Primarie secondarie

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Quando, nel 2017, il Fatto lanciò la campagna per inserire almeno le preferenze nella quota proporzionale del mostruoso Rosatellum al posto delle liste bloccate dei “nominati”, il Pd rispose che era inutile, perché il suo statuto impone le primarie per ogni candidatura. Se tutti partiti avessero affidato la scelta dei candidati agli iscritti, avrebbero sottratto […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

141 replies

  1. Primarie secondarie

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Quando, nel 2017, il Fatto lanciò la campagna per inserire almeno le preferenze nella quota proporzionale del mostruoso Rosatellum al posto delle liste bloccate dei “nominati”, il Pd rispose che era inutile, perché il suo statuto impone le primarie per ogni candidatura. Se tutti partiti avessero affidato la scelta dei candidati agli iscritti, avrebbero sottratto l’intero Parlamento – i due terzi del proporzionale e il terzo dei collegi uninominali – ai diktat dei segretari. Purtroppo nel 2018 nessun partito, tranne i 5Stelle, fece le primarie. Neppure il Pd, che riuscì a violare le sue stesse regole, portando in Parlamento un falange di fedelissimi renziani scelti dal capo. Si sperava che Letta riscoprisse la norma fondativa del Pd, detto “democratico” perché affida alle primarie ogni scelta importante. Invece, diversamente da Veltroni nel 2008 (“ampia consultazione”) e Bersani nel ’13, se n’è bellamente infischiato, come Renzi. E ora nessuno ha il privilegio di sapere perché mai una decina di raccomandati può saltare il tetto dei 3 mandati, né perché Casini ha il posto blindato a Bologna (undicesima volta) in barba ai dirigenti locali, né perché il ferrarese Franceschini corre in Campania (e la sua signora a Roma), la friulana Serracchiani in Piemonte e il torinese Fassino solca (settima legislatura) i canali di Venezia in gondoleta. Le deroghe sono scelte del leader, ma vanno approvate dalla base.

    Delle destre e del centro è inutile parlare perché sono tutti partiti personali. Solo i 5Stelle, con le Parlamentarie online, consentono a chi ritiene di avere qualcosa da dire e dare di candidarsi saltando il “cursus honorum” ormai ridotto a culi da leccare e borse (piene o vuote) da portare, che blocca l’ascensore politico del sistema. Eppure i media non solo sorvolano sulla scelta antidemocratica di 6-7 capipartito di nominarsi i propri camerieri in Parlamento dopo aver sabotato la riforma del Rosatellum. Ma fanno pure ironie sull’unica forza politica – il M5S – che affida agli iscritti la scrematura degli autocandidati, ferma restando la facoltà discrezionale del leader di bocciare quelli ritenuti incompatibili con motivazioni trasparenti; e di sottrarre alla riffa dei clic una minima quota di candidati di cui si assume la responsabilità (fiori all’occhiello come Scarpinato, De Raho, De Santoli). Alle legittime proteste degli esclusi, Letta ha pure avuto la spudoratezza di incolpare il predecessore Zingaretti che in quarta lettura votò il taglio dei parlamentari. Come se quella riforma sacrosanta non l’avesse approvata il 68,7% dei votanti al referendum. E come se gliel’avesse prescritto il medico di mandare a casa Piero Grasso, che fece condannare Cuffaro, e salvare Casini, che fece eleggere Cuffaro.

    Piace a 12 people

  2. “….mandare a casa Piero Grasso, che fece condannare Cuffaro, e salvare Casini, che fece eleggere Cuffaro.”

    Il massimo della sintesi.. per definire “cosa” e’ il PD.

    Piace a 7 people

    • Scusa FranzGe, uno che è stato eletto Presidente del Senato dal PD (anche in questo caso il PD faceva schifo?) e poi molla il partito senza manco restituire tutti i soldi che gli doveva, TU LO RICANDIDERESTI?
      Così, tanto per sapere.

      "Mi piace"

      • Ho letto che erano ben 63 i parlamentari condannati (in primo grado) a pagare il PD per debiti vs. il partito…
        La prima.. anzi la seconda domanda sarebbe: hanno pagato tutti?
        Terza domanda: e’ se alcuni non hanno ancora pagato… son stati esclusi dalle liste?
        La quarta: Grasso pare abbia fatto ricorso alla (tardiva ed immotivata dice lui) richiesta del PD:
        vediamo come va a finire?
        La prima e fondamentale domanda (alla quale possiamo probabilmente rispondere correttamente anche noi) era pero’ questa:
        Grasso sara’ stato escluso dalle liste del PD per quegli 80mila Euro o…?
        Senza poi dimentica quel motto che essendoci di mezzo il PD per me trova piena giustificazione:
        “a brigante si risponde con… brigante e mezzo!”

        "Mi piace"

    • Quando si fa un’affermazione come la tua bisogna sostenerla con prove e fatti, diversamente resta un’opinione, legittima quanto vuoi, ma pur sempre un’opinione. Questo è ciò che in tanti non comprendono e poi si abbeverano delle falsità elargite a piene mani da scribacchini e pennivendoli.

      "Mi piace"

    • I falsari sono al soldo di partiti come il PD e scrivono commenti per screditare chi fa opposizione a un sistema marcio. Marca troll suona meglio!

      Piace a 1 persona

    • Perché falsarie? Per la prima volta ho votato, per camera e senato gli ultimi 3 in lista, per il listino di Conte convintamente SI. Mi è arrivato la mail di conferma. I milioni di elettori delle altre forza politiche cosa hanno contribuito? Voteranno i listini decisi autonomamente dai ras. Democrazia? No di certo. Potevo votare o non votare in queste parlamentarie. Sono contento e convinto di aver fatto bene.

      Piace a 2 people

  3. Nessun piddino, ma ogni cittadino dovrebbe usare un pò di memoria prima di riflettere e scegliere.
    Riflettere, se ci riesce.
    Ma già da tempo prima si imbonisce il potenziale elettore di propaganda a base di menzogne e suggestioni e poi gli si dà l’illusione di riflettere e decidere di ripetere sempre lo stesso errore.
    Speriamo che prima o poi suoni la sveglia per tanti.

    Piace a 1 persona

  4. Sto amaramente constatando che il nuovo corso del movimento ha come fondamento la ineluttabilità dell’apparentamento con questa disgrazia terrena chiamata pd.
    È un fatto accettato e previsto. Io sono sconcertato, letteralmente.
    Faccio veramente fatica ad argomentare, anche perché cadono proprio le braccia. E non solo quelle.

    Piace a 1 persona

  5. A Giansenio.
    Se non si vuole diventare i paladini dell’eterna ininfluente opposizione, bisogna avere la maggioranza assoluta in entrambe le Camere.
    Oppure, cerchi qualcuno con cui fai maggioranza e gli fai fare quello che ti interessa (che interessa i cittadini).

    Piace a 4 people

    • Mi spiace, non sono d’accordo. Non voglio peccare di presunzione ma credo di avere una idea precisa su cosa sia la partitocrazia italiana (in generale, il pd in particolare). Io un partito che riesce a mettere qualche miserabile toppa in cambio di compromessi al ribasso su altri temi non lo voterò mai e poi mai.
      Io voglio votare un partito rivoluzionario.

      Piace a 2 people

      • Il m5* ha dato prova di cosa intende fare per salvare questo sciagurato e malconcio paese. È stato respinto con forti perdite. Poiché il sistema è destinato al collasso (siamo già ad un buon punto), credo sia totalmente inutile dannarsi l’anima. In termini militari si chiama ritirata strategica: le truppe nemiche vanno lasciate libere di saccheggiare e ubriacarsi, godendosi lo spettacolo mentre ci si rafforza da posizioni tutto sommato sicure. Il momento propizio prima o poi arriva, è matematico.

        Piace a 1 persona

      • Bravo Giansenio! La Mafiomelona già ti ringrazia, però secondo me sei ancora poco esigente: ad esempio, io voglio votare un partito che non sia solo altrettanto rivoluzionario, ma anche guidato da una bionda con gli occhi viola (sia chiaro: viola come Liz Taylor, e non un altro tono di viola) altrimenti non se ne fa niente, e pazienza se fino a quel giorno farò il gioco della mafia e degli altri sporchi interessi che governano il Paese ininterrottamente da quarant’anni (con la sola eccezione dei due Governi Conte), capaci solo di allargare la forbice sociale, a perenne detrimento di quel Popolo cui orgogliosamente appartengo.

        Perdonami per la perculata, non ho resistito, però trovo veramente fastidioso vedere tanta gente con la puzza sotto al naso fare gli schizzinosi (ma solo col M5S) e/o dettare condizioni più o meno precise per concedere il proprio cinquantamilionesimo (scarso) di democrazia. Democrazia “rappresentativa”, non dimentichiamocelo, nella quale si vota la formazione più vicina alle proprie idee o altrimenti, se non ci si sente rappresentati da nessuno, si può sempre andare a farlo presente (nel segreto dell’urna), o al limite ci si può anche astenere (facendo il gioco dei soliti noti che infestano l’Italia da trenta e più anni, e perdendo così il diritto morale a lamentarsi sempre di tutto), ma non si può pretendere che i rappresentanti si adeguino sempre alle richieste di tutti. Com’era, quella dell’erba voglio?

