Viva la maestra di Prato che ha portato i suoi bambini al parco. E chi la critica è ottuso

(Luca Telese – tpi.it) – A Prato, nel prato con i bambini: dovrebbero darle una medaglia al valore civile, a questa maestra e invece è polemica. E un sindacato un tempo serio come la Cisl Scuola si spinge addirittura fino al punto da scrivere un comunicato di condanna. Tutto parte da una foto innocente e spensierata: i bambini nel parco, seduti, tutti intorno alla loro maestra Francesca. L’immagine di un amore: lei non riusciva a rassegnarsi all’idea di doverli cancellare per via dell’emergenza. Da quando la scuola materna era stata chiusa, infatti, proprio loro, i più piccoli, erano gli scolari che avevano sofferto di più.

Così, quando i giardini pubblici sono stati riaperti, la maestra Francesca ha deciso di prendere una iniziativa per ristabilire il contatto, qualcosa di pedagogicamente bello e utile. La maestra ha selezionato una rosa di libri per l’infanzia, ha scelto un luogo tranquillo in mezzo al verde, ha consultato i genitori dei bambini, e – con il loro accordo – ha iniziato a incontrare di nuovo i suoi pulcini, avendo cura di mantenere la distanza di sicurezza, e – ovviamente – mantenendo lei stessa le protezioni consigliate (anche se non obbligatorie) all’aperto.

Bene, ottimo, un trionfo: una esperienza che dovrebbe essere presa a modello ovunque, come un modo per resistere e continuare a fare didattica anche con i più piccoli. Fra l’altro una misura in linea con quelle proposte per settembre dal comitato della task force del Ministero. Bambini entusiasti della loro maestra e genitori felici.

Poteva andare tutto liscio in questo Paese? Ovviamente no, perché il burocrate ottuso è sempre in agguato. E infatti, a stretto giro di posta, arriva la staffilata polemica del segretario Cisl settore Scuola di Prato: “Viola le regole. Fa passare le colleghe per vagabonde”. Chiedersi come e perché è troppo. Forse il piccolo burocrate cislino non ha incontrato nessuna maestra così illuminata, nella sua infanzia. E gli effetti si vedono, anche a distanza di decenni.

1 reply

  1. Telese sta cercando di fare l’imitazione di Pierluigi Battista, prende una notizia senza approfondire e la trasforma in un caso.
    La maestra in questione è una sprovveduta e forse anche una crumira, non sa quali sono le conseguenze se succede una qualsiasi cosa ai pargoli, si rovina la vita per sempre. Le responsabilità della maestra sono enormi se non provvede a tutelarsi in tutti i modi. Non spiega quale autorizzazione abbiano firmato i genitori e quale sorveglianza abbia pianificato. Il volontariato e le buone intenzioni in questi casi è deleterio.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.