Crescete e moltiplicatevi

(“Crescete e moltiplicatevi” di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Gli iscritti 5Stelle votano sul 2 per mille: la mini- quota di imposte che i contribuenti scelgono di destinare a un partito. Finora il M5S si era autoescluso perché anche quello è un finanziamento pubblico, sia pur indiretto. Ma l’anno scorso, agli Stati generali (Conte era premier, non leader), decise di rompere il tabù, insieme […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

105 replies

  1. Crescete e moltiplicatevi

    (MARCO TRAVAGLIO – Il Fatto Quotidiano) – Gli iscritti 5Stelle votano sul 2 per mille: la mini- quota di imposte che i contribuenti scelgono di destinare a un partito. Finora il M5S si era autoescluso perché anche quello è un finanziamento pubblico, sia pur indiretto. Ma l’anno scorso, agli Stati generali (Conte era premier, non leader), decise di rompere il tabù, insieme a quello più importante dei due mandati (almeno per gli amministratori locali, vedi Raggi). È giusto che cada anche quello del 2 per mille? Secondo noi, sì.
    1) Quando Grillo e Casaleggio sr. dettarono la regola, i partiti arraffavano 200 milioni l’anno (1 miliardo a legislatura), aggirando il referendum sul finanziamento pubblico col trucco dei “rimborsi elettorali” (per campagne che costavano un quarto). Poi, grazie alla spinta del M5S, nel 2013 il governo Letta rimpiazzò quello sconcio con i più sobri fondi indiretti, fra cui il 2 x 1000 (lo Stato stanzia 25 milioni l’anno, ma ne spende solo 15 perché pochi contribuenti barrano la casella).
    2) Il 2 x 1000 incoraggia i partiti a mantenere un legame con gli elettori, unici arbitri del loro finanziamento: premiano chi fa buona politica, puniscono chi fa cattiva politica.
    3) In questo clima di restaurazione (vitalizi, immunità e bavagli vari), si vuole tornare ai finanziamenti diretti, con la scusa che sennò i partiti rubano (ma nell’èra Tangentopoli il finanziamento pubblico c’era, eppure si rubava più di oggi): meglio quello indiretto, modico, volontario e meritocratico, che un nuovo assalto alla diligenza.
    4) Le regole interne sono al servizio del partito, non viceversa. Alcune di quelle pentastellate, all’inizio, hanno portato al successo un movimento che non solo non rubava, ma predicava e praticava una politica sobria. Ora sono diventate un handicap, anzi un boomerang, nella politica “sangue e merda” che trasforma i virtuosi in fessi. Se un eletto 5S non può aspirare al terzo mandato, deve restituire parte dello stipendio e non può accedere a fondi pubblici, è più facile per gli altri partiti comprarselo promettendogli terzo mandato, stipendio pieno e fondi pubblici. Così il partito più virtuoso non solo ha tutti contro, ma li combatte con le mani legate dietro la schiena.
    5) La soluzione non è buttare le pratiche virtuose, ma aggiornarle all’esperienza attuale. Il 5Stelle perdono quasi tutte le elezioni intermedie perché non sono organizzati sui territori: per esserlo necessitano di risorse e, non avendo (per loro fortuna) grandi gruppi alle spalle, il modo più decente per reperirle è il 2 x 1000: mantenendo l’obbligo di donare ai bisognosi parte degli stipendi e derogando al limite dei due mandati per i parlamentari che lo meritano (purchè lo decidano gl’iscritti). Ciò che nel 2009 appariva un tradimento oggi si chiama crescita.

    Piace a 4 people

    • Per l’organizzazione nei famosi “territori”, magari basterebbe agli eletti M5S non recidere i ponti nel proprio collegio , bloccando o cambiando numero di telefono , considerando i propri elettori che sottopongono questioni concrete o punti di vista come seccatori .
      E questo vale sia per gli eletti in camera e senato, che per i parlamentari europei.
      Appena eletti Si montano la testa, questo è il problema . Oppure appena un leaderino nazionale li kaga leggermente, cambiano partito; del resto non è che gli eletti M5S vengono dalla luna , fino all’altro ieri votavano Pd, Fi, Ecc ecc.
      Oppure , eletti al sud, cambiano geneticamente e vedono le cose dal punto di vista del povero nord, perché se vuoi governare devi andare in quel posto al meridione, e’ una legge non scritta ma ferrea.
      In tutti i modi, sostanzialmente sputando in faccia ai propri elettori .
      Di che si lamentano?
      Il problema non sono i soldi che mancano.

      Piace a 1 persona

    • In questo modo decresceranno e si divideranno.
      Al referendum gli italiani dissero no al finanziamento pubblico dei partiti di qualsiasi tipo ed il movimento lo ha sottolineato per un decennio avendone vantagio elettoralmente.
      Il terzo mandato per la Raggi ,non in parlamento,era del tutto eccezionale in una situazione che aveva delle particolarità più uniche che rare. In parlamento il terzo mandato servirà ai “big” per essere confermati,rafforzare i propri legami con la casta, fortificare la propria nicchia di potere per restare li anche successivamente.
      A quel punto la metamorfosi sarà completa, potranno chiamarsi partito e perpetuare il malcostume dei propri predecessori dc,psi ,pd, fi ,lega etc…
      Questa si chiama abiura non maturazione !

      "Mi piace"

  2. Off topic, forse

    Il pd vola nei sondaggi (21/22%)

    Biuuuuup! Riavvolgiamo un attimo il nastro.

    2018, politiche.
    m5* 32%
    Si mette al governo con la lega che aveva preso il 17%. Dopo un anno (europee 2019) il m5* prende il 17% e la lega il 34%. Invertite le percentuali, anche se per competizioni totalmente diverse, questo va riconosciuto.

    Settembre successivo, Conte 2 (2019)
    Il m5* si mette col pd che aveva preso il 18% alle politiche (22% alle europee di pochi mesi prima).

    Veniamo ad oggi, dopo tutto ciò che sappiamo.
    Oggi il m5* viene dato al 16 scarso, mentre il suo coinquilino del “campo progressista” al 21/22%.
    Il m5* nel frattempo ha perso anche due importanti simboli, cioè Roma e Torino. Il pd ha cambiato segretario, uscito sbattendo la porta, e ha subìto due scissioni (calenda e renzi).

    Da queste pochi ma significativi dati, risulta evidente che chi si è avvicinato a vario titolo al m5* ha sempre e solo guadagnato, al contrario del movimento che è sempre sotto scacco e in affanno, anche per colpe proprie, purtroppo.

    Domanda: il problema del m5* è il 2×1000?
    Io credo che il vero e unico problema del m5* sia la sua totale incompatibilità coi partiti.
    Fine.

    Auguro alle signore e ai signori buon Natale!

    Piace a 1 persona

    • Un altro paio di cose
      Cosa fece di così straordinario la lega per passare in un anno dal 17 al 34 (e oltre) a parte fermare qualche barcone e ostentare rosari baciati in pubblico?

      Cosa sta facendo il pd di straordinario per tenere il campo e crescere, sia pur di decimali? Ma, dico, ci rendiamo conto che questo partito di m. è in crescita anche da immobile, morto?

      "Mi piace"

  3. Alcune regole sono irrealizzabili: il limite dei 2 mandati impedisce la formazione di personale politico esperto, 3.000 euro al mese per chi ha responsabilità dirigenziali a quel livello è una fesseria. Il problema VERO non sono i soldi, bensì trovare chi crede davvero in certi ideali e si vuole impegnare per essi. Poi, i traditori ci saranno sempre, purtroppo.

