Salvini attacca Di Maio: “Partorisce piani di pace che durano 3 minuti”

(Marco Nepi – tpi.it) – “Mi sono fatto carico delle assenze altrui”. Dopo le polemiche per il viaggio a Mosca, poi sospeso, e giorni di silenzio, Matteo Salvini passa all’attacco e lancia pesanti bordate contro gli alleati di governo. “Se io riesco a portare un elemento in più a Draghi ho fatto il mio lavoro. Se la diplomazia italiana è in mano al ministro Di Maio che partorisce piani di pace che durano tre minuti e poi vengono cestinati o che insulta le parti in conflitto… Ripeto mi son fatto carico delle assenze altrui”, ha detto oggi il segretario della Lega, dopo alcuni tweet in cui stamattina aveva detto di lavorare alla pace “alla luce del sole” a differenza di colleghi che “non muovono un dito” per arrivare alla pace “preferendo parlare di armi e guerra”.

Ai giornalisti, Salvini ha confermato di non avere fiducia nel ministro degli Esteri pentastellato e di guardare invece al capo del governo per una possibile soluzione al conflitto in Ucraina. “Draghi è il mio presidente del Consiglio, gli affido la via della pace, a meno che l’Italia non sia in guerra con la Russia, cosa che ad oggi non mi sembra. Se Letta e Di Maio arrivano al mio stesso risultato prima di me sono contento. Mi sembra che non stiano facendo nulla”, ha detto il leader della Lega, oggetto di forti critiche dopo la notizia dell’imminente viaggio a Mosca, organizzato all’insaputa dello stesso governo.

Durante il fine settimana Di Maio aveva invitato Salvini a mostrare maggiore “prudenza” su un tema “complesso” come la guerra in Ucraina, che non è un argomento “da tour estivo”, sottolineando che a parlare con Vladimir Putin dovrebbe essere il presidente del Consiglio. “L’importante è che siano rapporti trasparenti”, ha osservato ieri lo stesso Draghi.

“Il ministro degli Esteri italiano Di Maio ha partorito un ipotetico piano di pace senza padri né madri, disconosciuto da tutti, che è stato cestinato”, ha detto oggi Salvini. “Io non faccio il ministro degli Esteri, molto umilmente ho cercato di aiutare. Visto che parlare di pace e di dialogo soprattutto a sinistra terrorizza io sto andando avanti ad ascoltare e a dialogare”, ha aggiunto, commentando anche l’inchiesta aperta dal Copasir sul suo consulente diplomatico Antonio Capuano, che avrebbe organizzato la visita con l’ambasciata russa. “Non ho ricevuto convocazioni, ma mi sembra di

una gravità assoluta. Aspetto che mi chiamino. Io ritengo di una gravità assoluta entrare nel merito di impegni volti alla pace”, ha detto. “Se un capo di partito non incontra gente per arrivare alla pace è un fallito”, ha aggiunto Salvini, prima di sottolineare sui suoi canali social che il suo obiettivo è “portare la mia piccola parola di pace, per salvare vite” in Ucraina e “posti di lavoro in Italia”. “Basta con questo fango a reti unificate, non faccio niente né per soldi né per interessi personali. Se devo andar in vacanza non vado a Mosca”, ha detto in una diretta. “L’interesse nazionale italiano prevede la pace, non la guerra e altre armi”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

11 replies

  1. vuol dire che gigino è già passato al PD quale ragione avrebbe di critica se fosse ancora un 5s vistio come è ridotto il Movimento?
    Si avvicina il 2° mandato e piace tanto a B e a brunettolo!

    Piace a 1 persona

  2. Vorrei dire, ma non dico niente. Mi sono scoglionato a pensare che si possa dare credito a certi personaggi e ormai vale per tutti i politici. Basta, sta diventando una tortura. Sganciate la bomba nucleare e facciamola finita con questa umanità solamente dannosa. Lasciamo qualche remota tribù dell’Amazzonia e fanculo tutti quanti

    Piace a 1 persona

  3. Mi associo anch’io a Lucaz e Tonino B…..
    Purtroppo però temo che le due tribù boscimane rimaste essendo all’oscuro di tutti gli errori che abbiamo fatto negli ultimi 5000 anni li ripeterebbero uno per uno sistematicamente.
    Comincerebbero a combattersi con le lance per stabilire chi ė il migliore e tra altri 5000 anni anche loro avranno sostituito le lance con le testate nucleari.
    Ė proprio l’essere umano in sè ad essere marcio dentro.
    L’unica cosa positiva dell’odierna situazione è che se non altro abbiamo ormai informazioni sufficienti per sconfiggere ( almeno per ciò che mi riguarda) la paura della morte:
    Quando arriverà il mio turno lasciare questo mondo sarà un vero piacere!

    Piace a 1 persona

    • è proprio così!! è la natura umana ad essere uno schifo!! egoista, individualista, ambiziosa, disonesta e molto altro! di persone buone, oneste, altruiste, umili, ne vedo ben poche! e mi associo al pensiero della morte! sarà sempre meglio che vivere ancora e guardare un pianeta che sta morendo! la morte è una liberazione di questo ne sono sempre più convinta!!

      "Mi piace"

  4. “Draghi è il mio presidente del Consiglio, gli affido la via della pace…”

    Uhé, cazzaro! Due righe più basso. Tu, proprio tu, affidi al presidente del consiglio? Perché no, oltre ad affidargli compiti, perché non gli dai qualche ordine diretto? Che so, per esempio di lavare i vetri della sala riunioni prima del consiglio dei ministri! Sveglia: lui fa i suoi interessi e quel che cazzo i suoi padroni gli ordinano, del parlamento, dei ministri e dei partiti se ne frega. Affida stoXXXXX!

    Piace a 2 people