        E’ un fenomeno che non riguarda solo te, tra i più assidui una menzione d’onore spetta di diritto anche al buon Cagliostro, a quanto pare molto scontento della gestione di Conte, che (a suo dire) non sarebbe padrone in casa sua (ma che, se mai lo fosse, con identica sicumera verrebbe accusato di avere un partito troppo padronale).

        Potevate presentare una lista anche voi, visto che siete così esigenti, c’era tempo fino all’altro giorno.

        Piace a 10 people

      • Createlo sto partito rivoluzionario!
        Detto fuori dai denti e senza mezzi termini, hai proprio stancato con le tue farneticazioni.

        "Mi piace"

      • “io voglio votare un partito che non sia solo altrettanto rivoluzionario, ma anche guidato da una bionda con gli occhi viola…”
        e con invidiabilissimo sense of humor, specifica anche:

        “(sia chiaro: viola come Liz Taylor, e non un altro tono di viola)”.

        Risultato: 8 like! Capito che aria di rivoluzione tira ormai tra gli apritori di scatolette di tonno?

        Piace a 2 people

      • Giansenio

        Io non ho alcun timore che arrivino le destre, lasciali arrivare, lasciali governare, lasciali devastare.
        Voglio un sistema elettorale medioevale, con vassalli, valvassori, valvassini, servi della gleba (noi).
        Voglio l’abolizione della magistratura, con un sistema giudiziario nell’anarchia assoluta, dove chi può, può, e che gli altri si fottano.

        Voglio cannoneggiamenti alle frontiere, fanculo agli extracomunitari (fossero anche svizzeri), e gli italiani a fare i badanti ed a raccogliere pomodori).
        Voglio l’azzeramento di tutte le tasse (ad iniziare dall’IVA, mi farebbe molto comodo), con un simbolico 3% sull’Irpef, e poi il resto, su sanità, istruzione, sicurezza, come sulla giustizia, chi può, può, e che gli altri si fottano.

        Voglio la secessione di fatto delle isole e del lombardo-veneto, con corsia preferenziale per gli investimenti, in queste regioni, da capitali auto-riciclati e scudati provenienti dall’estero, e cosa importa che arrivino da mafie o grandi evasori fiscali, sempre di soldi si tratta.

        Voglio il bando delle opposizioni, la privatizzazione dell’acqua, dell’informazione pubblica (?!?) e delle isole minori, voglio la realizzazione di tutte le Grandi opere, ad iniziare dal nucleare ed a finire dal Ponte sullo stretto, l’annessione di fatto agli US in qualità di protettorato, in stile Palestina nell’anteguerra.

        Vedrai che dopo cinque anni non ci sarà neanche bisogno di alcun partito rivoluzionario, la rivoluzione sarà direttamente nelle strade, sicuramente capeggiata da Jonny Dio.

        Piace a 2 people

      • @Frankie… “Voglio il bando delle opposizioni, la privatizzazione dell’acqua”.
        Per questo, con il concorso dei 5S dagli occhi viola come quelli della Taylor, siamo già a pieno regime: tu pensavi di fare del sarcasmo vero?

        "Mi piace"

      • Gatto
        Pardon, forse avevo capito male il senso del tuo intervento, sulla linea del fuoco (e sotto JD) ci sarà comunque spazio per tutti

        "Mi piace"

      • Il senso del mio intervento, Frankie, era riferito al fatto che, nel tuo sarcastico ragionamento per assurdo delle 13:22, siamo realmente già nell’assurdo, perlomeno con la questione dell’acqua pubblica.

        Piace a 1 persona

      • GATTO
        Tu pensi che fossi sarcastico, è vero fino a un certo punto.
        Io penso davvero, e davvero spero, iperboli a parte, che succeda tutto questo.
        Con la meschina complicità del PD, si intende, criptodestra ipocrita che da quando esiste è la vera metastasi di questo Paese.
        La pensiamo diversamente sulla guerra in corso e sui vaccini, ma credo che converrai anche tu come questo ormai resti l’unico modo perché qualcosa cambi realmente in questo Paese.

        "Mi piace"

      • Ho pensato che il sarcasmo non fosse l’unico propellente del tuo commento. Ho pensato, e penso, che fossi anche e sopratiutto amareggiato, a tal punto di augurarti succeda veramente quanto scritto.

        Niente di più affine a quello che anch’io sento:

        “GATTO
        9 agosto 2022 alle 19:09… Questi vedono fasisssti anche al Polo nord e allora: chi di fasisssta ferisce, di fasisssta perisce!
        Non vedo l’ora che la Melona li metta in riga, ‘sti bolsi…”

        https://infosannio.com/2022/08/09/elezioni-2022-di-battista-no-condizioni-per-mia-candidatura/comment-page-1/

        "Mi piace"

      • Jonny dio
        Buongiorno
        Mr tentenna sancho panza il bradipo come giustamente hai di fatto rilevato pure tu non comanda neppure in casa sua e tantomeno in casa mv5s essendo un partito padronale di proprietà grillo che lo gestisce con piglio autoritario,
        E si il mv5s ha fatto grandi cose ma ciò è successo prima che foss infettato e assorbito in quel granuloma che è il PD, il tapino, politicamente parlando, non ha un anima sua, da una parte ha grillo che lo prende a sberle un giorno sì e l’altro pure, e dall’altra il richiamo incestuoso del PD, e in amore, come ben sappiamo non è il cervello che comanda ma il cuore.
        Comunque da ciò che leggo si capisce che il suo canto da sirena infarcito di vane promesse ammalia tanti viandanti, d’altronde un poltronaro vale l’altro, auguri e figli maschi

        Piace a 1 persona

    • Inizio seriamente a pensare che gli unici a non portare in parlamento gli interessi (loschi a dir poco) di mafiosi, evasori e corrotti sia solo ed esclusivamente il movimento 5 stelle.

      Piace a 4 people

      • Anche perché il volpino al gatto je fa un qulo come un secchio. Perdonami la battutina, anche se non la meriteresti nemmeno te….

        "Mi piace"

      • Vedo che non ti smentisci mai!!! Lo sappiamo tutti che prendi per oro colato le fa…vole e le fa….ke.

        E ora rispondi nel merito gattaccio finto orbo: chi altro c’è a NON portare in parlamento gli interessi (loschi a dir poco) di mafiosi, evasori e corrotti??? (ovviamente parlo di partiti con rappresentanza parlamentare, quelli sopra il 3%, non mi tirare fuori chi conta zero come te….).

        "Mi piace"

      • Ma a un co6lion3 come te che non sa nemmeno capire la differenza tra le favole e le fake, per cui per esempio, che so, Esopo sarebbe stato un cacciaballe, dicevo, a un collion3 come te che cosa mai si dovrebbe rispondere?

        "Mi piace"

      • Ovviamente non rispondi nel merito, come sempre!!!

        Rispondi così, senza capo ne coda, sempre senza avere argomenti, quindi tu, nel merito delle domande, non hai risposte e/o non sai cosa e come rispondere, e dato che risposndi, lo fai così, tanto per far vedere a tutti quanto sei ignorante!

        Ahhhh, io distinguo bene le favole dalle fake, le leggo a volte, ma a differenza tua io NON le uso per informarmi e non le prendo per oro colato; io (se e quando) le leggo lo faccio per poi prendere per il qulo te e tutti quelli come te, m3rd4cc1a felina che non sei altro.

        "Mi piace"

      • @gatto ma che ca220 mi rispondi a fare al commento se poi non rispondi nel merito? …solo per farmi ricevere le notifiche? Ridi: ma che ca22o te ridi? Ridi da solo poi: ma non ti fai pure schifo da solo? Chiedo per un amico/a

        "Mi piace"

  6. Travaglio sparla delle non primarie del PD e nello stesso tempo dice che Conte fa bene a nominare un listino di persone di fiducia e a bocciare nomi che non gli piacciono,e queste sarebbero primarie democratiche?quanto meno sono falsate,ma per Travaglio qualsiasi cosa che fa Conte è giusta,ridicolo

    Piace a 1 persona

      • Sempre per avere un termine di paragone, se gli iscritti del M5S sono dei boccaloni, allora che cosa sono gli iscritti di Pd, Fi, FdI, Lega, Iv (qualora esistenti), che le decisioni non solo non le approvano (l’ultima cosa che gli ha chiesto il partito erano 5 euro), ma di solito non le conoscono neanche? Ho il sospetto che la risposta sia in rima.

        Piace a 9 people

      • L’itagglia è un paese popolato dal carassio dorato o pesce rosso (Carassius auratus), è un pesce d’acqua dolce, appartenente alla famiglia dei Cyprinidae.
        Possono essere di vari colori che vanno dal nero al rosso, molti soggetti si possono notare con colori che vanno dal giallo rosso e altri che vanno dal gialloscuro, di gialli gialli alcuni ma la maggioranza sono neri e rossi, neppure buoni per la cucina, sapore insipido e pieni di lische,
        I capi branco sono quelli più voraci e con bocche grandi capaci di imporre la loro ferocia sui più deboli,
        itaGGliani solo itaGGliani

        "Mi piace"

  7. Il PD, quello lì??
    Perreppeppe ” (34)
    Il PD, qualla li?!
    Perreppeppe” (29)
    Il PD senza più un dì
    Il PD che vira a dicci ”
    Pirippippi” (76)

    Il PD alla destra fa sti”
    Sti cazzi dal lunedì al venerdì.