    Piace a 5 people

    • Sulle 3 legislature non sarei così convinto che sia una buona cosa. I limiti sono certi, i vantaggi tutti da verificare.

      "Mi piace"

  4. Caro ottimo Marco, ma un poco di memoria e due conticini sono così difficili da fare? Il movimento ha preso il 32% dei voti senza avere un euro in tasca. È stato votato anche per questo, ha dimostrato che si può fare buona politica senza soldi (di you remember Grillo?). Due mandati (ossia “appena” 10anni di vita) sono sufficienti per gli eletti per fare buona politica ben stipendiati. Dopo, che mettano a disposizione la loro esperienza e lavorino gratis sul territorio per avvicinare selezionare nuove generazioni di politici più capaci e competenti di loro. Ma mi sa che la poltrona e lo stipendio fa tanto comodo a chi è stato eletto, per cui ora è facile cambiare le regole del gioco in corsa tradendo i valori e motivi per cui sono stati messi li con delle fantastiche supercazzole da far rabbrividire il Conte Mascetti.

    Piace a 1 persona

    • “Due mandati (ossia “appena” 10anni di vita) sono sufficienti per gli eletti per fare buona politica”

      Per fare una dura opposizione sì, sono sufficienti 10 anni, che è quello che ci hanno impiegato per prendere il 32%. Poi per tutto il resto bisogna essere preparati.
      Ma possibile che non capiate l’importanza delle commissioni, delle giunte, e di tutto quello che devono saper fare bene?

      "Mi piace"

      • Gentile, si per me 10 anni sono più che sufficienti e gli eletti del movimento hanno dimostrato questo. Se poi non bastano, che vadano via e che vengano proposte persone più perspicaci. Cordialità

        "Mi piace"

  5. Tutti dimenticano, Travaglio incluso, che Grillo è Casaleggio hanno preso oltre 1 milione di € da Onorato, una sorta di Benetton delle tratte marittime.

    Tutti fingono di non saperlo, anche Travaglio.
    Affrontano l’argomento ma trascurano questo FATTO, come se fosse marginale.
    Eppure è cruciale, se prendi tutti questi soldi dai Benetton, dagli Angelucci, dagli Onorato, dai Parnasi… qualcosa in cambio dovrai dare.
    Lo capiscono tutti tranne i duretti e puretti del M5S (duri e puri mi sembra francamente eccessivo).

    Concordo comunque con Travaglio, non capisco nemmeno come si possa dissentire.

    L’alternativa al 2×1000 volontario e la donazione milionaria spontanea di un PRENDITORE in affari con lo Stato.

    Del resto come afferma Travaglio:
    “Il 2 x 1000 incoraggia i partiti a mantenere un legame con gli elettori, unici arbitri del loro finanziamento: premiano chi fa buona politica, puniscono chi fa cattiva politica”.

    L’elettore può punire il proprio partito non solo non votanfolo più ma dettando di finanziarlo.
    Dovrebbe essere l’unica forma di finanziamento dei partiti.
    Una mattutine di piccole donazioni volontarie e disinteressate rendono il partito dipendente dalle persone.
    Donazioni singole milionarie rendono il partito dipendente dai singoli donatori.

    E 2+2 =4

    PS: qualche duretto e puretto del M5S (magari anche ex), chiederà conto a Grillo e Casaleggio della donazione milionaria di un prenditore?
    Sta donazione è la mucca nel corridoio che nessuno vede.

    ll duro e puro Di Battista,

    Piace a 1 persona

      • Paolapci

        Ma di che parli tu!
        Che l’articolo sia uscito sul FQ ti risulta che io l’abbia negato.
        È proprio sul FQ che ho letto la notizia.

        Travaglio in questo ed altri editoriali sull’argomento “finanziamento” ha sempre omesso di parlare di questa donazione, evidentemente era un FATTO che disturbava la sua opinione.

        Anche Di Battista fa lo gnorri.

        Ed anche tu che voti un partito partitocratico che accetta questo sistema perché di questo sistema si nutre.

        "Mi piace"

      • Enzo, allora FQ cartaceo: settimana scorsa in due giorni successivi hanno parlato di TOti e dei suoi finanziamenti, il primo giorno, credo, si è parlato di questi 200 mila(era possibilista). Ricordo di essermi soffermata perché se scrivi che 90 mila vengono dati al pd vuol dire che parli di donazione, ma il fatto che si parlasse di Grillo mi ha fatto soffermare un secondo di più proprio perché non dicevano ai 5s.
        Se lo ritrovo ti dico meglio, li ho tutti i numeri, ma andarlo a cercare sarà un problema.

        "Mi piace"

    • E allora se lo hai letto sul FQ non si parlava di un milione.
      C’era scritto forse 200 milioni.
      Ah sì e poi dimentico la tua concezione di giornale: quando un argomento ti interessa vuoi che ne scrivano tutti i giorni tutti i giornalisti.

      "Mi piace"

      • Fai una ricerca sul web, a me risulta che tra Grillo e Casaleggio si siano intascati per più di 200.000 €, che non sono comunque pochi.

        Si accettano donazioni a 5/6 zeri da PRENDITORI e poi fanno gli schifiltosi per il 2×1000 di impiegati, operai, cittadini comuni che credono in un progetto?

        Siamo un popolo di buffoni.
        È questa la verità.

        "Mi piace"

      • Andreaex tu parli di 😦 se io do molti soldi a te, Onorato, di sicuro mi aspetto che tu mi dia in cambio qualcosa di più o molto di più domani o dopo domani, quindi sono ostaggio) succede che scoppia il covid e mr. Del vecchio sia uno dei primi che finanzia zaia per l’acquisto di macchinari: cosa si aspetta in cambio?
        Quando succedono cataclismi mondiali si allertano gli italiani a donare, in cambio di cosa?
        A me è successo di organizzare tornei per bambini, necessitando di soldi ho bussato alla porta di molti imprenditori ( 62 per trovarne 1 che mi facesse fattura €164,000 + iva)
        Come ho fatto? :credendo nel mio progetto ho esposto il mio sogno da realizzare, ho trovato molte porte chiuse, ma alcuni portoni aperti
        In cambio io non ho dato assolutamente niente. Non sono ne corrotto ne corruttore
        A te risulta che i 5s abbiano agevolato mr. Onorato? Se si gradirei sapere il provvedimento, grazie
        Saluti

        Piace a 2 people

    • Io devo fare una ricerca?

      Tu scrivi un milione quando sul giornale c’era scritto che “si parlerebbe “ di 200 mila.
      E poi che fossero un finanziamento lo hai aggiunto di tuo, perché non risulta e io devo fare la ricerca su una cosa che hai partorito tu?

