la penuria di impianti per rifiuti (compito della Regione). Ma ieri La Stampa ci ha aggiunto “l’incendio al Tmb Salario” (infatti lo appiccò lei) e “il famoso Spelacchio, l’abete di piazza Venezia stecchito prima ancora di essere decorato”. Che era già morto quando fu segato in Val di Fiemme, come tutti gli alberi di Natale del mondo. Quello però è rimorto appena ha visto la Raggi, nota abeticida. O così almeno scrissero per settimane i giornali, trasformandolo nell’albero più simpatico del mondo, con pellegrinaggio di turisti e cittadini. Però, all’occorrenza, risorge. Avanti così e persino Virginia ce la può fare.

17 replies

    • Suppongo la conclusione voglia essere ironica, se non retorica. Non sempre è facile trasmettere le intenzioni dietro le parole scritte: la mancanza della comunicazione non verbale si fa sentire eccome!

      Piace a 1 persona

  1. Grande Marco. Ma per la prima volta (o quasi) muovo una critica. Stavolta l’articolo è un po’ povero di contenuti (contenuti riportati altre volte da Travaglio in altri articoli). Mi riferisco soprattutto alla parte poteri forti e criminalità organizzata.
    Chi nel Movimento o nella società civile sarebbe stato in grado di affrontare i casamonica (la Raggi è stata la prima in 30 anni a dare seguito all’ordinanza di abbattimento delle loro villette abusive), gli spada, le altre famiglie della criminalità di Ostia, i continui sabotaggi all’ATAC e all’AMA, i fascisti di casapound, 3-4 articoli al giorno di fuoco da parte dei giornali locali con la freddezza e la determinazione messe in evidenza da Virginia Raggi?
    Penso che chiunque si sarebbe fatto intimorire.
    Non so se siamo stati fortunati nella scelta, probabilmente sì, ma la Raggi è come Conte: è una personalità determinata ed eccellente.
    Altri 5 anni di Virgina Raggi (stavolta si parte non da sotto-zero ma da una città già in corso di cambiamento, con bilanci in positivo), spazzeranno il malaffare e l’indolenza dei troppi romani pigri e rassegnati.

    Piace a 6 people

  2. un articolo sull’insipienza parolaia dell’ “intellighenzia” partitico-informativa-imprenditoriale nostrana.
    Ha fatto cose giuste e buone più Lei in 4 anni, con tutti i difetti e gli errori di questo mondo, che decenni di “buona amministrazione” dei “campioni” dei partiti di destra-centro-sinistra, nessuno escluso.

    Piace a 6 people

  3. E’ curioso come i 5S, tra tante teste di legno, abbiano sfoderato 2 fuoriclasse – comparati con lo standard generale dei politicanti – come Conte e Raggi. Deve essere la fortuna dei principianti. Speriamo che duri

    "Mi piace"

  4. Io la voterò ma non mi faccio illusioni: durante i due mesi di “chiusura” l’immondizia veniva raccolta regolarmente e sistematicamente, non c’era una cartaccia in terra, i bus marciavano e non andavano a fuoco, le Forze dell’Ordine erano presenti ovunque e si vedevano le loro divise.
    Riaperto tutto: raccolta immondizia saltuaria, cartacce ovunque, bus a fuoco, FFOO impegnate
    in altro. Significato:
    – Romani zozzi senza freni
    – sabotatori in piena attività di servizio
    – giornali contrari ( tutti) alla massima potenza di fuoco di insinuazioni e critiche e omissioni.
    L’altra volta Raggi fu eletta perché Giachetti non entusiasmava e la dx votò per lei.
    Oggi,poiché si è visto che fa sul serio, dx e sx, al ballottaggio si uniranno pur di batterla. Presenteranno un/a tipo/a di bella presenza, che parli con voce autorevole o concitata, pieno/a di idee ( di qualunque genere anche scemenze) di iniziative, che proponga un Risorgimento/Rinascita/Riscossa dei capaci e dei bravi e seri. In pratica, un/a pupazzo/a nelle mani di Alarico o dei Lanzichenecchi cosi esperti, capaci e competenti nel sacco di Roma.
    Spero di sbagliarmi, parlerò di lei con amici e conoscenti, lasciando che mi prendano in giro in quanto ingenuo. ( Treccani spiega che in Latino, all’origine significava” indigeno, nativo, nato libero, poi onesto, schietto, semplice” per poi divenire sinonimo di “fesso:)

