Andrea Scanzi: “La Meloni ricalca in tutto Salvini. Meglio se si smarca”

(di Andrea Scanzi – Il Fatto Quotidiano) – Quanto differiscono, se differiscono, Meloni e Salvini? Purtroppo (per lei), Donna Giorgia ricalca ormai quasi sempre il suo alleato. Soprattutto dalla pandemia in poi, la leader di Fratelli d’Italia pare aver voluto intraprendere la strada del “peggio mi comporto e più cresco”. E i sondaggi, per ora, le stanno dando ragione. Meloni ha dato del “criminale” a Conte. Ha sostenuto che il Mes l’avesse firmato nella notte “Giuseppi”, dimenticandosi che il Mes fu sdoganato dal Berlusconi IV (nel quale lei era ministro) e poi votato da Monti. Ha gridato al “governo servo dell’Europa”, salvo però proseguire coi suoi ottimi rapporti con quei bei giuggioloni dei paesi “rigoristi” e “frugali” che tifano allegramente contro l’Italia. Ha partecipato al colpevolissimo assembramento salviniano del 2 giugno. Ha delirato contro Guccini sul 25 aprile, recitando la parte – che ama – della martire che “la sinistra sogna di fucilare” come accadde con Mussolini (quella sinistra, se esistesse, meriterebbe il gabbio in eterno). Ha proposto Berlusconi al Quirinale, come se non l’avesse già sparata abbastanza grossa quando anni fa con Salvini arrivò a candidare Capo dello Stato – ed era sobria – “l’uomo che sussurrava ai torbati” Vittorio Feltri. Ha inscenato il balletto nannimorettiano “Mi si nota di più se vengo o sto a casa” ogni volta che Conte invitava le opposizioni per collaborare alla rinascita del paese. Eccetera.

È straordinario e quasi commovente come l’ultima Meloni si voglia male. Certo ella è migliore del Cazzaro Verde, ma quella è una pre-condizione che vale per tutti (tranne Renzi). Purtroppo (per lei), Donna Giorgia somiglia a Salvini pure in una delle pratiche più deprecabili di Mastro Ciliegia: cavalcare la cronaca nera per manganellare mediaticamente lo straniero. Una prassi abietta in cui, purtroppo, entrambi paiono eccellere. Soprattutto sui social. È accaduto anche il 9 luglio, quando Meloni ha scritto: “Alice, 32 anni, è stata presa a sassate da un clandestino mentre era alla guida. Aggressione che le ha causato la perdita di un occhio. Spero questo delinquente venga espulso dal suolo italiano e sconti la pena nel suo paese d’origine. Un abbraccio e la mia solidarietà ad Alice”. Meritoria la solidarietà. Assai meno lo sciacallaggio a giorni alterni. Sì, perché Meloni scatta tipo Usain Bolt non appena scorge un fatto di cronaca che possa scatenare il branco contro il clandestino, ma nulla dice quando la cronaca vede l’italiano nel ruolo di cattivo e lo straniero in quello di vittima. Come di recente a Brescia, dove un italiano ha travolto sulle strisce una bambina straniera di 9 anni. L’italiano è scappato e si è costituito ore dopo. Nel frattempo la bambina era morta. Nulla di scritto da Meloni e Salvini. Quel Salvini che, due giorni fa, ha straparlato di un “pakistano nudo che molestava una donna a Gallipoli”, solo che la foto da lui postata era di un italiano nudo a Trapani e il fatto risaliva a gennaio. Che Salvini sbagli tutto è normale, che Meloni faccia lo stesso forse no. Oltretutto Donna Giorgia avrebbe mille modi per distinguersi positivamente. Magari cacciando dal suo partito, quello in cui dominano i La Russa e le Santanché, casi umani conclamati come il tizio che in provincia di Udine si è fatto ritrarre con la divisa nazista. Oppure quell’altro che, in Campania, ha tirato fuori lo slogan (fascio e idiota) “Me ne frego”. E tutti quei camerati mosci che, ogni giorno, dentro il suo partito ne combinano più di Bertoldo. Puoi farcela, Donna Giorgia: basta volerlo.