      "Mi piace"

  6. Di Omicron non muore nessuno, dà solo due giorni di debolezza come una normale influenza. Malgrado questo ormai i governi sanno fare solo del terrrorismo perché la pandemia permette loro di calpestare i diritti democratici imponendo sistemi sempre più autoritari, per cui il Covid è diventata uno strumento di pessimo governo, usato per tagliare i diritti democratici, distogliendo l’attenzione della gente dalla distruzione progressiva della democrazia e della libertà perpetra dal governo contro il popolo a favore di pochi privilegiati che si arricchisono su tutti gli altri e sono impunibili per i loro reati.
    Un tempo si tenevano assoggettati i popoli con la paura del nemico esterno contro cui si indirizzava l’odio sociale, oggi in Italia si incita la gente a odiare due nemici interni: i no Vax e Di Battista, ma sono solo giochi sporchi e purtroppo c’è chi per ingenuità ed ignoranza ci cade in pieno, sfogando contro di loro tutta la sua acredine, senza accorgersi che i suo i peggiori impulsi sono manovrati astutamente e l’odio contro i No Vax come contro Di Battista sono usati dal governo come armi di distrazione di massa e di divisione sociale.
    Dal contro loro, invece di opporsi a questa degradazione progressiva del sistema,.Conte e Grillo giorno dopo giorno stanno proseguendo un suicidio progressivo che svendono come cambiamento utile e necessario distruggendo tutti i capisaldi del M5S, quello che lo rendevano unico e diverso da tutti gli altri partiti, così giorno dopo giorno votano alla fiducia tutti gli orrendi decreti di Draghi che diventano leggi anche grazie anche ai voti grillini, mentre non solo non si vedono da nessuna parte i controlli promessi ma addirittura il sistema diventa sempre più autoritario e antidemocratico anche grazie ai voti dei 5 stelle, che ogni giorno in modo peggiore uccidono se stessi mentre sono il puntello di un sistema autoritario e iperliberista che distrugge la democrazia italiana come ha fatto con la democrazia greca.

    "Mi piace"

    • come gli allarmisti, così pure i pompieristi, dovrebbero magari aspettare che prenda piede

      non so sa, o se ricorda, che si stavano domandando, gli esperti del settore non al baretto che frequenta,
      come mai in Africa il virus provocasse meno morti, e purtroppo la risposta tarda ancora ad arrivare,
      non è come nei quiz della tv che dopo 5 secondi si spinge il pulsante e forse c’è la soluzione

      questa nuova variante guarda caso è sorta proprio li, ed i casi accertati sono ancora relativamente pochi
      per poter dire qualcosa che abbia un senso, in entrambi i casi.
      co’ come se i vaccini attuali proteggano o non proteggano, anche se tutto un corri corri
      dei loro pr a dichiarare che proteggono, ma nel caso sono pronti a farne delle versioni r3 più adatte.

      che lo dicano in Sudafrica lo capisco, per loro è solo l’ennesimo problema che gli capita tra capo e collo
      ma che lo dicano gli antivaccinisti qui è veramente la solita antipatica disinformacja

      "Mi piace"

      • Ma di che parli Marchetto?

        La ‘sudafricana’, la ‘brasiliana’, la ‘lambda’, la ‘californiana’, la ‘napoletana’ ecc ecc.

        Aspettiamo? Sì.

        Ma se non ci sono stragi in corso, vuol dire che non è una variante così temibile.

        E niente, non ti ci entra in testa.

        "Mi piace"

  7. Sui MANDATI però mi fermerei a due.
    Due legislature non sono poche.
    Se i candidati sono persone colte e competenti che hanno avuto anche una formazione politica, non devono aspettare 30 anni per capire come funziona la macchina.
    Se il candidato ha letto 10 libri in tutta la sua vita vita e dice davanti alle telecamere “se io avrei”… non gliene bastano 10 di legislature.

    Quindi la regola non deve essere quella di aumentare il numero di mandati così al TERZO abbiamo gente esperta.
    E nemmeno quella di far fare il ministro o il parlamentare alla manipolatissima “casalinga di Voghera” come ha sempre voluto lo psicogrillo.

    Ma che cazzo vi siete bevuti?
    Nominate la casalinga di Voghera perché è una di noi, eppoi non la volete più fuori dal Parlamento così si accultura?

    Volete 3 mandati? Fateveli pure ma vi vogliamo operativi (competenti e preparati) fin dalla prima legislatura.

    "Mi piace"

  8. LO SCIAGURATO REGRESSO IDEOLOGICO DEL M5S, DA LIBERATORE DEL POPOLO A PRINCIPALE SERVO DEL FASCISMO DRAGHIANO- Viviana Vivarelli.

    Riporto Travaglio ma non sono affatto d’accordo con lui. Il popolo con referendum ha bocciato il finanziamento pubblico ai partiti. I partiti in modo subdolo lo hanno reintrodotto. Per 12 anni il M5S si è vantato di rispettare la volontà popolare e di essere l’unico che agiva in politica per un ideale e non perché era attaccato ai soldi. Conte non ha mai capito nulla di democrazia diretta e di 5 stelle. Ha preso un Movimento che era unico al mondo (a parte la Svizzera) e che doveva insegnare la democrazia diretta a tutto il mondo e,con l’aiuto di Grillo, sta scardinando tutti i capisaldi del M5S facendolo diventare come tutti gli altri partiti. In parallelo, il consenso popolare al M5S crolla sempre più e su uniici milioni di elettori , sei ormai non vanno nemmeno più a votare e sono la maggioranza, per cui di fronte a un crollo così vertiginoso di un partito la prima cosa da fare sarebbe stata autocritica e non aggredire i dissenzienti e trattarli come traditori,. Ma traditori di che? Quando il tradimento è stato perpetrato dall’alto! Malgrado l’evidente discredito sociale ai cambiamenti sciagurati di Grillo e di Conte, i più fanatici, invece di notare la regressione evidente che sta distruggendo il Movimento (siamo arrivati a votare persino la Cartabia e la privatizzazione dell’acqua, insieme al peggioramento del reddito minimo!!!), malgrado il rinnegamento evidente di tutti i principi e valori di Gianroberto, i fanatici si scannano dividendo il Movimento tra chi lo vorrebbe salvare e chi capisce solo l’ubbidienza fanatica al capo ed elogia anche i parlamentari grillini il cui unico compito è votare alla fiducia tutti gli orrendi decreti di Draghi che ogni giorno di più riducono la libertà e la democrazia, così che il M5S costituisce il puntello più forte del regime autoritario di Draghi e del suo liberismo di estrema destra. Gli ultras grillini sono arrivati perfino ad esaltare Di Maio che è passato dal sostegno ai gilet gialli contro Macron (il pupillo liberista delle banche) a dire che lui Macron lo voterebbe come che “Non c’è alternativa a Draghi” e hanno elogiato Di Maio come co-artefice. di un trattato italo-francese di cui non si sa una cippa e che Draghi ha stipulato in totale isolamento come del resto fa del tutto solo e autonomo qualunque cosa, infischiandosene di Ministri, Palamento, Corte dei Conti e Magistratura, in un regime che di fatto è fascista. Altro che controllare da dentro!!!???

    Piace a 1 persona

    • @Viviana

      Si parla del 2×1000, di come finanziare un partito o movimento, se coi pochi soldi di molti piuttosto che con tanti soldi di pochi.

      Il finanziamento ai partiti era obbligatorio ed in funzione dei voti.
      Il 2×1000 è volontario ed il cittadino smettendo di versarlo manda un segnale chiaro al partito prima ancora del voto.

      Non cogliere questa differenza macroscopica è grave.

      Non si capisce dalla lettura del tuo post quale sua la tua opinione sull’argomento (il 2×1000) trattato da Travaglio.

      A proposito, quando hai saputo che Grillo è Casaleggio hanno preso insieme oltre 1 monete di € dal Benetton del mare, ti sei indignata? Quanti post indignati hai scritto sull’argomento?
      O anche imbertarsi 1 milione di € dal Prenditore del Tirreno è il sintonia coi vecchi e sacri valori del M5S?

      E poi c’è pure chi crede che il M5S sua finito con “Draghi grillino”.
      Era finito molto prima ma a molti è servita l’ennesima cazzata del Duce Grillo per capirlo.

