La dittatura sanitaria

(Pietrangelo Buttafuoco) – L’uso del termine negazionista nella dittatura sanitaria è ben più che una scorciatoia del linguaggio: salva il governo Conte e annienta chiunque voglia esprimere una propria opinione – porre una questione di metodo – oppure studiare altri dati. A proposito della pandemia sono additati quali negazionisti anche scienziati e medici forti di argomenti inoppugnabili ma col diavolo che ci mette la coda, e col virus tutto di poltrone, il paradosso è diventato tutto politico. Ad aggrapparsi alla pandemia, oggi, sono proprio gli anti-vaccinisti di ieri!

3 replies

  1. Non mi pare che lo ” stato di emergenza” comprenda la censura sui “media”. Anzi, mi sembra che ne esista un blocco diffuso, ma compatto, che spara ad alzo zero da mesi e mesi contro il governo. Forse, Buttafuoco non se n’è accorto. Poverino.

    "Mi piace"

  2. Buttafuoco,ma non guardi a quello che avviene fortunatamente distante da te,NOI. Abbi almeno RISPETTO per quelli che ,purtroppo, ,non possono essere trattati come NOI.

    "Mi piace"

  3. Quanti giri di parole per dire che il governo non ti va bene….governo o no, negazionismo o no, mi sembra che sia sotto gli occhi di tutti che sto virus fa ancora danni e tanti; gli infettati e i morti sono da covid o no? quei poveri anziani morti quast’anno in numero maggiore agli anni passati sono stati avvelenati tutti quanti da uno cha ha fatto il giro delle RSA o sono morti per il covid? i focolai che stanno nascendo qua e là nel mondo a cosa sono dovuti? neghiamo pure l’evidenza, ma a che pro? non capisco certi atteggiamenti….che tristezza

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.