9 anni e non sentirli

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Lo dicevo io che bisognava seguire la Direzione Pd. Letta è stato spiritoso (“i sondaggi ci premiano per la nostra linearità e nettezza”). Ma soprattutto chiaro: “Con Forza Italia abbiamo lavorato bene nel governo Draghi”. Poi, proprio sul più bello, i berluscones hanno negato la fiducia. Ma è stato il loro unico errore. Non invocare […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

38 replies

  1. 9 anni e non sentirli

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Lo dicevo io che bisognava seguire la Direzione Pd. Letta è stato spiritoso (“i sondaggi ci premiano per la nostra linearità e nettezza”). Ma soprattutto chiaro: “Con Forza Italia abbiamo lavorato bene nel governo Draghi”. Poi, proprio sul più bello, i berluscones hanno negato la fiducia. Ma è stato il loro unico errore. Non invocare la cacciata dei 5Stelle, non proporre di abolire il Rdc, non respingere il salario minimo e gli altri 8 punti sociali di Conte, non combattere la transizione green a suon di trivelle, inceneritori e rigassificatori, non sposare la schiforma Cartabia e la controriforma fiscale pro ricchi, non fare muro su catasto e balneari, non sostenere i referendum per l’impunità, non bocciare – per citare le uniche proposte del Pd in 17 mesi – lo Ius Scholae, la legge Zan e la mini-tassa di successione per i patrimoni sopra i 5 milioni. Quelli sono pregi: “Dobbiamo convincere gli elettori di FI a votare per noi”. E meno male che B. non ha votato la fiducia, sennò entrerebbe pure lui di diritto nei Democratici e Progressisti con Calenda, Di Maio, Brunetta, Gelmini, Carfagna e forse – non poniamo limiti – Toti e Brugnaro.

    Mentre Letta nipote (tutto suo zio), parlava, sul suo profilo Fecebook la base indignata invocava Bersani e Conte. Ma lui stroncava sul nascere il dissenso (peraltro invisibile: in Direzione nessuno ha osato contraddirlo, come i bei tempi di Renzi): “Sul M5S i nostri elettori han dato un giudizio lapidario”. E chissà dove, visto che non sono stati consultati neppure gli iscritti. Qualcuno si domanderà come possa il segretario, mentre sbarra le porte agli alleati nell’unico governo di centrosinistra della legislatura, elogiare un partito di destra guidato da un pregiudicato, plurimputato, pluriprescritto, finanziatore di Cosa Nostra, tuttora indagato per strage. Altri vorranno sapere perché le 9 misure progressiste chieste da Conte a Draghi non le abbia proposte il Pd. Domande oziose, tipiche di chi non è ancora guarito dal virus della sinistra. E di chi ha rimosso il governo Letta (2013-’14), chiave di lettura indispensabile per l’oggi. Affossato Bersani col tiro al Prodi e col bis di Napolitano, Letta andò al governo con FI e i montiani. E per 10 mesi non fece assolutamente nulla, tranne abolire l’Imu sulle case dei ricchi (come promesso a B.), attentare all’art. 138 della Costituzione (come promesso a re Giorgio) e inseguire B. in fuga perché il Senato voleva cacciarlo dopo la condanna (per la Severino). B. se ne andò lo stesso, ma Letta si resse per altri tre mesi grazie alla scissione dei forza-poltronisti Alfano&C. Poi arrivò la giusta punizione: Renzi. Otto anni dopo, ricomincia con gli stessi ingredienti. Comunque vada, sarà un successo.

    Piace a 10 people

  2. I casi sono due: o questi personaggi sono liberi e indipendenti, e allora sono stupidi, o pazzi, oppure sono al soldo di padroni nascosti dietro le quinte, e allora tutto si spiega.

    Piace a 5 people

  3. ma i sondaggi dicono che il PD è al secondo posto
    dai che promette bene
    fuori il palottoliere
    come si fa ad eliminare la Meloni e Conte contemporaneamente?

    Piace a 1 persona

    • Letta (PD) nei sondaggi quasi 23%.
      Ma Meloni alle elezioni lo straccia di sicuro, anche perché si propongono lui o Calenda per guidare “la battaglia”.