    Noi del PD siamo così, umani e bestie e giù di lì.
    Ma gli operai e i contadini ci hanno segnato, quando invece in un castello noi filiamo, filiamo la tela e filiamo la lana, di una mantide e di una rana lessata.

    Piace a 1 persona

    • Adios,
      pronto?
      In tavola dalla clerici che ne dici?!
      Per quel che dice.

      A Garcia Lorca ucciso dalla milizia franchista.
      Donne: sieta la metà del popolo…
      Mogli sieta la metà dei vostri mariti.
      Uomini che combatteranno ancora per la patria, a cui si doneranno(?!?!)
      Donne quali combattenti? A segmenti fra ciottoli fra risa e sguardi ammiccanti e scortesi.

      Donne di coppie donna del coppe.
      Uomini al bastone di un bastione elevato a bestione e chissà nessuno lo sa .. e mai si saprà! Ma saremo pronti in quota atlantismo + europeismo incluso il populismo anti, soprattutto anti sinistra ..per tutto ciò che cosa volevasi e dimostrarsi manifesta in manifestazione per dirsi vittoriosi.?!?

      Pronto?!

      "Mi piace"

  8. Spero che a partire dal 26/9 tutti gli eletti di buona volontà, a prescindere dalle appartenenze partitiche e di coalizione, scelgano coraggiosamente – aderendo in gruppi o anche individualmente – di fondare la “Federazione dei Giusti” con il M5S. E formare così il nucleo fondamentale dell’opposizione degli anni a venire. E il Pd potrà comodamente fondare il tanto agognato CENTRO assieme ai vari centrini sopravvissuti.
    Tre poli bastano e avanzano all’Italia dei futuri decenni: Destra – Centro – Sinistra. Senza confusione di ruoli. Insomma, chiarezza, chiarezza e poi ancora chiarezza!!!
    Ugh, ho detto!
    PS
    Come si vede sono andato oltre la querelle sulla composizione delle liste, di cui alla gente comune non frega assolutamente un bel niente.

    Piace a 1 persona

  9. @Jonny Dio

    La destra dei tre gaglioffi, se è quasi al 50%, deve ringraziare sentitamente due entità: il pd, un comitato d’affari gestito da maggiorenti che bada solo ad amministrare il potere clientelare; il sistema mediatico sedicente “progressista” che in questi anni ha flagellato a sangue e senza alcuna pietà il m5*, solo perché è antimafia, anticorruzione, anti evasione, vicino ai deboli ecc
    Questa gente adesso (anche tu mi par di capire) è preoccupata perché sale la marea nera. Ma veramente? Tutti in ansia per i diritti cancellati e i buchi di bilancio possibili? Oddio, i fasci, che pauraaaaa😱.
    Vanno ringraziate le facce di m. che riempiono direzioni, redazioni e studi TV. Per quanto mi riguarda, continuerò a inseguire le utopie che il m5* delle origini aveva in sé; le meraviglie raggiungibili tramite compromessi con questo ambiente completamente marcio le lascio a tutti gli speranzosi che incontro, nessun problema.

    Piace a 2 people

    • Anche “la destra dei tre gaglioffi” però “bada solo ad amministrare il potere clientelare” e “in questi anni ha flagellato a sangue e senza alcuna pietà il m5*, solo perché è antimafia, anticorruzione, anti evasione, vicino ai deboli ecc”.

      Ovvio! Tutti gli altri, ma proprio tutti, destra, centrini, e piddini sono a favore (degli interessi) delle mafie, sono a favore (di chi vive) della corruzione, sono a
      favore (di chi vive) dell’evasione e sono lontani da politiche a favore dei deboli.
      *****

      Piace a 3 people

    • Io non sono affatto preoccupato, ci sarà quella normale alternanza che c’è sempre stata, e che va sotto il nome di democrazia.
      I tre gaglioffi non devono affatto ringraziare il sistema mediatico (essendo in buona parte alle loro dipendenze o controllato, viene già ringraziato a sufficienza attraverso intere carriere offerte a scribacchini che, altrimenti, avrebbero si e no le capacità per dedicarsi alla biografia di Paolino Paperino), inoltre faresti un torto dimenticandoti dei milioni di fessi che ancora abboccano alle loro balle: senza di loro, nulla sarebbe stato possibile.

      Comunque io non ho parlato di fasci (da operetta, agitati dalla presunta controparte come chissà quale spauracchio, su questo siamo d’accordo), ma di mafia, e in generale di collusione col malaffare, e questo si che fa paura, quando lo si lascia libero di legiferare.

      Guarda che non devi vergognarti di votare FdI, e poi hai sentito la Meloni come parla bene le lingue? Se la cava discretamente anche col francese. Peccato per il RdC, che difficilmente arriverà a mangiare il panettone, ma del resto non si può continuare a sottrarre disperati ad un mercato, quello del malaffare, che ne ha sempre un disperato bisogno.

      Come alternativa alle utopie, io consiglio sempre la droga.

      Piace a 1 persona

      • Sul RDC ti sbagli, Jonny bello.
        Arriverà a Pasqua e oltre: perché ora promettono agli imprenditori di toglierlo, ma coi tempi che arrivano sanno bene di non poterselo permettere.

        Piace a 2 people

      • La Trucida dice di volerlo incenerire perché secondo lei favorisce le mafie (e meno male che il comico era Grillo), ma probabilmente hai ragione tu, mia cara Paola. Inoltre, non dobbiamo dimenticare quanto siano incapaci i famosi capaci, per non parlare del fatto che quando promettono qualcosa, la cosa più probabile è che non si farà mai.

        Piace a 1 persona

      • Tutto giusto, però non è che la mafia arriva con le destre ufficiali (il pd è la destra ufficiosa): è già dentro da un pezzo, insieme alle logge e alle lobby.
        Io vedo solo differenze sui diritti civili, che sono quelli che non comportano investimenti e quindi non interessano al capitalismo, ma anche quelli solo a parole, perchè servono a farsi delle belle litigate in tv ma poi non se ne fa mai niente.

        Per quanto riguarda le droghe direi che non debbano essere necessariamente un’alternativa all’utopia, secondo me possono andare benissimo insieme.

        Piace a 2 people

    • A me quel che fa paura e l’insieme di nefandezze che la destra farà: condoni fiscali, taglio delle tasse che farà risparmiare milioni ai ricchi e centesimi ai poveri, inappellabilità all’assoluzione, finto ponte sullo stretto, nessun limite al contante e via discorrendo. L’Europa avrebbe fatto bene a sbatterci fuori e toglierci i soldi che Conte ha portato in Italia il giorno stesso in cui la legge Cartabia è stata approvata.

      Piace a 3 people

    • E quindi? Come le raggiungerai le utopie del M5S delle origini, non andando a votare (lo hai affermato più volte)?
      Anch’io, come tanti altri, h provato una forte delusione a veder il M5S appoggiare il governo Draghi. Anche a me, come a tanti altri, brucia il tradimento di giggino a’ poltrona. Non per questo però resterò a guardare che lo sfascio del Paese venga portato avanti. Andrò certamente a votare, anche in ginocchio se servisse, per dare il mio contributo a far aumentare il consenso per Giuseppe Conte, l’unica persona onesta e perbene che vedo in giro, che ha un programma di vero servizio per i cittadini.

      Piace a 2 people

    • Ecco, appunto, Giansenio, le UTOPIE.

      “Un’utopìa è un assetto politico, sociale o religioso che NON TROVA RISCONTRO NELLA REALTÀ, ma che viene proposto come ideale e come modello.”
      Wikipedia

      Piace a 1 persona

    • “il sistema mediatico sedicente “progressista” che in questi anni ha flagellato a sangue e senza alcuna pietà il m5*, solo perché è antimafia, anticorruzione, anti evasione, vicino ai deboli ecc”.

      No, no, no: che ha fatto e fa finta di esserlo!

      E poi smettiamola di frignare: con il SISTEMA tutto contro, abbiamo raggiunto il 32%!!! Con il SISTEMA ormai mezzo incorporato, siete, non siamo, alla canna del gas: il M5S, ammesso e non concesso che sia mai stato quello che diceva di essere, si è estinto principalmente per causa sua: siamo al cospetto di un (finto) suicidio, non di un omicidio!

      "Mi piace"

      • E per quale motivo secondo te? Per aver portato a casa l’80% del programma del 2018? Sono i fatti che contano e di fronte a quelli, in confronto al M5S, gli altri partiti stanno sotto zero.