      "Mi piace"

  9. Il m5s ha fatto solo un grande, enorme, e spero non irreversibile errore: entrare nel governo Draghi.
    I 5 stelle vivono del voto di protesta, se togli quello rimane uno zoccoletto duro che però rischia l’inutilità al prossimo giro elettorale.

    "Mi piace"

    • Quanto dimentichi Patrick De Angelis!
      Votare a favore di Salvini no? Oltretutto senza nulla in cambio, per esempio cancellare il TAV in quel momento? Ritardare di un anno l’eliminazione della prescrizione dopo il primo grado? Essere gli zerbini della lega dimezzando il numero degli elettori? Nel primo anno espellere un sacco di gente che richiama ai principi fondatori del movimento? L’annacquamento del vino comincia dalla prima goccia che si aggiunge, non dalle ultime tre! L’ingresso nel governo Draghi è la naturale conseguenza di tutti gli errori pregressi. Conosci la storiella della rana che fa il bagno tiepido?

      Piace a 3 people

      • Scusa, ma hanno talmente tante colpe che dargliene di non loro non serve.
        Il voto in parlamento fu contro il tav, andarono sotto, ma non è che loro votarono sì.

        Piace a 1 persona

      • Mi accorgo che non sono stato per nulla chiaro. Sul TAV hanno aspettato troppo, quando ormai non avevano più merce di scambio e la lega aveva avuto tutto quello che voleva. Ritengo che non avrebbero dovuto votare a favore di Salvini sulla questione del processo, ma avendo deciso di farlo in quel momento avrebbero dovuto barattare il voto con la cancellazione del TAV. Non si fanno regali così grossi. Quel voto è costato tanto, tantissimo… e non ha avuto nulla in cambio.

        Piace a 1 persona

  10. Si dovrebbe notare che gli italiani votano più volentieri chi sta all’opposizione di chi governa e che in ogni governo a cui il M5S ha partecipato ha dimenticato in modo totale di occuparsi dello spazio informativo e divulgativo mentre cresceva l’astio di media contrari, manovrati troppo spesso dai suoi stessi soci di governo. Non basta fare ma è indispensabile far conoscere quello che si fa e far rispettare le alleanze, cosa che il M5S non ha mai saputo fare.
    Si dovrebbe ricordare che una volta che Conte ha basato tutto il proprio programma su un organigramma e la costruzione di un partito articolarto e verticistico, nasceva immediatamente la necessità di cercare soldi per la struttura sul territorio, gli stipendi e le altre spese, tutti conti che il M5S idealistico e non strutturato a mor di partito di Gianroberto escludevano a priori.
    In quanto a Paolo Diamante e alla sua richiesta di ‘personale esperto’. Ma per favore! Li abbiamo già visti i danni incommensurabili fatti dai cosidetti esperti. Almeno questa favola risparmiatecela

    "Mi piace"

    • Sei irritante, vieni qui a sproloquiare le tue convinzioni che prescindono dai fatti e pure dalla logica, anche quando ciò ti viene segnalato.

      Prima dell’avvento di Conte che “ha basato tutto il proprio programma su un organigramma e la costruzione di un partito articolarto e verticistico” facendo cosìnascere “immediatamente la necessità di cercare soldi per la struttura sul territorio…”

      DATTI UNA SVEGLIATA!!

      GRILLO E CASALEGGIO, BEN PRIMA DI CONTE, SI IMBERTAVANO DONAZIOJI MILIONARIE DI PRENDITORI IN AFFARI CON LO STATO.

      PRIMA DI CONTE!

      HAI CAPITO?

      Piace a 1 persona

  11. Per Andreaex
    Non prendo in considerazione le calunnie non provate, ci mancava solo che tu rispolverassi anche la falsa accusa del versamento di una mazzetta a Gianroberto dal Venezuela.
    Io ero una no global prima che Grillo scoprisse Casaleggio e ho partecipato alla democrazia diretta da prima del 2000 attraverso Lilliputh e le sue 900 associazioni di volontari. Quando è nato il M5S vi ho visto l’apertura politica necessaria a concretizzare a livello di Stato i miei ideali. Oggi non più.
    Sono stata una attivista del M5S dal 2009 e ho scritto 1900 numeri del mio blog Masada (20 pagg a numero) per propagandare la democrazia diretta.
    Oggi non mi riconosco nei mutamenti recessivi di Conte e nel tradimento di Grillo.
    Sono ovviamente contro il 2 per mille, che è stato uno dei vanti onorevoli del Movimento per 12 anni e ne ero fiera, e sono tuttora contraria tanto più che, per averlo, il M5S dovrebbe completare la sua trasformazione in partito, cioè omologarlo a tutti gli altri, cosa che lo ucciderà completamente, così che quando sarà pronto per la legge, i suoi elettori saranno diventati così pochi da rendere il versamento ridicolo.
    D’altra parte il grosso arriva ai partiti ormai dalle donazioni e dalla mazzette versate soprattutto alle fondazioni che sono un eccelente modo (si veda Renzi) per bonificare le mazzette staccandole dalla responsabilità di partito, che del resto ha fatto Salvini anche quando con un maquillage al nome ha staccato da sé l’obbligo doloso dei 49 milioni rubati agli iscritti.
    Mi piacerebbe che quando uno lancia insulti e calunnie su fatti non provati, non si limitasse a buttar fuori la propria cattiveria ma avesse anche la faccia di dire per quale partito vota, per la serie “lanci la pietra chi è senza peccato”!

    "Mi piace"

    • Le tue parole fanno a cazzotti con la logica, coi fatti e pure col buon senso.
      Confondi il 2×1000 con il vecchio finanziamento ai partiti, di che vogliamo parlare?

      "Mi piace"

  12. Viviana ma quale VENEZUELA, qui si parla di italianissime donazioni (o mazzette legalizzate, come preferisci), non stiamo ai Caraibi, stiamo nel Tirreno.

    "Mi piace"

    • @Viviana

      “Sempre soldi sono”

      Come se non contasse la provenienza del denaro, come se una donazione milionaria di un prenditore in affari con lo Stato, magari pure mezzo mafioso, sia equivalente ad una moltitudine di piccole donazioni di singoli cittadini.

      Siete dei bari, andate affanculo tutti.

      Modificate le opinioni a seconda del politico al quale leccate il culo, pro tempore.

      Ora vi piace Di Battista, antitetico a Conte, pertanto se a Dibba non piace il 2×1000, non piace neanche a voi.

      Siete più partitocratici dei partiticratici.

      Non riconosco in voi nessuna vera passione politica.
      E se la redazione di Infosannio mi dovesse bannare, meglio così.

      Almeno evito di perdere tempo a parlare con finti sordi.

      Sorprende il like di Castellana, pure lui evidentemente è salito armi e bagagli sul treno del Dibba.

      Siete falliti ancor prima di iniziare.

      "Mi piace"

  13. Il 2×1000 non impedisce nulla di ciò che Travaglio riporta dai punti 1 a 5.
    Anzi, fa venire l’appetito prima della fame vera, e ce ne accorgerete.
    Avete mai visto un partito non rubare perché c’è il 2×1000?!?
    Comunque, prendiamo atto che anche Travaglio ha fatto la mega-giravolta spaziale con quadruplo salto carpiato medio e scappellamento mortale a sinistra (ma moderato e liberale).
    Requiescant.

    Piace a 1 persona

    • Ma che cazzo di discorsi sono Frankie!?

      Nessuno ha detto che il 2×1000 è la panacea di tutti i mali!

      I partiti devono essere finanziati, almeno un po’.
      Il problema è la natura ed entità del finanziamento.