      "Mi piace"

      • secondo il mio naso
        anche se vince la dx-dx,
        dipende come sono distribuite le forze,
        faranno di tutto per impedire che la fascio-coatta governi
        o rpima o dopo
        ci sarà un bel ribaltone
        Mozzarella troverà il modo affinchè gli altri partiti trovino un accordo
        esclusi Meloni e Conte naturalmente

        "Mi piace"

      • Sì condivido, ma soprattutto indipendentemente da come andranno le cose loro staranno lì dietro l’angolo (Letta e company) e con un 18/19% faranno i responsabili. Però i seggi da regalare sono pochi, per dire: uno come Orfini (da quanto tempo non lo sentivi nominare?) ha eccepito. Staremo a vedere i suoi come prenderanno queste aperture verso il mediatore e il bambacione.

        Piace a 1 persona

  4. Ma può davvero dire di puntare LUI agli elettori di FI senza che metà dei presenti gli rida e l’altra metà gli sputi in faccia?
    Non ha detto e fatto nulla per 17 mesi tranne elemosinare il campo largo.
    E che con quella faccia non possono percularlo come fanno con Salvini (che è molto piú sveglio di lui e non ha nemmeno uno zio).

    "Mi piace"

  5. Per Letta, alle elezioni vale il monito del barone de Coubertin : “L’importante non è vincere, ma partecipare!”. Contento lui!… Peraltro, da buon cattolico osservante e praticante: il male, la sofferenza e la sconfitta servono a far guadagnare il regno dei cieli. Almeno sulla coerenza batte Donna Giorgia 2 a zero. E’ l’unica vittoria che porterà a casa. Un trionfo, non c’è che dire. Ma postumo!

    "Mi piace"

  6. Uno che doveva continuare a stare dove stava ! Nella sua Paris Lumière! Ma mi sa che dopo il casino con Gozi … gli hanno tirato un calcio dans le fesse e renvoye a ca ! E adesso ci dobbiamo subire sta mesta “faccia de fesse “fino a settembre.. già fa caldo e la siccità e le cavallette , la peste e il covid ( oggi 257 morti) aspettando le altre piaghe ! No Letta , proprio non si può reggere !!

    "Mi piace"

  7. E di cosa si stupisce Travaglio?
    “Io ho una autentica stima di Berlusconi, preferirei votare per lui piuttosto che disperdere i voti verso Grillo”.. indovinate chi lo disse, nel 2013?!?
    Ricordo anche che qualche anno fa, a Bologna, gli elettori di csx dovettero turarsi il naso con il napalm per votare Casini.. probabilmente stavolta se lo taglieranno, per votare gigini, brunettini, calendini e carfagnini..

    Piace a 3 people

  8. X Anail e altri ancora,

    più che gli occhi da ‘tigre’, Letta ha lo sguardo di uno che è contemporaneamente: 1- cinico 2- ottuso 3- corrotto.

    Ma ancora più mi impressiona la bocca, perennemente a labbra serrate, severe, come se cercasse di impedire che la sua stessa bocca parli dicendo cose sconvenienti.

    Piace a 3 people

  9. Che la Pseudo Destra sia una cosa indecente, lo si sa almeno dalla sua fondazione. Ma che dire di chi ancora oggi caldeggia una delirante alleanza tra PD e i resti del fu movimento? Come ampiamente dimostrato in questo ultimo governo minestrone, più il movimento si accosta alla feccia politica italiota, più è difficile notare la differenza e si confonde con essa. La strada è molto semplice: tabula rasa alle poltrone con il doppio mandato, nuovo giro con recupero dei valori, idee e identità che hanno portato 11milioni di elettori a dare fiducia a degli inesperti che si sono dimostrati (prima del Conticidio by mummia sicula & partners e successivo suicidio politico con governo Draghi) capaci con due governi tra i migliori di sempre. Nonostante le zecche e zavorre fancazziste della Lega prima e del PD dopo, ed i cani da riporto (a TV ed edicole unificate) dei padroni rapaci a cui era stata tolta la polpa dal piatto.