    Piace a 3 people

  5. Ora comincerò a stilare una lista di iniziative e atti da addebitare alla calamità naturale Raggi.
    Non essendo io romano invito gli altri utenti ad integrare:
    -NO alle Olimpiadi. Per fortuna, visti i precedenti delle grandi opere italiche e il contesto internazionale post Covid19. Ma diciamolo pure che si è risolto in una botta di Q.lo.
    -Esecuzione di lavori pubblici, asfaltatura di strade municipali, SENZA RICORRERE ALLE MAZZETTE per l’aggiudicazione dei lavori.
    -Cablatura con la fibra ottica di tutto il territorio comunale, attraverso un accordo tra Acea e Openfiber
    -Sbattuto fuori da Acea il palazzinaro ed editore Caltagirone, per salvaguardare il concetto di acqua pubblica.
    -Lavori per riparazioni sulle condotte distributive dell’acqua da parte di Acea, con recupero delle fonti di approvvigionamento sotterranee per non dipendere dal lago di Bracciano, evitando l’addebito alla città nell’estate 2019 dello svuotamento causa siccità.
    -Sostituzione dei vertici di Acea nominati da caltagirone con la nomina di Stefano Donnarumma, un manager che ha lavorato così male da portare le quotazioni di borsa dagli 11€ di maggio 2107, quando si insediò, al record storico di 21,5€ a febbraio, prima del cataclisma covid. Lui è stato premiato per l’eccellente lavoro ed oggi è AD di Terna mentre le quotazioni di Acea sono risalite a 18€ dal minimo di 12 di marzo.
    -Acquisto di nuovi mezzi di trasporto urbano, nonostante che, dopo ‘infornata di delinquenti fasci da parte di Alemanno, continuino nei depositi furti di materiai, gomme e sprattutto lubrificanti, che provocano incendi dei mezzi vetusti di proprio.
    -Ha sbattutto fuori dal palazzo occupato da decenni i fascio-rimbambiti di caccapound.
    -NON HA AUMENTATO IL DEBITO ed è un peccato mortale, stoppando il giro di mazzette e favoritismi delle precedenti amministrazioni.
    E’ stata CALUNNIATA dal sistema mediatico ed hanno cercato di perseguitarla sul piano giudiziario ma ne è uscita PULITA, a differenza di certi suoi predecessori.
    -E’ riuscita a portare a conclusione, NONOSTANTE TENTATIVI DI INFILTRAZIONE da parte dei tangentari come Parnasi che aveva convinto De Vito del M5S, l’iter per la costruzione dello stadio dell’AS Roma
    E” sopravvissuta a tentativi TERRORISTICI da parte di delinquenti, di sommergere Roma di rifiuti, attraverso gli incendi dei tritovagliatori sul territorio comunale.TUTTO pensato per portare alla costruzione di inceneritori. Il comune attraverso AMA dovrebbe limitarsi alla raccolta. LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI E’ DI COMPETENZA REGIONALE.

    Attendo contributi, soprattutto da parte dei ladroni PADANI che hanno fatto sparire 49 milioni, che triangolano con la Russia, che si fanno finanziare dalla regione, che esprimono amministratori locali, fatte salve le eccezioni, noti per la loro famelicità di denaro pubblico.
    Lombardia, Veneto sul Mose, i mafiosi siculi, gli ndranghetisti calabresi, i camorristi campani, i mafiosi capitolini, le amministrazioni infiltrate al nord. TUTTE IN MANO AI SOLITI POTERI COSTITUITI IN PARTITI. Avea provato a partecipare pure il Bomba toscano ma è precipitato nell’irrievanza, in attesa che la magistratura possa auspicabilmente dargli i colpo di grazia.

    Piace a 6 people

  6. È andata di persona a difendere la famiglia rom che ha ottenuto la casa perché aveva tutti i diritti di norma per ottenerla. Diritti sanciti dai suoi predecessori. Si è beccata improperi e sputi. Ma era li a difendere la legalità
    La signora franceschini e la meloni, ai Parioli, non pervenuti. Io non sono romano, ma i fenomeni si vedono benissimo da casa mia. Messi, CR7, Maradona hanno sbagliato qualche rigore, ma privarsene è da molto poco intelligenti.

    Piace a 3 people

    • Sul tema, aggiungo la cacciata dei Casamonica dai loro fortilizi del Quadraro e della Romanina.
      Relativamente alle Olimpiadi del 2024, nel 2025 ci sarà il Giubileo della Chiesa cattolica: tra quest’ultimo e le olimpiadi l’assalto alla diligenza (leggi Roma) sarebbe stato senza fare prigionieri

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.