Superbonus 110%, l’alt del governo: stop ad altri fondi per nuove proroghe

(corriere.it) – Stop alla proroga del Superbonus 110%. Il governo avrebbe chiuso a qualsiasi ipotesi di prorogare le misure dell’incentivo. Insomma, non vi sarebbe la disponibilità a mettere in campo ulteriori risorse per finanziare le proroghe. Secondo quanto è emerso il 28 giugno nel corso della riunione tra la maggioranza e l’esecutivo alla Camera (le criticità di copertura delle misure sono state illustrate dal capo di gabinetto del Mef, Giuseppe Chiné), vi sarebbe invece la disponibilità a verificare la possibilità di allargare le maglie del meccanismo delle cessioni, ampliandolo ad altri soggetti oltre alle banche, con la sola esclusione delle persone fisiche.

L’apertura sulla cessione del credito

La situazione Superbonus si fa quindi più ingarbugliata: era già piuttosto seria, con i dati Enea che avevano rivelato come a maggio scorso i 33,3 miliardi stanziati dal governo per il Superbonus, e che dovevano bastare fino al 2036, erano già esauriti, a fronte di richieste che hanno toccato quota 33,7 miliardi. Adesso lo stop alle proroghe. Ma il caos Superbonus non è dato solo dai fondi insufficienti: c’è il problema del caro materiali, dei ritardi nei lavori e, soprattutto, dalla paralisi del sistema della cessione dei crediti d’imposta da parte delle banche. Per quest’ultimo punto arriva dunque ora l’apertura del governo: obiettivo sbloccare il meccanismo e allargare le maglie dei soggetti, diversi dalle banche, ai quali poter cedere il credito fiscale e aiutare così migliaia di famiglie e imprese.

7 replies

  1. E questo governo sarebbe quello a cui Grillo ha giurato ‘fedeltà’? Ma ci rendiamo conto?

    Buffoni. Tutti.

    Bonafede? FATTO

    Bonus? FATTO

    Art.11? FATTO

    Piace a 2 people

    • Grillo avrebbe detto al sociologo De Masi che non si esce dal governo perché Draghi, fino ad oggi, ha soddisfatto tutte le sue richieste politiche. Sarà stata pure questa una sua richiesta?

      Piace a 1 persona

  2. Ma fare i controlli prima di erogare soldi !! Costa troppa fatica ? Non si può piu ascoltare di tutte queste truffe ; reddito di cittadinanza, e quota 110 ! Ma i controlli si fanno prima di erogare soldi !! Continuare a dire che lo stato viene truffato ha evidentemente un solo chiaro messaggio politico !

    "Mi piace"

  3. Finalmente, una buona notizia.
    Ora bisognerebbe discutere di un sistema più intelligente per incentivare efficienza energetica e rinnovabili.
    Potrei parlare di questo con voi ma qui il confronto è deprimente.

    "Mi piace"

    • Andreaex e smetti di parlare di superbonus per carità.. Critica tutto ma astieniti da fotovoltaico e superbonus.
      Quale buona notizia!! Se non ci sono più soldi come fai ad ampliare la platea di cessione del credito??? Chi è che si accolla i crediti se lo stato non ti rimborsa???? La genialata del superbonus sta che incentiva moltissimi lavori extra, le truffe del superbonus, ammontano al 3% della somma delle truffe (il 97% è derivato dai bonus era gentiloni- renzi)
      Come fa la platea ad accollarsi i crediti???? Che fai 3 kwp di fotovoltaico gratis al cliente per riprenderli in 5 anni di crediti di imposta??????? Cosi il fotovoltaico da €1800/kwp ti va a €4000/5000,00/kwp!!!!
      Questo è ammazzare tutte le piccole imprese del settore… Altro che rilancio…
      Saluti

      Piace a 1 persona

  4. Una legge per migliorare efficienza energetica del paese, che aumenta la quota di energia rinnovabile solare (e in un momento in cui aumentarla è vitale), migliora la resistenza ai terremoti delle case, che rilancia l’economia partendo dall’edilizia (una sorta di New Deal di Roosvelt), e l’occupazione, e che indirettamente da allo stato la possibilità di creare moneta parallela (se i crediti circolano, di fatto è moneta, e forse è proprio questo che da fastidio più di tutto)?

    Al governo non piace, ha altri investimenti che gli interessa fare,

    La legge era imperfetta?
    Tutto è imperfetto (a me per esempio il sorriso della Gioconda non piace), si poteva cercare di migliorarla invece che affossarla.

    Migliorare la situazione del paese?
    Non sia mai.

    "Mi piace"