        Piace a 1 persona

      • Tipo: il Tap: il Tav; l’obbligo vaccinale; l’abolizione della povertà; la legge anticorruzione; fuori dall’euro; dalla Nato; da Paperopoli… I fatti, tse… Come diceva bene qualcuno: i fatti sono muti! E a farli parlare sono spesso i cogli0ni, aggiungerei…

        "Mi piace"

      • “Come diceva bene qualcuno: i fatti sono muti! E a farli parlare sono spesso i cogli0ni, aggiungerei…”
        A me sembra che i cogli0ni facciano parlare i non fatti per i quali a fronte di un 80% realizzato, sarebbe più importante il restante 20%. Trovami un altro partito da quando l’Italia è una Repubblica che abbia realizzato l’80% dei suoi programmi in 2 anni, poi ne riparliamo.

        Piace a 1 persona

    • “il sistema mediatico sedicente “progressista” che in questi anni ha flagellato a sangue e senza alcuna pietà il m5*, solo perché è antimafia, anticorruzione, anti evasione, vicino ai deboli ecc”.

      No, no, no e poi no: che ha fatto e fa finta di esserlo!

      E poi smettiamola di frignare: con il SISTEMA tutto contro, abbiamo raggiunto il 32%!!! Con il SISTEMA ormai mezzo incorporato, siete, non siamo, alla canna del gas: il M5S, ammesso e non concesso che sia mai stato quello che diceva di essere, si è estinto principalmente per causa sua: siamo al cospetto di un (finto) suicidio, non di un omicidio!

      "Mi piace"

  10. Non mi stancherò mai di ripetere la frase di Petrolini: “non ce l’ho con te, ma con quelli che non ti buttano di sotto”. Frase che vale in particolar modo per quelli che votano PD indossando i paraocchi sempre e comunque.

    "Mi piace"

    • Probabilmente ti è sfuggita questa frase (o non hai compreso ciò che hai letto:”… e di sottrarre alla riffa dei clic una minima quota di candidati di cui si assume la responsabilità (fiori all’occhiello come Scarpinato, De Raho, De Santoli)”
      Se poi Toninelli ha qualche mal di pancia, voglio sperare che lo abbia fatto presente nella sede opportuna. Se lo ha fatto sarà stato messo in minoranza. Si chiama democrazia.
      Fossi in te lascerei perdere le polemiche del singolo, tanto più se manifestate solo via social, che servono solo per polemizzare e creare discredito senza alcuna utilità.

      Piace a 1 persona

      • 15 su trenta, una democrazia al 50% non male, il bello è che tutti fanno finta di non sapere della crisi economica e sociale che sta abbattendo sull’itagglia, tanto gli itaggliani guardano la TV e leggono i giornali,

        "Mi piace"

      • Io non sto difendendo il PD. Sto dicendo che il listino bloccato lo fanno tutti, perchè lo prevede la legge elettorale. E tutti i partiti fanno decidere al segretario perchè è ovvio che costui vuole portare in parlamento i suoi fedelissimi. Una legge insulsa che priva di forza il parlamentare che è sempre debitore del suo segretario. Probabilmente i 5 stelle non vinceranno neanche un collegio uninominale quindi gli eletti saranno tutti dal proporzionale che prevede appunto il listino bloccato. Ovvero la lista di nomi nell’ordine deciso da Conte dei nomi decisi da Conte. Lo fanno tutti i partiti? Certo ma non vedo perchè Travaglio deve avere le lenzuola di prosciutto sugli occhi quando si parla di Conte. Il quale ha diritto di veto anche sui nomi usciti dalle parlamentarie per i quali infatti ancora non si conoscono i risultati. Tutto ciò il caro Travaglio non lo vede. Non sia mai. Che poi i nomi decisi da Conte siano brave persone non lo metto in dubbio. Ma sono e saranno suoi fedelissimi. Personalmente massima stima in Mario Turco. Ma vorrei solo che non si usassero due pesi e due misure.

        Piace a 1 persona

      • Per Francesco 9,54, chiedo li leggete gli articoli di Travaglio e li comprendete?
        Travaglio ha scritto: “ferma restando la facoltà discrezionale del leader di bocciare quelli ritenuti incompatibili con motivazioni trasparenti”.
        Quindi dove la vedi la “cecità”di Travaglio e il suo non voler dire le cose?
        In fondo è inutile ragionare con uno che delira.

        "Mi piace"

  11. Niente primarie del PD…eppure lo statuto lo prevede.
    Che partito dove chi decide le candidature è il segretario.
    E poi si vanno a fare le pulci a Conte perchè propone nominativi di persone perbene.
    Infine faccio notare che gli iscritti al M5s avevano pure l’opportunità di dire NO alla scelta di Conte .
    Pensate come si può demolire le Primarie del M5s: su 2 mila autocandidature di cittadini si criticano 15 personee proposte dal presidente.
    Roba da matti…ai denigratori di mattina presto un sonoro : ANDATE A FARE IN CULO perchè vi meritate al Governo ladri di lun go corso!

    Piace a 1 persona

    • Niente primarie del PD…eppure lo statuto lo prevede.
      Che partito dove chi decide le candidature è il segretario.
      E poi si vanno a fare le pulci a Conte perchè propone nominativi di persone perbene.
      Infine faccio notare che gli iscritti al M5s avevano pure l’opportunità di dire NO alla scelta di Conte .
      Pensate come si può demolire le Primarie del M5s: su 2 mila autocandidature di cittadini si criticano 15 persone proposte dal presidente.
      Roba da matti…ai denigratori di mattina presto un sonoro : ANDATE A FARE IN C…..O perchè vi meritate al Governo ladri di lungo corso!

      "Mi piace"

  12. A differenza di Giansenio io non vedo “l’ineluttabilità” per i 5stelle dell’apparentamento col PD. Certo il Movimento a guida Conte ha scelto la vecchia logica di geografia politica di schierarsi a sinistra, versione “progressisti”, ma d’altronde certi temi che rivendica non hanno ascolto dalla parte opposta. Il PD è destinato a trasformarsi perché comunque perderà le elezioni e 5 anni di opposizione, per un Partito di Sistema, saranno propedeutici a smottamenti di indirizzo e di classe dirigente. Vedremo cosa accadrà. Ad ogni modo il sostegno a Conte va dato.

    Piace a 2 people

  13. Chissà perché tutte le TV e tutti i giornali parlano ossessivamente di mr tentenna sancho panza il bradipo come il nemico n°1 facendogli una pubblicità incredibile e non parlano mai e dico mai dei veri 5* ossia alternativa c’è,
    A pensar male si fa peccato ma quasi sempre ci si azzecca
    Domanda: ma per caso non è che hanno bisogno di recuperare i delusi del mv5s per poi rinforzare il PD affinché possa esso non perdere le posizioni di potere in seno al parlamento?
    E mr tentenna non ha escluso di una possibile intesa col la feccia pdiota?

    Piace a 1 persona

  14. Leggo i commenti. Mi viene una domanda: sicuri sicuri che ormai i governi li decidono gli elettori? No perché ho questa strana sensazione che indipendentemente dalle urne, visto cosa accade puntualmente in Italia, se dovesse andare storto qualcosa per i veri padroni, c’è già pronto un bel governo d’emergenza guidato dal solito burattino salvatore della patria. Ma si sa, il popolo è sovrano nella nostra pseudo democrazia.

    Piace a 2 people

  15. Paolo
    “Certo il Movimento a guida Conte ha scelto la vecchia logica di geografia politica di schierarsi a sinistra, versione “progressisti”, ma d’altronde certi temi che rivendica non hanno ascolto dalla parte opposta.”
    I temi del m5s SONO di sinistra, non perche Conte ha SCELTO di schierarsi a sinistra, ma per “natura”…e non hanno ascolto dalla parte opposta, proprio perché sono di EVIDENTE sinistra.
    E forse è per questo che, fisime e puntualizzazioni a parte, molti elementi se ne sono distaccati.
    Prima potevano ripetersi il mantra “né di dx né di sx”, ma ora che il m5s, a detta di tutti, si è posizionato nel suo alveo naturale, la destra che è dentro di loro freme…
    E Gioggia sale, sale, sale… si gonfia e gracida, come la rana dalla bocca larga…

    Piace a 2 people

    • E allora lo dica chiaramente mr tentenna che vuole rifondare e sostituire il PD, perché nascondersi dietro un dito?
      Inoltre voler giustizia ed equità sociale non è il patrimonio della (nefasta ) sinistra italiana ma di un ampia fascia degli italiani che non è né di dx ne di sx.
      Ecco perché il mv5s ha raggiunto un 33%
      E oggi dichiaratosi costola d l PD raggiunge a stento il 10/12% praticamente i fuoriusciti dal pd

      "Mi piace"

      • Solo tu e quelli di destra vedete il Pd come “la sinistra” … 🤣😂😆

        Ps comunque vedo che ti sei sentito coinvolto…mi farei qualche domanda, al tuo posto.

        "Mi piace"

      • Mai votata la feccia pdiota, ho preferito sempre e solo chi non era totalitario, avevo sperato in Di Pietro, purtroppo l’Italia dei Valori si era riempita di tutta la peggior feccia che il firmamento politico offriva, il mv5s èra una stella attraente ma purtroppo si è rivelata una stella cometa con al suo interno una coda di frammenti di ghiaccio, appena hanno percepito il calore del benessere si sono sciolti rivelandosi x ciò che realmente sono, del fango scongelato.