    Piace a 3 people

  10. Il patto stipulato tra FossaItalia e Pidisti nelle scorse elezioni è ancora valido.imciucio al centro finite le elezioni.Questa volta più manifestato nelle esternazioni di Berlusca e lecca e con l’aggiunta di Grillo al loro programma,facendo scomparire 5Stelle e in cambio salvare l’erede inguaiato

    Piace a 1 persona

    • Con siluro, Grillo ha affondato Draghi. Draghi si è dimesso non perché voleva tagliare la corda di fronte alle difficoltà, ma perché temeva che Grillo potesse raccontare quello che si dissero durante le due ore di colloquio, quando si doveva firmare il governo.
      Con un altro siluro ha affondato la barchetta di ” Goggi o a cartelletta”. A qualcuno verrà dato l’incarico di lanciare di lanciare il terzo siluro contro Letta? Io lo spero perché non ho mai creduto alla barzelletta del “Draghi grillino” e mi sono spesso domandato perché, dopo quell’incontro, Conte fece quel discorso dietro un tavolino.

      "Mi piace"

      • Prima che nascesse il partito FI Roma fu tappezzata di manifesti, sei metri per due, dove dei bambini nelle immagini dei cartelloni gattonavano e sopra vi era scritto FOZZA ITALIA.Messaggio subliminale.

        "Mi piace"

  11. In quest’articolo, tranne B. da 50, ci sono gli stessi nomi da 20 anni a questa parte.
    Nomi che si comportano così da 20 anni e grazie alla legge elettorale fatta da loro se ne possono infischiare dei propri elettori.
    Senza una richiesta dei cittadini sul limite dei mandati e del “cambio di casacca, li avremo lì fino alla nostra morte e vita natural durando continueremo a votare il loro brand.
    Unica speranza M5S al 42%.

    Piace a 3 people

  12. Ho pensato…ma questi sono proprio masochisti poi però ho pensato che il pd è così abbarbicato al potere che non butta via nulla dei cani e dei porci.Tutto per la sua sopravvivenza come partito di potere.

    "Mi piace"

  13. Gli attacchi ( meritati) a Letta, sono rivolti al dito invece che alla luna. Altrimenti non si spiega il silenzio pari al servilismo di tutta la Direzione del Pd, che accetta supinamente un accordo con i peggiori arnesi della dx, invece che rivolgersi a sinistra. Servilismo perché molti non hanno avuto le palle di contestarne la linea, solo perché temono di non essere ricandidati. Spero che prendano una tranvata sul muso, anche se l’alternativa è quella che è. In quanto al “niet” di Grillo a qualsiasi deroga, è un’altro calcio in faccia a Conte, in evidente difficoltà nel prepararee liste. Vuoi mettere non ricandidare ad esempio Bonafede, ed essere costretto a presentare nuovi Cunial, Sibilla, Giarrusso e arnesi simili. Le amministrative vanno quasi sempre male, perché ( questa è la giustificazione) localmente non esiste una classe dirigente adeguata. Allora delle due l’una: si vuole l’estinzione del Movimento e “sotterrare” politicamente Conte. Spero che questi si svegli e la smetta di prendere calci in faccia da elevati e sotto-elevati.

    Piace a 1 persona

  14. Una banda di mantenuti ! Tant’è che stiamo ancora mantenendo in cassa integrazione i loro 176 impiegati a fare una bella minchia da secoli! Ci sono 3 milioni di italiani che non hanno mai lavorato nemmeno un giorno della loro vita , e sono tutti politici e sottoposti che manteniamo! Riflettete! Il pd è questa cosa qui! Il potere senza governo!

    Piace a 1 persona

  15. Evidenziare le “contraddizioni” di Letta e PD è esercizio facilissimo. Ma contraddizioni rispetto a chi, a cosa? Sono anni che il PD rappresenta un elettorato di garantiti, di medio alta borghesia, di ricchi, di snob, di radical chic, di gente a cui dei deboli, dei poveri, degli emarginati non frega un c…o. Di gente che si fa bella, sentendosi di sinistra, sui diritti dei gay e degli immigrati ( che tanto sono tenuti a distanza da loro) ma dei temi sociali se ne sbatte. Quindi perché non convergere con Forza Italia, che ha elettorato analogo, e col quale forse si può trovare anche sintonia su una giustizia al servizio dei Potenti, spacciata per Garantismo. Dalle parti del Fatto, con Travaglio in testa, temo si stia instillando il virus dell’Unione, quasi volessero ripetere quell’armata Brancaleone per arginare le destre. Non mi spiego infatti le tante allusioni stizzite o deluse per la rottura tra 5s e il “campo progressista”, voluta dal PD. Se insomma il PD è quella roba lì, raccontata da Travaglio per anni, perché i 5s non dovrebbero esultare di non essere associati a loro?