11 replies

  1. Quale sarà la qualità ,recondita, della caciara ,che Scanzi vede e io non riesco manco a immaginare ,per cui lui la ritiene decisamente superiore a Mastro ciliegia ,cazzaro impenitente?
    Elenca una serie di fatti e misfatti nei quali i due tengono un identico comportamento. Gli obiettivi, i bersagli da colpire sono i medesimi,più o meno raccontano le stesse balle, li paghiamo ambedue da tanti lustri per ricevere,a contropartita solo danni …e allora?
    Forze per Scanzi basta la differenza di genere?

    Piace a 4 people

  2. When I see a bird that walks like a duck and swims like a duck and quacks like a duck, I call that bird a duck. [James Whitcomb Riley]

    La Meloni non è né più né meno intelligente e colta di Salvini. In altre parole, la Meloni difetta di cultura e di intelligenza quanto Salvini. Non capisco perché Scanzi continui a considerarla migliore. Forse per apparire rispettoso di chi non la pensa come lui? Se Scanzi ritiene di poter apostrofare in un certo modo il cazzaro verde, dovrebbe fare lo stesso con la cazzara nera, no?

    Piace a 1 persona

  3. A quanto pare ‘sta ripetitiva e stantìa manfrina Scanziana del “Lei è meglio di lui” ha finito per rompere gli zebedei anche
    a chi di Andrea è ammiratore e quindi disponibile a perdonargli certe incomprensibili prese di posizione.
    Per la centounesima volta ci spiega che la borgatara, pur così coatta e fascistella-anzichè-no, è comunque “superiore” al
    Capitone perché perfino un lombrico con la labirintite lo sarebbe.
    Dopo di che impiega tutto il resto dell’articolo per confutare la tesi da lui stesso espressa nero su bianco pochi istanti prima,
    e dimostra, con successo, che i due sono str…ani uguale.
    Deciditi una buona volta, Andrea, chi dei due è più str…ano e poi piantala con questo ormai usurato argomento.

    "Mi piace"

  4. Non potrei essere più d’accordo con gli estensori dei commenti di cui sopra.
    Scanzi fa il paio con Padellaro, non riesco a capire questa perversione che attrae ambedue per la regina dei coatti, piacciono i suoi occhi forse? o attrae di più il suo accento? magari è il suo essere fascista nel 2020 e raccogliere nel suo partito il peggio del trash and freak che c’è in giro.

    "Mi piace"

  5. Concordo coi commenti precedenti.
    Aggiungo che la Meloni appare accettabile solo in questa politica di nani e ballerini.
    Se avessimo un sistema meritocratico di selezione della classe dirigente, non dovremmo discutere di queste mezze cartucce ignoranti e senza idee. Giovani vecchi più vecchi dei vecchi, che non hanno mai fatto una esperienza lavorativa in vita loro.

    Sono stanco anche delle casalinghe di voghera che diventano ministro o parlamentare. Ai vertici delle istituzioni ci vogliono persone con un CV coi controcazzi.
    È questa l’altra rivoluzione dopo quella della legalità, la meritocrazia. Due facce della stessa medaglia.

    Le casalinghe di Voghera (la Meloni in fin dei conti in parte lo è ) piacciono solo a chi già sa che le manovrerà.

    "Mi piace"

  6. Vedendo come si comporta il Salvini, con un poco di furbizia non e’ mica tanto difficile fare meglio, no? La tipa e’ piu’ presentabile. Puzza di meno, e alla fin fine ha preso le distanze da questo e quello che erano cose tutto sommato brutte. E diventa alveo in confluire se il Salvini offende il mio nasino troppo sensibile all’idiozia, al limite occupandone le posizioni e cooptandone la truppa, parlamentare e non.

    Dopodiche’, lo logan e’ “pret a’ porter”.

    Piace a 1 persona

  7. Quanta invidia trasuda da questo blog grilloide
    …. Partire dal 6% e triplicare i consensi in due anni mentre i vostri beniamini li riducono alla metà dovrebbe farvi riflettere ( a condizione che ci sia capacità di riflessione !)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.