        "Mi piace"

      • Mah…
        Uno svelto di cervello come te Alessandro… Possibile ti sia fatto prima sorprendere dalla “feccia” Scilipoti e Razzi con IdV e, poi (come se la lezione non l’avessi recepita), ti sia fatto fregare dal “fango scongelato” che stava dentro ai 5stelle?
        Due volte prima di realizzare, ora (sicuro come allora?) che Conte è un bradipo ecc.. ecc..
        Non la racconti giusta Cagliostro…
        😁

        "Mi piace"

  16. Con le nostre esperienze personali, ognuno ad ogni elezione fa il suo proprio sondaggio. Recentemente ho parlato con 4 persone comuni – non militanti, non lettori di giornali e non informati sui fatti politici – a cui ho illustrato le nefandezze del partito più aderente alla cosiddetta “agenda Draghi”, il Pd. Ebbene dei quattro, tre hanno avuto una reazione rabbiosa e risentita contro quel partito, tutti hanno detto più o meno testualmente la stessa frase: “Alle elezioni il Pd non vedrà il mio voto, che invece rivolgerò alla Meloni, così si accorgerà di cosa sono capace. Così impara!”. Cioè una reazione risentita, punitiva e assai poco razionale. Così ragiona il popolo. La stessa reazione del popolo americano deluso dalla Clinton & C. che pensava più ai diritti Lgtb anziche ai salari in calo degli operai dell’America profonda. Non a caso Donna Giorgia dalla Gruber esultava: “Mi piace questo Trump!” ebbe a dire raggiante.
    Nel 2018 era Grillo il condottiero da seguire. Oggi Donna Giorgia. La più fedele esecutrice dei desiderata delle élite interne e internazionali. Quei tre elettori se ne accorgeranno tra qualche anno, e non sarà sufficiente spiegarglielo prima. Sono troppo incazzati per ascoltarti: PRIMA PUNIRE! PER RAGIONARE CI SARA’ TEMPO DOPO, sembra il loro motto.
    L’avvocato del popolo deve far propria tutta la rabbia della gente comune, tirare fuori gli artigli e mostrare le fauci con un grida belluine! Ci sarà tempo, dopo, per le buone maniere! Per dire stronzo a uno, non occorrono, circonlocuzioni e giri larghi di eleganti parole: gli dici STRONZO e basta!

    Piace a 1 persona

    • Silvano
      Gli anni passano le fregature restano, e sbagliando s’impara, si cresce sia per anzianità sia per ragioni di lavoro il contatto giornaliero con una moltitudine di persone, per lo più stranieri dove non sempre la lingua parlata ti porta a comprendere i soggetti con cui ti rapporti, serve cominciare a capirli tramite gesti, espressioni e atteggiamenti e soprattutto come si rapportano tra di essi e cosa non dicono,
      Bè mr tentenna sancho panza il bradipo è alla smodata ricerca di una poltrona e non per lo stipendio ma per visibilità e potere come ha assaporato da pdc, cosa che sia la cattedra sia lo studio di azzeccagarbugli non avranno mai la possibilità di dargli, fintanto che non è entrato nei circoli del potere chi mai se lo filava quale TV o giornalista gli avrebbe concesso tale visibilità.

      "Mi piace"

  17. Lascia perdere, sono di basse pretese, si accontentano facilmente. E poi criticano chi abbocca a idee altrui.
    Chissà quale ca.. volo di film hanno visto ultimamente. Il pd? Benvenga se lo decide quel sant’uomo di conte.
    Cose dell’altro mondo.

    "Mi piace"

    • Giuseppe Conte deve sciogliere ogni dubbio e chiarire come intende comportarsi in caso di probabili/possibili o “”””necessarie”””” alleanze con i partiti. Le sue risposte evasive sono una mancanza totale di rispetto verso gli elettori.

      "Mi piace"

  18. Dopo averlo votato due volte alle politiche (2013-2018) ed essermi speso per sostenerlo, questa volta pretendo chiarezza PRIMA circa le alleanze del M5*. È chiaro che il “con chi ci sta” delle ultime elezioni è ormai superato: l’andare e rimanere da soli oppure una intesa con il pd sono le uniche due opzioni possibili.
    Il M5*, al momento, è l’unico partito di un certo peso che non ha chiarito agli elettori come intende posizionarsi in conseguenza a un buon esito elettorale.

    SE IL M5* CONSEGUISSE UN OTTIMO RISULTATO ALLE ELEZIONI, TALE DA RENDERE POSSIBILE LA NASCITA DI UN GOVERNO ASSIEME AD ALTRE FORZE, VERREBBERO CONSULTATI GLI ISCRITTI CON UN VOTO SULLA PIATTAFORMA?

    "Mi piace"

  19. Gae, in Italia si sragiona così, si vota di pancia, sull’ onda del sentiment degli ultimi 5 minuti, senza memoria, senza consapevolezza, senza critica oggettiva. ….quello che purtroppo non viene compreso è che il sistema , non è la rappresentanza più o meno indecente chiusa nel palazzo, ma il percorso di formazione dell’ opinione, che è tale nel senso migliore del termine, ma semplice risposta emotiva….quello che noi vediamo da anni, cioè una massa di bufali impazzita che vota tutto ed il contrario di tutto, è il prodotto ,voluto, di un sistema che attraverso la mediatizzazione, la semplificazione dei messaggi, il bombardamento di notizie solleticanti la pancia, innesca un meccanismo di stimolo e risposta istintiva, che è esattamente il contrario del pensiero critico…..da cui nessuno è esente, tanto che fra un leader che argomenta, analizza, parla cioè all’ area razionale del cervello ,in grado di capire, valutare pro e contro, fattibilità, rischi e conseguenze, viene preferito quello che suscita l’ emotività attraverso parole e simboli. …il cervello funziona così, nel momento in cui prevale il sistema limbico, emozionale, viene azzerata l’ area encefalica corticale della razionalità, e questo è facilmente constatabile da ciascuno di noi quando per paura, ansia, odio o amore siamo come paralizzati nella nostra capacità di giudizio ed azione raziocinanti! Credere di abbattere, cambiare un tale sistema, modello acognitivo, solo da dentro il palazzo oppure attraverso la rivolta di popolo, cioè quella stessa massa imbufalita, acritica ed istintiva, che dovresti guidare su un percorso di emancipazione da sé stessa, è illusorio e pericoloso, tanto che la pericolosità della Meloni è questa, con i personaggi di cui si circonda e con le collusioni di gruppi fanatici e violenti, può indurre ,sulla spinta emotiva, alle peggiori azioni e scelte! Chi scrive voglio votare un partito rivoluzionario fa una affermazione contraddittoria, perché le rivoluzioni avvengono fuori dalle istituzioni più o meno democratiche e senza utilizzare i loro strumenti, e se si accettano gli strumenti, costituiti, di partecipazione, allora si dovrebbe votare il partito che è rivoluzionario nelle idee e proposte, con la consapevolezza che dovrà comunque adeguarsi a strumenti, regolamenti, liturgie con conseguente difficoltà di attuazione e magari fallimento della propria azione, all’ interno di un sistema istituzionale dato! Non è il fallimento dell’ idea che resta tale, è la difficoltà di fattibilità all’ interno di dialettica parlamentare, cui si è scelto di partecipare, altrimenti si sceglie la rivoluzione, che nega utilizzo di strumenti istituzionali, rappresentativi parlamentari, e si prova a guidare il popolo, quello che è pronto ad affidarsi alla Meloni, in maniera acritica ed istintiva, senza valutare conseguenze e danni…… Auguri!

    Piace a 2 people

    • Forse chi oggi vota la meloni lo fa perché spera in una rottura del sistema e non perché crede alle bufale che la Melona urlatrice distribuisce nei suoi comizi,
      Il problema è che purtroppo anche tutti gli altri, nessuno escluso, evitano di spargere bufale come verità assolute,
      Ed è oltre 50 anni che in Italia le persone cercano di votare il meno peggio, lo abbiamo visto con Berlusconi, con Renzi e poi con il mv5s per poi ritrovarsi i soliti poltronari.
      Presumo che una grossissima fetta di elettori ne abbiano piene le tasche di promesse vacue ed irrealizzabili,
      In una situazione drammatica in cui versa l’Italia i 9 punti di conte sono pura utopia e presa per il culo.
      Poi c’è chi ci crede e allora avanti savoia.

      "Mi piace"

    • Gran quotone a tutto quanto indicato da Alessandra.

      Aggiungo:
      scordiamoci (per sempre!!!) un M5S al 33%:
      quello e’ stato un dato frutto di rari ed irripetibili allineamenti astrali.
      Possibile comunque un 5* che vada “comodamente” in doppia cifra (11% -13%?): gli istituti demoscopici, spesso “satelliti” del Sistema, risentono della sua… “forza gravitazionale” e tendono a sottostimare i 5* perche’ un partito vincente (o comunque non perdente) potrebbe essere piu’ attrattivo ergo… si cerca di depotenziarlo (con ogni mezzo):
      ricordiamoci che nel 2018 il M5S, immediatamente prima delle elezioni, veniva stimato al 26/27% e poi prese il 33%: semplice gigantesca cantonata degli Istituti (mai sottoneata da alcuno) o c’era dell’altro?