      Puoi solo scegliere se far dipendere la politica da una moltitudine di piccole donazioni disinteressate (2×1000) oppure da poche e ricche donazioni interessatissime (come fece il vostro caro Mo’ViMento prima di Conte, quando Grillo è Casaleggio – l’ho già scritto per caso? – si imbertano più di 1 MILIONE DI EURO dal Prenditore Onorato).

      L’alternativa è questa.
      Tu vuoi rinunciare al 2×1000 (impedendo a me di usufruire di questo sustema) senza impedire ai Benetton e agli Onorato le loro donazioni milionarie?

      Ma come ragionate, vi fate le canne?
      Se non ve le fate vi invito a farvele.

      La logica imporrebbe, se volessimo rendere la nostra politica più etica, che l’unica modalità di finanziamento debba essere il 2×1000, con un tetto massimo PERCHE NON È DEMOCRATICO UN PAESE DOVE IL 2X1000 DI UN BENETTON VALGA PIÙ DEL MIO 2X1000.

      Se ci fosse una legge del genere la LOBBY più potente sarebbe quella del POPOLO, non del PRENDITORE del Tabacco, delle Cliniche, dei Trasporti Marittimi e autostradali….

      Andiamo Sancho Panza, lancia in resta, ci sono altri mulini a vento da abbattere.

      "Mi piace"

      • Non me ne frega un cazzo di essere maleducato.
        Trovo il vostro tifo da stadio la peggiore forma di inciviltà, la peggiore forma di maleducazione.

        Venite qui a propagandare invece che a cercare un confronto aperto e sincero.

        Siete la parodia dei politicanti che a parole fingere di detestare ma a cui somigliate tantissimo.

        Lo ricordo per chi se ne fosse dimenticato: della vostra amicizia, della vostra inimicizia, dei vostri like, delle vostre critiche, non me ne frega un beneamato. Chiaro?
        Non cerco lo scontro ma non rinuncio ad esprimere quello che penso senza peli sulla lingua.

        Vendo qui solo per chiarire meglio le mie idee. Ho una idea e la metto sul piatto sperando che qualcuno la demolisca sulla base di un ragionamento logico e razionale. Così mi rendo conto se vale la pena cambiarla. Se le repliche sono deboli, come le vostre sul 2×1000, l’idea la mantengo.

        Non vengo per convincervi, vengo per convincermi.

        E poi non m’è sembrata una frase così offensiva, stai su Infosannio e ti fai chiamare Frankie, mica all’Accademia della Crusca col tuo vero nome.

        Cos’è che ti ha scandalizzato? La parola CAZZO?

        "Mi piace"

  14. Povero andreaex
    il tuo odio contro il M5S è talmente parossistico, scatta a molla al solo nominarlo tanto che attacchi anche chi lo critica
    sei veramente ridicolo!

    "Mi piace"

    • Viviana
      in queste 4 righe mi trovi totalmente d’accordo con te.
      Sicuramente l’amico é un fante di una qualche “bestia”

      "Mi piace"

      • Vaffanculo idiota!
        Rispondi nel merito demente (il correttore stava scrivendo “docente”, pensa un po’).

        In passato hai condiviso alcuni miei post, anche recentemente, ora sarei un prezzolato della bestia.

        Questa è volgarità, maleducazione, inciviltà. Delegittimare la persona rinunciando a discutete un argomento scomodo.

        I miei “andate a fare in culo” sono equi e solidali al confronto.

        "Mi piace"

      • andreaex
        l’inutile idiota dimostri di essere tu, un poveretto in cerca d’autore
        e un vaffa alla livornese te lo sei guadagnato ampiamente,
        mi fermo qui visto che il censore altrimenti banna,

        "Mi piace"

    • Lascia perdere, questo confonde dei contratti con una società di servizi (e non con una fondazione ad hoc) con cui un prenditore ha tentato di avvicinare un soggetto politico, senza peraltro avere ritorni dal punto di vista legislativo, con mazzette tout-court date come prerequisito per avvicinarsi ad un politico.
      Ve lo immaginate Toninelli sbracciarsi per favorire Onorato? A me risulta che sia successo il contrario, anche sui territori.
      Se ci sono responsabilità è giusto che chi le ha ne risponda e se ne assuma le conseguenze, detto questo ripeto prendiamo atto che anche Travaglio è diventato un prenditore di risorse pubbliche per il finanziamento del club privato (che tali sono i partiti) che più gli aggrada.
      Non mollare mai Viviana, c’è bisogno di persone come te. 👍

      "Mi piace"

      • FRANKIE
        ll fatto che il PRENDITORE DONATORE DI MILIONI non abbia avuto ritorni dal punto di vista legislativo non vuol dire un cazzo.

        Il fatto è la DONAZIOJE MILIONARIA di un PRENDITORE in affari con lo Stato a Grillo e Casaleggio.

        Una donazione che un Onorato o un Benetton può fare solo per interesse.

        Grillo è Casaleggio lo sapevano e quindi avrebbero dovuto rifiutare.

        È difficile da capire?

        Ti avventuri nelle distinzioni (di lana caprina) tra donazione al Partito e donazione alla fondazione connessa e trascuri il FATTO MACROSCOPICO di una politica che deve rendere conto a prenditori che spolpano il Paese da decenni?

        Sei serio?

        "Mi piace"

      • Ti esprimo tutta la mia solidarietà, evidentemente sei stato troppo bullizzato da piccolo e mobbizzato da grande per riuscire a esprimerti senza urlare, non te ne faccio una colpa.
        Soprattutto se non riesci a capire la differenza fra la difesa di un’idea e la difesa di una persona, figurati se difendo Casaleggio o tantomeno Grillo, che ho mandato educatamente a quel paese più volte, e che sono capaci eventualmente di esprimere le proprie ragioni e discolparsi nelle opportune sedi, se colpe ci sono.
        Cerca di allinearti al nuovo corso moderato e liberale, cerca di capire anche la differenza fra donazioni che uno fa di tasca propria e quelle che fa con le tasche di tutti e non rimettendoci nulla (e peraltro nulla risolvendo in termini di corruzione, anzi aumentando gli appetiti), e cerca da capire infine la differenza che c’è fra un nome che può sembrare un nick e un troll autentico.
        Cerca.

        "Mi piace"

      • Frankie, nella vita le ho prese e le ho date, anche a qualche bullo che da bullizzante è diventato bullizzato.
        Se parli di me non hai niente da dire.
        Infatti il tuo chiacchiericcio fa acqua da tutte le parti.

        "Mi piace"

  15. Il cambiamento del movimento oramai è in atto, il 2×1000 è l’atto finale.. no, c’è il vincolo dei due mandati ancora da risolvere.. poi l’ecatombe è totale!! Il movimento non esiste più… Quello che scatta nella mente dei parlamentari, anche i più “puri”, dopo un po’di tempo dentro ai palazzi, è qualcosa di inverosimile, l’ego si nutre di ambizione, quella malsana che offusca le menti e fa credere di essere qualcuno, questo accade proprio perché non sono nessuno!! Miserie umane 😡!!!!!

    "Mi piace"

    • E comunque i problemi del movimento, sono sì importanti ma nulla a confronto con i problemi dell’Italia alle prese con l’elezione di un presidente della Repubblica, che non definisco nemmeno!! Lo scenario italiano è veramente orribile!!

