Open Arms, Cacciari: “I ‘complici’ di Salvini hanno votato sì al processo, è indecente”

(adnkronos.com) – “I “complici” nel fatto hanno votato per mandare Salvini a processo, mi sembra al di là di ogni decenza“. A dirlo all’AdnKronos è Massimo Cacciari, commentando il sì del Senato all’autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini per il caso Open Arms. “Può anche darsi che Salvini se la sia chiamata, ma a prescindere da ciò, era evidente che sarebbe finita così. Ma, ripeto, al di là di ogni considerazione su Salvini, per il quale non nutro certo alcuna simpatia, mi pare abbastanza indecente e incredibile che i suoi primi collaboratori al governo, a distanza di un anno, non di due guerre civili e tre rivoluzioni, lo rimandino al processo. Che si rimandassero a processo anche loro, visto che hanno condiviso tutto quello che Salvini ha fatto“.

Al di là del voto di quelli che Cacciari chiama “complici”, per il filosofo, “se il voto fosse arrivato da una maggioranza che si era opposta agli atti di Salvini, allora mi sarebbe sembrato del tutto logico questo voto, ma mi sembra del tutto illogico e peggio che una maggioranza formata in gran parte da persone che hanno collaborato con Salvini, adesso lo mandino a processo, mi sarebbe sembrato molto più decente che lasciassero perdere”.

Cacciari infine, negando che si tratti di accanimento giudiziario, afferma: “Salvini avrà questa grana processuale che finirà in niente, e semmai in questo momento gli farà anche un po’ comodo. Sono sicuro che lo assolveranno“.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

21 replies

  1. Cacciari spesso ci delizia con concetti filosofici. La “decenza” l’ha cestinata Salvini per primo quando in modo unilaterale ha fatto cadere il Governo gialloverde!

    "Mi piace"

  2. Nomen est omen. Ora possiamo dire che ci sono anche i filosofi cazzari… Nel suo intervento al Senato, Grasso servendosi della corrispondenza intercorsa tra Conte e Salvini in quei giorni ha dimostrato il fermo dissenso del PdC sulla conduzione del caso da parte del cazzaro verde. Se il Kazzari veneziano invece di kazzeggiare leggesse le carte, non sarebbe sorpreso, come spesso accade, con le brache calate.

    Piace a 1 persona

  3. Leggo Cacciari sempre con un certo divertimento, ringraziando il cielo per non avermi fatto frequentare filosofia.

    Se Cacciari non soffrisse di problemi mnemonici, male condiviso da molti italiani, si ricorderebbe che Salvini faceva i decreti per i cavoli suoi, poi una bella conferenza stampa per informare tutti (anche i colleghi di governo e il presidente del consiglio, che prima non ne sapevano nulla).

    In altre parole, agiva “come se” fosse il premier in una repubblica presidenziale, cosa che non è ne siamo.

    Dunque chiamare complice chi, per primo, ha subito i soprusi di Salvini (i grillini hanno sacrificato, al governo, un bel 15 per cento di voti), sperando il governo tenesse anzichè fare gli sfasciatutto, è da cretino.

    E fortuna che Cacciari fa il politici da 50 anni, si vede che è lento di comprendonio, il “professore”.

    Piace a 3 people

  4. Il problema di Cacciari è solo antipatia per Conte, troppo bravo e pragmatico, gli dedicato le copertine sulla stampa europea, dagli USA arrivano encomi sulla gestione della pandemia, ma Cacciari non condivide. Nel merito è vero che la responsabilità fu governativa, ma è anche vero che Salvini era irremovibile su quella decisione a costo di far cadere il governo, scelsero semplicemente di non farlo cadere, esiste un carteggio in cui Conte dice di farla sbarcare, fu azione di governo non condivisa, quindi situazione ambigua che oggi legittimerebbe sia la chiamata al processo che no, solo una questione di scelte, hanno scelto di mandarlo a processo, e non è sbagliato definirlo processo politico

    "Mi piace"

  5. Come al solito, si michiano mele e pere e, dal tenore di qualche commentatore, pare non si sia ancora capito che a Salvini non è stato fatto alcun processo da parte del Senato ma semplicemente si è dato ad un giudice il via libera a decidere nel merito se esiste un reato oppure no. Le teorie complottistiche lasciamole alla tifoseria da stadio.

    "Mi piace"

  6. Uno che arriva a dire che il referendum renziano gli fa schifo e poi annuncia che voterà SI per me è un demente senza se e senza ma…

    "Mi piace"

  7. tranquillo Cacciari, questi spariranno nel nulla alle prossime elezioni, con tanto rammarico per Travaglio e tutti i sussidiati che li hanno votati (per non fare nulla, altro che lavoro)

    "Mi piace"

    • se ce l’hai con me io non elogio nessuno, dico solo che questi sono degli incompetenti e lo vedranno alle prossime elezioni…
      adesso continua a piangere…

      "Mi piace"

  8. Si dice che con l’età i ricordi di fatti recenti siano un po confusi. Nei giorni in cui Salvini teneva bloccata la open arms violava la legge sicurezza bis da lui voluta. Il ministro dell’interno poteva emettere l’ordinanza che sarebbe stata efficace solo dopo la firma del ministro della difesa e di quello delle infrastrutture e trasporti. In quei giorni il presidente del Consiglio lo invitava a desistere, ma lui, che credeva di disporre dei pieni poteri non dava ascolto a nessuno.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.