    Piace a 1 persona

  16. Non stupisce l’accanimento di Travaglio: il Pd è un cencio di partito, ma lo vuole alleato del M5s. Per governare. Esattamente quello che vuole fare Letta. Gratta gratta, alla fine la sostanza non cambia.

    "Mi piace"

  17. Forse non è chiara ai più la strategia del nuovo centro Letta-Renzi-Calenda-Dimaio-Brunetta. Sanno già di perdere, ma a loro basta avere quel 27-28% per aspettare con pazienza (max 2 anni di legislatura) che cada governo Meloni-Salvini per offrire terza gamba alla Lega e governare i restanti 3 anni di legislatura. Purtroppo questi personaggi vincono sempre in qualche modo

    Piace a 1 persona

  18. Lo Zio : non ti preoccupare nipote quando avremo raggiunto il 51% i ladri saranno loro, sai questo è il Bel Paese.

    "Mi piace"

  19. Er Tronco dice: Travaglio ha omesso un particolare, ovvero che al governo con il pluripregiudicato di Forza Italia c’erano anche Conte & C. fino all’altroieri.

    Piace a 1 persona

  20. Ma gli 11mln di italiani che sono in grande sofferenza, chi li rappresenterebbe il PD, Letta? Ormai PD significa Partito Democristiano, ma quale sinistra? Ma x favore….

    "Mi piace"

  21. Dopo che il PD ha votato per il regalo di armi ai neonazisti ucraini, non vedo più differenze tra Letta e la Meloni se non che Letta è più ipocrita.

    Piace a 1 persona

  22. Io mi sto divertendo come un pazzo.
    Mi collego a @Paolo:
    Se il PD è quella roba lì, raccontata da Travaglio (e da quasi tutti i frequentatori di Infosannio), perché i 5s (e Travaglio, e i frequentatori di sopra) non dovrebbero esultare di non essere associati al loro “campo largo”?
    La domanda, per quanto mi riguarda, è naturalmente retorica.

    "Mi piace"

  23. “Mentre Letta nipote (tutto suo zio), parlava, sul suo profilo Fecebook la base indignata invocava Bersani e Conte. Ma lui stroncava sul nascere il dissenso (peraltro invisibile: in Direzione nessuno ha osato contraddirlo, come i bei tempi di Renzi):
    “Sul M5S i nostri elettori han dato un giudizio lapidario”

    Se volete divertirvi andate sul suo profilo , in pratica lo stanno LAPIDANDO ( lui )

    Partito Democratico
    Ieri alle ore 10:10 ·
    Difesa dell’ambiente, sostenibilità sociale, lotta al precariato, salario minimo.
    Dobbiamo lavorare per il futuro dei giovani, che è il futuro del Paese.
    Enrico Letta alla #DirezionePD

    Alessandro Faleni
    Enrico, stai sereno votiamo Conte. Buona agenda Draghi…

    Irene Scarpelli
    Sta ripetendo ciò per cui ha lottato Conte in questi mesi ma, chissà perché, non lo ha sostenuto e adesso lo considera un irresponsabile. Lei, invece, è un grande stratega… della catastrofe. Stia bene e sereno con la sua ammucchiata. Adieu
    1 g
    Lucia Cardicchi
    Che coraggio!😡
    Questi sono i punti di Conte.
    State facendo un grosso errore… fermatevi un attimo a riflettere… 😮

    Luciana Galletti Leonardo Guazzeroni
    Praticamente il programma del PD per le elezioni è lo stesso del M5S, poi una volta al governo si porta avanti il programma contenuto nell’agenda di Draghi. Disonesti.
    10 h

    Piace a 2 people

    • Il post della sig.ra Tracia conferma quanto detto. Da quando Letta ha deciso, giustamente o meno, di non allearsi con il M5S, invece di gioire e ringraziarlo, viene lapidato un giorno si e l’altro pure. A cominciare da Travaglio che fino all’altro ieri (e secondo me anche oggi, ma non lo può più dire) auspicava il fantomatico “fronte progressista”.
      Perché?

      "Mi piace"

    • Non sono riuscito a leggere un commento positivo, ma come fa il PD ad avere il 23% nei sondaggi? Mistero della fede!

      "Mi piace"