      "Mi piace"

  16. Sono d’accordo con quanto dice Andreaex.

    Dobbi sul terzo mandato perché se il M5s vuol qualificarsi per una forza che ha come obiettivo una politica pulita deve assolutamente far passare l’idea che 10 anni di rappresentanza nelle istituzioni è più che sufficiente ad una persona per tirare fuori il massimo della sua passione e della sua intelligenza e metterla al servizio dei cittadini che rappresenta.
    Andare oltre vuol dire sconfinare nella stagnazione ed è notorio che l’acqua stagnante marcisce.
    Il ricambio è un toccasana che impedisce al vecchio rappresentante di scendere i gradini che lo portano nel mondo oscuro della collusione e della corruzione e, dall’altra parte, il ricambio da modo alla politica di rinfrescarsi con volti nuovi e incontaminati.
    L’unica deroga la lascerei a situazioni come quella della Raggi che aveva un precedente come consigliera ma, come sindaca, aveva la possibilità di mettere al servizio dei cittadini quanto aveva acquisito nei suoi primi 5 anni di prima cittadina e cimentarsi con un secondo mandato previsto, peraltro, dalla legge che NON ne prevede un terzo.

    Sul 2 per mille di liberi cittadini che lo donano, si evita il ricatto dei ricconi privati che che non danno nulla senza ottenere. Credo sia inutile ribadire che i soldi servono eccome per tenere in piedi una struttura partitica o di movimento che dir si voglia.
    La sfida è quella di dimostrare SEMPRE che sono gestiti in onestà.

    Piace a 1 persona

    • P.s.
      Chiaro che nel caso un candidato che ha alla spalle 5anni di consigliere e 5 anni di sindaco, si candida per il secondo mandato e perde, dovrebbe dimettersi anche da consigliere comunale.

      "Mi piace"

      • Si chiama il metodo Cincinnato. Il vecchio Mancini – quello del famigerato congresso PSI all’Ergife – lo segui’ e fini’ la carriera come sindaco di Potenza, credo. Se la Raggi l’avesse seguito facendo tesoro dell’esperienza acquisita potrebbe passare ‘sti cinque anni preparando, ahime’: dal basso, la botta successiva coi colori il piu’ possibili vicini al prototipo che l’ha lanciata.

        (e mandare una cassa di vini a Ignazio Marino)

        "Mi piace"

    • Scusa non capisco perché i 5 anni da consigliera sarebbero da mettere al servizio dei cittadini per due mandati, mentre i 5 anni di opposizione in Parlamento non sarebbero da mettere al servizio per altrettanto tempo.
      E non ho capito nemmeno perché dovrebbe non fare più la consigliera visto che ha perso: come? Ora che sa dove si annidano le magagne ed essere inflessibile perché dovrebbe lasciare?

      "Mi piace"

      • Perché 15 anni sono un’enormità, Paolapci.
        Sia che li si abbia fatti in Parlamento che come consigliere comunale o regionale.

        La deroga di cui parlavo, a mio avviso, dovrebbe riguardare solo chi ha fatto il sindaco al secondo mandato dopo essere stato consigliere comunale al primo.
        Ma chi corre per il secondo mandato da Sindaco (dopo essere stato in Consiglio comunale 5 anni da consigliere e 5anni da Sindaco) e non vince, credo sia inutile che ritorni a fare il consigliere di opposizione. Lasci il posto a qualcun altro e torni al suo lavoro.
        L’apporto politico lo si può dare anche da esterni alle istituzioni. Partecipando alla vita di partito e sociale.

        "Mi piace"

    • Manca il bacino identitario per altra gente. Dibba deve cambiare idea sul due per mille e ritoccare qui e la’ il vecchio programma. fare le proprie ammende e poi chiedere che certe meccaniche espletate dal M5S (quali? maddai…) siano confermate come erronee. Quindi chiedere a Conte di accogliere le lettere di dimissioni di una manciata di nomi – Lui, in primis – ed in coretto con lui chiedere a Grillo di abdicare al Programma, quello con le Parole, mandarlo a fare il bloggista per i fatti suoi.

      "Mi piace"

  17. Oddio. Sono contro il 2 per mille.
    Eh sì! Perché prendere i soldi dello Stato che è efficientissimo nello spendere i miliardi, quindi figurati quei 10 milioni di euro che gli restano in tasca, e forse 1 milione che andrebbe ai 5s (abbundantis abbundandum), sai come saprebbe spenderli bene?
    Anzi, diamoli a Jorge Mario. Mi sa che quell’opzione non ve la dimenticate.

    "Mi piace"

  18. Tutto ‘sto casino per il 2×1000??
    Capisco i due mandati, vera trappola mortale creata dallo stesso M5S (ricordo parole di Grillo: se si elimina il limite il M5S prende il 5%) ma il 2×1000…

    "Mi piace"

  19. Prima c’era chi faceva campagna elettorale con mille euro, adesso la macchina partitica messa in piedi da Conte ha bisogno invece di sempre più soldi.
    Per carità, tutto legale, gli altri fanno peggio, quei soldi andrebbero spesi peggio, i soldi sono lì, perchè rinunciarci ecc ecc … però io vedo un movimento che senza soldi trovava soluzioni ai problemi lo stesso, e cresceva, ed era fatto di persone, e che ora invece ne ha sempre più bisogno.
    E lo stesso vale per i singoli parlamentari, che restituivano quasi tutto proprio per non diventare come i privilegiati che combattevano.

    E quando hai bisogno di soldi trovi subito qualcuno che te li offre in cambio dell’anima.

    Il miracolo al contrario: senza soldi sono arrivati al 33%, e coi soldi tornano a zero.

    Piace a 1 persona

    • Fabrizio, tu che segui da molto il M5S, puoi farmi sapere quanti soldi hanno preso Grillo e Casaleggio in DONAZIONI PRENDITORIALI?

      È possibile conoscere i donatori che hanno versato più di 5.000 €?

      Quanti sono?

      Hai dei link da inviarmi al riguardo?

      "Mi piace"

      • Non ne ho idea.
        La mia impressione comunque, e non ne ho le prove, è che non si siano fatti corrompere dal potere che infatti li ha sempre combattuti, almeno non fino al 2021.

        "Mi piace"

      • Bene, su un argomento così importante non sai nemmeno come si finanziava il movimento in cui hai tanto creduto, stiamo alle impressioni, ti pare normale?
        Quanta trasparenza vedi in ciò?

        "Mi piace"

      • “Finanziò Pd, Fdi e Casaleggio Associati”: i pm di Milano indagano sui soldi di Onorato
        DI DAVIDE MILOSA
        14 APRILE 2021

        Cifre a cinque zeri destinate alla politica o a chi deve interfacciarsi con parlamentari, ministri e commissari europei. Dal Pd a Fratelli d’Italia a Forza Italia. Partiti o società e fondazioni comunque riferibili alla politica. Poco meno di 2 milioni in cinque anni. Paga la compagnia di navigazione Moby dell’armatore napoletano Vincenzo Onorato, incassano in molti. Tra questi, 1,2 milioni, la Casaleggio Associati, creata dal figlio del fondatore del Movimento 5 Stelle. Circa 90mila euro vanno al Pd, 100mila al comitato Change che “ha sostenuto” il governatore della Liguria nonché, all’epoca, coordinatore nazionale di Fi, Giovanni Toti. Il libro mastro delle spese “politiche” di Moby che con la Cin

        https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2021/04/14/finanzio-pd-fdi-e-casaleggio-associati-i-pm-di-milano-indagano-sui-soldi-di-onorato/6165179/

        Piace a 1 persona

      • Beh, mi fidavo, in base a quello che dicevano e facevano.
        Un movimento che rifiutava i finanziamenti pubblici, milioni, e restituiva gran parte degli stipendi, altri milioni, mi dava fiducia.
        Non mi pare probabile che un gruppo, da un lato rifiuti una pioggia di soldi, e poi ne prenda (molti meno) per farsi corrompere).

