Altro che Quota 102, per i parlamentari i vitalizi scattano a Quota 70

Da Casini a Letta, da Gasparri a Salvini: ecco quanto incasseranno di vitalizio. E intanto paghiamo loro pure la pensione

(di Duccio Petroni – tpi.it) – Altro che Quota 100 o 102. Per il vitalizio ai parlamentari basta Quota 70. Mentre continua la discussione parlamentare sulle pensioni dei comuni cittadini, ai nostri onorevoli basta avere almeno 65 anni di età e 5 anni di contributi per assicurarsi l’assegno. Un privilegio se confrontato rispetto a chi, stando alle ultime bozze di Manovra, nel 2022 dovrà tagliare il traguardo anagrafico dei 64 anni con 38 annualità contributive faticosamente accumulate per assicurarsi la pensione. I dati parlano per tutti: secondo l’ultimo aggiornamento dell’Inps l’importo medio mensile della pensione di vecchiaia è di 1.271,04 euro.Nei casi dei nostri parlamentari in carica, invece, di quanto parliamo? Prendiamo Pierferdinando Casini, in Parlamento ininterrottamente dal 1983. Se nel 2023 non dovesse essere rieletto avrebbe accumulato ben 40 anni di mandato che gli consentirebbero di portare a casa un assegno mensile di circa 7.500 euro lordi. Poco più di un altro highlander della politica italiana: Roberto Calderoli…