Assessora partecipa al concorso nel suo comune e si “assume” da sola

(ANSA) – “Non c’è nessuna conflittualità. Io ci tengo solamente a dire che il bando di concorso è stato approvato il 21 maggio del 2022, sotto alla passata amministrazione e ho partecipato avendo i requisiti richiesti. Sono un’ex paracadutista, ho il brevetto. Sono stata volontaria di leva a 18 anni e ho la patente A.

Vista la mia partecipazione per evitare ipotetici conflitti di interessi è stata anche nominata una commissione esterna. Per la prima volta, a differenza degli concorsi passati dei vigili, è prevista, per legge, la presenza di un incaricato della Regione Lazio. Quindi non capisco questa cattiveria e cosa vogliano da me”.

Lo ha detto all’ANSA l’assessora con delega al personale e all’anagrafe di Ardea della Lega, Luana Ludovici, in merito alla sua partecipazione per il concorso a tre posti da vigile urbano bandito dallo stesso Comune sul litorale romano. “Ho fatto solo la preselezione. Nemmeno l’ho vinto il concorso, non sono in graduatoria. Non ho vinto nulla – ha aggiunto -. In ogni caso ho rimesso subito al sindaco la delega al personale.

Rimane quella dell’anagrafe. Ma non c’e scritto per legge che dovevo rimettere la mia delega. Quando ho fatto domanda non ero assessore”, ha detto Ludovici, sottolineando poi: “Ho sempre un partito dietro, devo comunque chiedere al partito. Io mi sarei anche dimessa volendo ma perché mi devo dimettere se nemmeno so se ho passato la selezione?”.

L’ASSESSORA LEGHISTA DI ARDEA SI “ASSUME” DA SOLA: PARTECIPA AL CONCORSO DEI VIGILI URBANI NEL SUO COMUNE E VINCE

(Estratto dell’articolo di Clemente Pistilli – repubblica.it) – Assessora ad Ardea, con delega ai servizi demografici e al personale, ha preso parte al concorso per tre posti da vigile urbano bandito dallo stesso Comune di Ardea ed ha già superato la preselezione. Una vicenda che sta sollevando numerose polemiche sul litorale romano quella con al centro la leghista Luana Ludovici.

Eletta nella scorsa consiliatura con una civica e passata poi con il Carroccio, diventando anche coordinatrice cittadina del partito di Matteo Salvini, l’assessora Ludovici si è ricandidata quest’anno ed è stata eletta a giugno in consiglio comunale. Scelta poi dal sindaco Maurizio Cremonini, di Fratelli d’Italia, per far parte della giunta, si è dimessa da consigliera e al suo posto è entrato a far parte dell’assise civica il cugino Giovanni Giovannelli.

Nella Lega l’amministratrice, che in passato ha lavorato prima come operaia e poi come segretaria, ha fatto carriera in fretta ed era stata anche scelta come assistente dall’eurodeputata Anna Cinzia Bonfrisco. Ora l’imbarazzante partecipazione alla selezione pubblica, per titoli ed esami, avviata dal Comune di Ardea per assumere a tempo pieno e indeterminato tre agenti di polizia locale.

L’assessora Ludovici ambisce a entrare a far parte di quel personale comunale su cui lei stessa ha la delega. Ed è già tra gli ammessi al concorso. Su 134 aspiranti vigili ce l’hanno fatta a superare la preselezione soltanto in 22: l’esponente leghista è tra questi.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

1 reply

  1. Non ho capito il nesso tra brevetto di paracadutista e concorso per vigile urbano.
    La tipa parla di requisiti richiesti ed enumera la patente A, la leva volontaria a 18 anni e, appunto, tale brevetto.
    Mah!

    "Mi piace"