I Senzafaccia

(Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Il segreto del secondo e del terzo mestiere più antichi del mondo – la politica e il giornalismo – è non avere una faccia. Così puoi dire di tutto senza perderla. E, se uno ti rinfaccia un voltafaccia per sputarti in faccia, puoi ridergli in faccia: “Faccia? Quale faccia?”. Meloni vuole alzare il tetto del […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

39 replies

  1. I Senzafaccia

    (Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Il segreto del secondo e del terzo mestiere più antichi del mondo – la politica e il giornalismo – è non avere una faccia. Così puoi dire di tutto senza perderla. E, se uno ti rinfaccia un voltafaccia per sputarti in faccia, puoi ridergli in faccia: “Faccia? Quale faccia?”.

    Meloni vuole alzare il tetto del contante per favorire i poveri: perderanno i 500 euro al mese di Reddito, ma potranno girare col rotolo di 5.000 euro legati con l’elastico. Sono soddisfazioni.

    Il ministro FdI Luca Ciriani spiega alla Stampa: “Intanto c’è una questione di privacy: ognuno deve poter spendere i soldi come crede”. Non capisce che il tetto al contante riguarda come paghi, non come spendi. E la privacy non tutela chi compra droga, bazooka, prostitute, favori illeciti. “Le mafie e i grandi gruppi non sono spaventati dal tetto ai contanti”. Se è per questo, neppure da Fiamme Gialle, tribunali, carceri e Codice penale: aboliamo anche quelli?

    Lucio Malan, deputato FdI, twitta giulivo: “Se paghi in nero non hai alcun limite”. Gli risponde G. De Nada: “Sì, se paghi in nero hai un limite: che devi pagare in contanti. Per questo ci sono dei limiti al contante: per limitare i pagamenti in nero. Cos’è che non hai capito esattamente?”. Malan sottosegretario, come minimo.

    Enrico Letta attacca Meloni perché “non ha mai pronunciato la parola pace” in 68 minuti di discorso alla Camera. Ma non spiega come mai Letta non ha mai pronunciato la parola pace in 68 giorni di campagna elettorale.

    L’unica volta che De Luca ne fa una giusta – la marcia a Napoli per la pace in Ucraina – il Corriere lo accusa di “pacifismo destabilizzante” perché ignora “il ‘no grazie’ della comunità ucraina, della Cisl, del centrodestra” e ora “un altro governatore” potrebbe indire una marcia “per la vita”. Sì, ma esattamente cosa destabilizzerebbe?

    Su Rep Giovanna Vitale svela la vera causa del disastro Pd: “l’avvocato pugliese” (Conte) e la sua “campagna aggressiva e non priva di ferocia ai danni di Enrico Letta”. Per dire il sadismo, pare che “punti a un suo candidato” alle Regionali nel Lazio: “Marino o Fassina” e “in casa dem masticano amaro: ‘Una provocazione, è come se noi proponessimo di candidare Di Maio’”. Ma il Pd non ha bisogno di proporre di candidare Di Maio: l’ha già candidato e i suoi elettori l’hanno già trombato.

    Il portavoce e l’ambasciatore del governo ucraino criticano il capogruppo leghista Romeo (“cerca di compiacere il Cremlino”) e Conte (“Ipocrita manifestare per il cessate il fuoco”). Quando Von der Leyen e una ministra francese criticarono Meloni, Mattarella e Meloni protestarono contro le due euroingerenze. Ma ai due impiccioni ucraini nessuno risponde di chiudere il becco. E poi dicono che abbiamo un governo sovranista: magari.

    Piace a 10 people

  2. “‘Una provocazione, è come se noi proponessimo di candidare Di Maio’”. Ma il Pd non ha bisogno di proporre di candidare Di Maio: l’ha già candidato e i suoi elettori l’hanno già trombato.”
    T. copione this is made in Paolapci

    "Mi piace"

    • Da qualche parte ho letto che Di Maio sia stato trombato anche dalla fidanzata. Inoltre temo che per fare qualche conferenza in giro (tipo Renzi in Arabia) dovrà pagare lui. E’ messo proprio male il poveraccio. Lui e Letta li vedrei bene insieme sotto la torre Eiffel a fare i clochard

      Piace a 1 persona

  3. Senza faccia!?! No no, sì ce l’hanno una faccia, altroché se l’hanno! come? non lo posso scrivere 🤬! Impuniti e senza vergogna! Tutti!