      Cio’ detto, bisogna fare il fuoco con le legna che si hanno a disposizione.
      E le legna che abbiamo non permettono certo un “fuoco rivoluzionario”….

      Bisogna ripartire da qui. Non ci sono alternative se si vuole operare un cambiamento….”rivoluzionario”:
      Art. 4. La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

      "Mi piace"

    • Va bene Alessandra, la rivoluzione deve essere prima di tutto culturale altrimenti lo stesso programma innovativo 5stellare non avrebbe le gambe per sostenersi nella mente dei suoi sostenitori presenti e futuri, prima ancora di fare ingresso nelle aule parlamentari. Ma qui entriamo in un ambito di studio e di forma mentis che non tutti accetterebbero di buon grado. Si tratta di tirare fuori il Marx antecedente alla cosiddetta abiura filosofica (in parte sciagurata e in parte non compresa) che è il suo lascito su cui dibattono i più innovativi, lodevoli studiosi della materia. Pensa che si sono proposti di riformare il materialismo storico introducendovi, accanto a quello economico attuale (ben diverso di quello otto-novecentesco su cui ancora si attardano certi dinosauri, a dir poco insopportabili), anche quello antropologico-culturale (facente capo, pensa te, ad Aristotele) per far fronte al pensiero unico così pervasivo al punto da far affermare i postmoderni ignorantelli nipotini di Lyotard che… “non c’è più nieeente da faaare, è stato beeello sognaaare… “ come nella canzone.
      In realtà, il tema a mio parere è di un’attualità impressionante e quasi obbligatorio per chi voglia capire il senso del tempo presente anziché brancolare nel buio e cadere facilmente nelle trappole fagocitanti del Sistema a cui facevi riferimento.
      Creare un ufficio studi dentro il M5S ?? Sarebbe un miracolo riuscirci.
      PS
      Adesso mi aspetto le canzonature dei duri e puri grilleschi, con citazioni del conte Mascetti etc. Ma ci può stare, dài. Ce ne vuole per impressionarmi.

      "Mi piace"

      • A proposito di “rivoluzione culturale” (‘azz!) e “materialismo storico”:

        “D’altronde, i nostri contemporanei sono persuasi che le circostanze economiche sono quasi gli unici fattori degli avvenimenti storici, ed immaginano perfino che sia sempre stato così; ed in questa convinzione ci si è spinti fino ad inventare una teoria che pretende di spiegare tutto esclusivamente con l’economia, teoria che ha ricevuto il significativo appellativo di «materialismo storico». Anche qui è possibile notare l’effetto di una di quelle suggestioni di cui abbiamo parlato prima, suggestioni che agiscono tanto meglio per quanto più corrispondono alle tendenze della mentalità generale; e l’effetto di questa suggestione è che
        i mezzi economici finiscono per determinare realmente quasi tutto ciò che si produce nel dominio sociale. Senza dubbio, la massa è sempre stata guidata, in una maniera o in un’altra, e si potrebbe dire che il suo ruolo storico consiste soprattutto nel lasciarsi guidare, poiché essa non rappresenta che un elemento passivo, una «materia» in senso aristotelico; ma oggigiorno, per guidarla, basta disporre di mezzi puramente materiali, questa volta nel senso ordinario del termine; il che dimostra bene il grado di abbassamento della nostra epoca; e, al tempo stesso, si fa credere a questa stessa massa che non è guidata, che essa agisce spontaneamente e si governa da sé, ed il fatto che essa lo creda permette di comprendere fino a che punto possa arrivare la sua intelligenza…Finora abbiamo più che altro presentato un quadro d’insieme dello stato attuale del mondo occidentale, prendendolo in esame sotto l’angolo visuale della mentalità; di qui bisogna incominciare perché da ciò dipende tutto il resto, e nessun cambiamento può essere importante e duraturo se non riguarda anzitutto la mentalità generale. Chi sostiene il contrario è vittima di un’altra illusione tipicamente moderna: non percependo che le manifestazioni esteriori, egli confonde le cause con gli effetti e crede volentieri che ciò che non vede non esista; il cosiddetto «materialismo storico», vale a dire la tendenza a tutto ridurre ai fatti economici, è un notevole esempio di questa illusione.”.

        "Mi piace"

  20. Cara Anail, volevo replicare…ma ho scritto, cancellato, riscritto…poi mi sono accorto che ero partito dagli anni’70…non avrei finito nemmeno domani. Mi limito solo a ricordarti Giorgio Gaber e i suoi geniali e ironici contenuti di una canzone. E a farti presente che a mio avviso “l’evoluzione” dei Partiti politici o delle aree politiche va di pari passo con la loro interpretazione della modernità. Ciò che un’area politica interpretava 30-40-50 anni fa e immaginava risposte di un tipo, oggi interpreta e “risolve” in altro modo. Perché i bagagli cultural-ideologici non sono più strumento di ispirazione ( e per me non è un bene) ma un retaggio da sventolare solo con bandierine e slogan. Buttati là come caramelle ( o briosce) per chi abbocca.
    La Sinistra, il Centro, la Destra e gli intermedi, sono oggi luoghi politici astratti, convenzioni che, non solo in Italia, vivono contraddizioni storiche immense.
    Se, e chiudo, una forza politica ( che si diceva nè di dx, nè di sx, proprio perché voleva affrontare la modernità scevra da quelle convenzioni) propone un programma, un nuovo progetto, pure cavalcando il “vaffanculo” che piace a tutti i “tartassati”, gli “incazzati”, i delusi, i dimenticati, e prende quasi il 33% dei voti ( con il PD al 18% e Liberi e Uguali al 4%, e dall’altro lato Lega al 17, Forza Italia al 14 e Fratelli d’Italia al 4) vuol dire che spinge su temi e “forma di rappresentazione” ( persone oneste, legalità da sventolare) vuol dire che trova apprezzamento “crossover”. Quindi lo vota e lo ha votato uno che prima votava PD, SeL, che so Rifondazione, ma anche Lega, AN o Forza Italia. I flussi elettorali lo hanno spiegato bene. Ti chiedo, con quelle rivendicazioni, con le sue priorità, il nuovo Movimento a guida Conte, ha interesse a “limitare” il suo campo di azione e poi di consenso al mondo cosiddetto di Sinistra? Se sì, legittimo, non potrà veleggiare mai più su percentuali del 2018, ma neanche del 2013. Resterà sul 10-12 percento, a meno che non “divorerà” il PD ( cosa impossibile, un Partito di Sistema non lo sbrani, è lui che sbrana te). Quindi ribadisco, per il M5s, la necessità, almeno per me, di declinare le cose che si vogliono fare senza impostare il tema delle vecchie contrapposizioni ideologiche, Sinistra/Destra, che non reggono più nei fatti pratici ( e nemmeno in teoria, ma dovevo spiegarlo scrivendo il “trattato” che volevo evitare…).
    P.s. La Lega di Bossi era di Destra o una “costola della Sinistra”….😉

    "Mi piace"

    • Paolo caro, infatti Conte non si espone, continua a rimarcare che i punti programmatici del m5s sono semplicemente temi “giusti”.
      Ma è inutile che ci prendiamo in giro… sono chiaramente concetti progressisti, di sinistra, socialisti, chiamiamoli come vogliamo…quello sono.
      Io non credo affatto che siano categorie del passato, altrimenti avresti visto certi temi essere adottati indifferentemente dai partiti di destra, invece non esiste… sarà un caso?
      E perché allora siamo concordi sul fatto che il PD non sia un partito di sinistra?
      Non possiamo usare queste categorie politiche solo quando ci conviene…

      Credi davvero che nel 2018 quel 33% sia dovuto alla valutazione dei programmi e non alla spinta rivoluzionaria che rappresentava il movimento?
      Molti di quelli che hanno mollato, con la stessa foga e assoluta inconsapevolezza si rivolgeranno, nonostante programmi del tutto contrastanti con quelli del m5s e come prima hanno fatto con la Lega, alla Meloni, magari grazie ai toni e all’apparente contrasto allo status quo.
      Perché, altrimenti, si guadagnano punti stando all’opposizione? Anche se, poi, si votano gli stessi provvedimenti del Governo!
      Ma mica tutti seguono la politica, altrimenti saprebbero anche che la Meloni non ha mai combinato niente di notevole e di buono in tutta la sua carriera politica.
      Non vedi che si cerca la “rivoluzione” fine a se stessa? E ci si muove come un gregge, saltando sul carro di coloro che hanno il vento in poppa, magari solo apparentemente, grazie ai sondaggi, secondo me usati dai media anche a questo scopo…

      "Mi piace"