        "Mi piace"

      • Fabrizio a che modo di ragionare è, non lo capisco.

        Non è una ipotesi quella che Grillo è Casaleggio abbiano preso DONAZIONI DA PARTE DI PRENDITORI.

        Tu ne parli come se fosse una ipotesi.
        Non credo…
        Suppongo…
        Ho l’impressione….

        Non devi dedurre il fatto, il fatto esiste in sé.

        "Mi piace"

      • Andrea io non ho modo di indagare, e non sono nell’ordine di idee di condannarli a scatola chiusa.
        Se salteranno fuori elementi che mi faranno pensare si sia trattato di corruzione o di reclutamento lobbystico, mi indignerò e li condannerò il doppio di quanto condanno renzi e compagnia, da cui me lo aspetto (e è provato che sia successo davvero esattamente questo).

        Una cosa che mi fa sentire abbastanza tranquillo, per ora (oltre al fatto che se rifiutavano montagne di soldi è difficile pensare che poi ne prendessero molti meno per farsi comprare), è che i media non hanno infierito, mentre se ci fossero ombre sarebbero già partiti con la rubrica quotidiana “i finanziamenti sporchi al movimento” da mesi, su tutte le tv e giornali.

        La tua sensazione è che si facessero corrompere, ho capito, ma ognuno interpreta le cose a suo modo.

        Detto questo, non credo fossero soldi per operazione di lobby (non so a che titolo li ha presi Grillo, spiegherà immagino, mentre Casaleggio li ha ricevuti come azienda per un lavoro da svolgere … apparentemente una cosa un po’ inopportuna, ma prima di condannare aspetto chiarimenti), ma in ogni caso per me M5S è finito, sempre per quello che dice e fa, a prescindere da quei soldi.

        "Mi piace"

    • Gentile, concordo. Questa dei soldi è solo una delle troppe giravolte spaziali stile Goldrake che purtroppo stanno seppellendo il fu movimento 5 stelle. Sic transit gloria mundi.

      Piace a 1 persona

  20. @fabriziocastellana
    Il M5S ha ottenuto il 33% NON perché era senza soldi. E se adesso i sondaggi lo danno al 15% (magari) NON è perché ci saranno, forse.

    "Mi piace"

  21. Io mi faccio le canne per cui credo di avere voce in capitolo. A parte che vorrei vedere qualche giornalista chiedere conto del nome Onorato a Di Maio, non a Conte, e con tutte le pezze d’appoggio, e’ adamantina la frase che si chiede se Benetton ha il diritto di valere piu’ di ciascun elemento della cittadinanza. Prima l’obbligo di qualunque trasparenza e solo dopo pensare a come rendicontare tutte le donazioni. Questo pero’ suona idealistico quindi al limite il 2×1000 fa meno schifo. Ma le leggi devono valere per tutti, quindi voi dovrete scegliere i rappresentanti che eleggeranno altri rappresentanti per rappresentare l’impegno dello Stato nel controllo delle leggi. Con questo Governo non gliela fate, non sarebbe il caso di cominciare a scrivere le Parole che volete sentir dette dai vostri rappresentanti prima di tutto? Programma !=De Luca

    Piace a 1 persona

  22. Tracia,
    se mi leggi, io mi riferivo all’articolo di pochi giorni fa in cui si parlava di Toti e dei suoi finanziatori-
    Allora, questo che riporti tu si riferisce alla Casaleggio associati (che fornisce dei servizi informatici, credo, infatti sono soldi fatturati, presuppongo), mentre la cifra cui mi riferisco io di 200 mila è quella che sarebbe andata a Grillo e su cui si sta indagando.
    Spero di essermi capita..

    "Mi piace"

    • Paola ,non sono in polemica con te , ho risposto alla richiesta di Andreaex ,
      “Fabrizio, tu che segui da molto il M5S, puoi farmi sapere quanti soldi hanno preso Grillo e Casaleggio in DONAZIONI PRENDITORIALI?”, si riferiva a Grillo e Casaleggio associati, non al M5S

      "Mi piace"

  23. Ero quasi tentato di sostenere il Dibba, nonostante i suoi limiti.

    Dopo avervi letto, dopo aver capito come ragionate (sempre che si possa parlare di ragionamento) ho cambiato idea.

    Vi ringrazio. Un nuovo livello di consapevolezza in questo videogame politico di ipocriti.

    Mi auguro solo che a questo giro poca gente si faccia prendere per il culo dal capopopolo di turno e dai suoi lacchè più o meno interessati.

    Siete il peggio della politica.

    Dopo aver letto i commenti di oggi per me non siete molto differenti dai berlusconiani, piddini, salviniani e compagnia.

    Grazie
    Grazie
    Grazie

    "Mi piace"

  24. I 5S meritano di perdere consensi, se i presunti elettori somigliano alla piccola, ma rumorosa, rappresentanza che qui scrivono.
    Quando hanno iniziato, la partitocrazia si divorava una montagna di soldi, legiferava pro domo sua e del CAIMANO, i conflitti di interesse erano nascosti dietro meravigliose parole.
    DOVEVANO distinguersi da tutti gli altri, per cui ecco le FAMOSE REGOLE, a cui i critici smerigliatori tritatutto (anche i cosiddetti) si appellano con i paraocchi. Era una assoluta novità, E HA FUNZIONATO finchè l’ESTABLISHMENT, il CAPITALE e il CIRCO MEDIATICO non si sono coalizzati PER DEMOLIRLI.
    Tempi e modi sono cambiati, occorrono altre modalità e strutture.
    Non si può certo pretendere che dopo 15, 10, 5 anni le persone continuino a regalare il proprio tempo, energie e soldi per spirito di sacrificio, sostenuti solo dalla propria rabbia e rivalsa.
    C’è bisogno di una nuova organizzazione, meno improvvisata, ma altrettanto snella, invece sembra che abbiano venduto l’anima alla GRANDE MERETRICE.
    Anche solo gestire un sito costa soldi, mettere una X sul 2×1000 non ti toglie niente e non ti arrichisce, ma permette di aprire un gazebo, avere una mail certificata, una SPID e mandare delle INFO senza svenarti.
    PRIMO, SECONDO, TERZO MANDATO, se per formare un buon tecnico occorrono almeno 15 anni, figurarsi un buon amministratore. ad esempio i primi tre anni della Raggi, sono stati pieni di errori, che sicuramente non ripeterebbe più, ma non c’era nessuno che la aiutasse veramente, e la Appendino non si butterebbe a corpo morto sulle trappole, che smaliziati funzionari le hanno teso.
    Ora sono tutti dei gigli, ma si sapeva e si doveva prevedere, che avevano imbarcato dei personaggi a dir poco discutibili, che continuano a dare armi e pretesti all’ orda delle iene rabbiose della propaganda anti 5S e anti Conte.
    Guardate alle ultime elezioni di Roma e Torino, quanto hanno speso tutti i competitori, persino una cacca di mosca come CALENDA ha speso più della Raggi, dov’ erano i suoi parolai attivisti volontari del giorno dopo?
    La RETE, INTERNET, IL BLOG dicono alcuni, ma avete visto quanto costavano le “BESTIOLE” di SALVINI e RENZI? Voi pensate che gli altri non si siano adeguati?
    vorrei tanto sapere quanto costano attualmente le “BESTIOLE” del PD e della MELONI, ma sicuramente tra qualche anno, arriverà qualche indagine a farcelo sapere, “col permesso della CATARBIA” nel frattempo il Mov 5S sarà estinto divorato dai DURI E PURI di turno, che facevano le pulci al 2xmille che già versavano agli altri.
    La legge dice proprio questo, se non scegli, i soldi sono comunque ripartiti secondo la percentuale delle altrui scelte.