    Piace a 2 people

  4. “Ma ai due impiccioni ucraini nessuno risponde di chiudere il becco. E poi dicono che abbiamo un governo sovranista: magari.”
    Er Tronco dice: spettacolare a ‘sto giro er Trava!

    Piace a 1 persona

      • Mi fa incaxxare da morire vedere sul TG-3 che parlano di matrimoni tra i soldati ucronazi vicino a Kherson, mentre ignorano totalmente queste notizie. Massa di stronxi. Quella foto con tanto di cane ucciso oltre al padrone, non la troveremo mai nelle notizie RAI-EIAR. Maledetti cialtroni.

        Altro che senzafaccia. Con doppio QULO, uno dei quali sopra il collo, lato A.

        Piace a 2 people

      • Credo che tu convenga, J.D., che per avere notizie con qualche fondamento in merito, non si debba andare a chiedere al comico Nato.
        E, purtroppo, neanche ai nostri 7 tg.

        "Mi piace"

      • @ Gsi: infatti non l’ho chiesto a lui, ma a chi passa per superinformato sull’argomento (dato che da otto mesi praticamente non si occupa d’altro).
        Preciso che la mia domanda non era affatto ironica, ma anche il silenzio è una risposta.

        "Mi piace"

      • Jonnyd
        Secondo un tenente colonnello ucronazi.
        I deceduti ucronazinatostan ammontano ad oltre 170 000
        Ad oggi sono alla 5° mobilitazione fatti pure i tuoi calcoli

        "Mi piace"

      • @ Alessandro Cagliostro : invece in Coglionistan a quanto pare se la passano benissimo.
        Purtroppo nessuna di queste due cose è ciò che ho chiesto, pertanto non rimane che l’eloquente silenzio di cui sopra.

        "Mi piace"

      • JD
        ti rispondo io.
        Solo a Mariupol in due mesi hanno sterminato il quintuplo dei civili morti in otto anni (per mano di entrambe le parti) nel Donbass.
        Sgomberando i cadaveri con le ruspe insieme alle macerie. Ma no problem, erano tutti ucronazi.

        "Mi piace"

      • Carissimo, sicuro che non fossero tutti attori, manichini oppure (questi ukronazerthaliani son proprio tremendi) gente che si è suicidata, pur di fare un dispetto a Putin ? Chiedevo sempre per quel mio amico, quello vittima dell’information disorder.

        Comunque ti ringrazio per l’intervento, ma ho già ottenuto il mio scopo.

        "Mi piace"

      • Ti dirò J.D.
        che, a giudicare dalla tipologia dei commenti che ho letto su Infosannio dall’inizio della guerra, la credibilità di Cagliostro non credo sia inferiore a quella di Frankie.

        "Mi piace"

  5. Come la Guerciona e la Sarzanina, con le loro liste di proscrizione. Gente che oltre la faccia, non ha nemmeno la coscienza. Solo il conto corrente.

    Piace a 2 people

    • SM Sparviero hai rotto i cogl***i con la tua rabbietta unilaterale che continui a sfogare su questo blog. Datti da fare, vai a Donetsk, levati dalle pa**e. Ok?

      Piace a 1 persona

  6. In pochi giorni di governo e già tante cazzate dette dalla Meloni e dai suoi old boys. Il circo politico italiota ormai gira a pieno ritmo e il numero dei pagliacci tristi è sempre quello più richiesto. Come al solito, il programma di governo prevede calci nel sedere per il popolo poveraccio e tanta polpa per i rapaci che già banchettano all’idea, dopo la dura dieta a loro imposta dai due governi Conte. Ovviamente con il PdC che si fa una bella surfata tra le onde di saliva a reti televisive ed edicole unificate. Com’era quella barzelletta che Giorgia ci ha raccontato in diretta TV sul merito?