  21. Giansenio, quando gli iscritti non sono stati consultati nella passata legislatura per rendere possibile la nascita di un governo insieme alle altre forze politiche? E dove sono questi chiarimenti delle altre forze politiche? Cosa fa il PD, va con FI e centro Renzi/Calenda, magari la Lega di Giorgetti, per formare un governo moderato a guida Draghi? Oppure Renzi/Calenda vanno in un governo di dx per una svolta presidenzialista? Chiunque ti risponderà che dipenderà da percentuali di voto ed equilibri politici dentro la coalizione di destra e cdx piddina. …perché se il M5S va sotto il 10% e Renzi/Calenda sopra, tutte le tue domande avranno una sola risposta: un governo di destra insieme al centro con modifica della Costituzione in senso presidenziale! Il M5S va all’ opposizione con il PD, magari mezzo PD perché quello renziano seguirà il capo! La chiarezza che tu pretendi prevede l’ ipotesi , remota, che il M5S vinca le elezioni con le stesse percentuali del 2018, oppure che le vinca il PD…….Con i dati di consenso dei sondaggi attuali, Conte dovrebbe dichiarare che se vince le elezioni, cioè recupera in un mese 20 punti percentuali, cioè milioni di persone, fa il governo con Tizio o Caio. ….gli mandano l’ ambulanza per un TSO……oltre le risate e le prese di cubo degli altri, e questo perché altrimenti perde il tuo voto! Certe dichiarazioni nel 2018 erano conseguenti alla certezza che il M5S avrebbe vinto, ora non è così!!! Fai una cosa, non votare M5S. ….ce ne faremo una ragione! Conte ha mandato un chiaro segnale dalla scelta dei candidati, saranno loro a decidere, insieme agli iscritti, la linea politica dell’ opposizione, e se più o meno incisiva dipenderà dal risultato del M5S e degli altri. ….se il M5S arriva al 15%, nella migliore e più fortunata delle ipotesi, e dx + centro supera il 45% o più, ma quale ca@@o di governo può nascere secondo te, quello con il M5S insieme al PD?

    "Mi piace"

  22. Il gap tra le due destre può essere messo in discussione da una ottima campagna elettorale del M5*, visto i contenuti del programma e alcuni eccellenti candidati. Inoltre, non va dimenticato che una gran massa di elettori decide negli ultimissimi giorni che precedono la competizione. Aggiungo che io ho posto una questione di merito ben precisa: se i voti raccolti dal movimento dovessero risultare determinanti per la nascita di un governo ecc ecc, non se il movimento vincerà le elezioni.
    Ripeto: una buona campagna elettorale e un conseguente ottimo raccolto è una ipotesi tutt’altro che peregrina, perciò ritengo anche il mio quesito assolutamente legittimo.

    Piace a 1 persona

  23. @giansenio
    “Sto amaramente constatando che il nuovo corso del movimento ha come fondamento la ineluttabilità dell’apparentamento con questa disgrazia terrena chiamata pd.”

    E’ la stessa evoluzione che ebbero i socialisti. In genere è la parabola del colpo di cannone (da rivoluzionari a governisti a estinti).

    Piace a 2 people

  24. Se l’idraulico che ero solito chiamare, ultimamente, diciamo nell’ultimo anno e mezzo, mi ha fatto lavori scadenti, messo tubi rotti, rifilato rubinetti che perdono e rovinato tutti i buoni lavori fatti in passato … non lo chiamo più.
    Sono drastico? Sono drastico.
    Ma lui mi assicura che tornerà un bravo idraulico come prima?
    Non mi fido, troppe me ne ha combinate.

    Dare il voto è dare la fiducia, come puoi dare la fiducia a un partito di cui non ti fidi?
    Io non mi fido di Conte che ha votato tutto a draghi, dalla cartabia in poi, e solo all’ultimo minuto, per ragioni puramente elettorali, sennò, mi dico, poteva fare le stesse cose da mesi e mesi, si è messo a rifare il difensore del popolo (a parole).

    Una persona che tradisce la tua fiducia poi per riconquistarla ci mette molto più tempo, non bastano due parole e due promesse.

    Tempo fa non leggevo mai Cagliostro. Appena vedevo “giggino bibbitaro” smettevo di leggere e saltavo. Pensavo sbagliasse a criticare il movimento che era l’unico che stava combinando qualcosa di buono. E penso ancora che lo fosse, però evidentemente lui, e non solo, avevano già visto i segni di quello che sarebbe successo dopo, il meteorite che ha estinto i dinosauri (e giuro che non ho ancora capito cosa sia successo).
    Ora vedo tanti sulle posizioni su cui ero io due anni fa, e penso che si stiano illudendo e saranno delusi.
    Certo anche per me è meglio che votino il movimento 5 stelle (comete) rispetto al pd o anche leu, perchè non si sa mai, perchè una vaga possibilità c’è, e gli auguro di aver scelto bene… ME lo auguro, perchè se il movimento tornasse credibile sarebbe un bene per tutti, ma io no, non posso proprio credergli visto tutto quello che hanno fatto negli ultimi 18 mesi, non posso scordarlo.
    Se la tua ragazza ti tradisce sotto gli occhi per 18 mesi e poi un giorno, dopo che il suo amante si è sposato un’altra, ti dice: “guarda, in futuro tornerò fedele e sincera”, tu le credi al volo? Non sarebbe meglio aspettare i fatti prima di ricascarci

    Non per questo voterò la rana dalla bocca larga ovviamente, e penso che meloni berlusconi e salvini siano il frutto del marcio che c’è in Italia, ma li metto sul piano del pd, non sotto. Per me loro sono ii portavoce del sistema marcio che ci governa da dietro le quinte.
    Voterò Alternativa se riesce a presentarsi, come meno peggio, nel senso che somiglia molto al movimento originario, compresi i difetti, ma un meno peggio con degli aspetti positivi, e non: solo aspetti negativi ma meno marcati che in altri. Sennò uno dei micro che si presenteranno se lo trovo decente, e solo come ultimissima spiaggia mi rassegnerò al non voto.

    Poi ognuno ha i suoi gusti, le sue paure il suo stomaco e le sue linee rosse, quindi mi va bene che in tanti scommettiate e crediate ancora nel movimento.
    Se avrete avuto ragione voi a ridargli fiducia a scatola chiusa avrò perso un giro e tornerò a votarli alle prossime elezioni.

    Piace a 1 persona

    • La tua posizione, come quella di Giansenio ( o altri) è assolutamente comprensibile e rispettabile. Sarebbe anche la mia se non ci fossero questi 2 elementi che mi porteranno a votare comunque M5s. Primo elemento. Io voto ad ogni modo “contro”. Più il mainstream, più i servi di Sistema violentano una forza politica più io tendo a sostenerla. La forza politica e il leader più massacrato dalla feccia di “informazione” e dallo Status quo politico ( finta sinistra e finta destra) in questi 3-4 anni è stato il M5s e Giuseppe Conte. Secondo elemento ( più importante). Conte è stato un leader dimezzato. Attribuirgli le scelte suicide ( che a noi sono apparse il karakiri del Movimento) con l’appoggio del Governo Draghi e il voto favorevole allo smantellamento delle leggi col marchio pentastellato, è ingiusto. Conte era, una volta perso il ruolo di Premier, un politico esterno al Parlamento. Messo spesso a disagio da Grillo che lo delegittimava, preso tra l’incudine e il martello di chi vorrebbe “alzare la voce” ma la sua forza politica è controllata nella sostanza da suoi “avversari” come Di Maio e da peones senza statura politica tale da fargli da scudo. Insomma Conte ha guidato il M5s solo sulla carta mai nella sostanza ed ha dovuto ingoiare tante cose per non spaccare subito una “creatura” che si riprometteva di forgiare dopo. Lo stesso asse col PD potrebbe averlo subìto, non perché Conte non abbia una Cultura politica progressista ( ce l’ha e l’ha più volte detto) ma perché, chissà, aveva sentore che questo PD era una trappola anche per la longa manus cui stendeva sui suoi parlamentari. Accucciandoli. Il vero Conte politico è tutto da scoprire. Non possiamo giudicarlo prima. A naso mi ispira fiducia e per questo lo voterò. Questo il mio pensiero.