    Piace a 2 people

    • Oh menomale, urgeva risposta organica.
      Oggi è toccato a me di doverli difendere, pensa!
      Va benissimo pensarla diversamente per carità, ma essere così ottusi anche no: che cavolo il due per mille!
      Ogni cosa diventa questione di vita e di morte e giù i giornaloni a prenderli per il q.

      "Mi piace"

      • ma veramente non se ne può più!
        tutti fermi al 2009!!! qualche era fa.
        Anche io 12 anni fa ero più gggiovane e piacente di adesso, potevo persino permettermi di scegliere chi invitare a cena.
        E il Dibba, va bene fare il bastian contrario, essere coerente con i propri principi, ma bombardare un giorno si e l’altro pure il quartier generale, potrebbe essere confuso con un Para(CULO)gone qualsiasi, invece di criticare genericamente il MOV, che faccia dei nomi e cognomi, altrimenti si potrebbe pensare che non ne abbia il coraggio o voglia nascordersi dietro accuse generiche.

        "Mi piace"

    • Apprezzo il tuo modo sereno e pacato di ragionare, a differenza di altri, per cui sarei interessato al tuo pensiero sulla seguente domanda retorica: quanto ha speso la Bestia di Renzi per il referendum del 2014? Milioni di euro.
      Aggiungiamoci anche l’universo mondo mediatico a favore.
      Quanto ha speso il Dibba in motorino, assieme alla dura e pura minoranza rumorosa? Qualche centinaio di euro di miscela per il motorino, peraltro sovvenzionata dalla gente ai comizi.
      Domanda: come è andata a finire?
      E perché è andata a finire così?
      La mia risposta è: c’era il PIENO CONSENSO popolare, di un movimento “povero” di soldi ma ricchissimo di idee.
      Perché forse non è chiaro che la politica sono le IDEE, la credibilità, l’esempio, la faccia da mettere in piazza, e non i soldi, perché se la politica fossero i soldi allora B. sarebbe ancora al 90%, e Renzi non certo al 2.
      Ed allora ritorno alle mie idee: prima di discutere di sovvenzionamenti pubblici alla politica, andrebbero fatti:
      – una seria legge sul conflitto di interessi;
      – una seria legge contro la commistione fra politica ed informazione.
      Quando si era al 33%, senza soldi, con tante idee e con il consenso popolare, questi obbiettivi erano ancora perseguibili con battaglie dure e pure dentro e fuori dal parlamento, oggi, con qualche spicciolo in più in tasca e con la testa e le piazze vuote, sono pura utopia.

      Piace a 1 persona

      • Giusto.

        La politica non può essere solo ‘i soldi’.

        Perché è a questo che la stanno riducendo, in un modo o nell’altro.

        Ad ogni modo, non sono contrario al 2×1000.

        Ma se poi ci lasci i Gigini a comandare, siamo punt’e a capo.

        "Mi piace"

      • il referendum c’è stato nel 2016, ma non importa,
        Renzi ha cominciato a spendere soldi non suo,i ancora quando era il portaborse di Pistelli, poi tradito come ha fatto con tutti.
        Il M5S è sempre stato senza soldi.
        Le campagne elettorali, per la maggior parte, le ha sempre fatte GRILLO
        La campagna di Di Battista è in quel solco, ma siccome ha funzionato, (ha bivaccato per la maggior parte davanti alla villa di Arcore), voi pensate che funzioni ancora e per sempre.
        Le leggi in parlamento vengono approvate a maggioranza.
        Con tutti contro, pur avendo il 33% sai cosa te ne fai? Ora con tutte le uscite (ottime le scelte dei candidati) a che percentuale sono rappresentati???
        La MAGGIORANZA ti vota contro, a meno che tu non dia qualcosa in cambio, come hanno fatto sia con la Lega che con il PD. Quando qualche CACCA ha cominciato a chiedere l’impossibile, Conte ha dato le dimissioni.
        Quelli che guardano al passato bucolico ottengono solo un bel TORCICOLLO.

        "Mi piace"

      • A me viene il torcicollo vedendo chi ho votato governare con B. e Renzi, prendendo sberle tutti i giorni dal monocrate. A te no?
        Invidio il tuo stomaco di ferro, la tua capacità di digerire qualsiasi cosa, ed auguro mille di questi (in)successi.

        "Mi piace"

      • “Ed allora ritorno alle mie idee: prima di discutere di sovvenzionamenti pubblici alla politica, andrebbero fatti:
        – una seria legge sul conflitto di interessi;
        – una seria legge contro la commistione fra politica ed informazione.”

        Con chi le fai se non hai il 50+1 per cento?
        perciò si deve trattare,
        chi si alza dal tavolo e non ha la forza per bloccare tutto deve trattare fino allo sfinimento, in queste condizioni chi si alza per primo ha perso.

        "Mi piace"

      • Ecco, se non si ha la pazienza di attendere un cambiamento di mentalità e consapevolezza all’interno della società, che non può che essere necessariamente nel medio-lungo termine, unitamente alle leggi elettorali porcata che non hanno consentito di governare in autonomia, iniziassero a trattare nella prossima legislatura, con il 12% se va bene, senza consenso popolare, totalmente ininfluenti.
        Possibilità di risultati su leggi del genere: zero.
        La Cartabia sembrerà un trionfo.

        "Mi piace"

      • Frankie
        io mi fermo qui
        del tuo ultimo post non ho capito una cippa
        si era partiti dal 2×1000 se non erro
        lascio ad altri ben più eruditi

        "Mi piace"

  25. “Con tutti contro, pur avendo il 33% sai cosa te ne fai? Ora con tutte le uscite (ottime le scelte dei candidati) a che percentuale sono rappresentati???”

    Parlamentari eletti M5S nel 2018 – 338

    2018/2020 47 parlamentati eletti M5S sono passati alla Lega, FI, FDL, IV perché delusi. Altri usciti gruppo misto e alternativa c’è.
    In totale circa 137 tra delusi e espulsi . Notare che i delusi che anno cambiato la casacca tra il 2018/2019 quando il M5S ha
    realizzato diversi importanti punti loro programma. Di cosa erano delusi ?
    Si cercavamo 6 senatori per governo Conte 2. Il Conticidio di Travaglio deve includere oltre alle manovre che sappiamo anche
    l’acquisto di questi finti grillini che si sono venduti sicuramente per completare l’operazione.

    Non guardo quasi più la TV, ma casualmente poco fa ho visto la Azzolina da Panella con Castelli (Lega) .
    Illazioni di Castelli su Conte :” Conte non è venuto dal nulla è un prodotto romano legato a certi ambienti”
    Quali ? “Eh certi ambienti , ma niente di illegale eh , ma certi ambienti fanno pensare”….
    Poi leggo che Letta dichiara che il salario minimo lo hanno chiesto loro, Salvini che ha salvato Natale, Meloni che scrive
    “Maria e GIOVANNI” , la nostra storia e la nostra identità non si cancellano”, ha cancellato Giuseppe ma vabbè, lei e cristiana e madre

    "Mi piace"