    Piace a 2 people

    • ” pour le nerite” era il nome della più alta decorazione militare istituita nel 1740 dal Re Federico II di Prussia.

      "Mi piace"

  7. Ricordavo una Meloni sfrontata nelle sue urlate dichiarazioni.
    Ora è con sguardo basso ed espressione incarognita.
    Vergogna?

    "Mi piace"

  8. Lettera aperta a Enrico Letta sul vergognoso silenzio dei senatori del Pd
    Nessun applauso dem al discorso esemplare del senatore Roberto Scarpinato contro il governo Meloni. Così la promessa di Letta di una opposizione dura e intransigente si nebulizza in aria fritta.

    Paolo Flores d’Arcais 28 Ottobre 2022

    Gentile onorevole Letta,
    a tutte e tutti (come si dice oggi) Ella ha promesso solennemente qualche giorno fa “una opposizione dura e intransigente” al governo Meloni. Ma i suoi senatori non la pensano come lei, e dei suoi giuramenti a tutte e tutti se ne impipano allegramente.

    Al Senato il discorso più limpido di opposizione dura e intransigente al governo Meloni è stato pronunciato da Roberto Scarpinato, magistrato che rappresenta una silloge vivente dell’impegno antimafia di oltre tre decenni, eletto come indipendente nelle liste del M5S. Un discorso che assume la Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza come bussola dell’azione, un discorso che ha ricordato le frequentazioni mafiose di Berlusconi e del suo entourage, e quelle con pezzi di servizi “deviati” e trame nere di elementi del nuovo governo. Un discorso esemplare, che ogni democratico dovrebbe sottoscrivere fino alle virgole. Un discorso che è stato accolto dai senatori del Pd, partito di cui Ella è ancora il massimo dirigente, dal più assordante dei silenzi.

    Nessun applauso. E su questo assordante silenzio, che suona dunque rifiuto per ogni frase di quel discorso, esemplare per chi intenda fare una opposizione dura e intransigente al governo delle destre-destre, nessun rilievo, nessuna critica, nessuna presa di distanza da parte sua. Dunque, un suo silenzio-assenso a quell’assordante silenzio.

    Gentile onorevole Letta, Ella è ancora in tempo, benché in zona cesarini, per dire la sua sull’assordante e ignobile silenzio con cui i senatori del suo partito hanno inteso stigmatizzare e rifiutare l’opposizione dura e intransigente del senatore Roberto Scarpinato al governo Meloni. Ella è ancora in tempo per stigmatizzare quella indecente stigmatizzazione di assordante silenzio, senza di che la sua promessa di opposizione dura e intransigente si nebulizza in aria fritta.

    Quel silenzio assordante dei suoi senatori costituisce un marchio di vergogna per tutto il suo partito. Un solo senatore del Pd ha applaudito il limpido discorso di dura e intransigente opposizione di Scarpinato al governo ex-neo-post-ecc.-fascista: il senatore Walter Verini. Che ha salvato il suo onore, non certo quello del suo partito. Walter Verini, anzi, per questo suo gesto, ovvio per ogni democratico, è stato redarguito e rimbrottato dagli altri senatori del Pd. Vergogna che si aggiunge a vergogna.

    Gentile onorevole Letta, davvero intende continuare col suo silenzio-assenso al comportamento ignobile dei suoi senatori (tranne uno), aggiungendo così vergogna a vergogna a vergogna?

    “Walter Verini, anzi, per questo suo gesto, ovvio per ogni democratico, è stato redarguito e rimbrottato dagli altri senatori del Pd””
    Ecco questo è il vero PD ONOREVOLI ELETTI, non di tutti gli elettori PD ,ma una grande parte sta con questi eletti basta andare facebook PD
    E VEDERE I COMMENTI invocano Renzi il salvatore ! Perchè Letta deve cambiare se non cambiano i suoi elettori ?
    La schifezza PIDDINA sta tutta qua.

    Piace a 11 people

  9. Intanto vorrei precisare che politica e giornalismo da un pezzo non sono più il secondo e il terzo più antico mestiere del mondo, ma hanno avuto una metamorfosi che li ha portati ad unificarsi col primo più antico: la prostituzione.