      Piace a 3 people

  25. Giansenio, affinché i voti del M5S siano determinanti per formare un governo, dovrebbe fare un risultato superiore al 35% la coalizione PD, che poi avrebbe necessità di voti o dal M5S o da altri per la maggioranza! Perché l’ onore ed onere di formare un governo è del partito/movimento che prende più voti o della coalizione che prende più voti, come infatti successo nel 2018, dove il M5S aveva il 33% , cioè era la forza politica più votata, ma la coalizione di cdx aveva il 36%…..il problema di stallo, poi risolto dalla Lega che si è STACCATA dalla sua coalizione, è che anche con il 36% il cdx non aveva la maggioranza a sostegno di un governo guidato da lei! Quindi l’ unico modo affinché possa formarsi un governo che necessiti dei voti del M5S, è che la coalizione piddina faccia un risultato eclatante, che il centro Renzi/Calenda faccia uno scarso risultato, sotto il 10%, da cui necessariamente il PD avrebbe bisogno dei voti 5 stelle! Ora con la coalizione di destra a più del 40% le suddette ipotesi sono assolutamente improbabile, anche perché M5S e PD pescano nello stesso tipo di elettori, se aumenta il M5S, cala il PD, e viceversa, salvo un affluenza elettorale al 85% con recupero di gran parte dell’ astensione, ed anche così la destra potrebbe avere comunque i numeri , perché già nel 2018 le mancavano 50 deputati per la maggioranza! E secondo te Conte in queste condizioni è in grado di affermare cosa? Farò o non farò il governo con il PD e cespuglietti? Peccato dipenda da quanti voti prenderanno PD e cespuglietti, da quanti voti prenderà il M5S e da quanti voti prenderà il centro Renzi/Calenda, con l’ aggiunta della sorpresa che la destra non superi il 40%……ma ci sei o ci fai? Se poi speri nel miracolo di un M5S al 33% come nel 2018, solo dopo si potrebbe porre il problema di formare un governo con Tizio o Caio, ed allora la domanda del mondo dei sogni sarebbe : il M5S con il 33% deve andare all’ opposizione o formare un governo con chi ci sta? Fare ora una simile domanda è da patologico distacco dalla realtà….il gap fra le due destre può essere messo in discussione? Ma se nel 2018 con il vento in poppa il M5S è arrivato al 33% ed il cdx al 36%, per quale miracolo dovrebbe ripetersi lo stesso risultato? Cioè una sconfitta della destra… oltretutto con la variabile Renzi/Calenda non presente nel 2918? Quale sarebbe secondo te la percentuale di voto per mettere in discussione il gap? Perché di questo si tratta, percentuali di voto e numero di deputati…….contano questi in parlamento per avere la maggioranza di governo! Il succo del tuo discorso è vi voto se mi assicurate ciò che dipende solo da come votano tutti gli altri. …..

    Piace a 1 persona

  26. Quotissimo anche quest’intervento di Paolo:
    ===>Conte è stato un leader dimezzato.

    Attribuirgli le scelte suicide ( che a noi sono apparse il karakiri del Movimento) con l’appoggio del Governo Draghi e il voto favorevole allo smantellamento delle leggi col marchio pentastellato, è ingiusto. Conte era, una volta perso il ruolo di Premier, un politico esterno al Parlamento. Messo spesso a disagio da Grillo che lo delegittimava, preso tra l’incudine e il martello di chi vorrebbe “alzare la voce” ma la sua forza politica è controllata nella sostanza da suoi “avversari” come Di Maio e da peones senza statura politica tale da fargli da scudo. Insomma Conte ha guidato il M5s solo sulla carta mai nella sostanza ed ha dovuto ingoiare tante cose per non spaccare subito una “creatura” che si riprometteva di forgiare dopo. ….Il vero Conte politico è tutto da scoprire….

    "Mi piace"

  27. Siluano
    Visto che il censore censura provo a ripostarlo

    Gli anni passano le fregature restano, e sbagliando s’impara, si cresce sia per anzianità sia per ragioni di lavoro il contatto giornaliero con una moltitudine di persone, per lo più stranieri dove non sempre la lingua parlata ti porta a comprendere i soggetti con cui ti rapporti, serve cominciare a capirli tramite gesti, espressioni e atteggiamenti e soprattutto come si rapportano tra di essi e cosa non dicono,
    Bè mr tentenna sancho panza il bradipo è alla smodata ricerca di una poltrona e non per lo stipendio ma per visibilità e potere come ha assaporato da pdc, cosa che sia la cattedra sia lo studio di azzeccagarbugli non avranno mai la possibilità di dargli, fintanto che non è entrato nei circoli del potere chi mai se lo filava quale TV o giornalista gli avrebbe concesso tale visibilità.

    "Mi piace"

    • Eccolo qui, l’esegeta dell’etica e dei desiderata Contiani. Il Verbo ha sancito che Conte ha solo voglia di visibilità e potere.
      Questo perchè il tizio è cresciuto, è anziano, ha a che fare con gli stranieri, capisce il non detto, … e supercazzole varie …
      E poi, questa sottilissima ironia: “tentenna”, “sancho panza”, “azzeccagarbugli” (ha anche dettato una valutazione professionalle di Conte, ma sicuramente questo “cresciuto” non sa neanche cosa significhi azzeccagarbugli), cos’è? Un Travaglio da hard discount?
      E il tizio sarebbe un “anziano cresciuto”. Figuratevi da giovane!
      Sei proprio un Cogliostro … (ti vengo incontro con l’ironia)…

      "Mi piace"

      • Ed io ti compatisco, essere creduloni non fa molto bene al morale, sicuramente reciti il rosario tutte le sante sere,
        Amon

        "Mi piace"

  28. Cioè siccome il M5S ha governato bene fino al 2021 nonostante l’ essere al governo con la Lega e con il PD, con Conte pdc, ma è entrato nel governo Draghi ,per volere di Grillo e degli iscritti, ha avuto mezzi 5 stelle collusi con Draghi che ostacolavano insieme a Grillo, quello del Draghi grillino, la effettiva possibilità decisionale di Conte, che ha comunque stoppato l’ ascesa di Draghi al Quirinale, e appena toltosi dalle pa@@e Di Maio, ha aperto una crisi di governo, non mi fido di Conte perché ha tradito? E quale sarebbe il tradimento di Conte? Non essere riuscito ad imporsi su mezzi 5 stelle fedeli a Di Maio e sulla restante parte gestita dal padrone/garante Grillo? Sì, era una roba facile, facile. …..peccato che fino a maggio 2022 il M5S fosse in mano a Di Maio e Grillo. ….ed anche ora, nonostante Conte sia il presidente/capo politico regolarmente scelto ed eletto, deve concordare con il padrone/garante, ingombrante, quello che ha dichiarato Draghi grillino e chissà se ha cambiato idea…..Non è che si sta menando la fidanzata sbagliata, rea di un tradimento fatto da quella prima? Poi ognuno si fida di chi gli pare. ….

    Piace a 1 persona

    • La miglior mossa a favore del m5s dell’ex capo politico è stata quella di uscire lui insieme i suoi 60 fedelissimi (tra cui parlamentari presentabilissimi come sileri azzolina e altri) che imbrigliavano il m5s all’azione di mal-governo Draghi.

      Ora, con tutti questi “impegnati civici” fuori dalle p., con Conte ed altri rispettabilissimi candidati, finalmente il movimento può andare avanti a fare il bene del movimento e degli italiani, indipendentemente dalla percentuale di voti che prenderà.

      Piace a 1 persona

  29. Alessandra
    Ciò che scrivi conferma il mio pensiero,
    Conte non conta, il padre padrone è e sarà grillo.
    Intanto cominciano a chiudere importanti realtà industriali ne paesi vicini e inesorabilmente a cascata toccherà anche alle nostre realtà manifatturiere

    "Mi piace"

  30. Patuanelli, ricciardi, gubitosa, tonde, licheri li voglio vedere dopo il secondo mandato, anzi li vedo già, pronti a fare il salto della quaglia. Lasciamo stare … Bisognava fare piazza pulita. Nonostante tanti mal di pancia il mio voto non mancherà. Ma che il mainstream si sia scatenato contro Conte e 5s, questa non la digerisco. Se con TUTTI contro siamo arrivati al 33%, l’attuale consenso e’ colpa esclusiva del movimento, in primis l’entrata nel governo Draghi esclusivamente per conservare la poltrona di giggino, come voleva pippa grullo che, a tal proposito, si è inventato Draghi grillino. Poi la delusione per le giravolte di giggino che si è autoeletto dittatore dello stato libero di bananas, e i cogliones grillutes pure ad osannarlo. Bravi! Sono queste le vere ragioni della debacle, non il main stream. Chi ha votato credeva di votare quantomeno persone oneste, ma che onestà ha riscontrato in chi entrato dentro il palazzo si è innamorato della poltrona? Disonesstissime, perché tali solo gli intellettualmente disonesti, peggio di chi arruba euri! Cmq non voglio sfanculare la speranza, ottimo il taglio dei parlamentari, l’approccio e il governo della pandemia, il limite dei due mandati, il fatto che il ballista cosmico è rimasto fuori: fattori tutti che propendono per il voto!

    "Mi piace"

  31. Allora se il padrone è Grillo perché te la prendi con Conte? Ci hai grattugiato i co…..i in ogni commento ,con ogni possibile offesa a Conte, com’è bastoni il servo perché non hai il coraggio di bastonare il padrone? Forse non hai capito che più acquista peso politico il bradipo, e più il santone/padrone risulta isolato. ….non è stato preso a pedate da iscritti ed attivisti, solo ed esclusivamente, per la proprietà del simbolo……non era il caso di iniziare una battaglia legale ad un mese dalle elezioni sulla proprietà del simbolo. ….ma non è detto che prima o poi non verrà affrontato anche questo problema, dipende da come si comporterà il garante/padrone, che rispetto a pochi mesi fa ha certamente meno potere, visto che ha perso il fido Di Maio, a brigare telecomandato da lui dentro il M5S…….o qualcuno pensa che parole ed azioni siano farina del sacco di Di Maio?

    "Mi piace"