    Poi una mia perplessità: come mai la meloni ha questa faccia da cane bastonato, toni bassi e cupi, voce roca, occhi bassi … invece che esprimere soddisfazione e sicurezza? Le hanno già ricordato che è ricattabile, eccome, e che quindi dovrà fare tutto quello che le dicono sennò la fine della Truss è dietro l’angolo?

    Ultima cosa: come mai l’Ucraina non ha ancora messo Travaglio nella lista di giornalisti nemici da “liquidare”? Ci sono già diversi italiani su quella lista.

    "Mi piace"

  10. Grazie a Tracia, a Paolo Flores d’Arcais per aver dato parole ai miei pensieri e grazie, ovviamente, a Walter Verini…

    "Mi piace"

  11. Chiaro da tempo, e la prova del 9 fu alla convention della massoneria a Rimini, chi è il nemico da eliminare , MAI ACCORDI CON IL PD, devono sparire ed essere assorbiti dalla cancrena a cui sono sempre appartenuti

    "Mi piace"

  12. Controllate voi stessi:

    Ieri, pagina sui bombardamenti a Donetsk da parte degli ucronazi:

    https://southfront.org/terrorist-kiev-regime-continues-killing-civilians-in-regions-it-lost/

    Adesso guardate se sulla pagina di Rainews lo hanno detto, risposta facile facile: NO

    https://www.rainews.it/maratona/2022/10/live-guerra-in-ucraina-la-cronaca-minuto-per-minuto-giorno-247-2d616984-02f7-49d2-aaa4-f214b55805a1.html

    Questa la chiamano informazione!

    Ma del matrimonio dei soldati ucraini vicino a Kherson, eh, quello fa notizia.

    "Mi piace"

  13. 15:00 29 Ottobre
    Condividi
    Lagarde: Putin spaventoso, lo guida il male
    Vladimir Putin è “una persona spaventosa, con occhi che lampeggiano e ti gelano”, un interlocutore “incredibilmente informato, che non aveva bisogno di cartelline o di qualcuno che lo preparasse”. E’ il netto giudizio della presidente della Bce Christine Lagarde che in un’intervista a un programma tv irlandese ricorda i suoi incontri con il presidente russo. Ma rispetto al leader incrociato in passato – aggiunge – il Putin di oggi che ha ordinato l’invasione dell’Ucraina “è una persona malata, per fare una cose del genere devi essere guidato da forze malvage”. “Ma questo non dovrei dirlo, essendo un banchiere centrale” riconosce la Lagarde.

    LEI, la STREGA che ogni volta che apre bocca fa cadere le borse europee!

    "Mi piace"

  14. Nella narrativa ufficiale Paul Pelosi è stato aggredito da un suprematista bianco trumpiano di estrema destra, penetrato in casa per uccidere Nancy. Narrativa consolidata dal presidente Biden:

    (ANSA)

    Biden, l’aggressione contro Paul Pelosi è ignobile

    Presidente Usa, “tutti devono opporsi alla violenza politica”

    Così il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, definisce l’aggressione nei confronti di Paul Pelosi, il marito della speaker della Camera Nancy Pelosi aggredito in casa con un martello.

    L’aggressore di Paul Pelosi ha chiesto ‘dov’è Nancy’, le stesse parole ripetute dai sostenitori di Donald Trump il 6 gennaio, afferma Biden.
    “Quando è troppo è troppo. Tutti coloro in buona coscienza devono chiaramente e senza ambiguità opporsi alla violenza in politica”, aggiunge il presidente suggerendo come l’aggressione è la naturale evoluzione delle bugie sulle elezioni del 2020.
    “Cosa ci ha fatto pensare che parlare di elezioni rubate e di Covid come una bufala non avrebbe auto effetto su persone forse non troppo bilanciate”, aggiunge Biden. (ANSA).

    "Mi piace"

    • E in quella non ufficiale? E’ caduto per le scale? Aspetta, fammi indovinare: è tutto un complotto di big-Nwo.

      "Mi piace"